Hywind, in Scozia il primo parco eolico galleggiante al mondo

18 Ottobre 2017 107

Ironia della sorte, a (quasi esattamente) un anno di distanza dall’annuncio della realizzazione del primo impianto sottomarino per la produzione di energia elettrica al largo delle coste della Scozia settentrionale, è ancora il Paese britannico a scrivere un nuovo capitolo nella storia del settore energetico.

Statoil ha infatti inaugurato oggi Hywind Scotland, il primo parco eolico galleggiante al mondo, capace di fornire 30MW alla rete nazionale. Riportato così potrebbe sembrare un numero “freddo”, ma se si traduce il dato spiegando che tale quantità di energia prodotta sarà sufficiente a coprire il fabbisogno di circa 20 mila abitazioni, ci si rende allora davvero conto della dimensione dell’impianto. Le turbine sono posizionate a 25 chilometri dalla costa di Peterhead, nell’Aberdeenshire, e sono alte 253 metri, di cui “solamente” 78 emergono in superficie. Si pensi che le catene che le tengono ancorate al fondo del mare hanno un peso di 1200 tonnellate.

“Hywind può essere utilizzato per profondità fino a 800 metri, permettendo così di essere applicate in aree fino ad oggi inaccessibili per il vento offshore”, ha spiegato Irene Rummelhoff di Statoil. “La lezione data da Hywind Scotland aprirà la strada a nuove opportunità di mercato globali per l’energia eolica offshore galleggiante”.

Statoil e il partner Masdar non si fermano qui: entro il prossimo anno è prevista l’installazione di un accumulatore al litio da 1MWh denominato Batwind che consentirà a Hywind di lavorare in modo ancora più efficiente ottimizzando la fornitura e limitando le intermittenze.

Il nuovo impianto non contribuirà solamente a ridurre l’impatto ambientale fornendo energia “pulita”: grazie a Hywind, Statoil intende infatti ridurre il costo dell’energia prodotta fino a 40-60 euro per MWh entro il 2030.

Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da TeknoZone a 465 euro oppure da ePrice a 568 euro.

107

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Svasatore

Fuori i dati.
Quello che dici non é vero.
É tutto nella media, l'unica cosa aumentata sono i casi di tumore e malformazioni rispetto a prima di Chernobyl, poiché nessuno era controllato.

Philip

Non commento più perché é inutile

Pip

Geniaccio, io sostengo il nucleare proprio perché conosco quello che succede dove non vivo. Credi che non sappia che alimentare Danimarca, Norvegia e simili con energia rinnovabile sia fattibilissimo?
Dovresti studiare un poco la situazione mondiale al posto di continuare a commentare...

Philip

Certo in pieno inverno...tu proprio non conosci le realtà in cui non vivi quindi meglio che taci

Massi91

infatti, radiazioni alte e persone che nascono con malformazioni + alte della media europea nonchè % di tumori più elevata

Massi91

infatti, la stessa cosa che dirai tra 50 anni.. e va beh.. era una centrale a fissione nucleare di 60 anni fa.. che ci vuoi fare?

Pip

Come no? Non hai notato che mi sono rallegrato del fatto che certi paesi riescono ad alimentarsi con energie rinnovabuli per una manciata di ore in periodi dove la richiesta di energia è inferiore alla richiesta media?

Philip

Visto che non capisci un c4zzo non ti risponderó nemmeno

ice.man

quali...esperto?

Razvan Sorin Dudas Cocos

Ah si, il mitico nucleare, la più costosa fonte di energia in assoluto attualmente (escluse alcune tecnologie rinnovabili ancora nuove come quelle che sfruttano il moto ondoso e delle maree), che richiede investimenti massicci, tempi biblici perchè nuova generazione sia completata, e che soffre di sovraccosti e ritardi immensi in praticamente tutti i nuovi progetti europei, americani o giapponesi. Il tempo del nucleare nei Paesi avanzati è ormai passato, sarà ancora utile nei Paesi emergenti, vista la notevole crescita del consumo energetico che ci sarà lì, ma non certo qui.

Svasatore

Mica solo quelli. Ci sono anche con tempi di dacadimento molto lunghi.
Sei sicuro che sia preparato per il tuo lavoro?
Forse é meglio che cambi, magari catena di montaggio.

Svasatore

Certo. Lo sai che ci sono dei vecchiotti che vivono ancora a Chernobyl e non se ne sono mai andato?

Pip

Direi che sono cambiate tante cose dagli anni 60 ad oggi, non credi?

Pip

Non parlo con vegetariani e animalisti perché già con loro ho parlato fin troppo e ho capito che con certa gentaglia è meglio non avere contatti, capisci adesso?
Poi, come ho già detto, se volete potete rimanere convinti che il mondo sarà alimentato dalle trottole, a me non cambia nulla. Magari così nella vostra ingenuità vi sentirete più Green...

Massi91

e questa sarebbe una giustificazione? quindi se tra 20 anni succede qualcosa alle centrali di 30 anni fa la tua risposta sarà e va beh, tanto è stata costruita 50 anni fa??

Massi91

Si quello si ma il nucleare li può creare per generazioni

Massi91

Ma sai com'è la situazione in ungheria? o in zone vicine alla centrale di Chernobyl?

ice.man

è proprio perchè li conosco che non li ho presi in considerazioni
lamia compagna lavora in PET
i radionuclidi che usano hanno un tempo di decadimento di poche ore
non possono essere trasforamti in armi di distruzione di massa
O tu credevi che usassero Uranio e Plutonio?!?!?!

Loris Piasit Sambinelli

chi non parla a priori con qualcuno non è che faccia una bella figura .... un po come portare a proprio favore delle ricerche del secolo scorso....

Pip

M1nchia! Addirittura 4 giorni con solo energie rinnovabili? Wow, caxxo!

nothingman

È un test.... Se funziona può scalare..

nothingman

Concordo... Tutti scienziati qua sopra....

Svasatore

Non hai capito una fava.
Ho inserito i vari settori che fanno uso di materiale radioattivo e che diventa scorie.
Nemmeno le basi.

Philip

Peccato che in Scozia le fonti rinnovabili forniscano già il 60% dell'energia attuale, che le centrali nucleari scozzesi dovranno essere chiuse entro il 2023 come da piano varato dal governo ed entro tale data tutta l'energia verrà da sole fonti rinnovabili. Qui in Scozia abbiamo eolico, idroelettrico, centrali a maree e a moto ondoso e solari. Inoltre sempre entro il 2023 anche le auto diesel e benzina saranno bandite. Abbiamo avuto già dei giorni (3 per la precisione) durante lo scorso inverno in cui il 100% dell'energia per il paese é arrivata per il 100% dall'eolico. Mentre in settembre per un giorno tutto il fabbisogno energetico del paese é arrivato dalle centrali galleggianti a maree e onde... Il tuo nucleare mettitelo dove non batte il sole

Tony Musone

se per animalista, s'intende colui che difende gli animali contro lo sfruttamento gratuito degli uomini, ebbene, lo sono e non sono vegetariano, anche se, mangiando carne e derivati un paio di volte al mese o meno e pesce azzurro settimanalmente, potrei dire che la mia dieta è decisamente orientata verso quel tipo di alimentazione pur rimanendo di fatto un onnivoro ;)

Fabio

Sono poi solo 5 per ora. Comunque, essendo mare aperto, molto a nord, credo non sia nemmeno un ostacolo per uccelli vari.

Pip

Aspetta, so che non c'entra nulla, ma devo chiederti se sei animalista e/o vegetariano.
Chiedo perché io con loro non voglio discutere di nulla...

Tony Musone

secondo me dovresti aggiornare le tue fonti e rassegnarti ;)

http://ec. europa. eu/eurostat/statistics-explained/index.php/Energy_production_and_imports/it

https:// windeurope. org/wp-content/uploads/files/about-wind/statistics/WindEurope-Annual-Statistics-2016.pdf

p.s.
dato che ti piacciono le metafore, dire che il nucleare è sicuro sarebbe come dire che siccome il rischio di contrarre l'hiv con partner occasionali e rapporti non protetti è mediamente dello 0,06% allora non si corrono pericoli ;)

p.p.s.
cacciatori e pescatori sono la stessa faccia di una sola moneta ;)

mytom

se tu fossi un gabbiano ti daresti la risposta da solo...

scherzo ovviamente, non sono contro l'eolico, però un'opera così mastodontica mi sembra sproporzionata per i consumi di ventimila famiglie.

Markk

É stato già afferrato da tempo, non ci vuole chissà che per sapere che la nucleare è >> l'unica << che può fornire così tanta energia ad oggi, ma produce >> scorie radioattive. In futuro << però potrebbero produrre simili quantità di energia le rinnovabili, a patto che si migliorino i rendimenti e si scoprano tecniche più "fruttuose". A quel punto, sarebbe meglio usare la nucleare o le rinnovabili (che non producono scorie radioattive), se entrambe producessero la stessa quantità di energia nello stesso intervallo di tempo?

Fabio

Adesso delle pale eoliche galleggianti in mezzo al mare vorrei sapere come deturpano la natura.

Ksclero

vedo delle gran discussioni qui sotto....ragazzi forse è meglio che torniate a parlare di telefoni...

ice.man

i chip sono riciclabili al 100% in fonderia

ice.man

a pasquetta 2014 l'italia intera è stata alimentata SOLO con energie rinnovabili
la Danimarca è al 80% già adesso
l'Islanda supera il 100% (grazie supratutto al geotermico)
nel Marocco col progetto NOOR su un area di 14kmq (menu di francobollo rispetto al deserto) produrrà a regime 580MW

Pip

si, lo penso proprio, visto che il bisogno di energia mondiale cresce molto più della capacità (nulla) di produrre energia rinnovabile.
Come ho detto in un altro commento: continuate a credere che un paio di trottole e qualche metro quadro di pannelli solari sarà sufficiente ad alimentare il mondo, a me non cambia nulla, so già come andrà a finire...

ice.man

ma ti rendi conto che stai mischiando mele con bulloni?!?!?
cosa c'entra la spesa di sicurezza in ambito sanitario?!?!!?
a parte che Nel 2013 il valore percentuale della bolletta energetica sul PIL è stato pari al 3,5%.
mentre quello sanitario totale (pubblico e privato) è stato 7,9%
.
detto questo....quanto costano i controlli antiterrorismo su delle pale in menzzo all'oceano?
ZERO perchè non puoi trasformarle in armi di distruzione di massa

Tony Musone

- ma per perorare la causa (persa) del nucleare credi davvero che un documento redatto nel 1999 possa essere d'aiuto?

- leggo in un altro tuo commento che ti terresti volentieri le scorie sotto il letto e allora hai solo da sperare che il deposito unico italiano per le scorie radioattive sia proprio dove desideri ;)

Pip

Vedo che il concetto non è stato assolutamente afferrato, anzi...

Markk

Per questo si deve fare ricerca sulle rinnovabili per renderle utili. Zero ricerca = fonti rinnovabili con zero potenzialità

Svasatore

Costo della sicurezza nullo, mica ci metti solo le tue.
Fatti i conti quanto potranno costare le guardie divise per decine di centrali, migliaia di ospedali, esercito e privati.
Ti ripeto, non é zero ma é un nulla rispetto alle cifre in gioco.

Alberto

Fermi si sará rivoltato nella tomba

zzzz

e con i venti che soffiano dalla nostra parte in caso di fuoriuscita: geniali nel fare i loro interessi

zzzz

WIN!

Pip

Come ha appena detto Alberto, è stupido e insensato pensare che il mondo verrà un giorno alimentato da pale eoliche e pannelli solari

Nel 2006 il mondo consumava 15TW, ossia 15.000 GW, o anche 15.000.000 MW

Questo parco eolico produce 30MW, quindi per soddisfare l'energia mondiale solo con rinnovabili, servirebbero 500.000 parchi eolici simili.
CINQUECENTO MILA, bazzecole...

Alberto

Chiediamo alla sogin?

M_90®

si parla tanto di proteggere l'ambiente, la natura, di non alterarla e poi andiamo a piazzare pale eoliche in mezzo al mare per coprire il fabbisogno di 20k case. baaaah

Alberto

Immagino che intenda dire che non ti basta il vento e la luce a produrre enrgia

Alberto

Infatti è stata una Stupiditá incredibile fare il referendum...poteva esserci un solo risultato dopo l'incidente.

ice.man

gli studi geologici posso essere accurati finche ti pare, ma in 100.000 anni il pianeta terra cambia
inoltre qui si parla di impatto ecologico delle centrali eoliche...non capisco cosa c'etrnino quelle a carbone!?!?

Vash 3rr0r

Si lo avevo sentito, ma pare che vogliano intervenire anche su quello perchè disincentiva l'utilizzo di energia alternativa.
Io sono favorevole alle energie alternative, trovo di una cecità e stupidtà incredibile il referendum che venne fatto in italia nel 87 contro il nucleare: ora ci ritroviamo ad acquistare energia dalla Francia che ha pure una centrale Nucleare al confine col nostro paese..

Sony

Recensione Sony Xperia 10 Plus: il display 21:9 non basta

HDMotori.it

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Alta definizione

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Samsung

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri