ZTE Axon M (Multy) ufficiale: caratteristiche, prezzo e video

17 Ottobre 2017 10

ZTE Axon M è adesso ufficiale, il primo smartphone dell'azienda con doppio display che può ruotare e gestire due app contemporaneamente. Sebbene sia un prodotto particolare, è ovvio che si rivolge ad una nicchia di appassionati visto che la cerniera non permette di unire realmente i display e che le funzionalità non sono proprio ottimizzate al momento. Un anticipazione comunque di quello che vedremo probabilmente il prossimo anno e un tentativo di distinguersi. 

Il peso di 230 grammi non passa certamente inosservato e con poco più di 3000mAh sarà difficile avere un'autonomia importante con due schermi attivi. Le altre caratteristiche le trovate a seguire. Disponibilità entro fine anno in alcuni mercati USA e Giappone.

Manca soltanto un giorno alla presentazione ufficiale dell'atteso ZTE Axon M (Multy) e, dopo aver ricevuto la certificazione FCC, arriva anche quella Wi-Fi Alliance che si limita a confermare la versione del sistema operativo, Android 7.1.2 Nougat, oltre la presenza della connettività WiFi dual band (2.4 e 5 GHz).

Per chi non lo conoscesse, l'Axon M dovrebbe essere uno smartphone pieghevole molto interessante dotato di due display ruotabili Full HD che possono essere uniti formando un unico pannello da 6.8 pollici con risoluzione massima di 1.920 x 2.160 pixel. Secondo quanto emerso fino ad ora, sarà mosso da un SoC Qualcomm Snapdragon 820/821 accompagnato da 4GB di RAM, 32GB di memoria interna e da una batteria integrata da 3.120 mAh


Implementerà anche una sola fotocamera da 20MP sfruttabile sia frontalmente che posteriormente in base all'apertura della scocca del device.

Purtroppo, lo ZTE Axon M dovrebbe essere una esclusiva AT&T e quindi non arrivare mai nel nostro mercato. Potremo fornirvi informazioni più precise domani, 17 ottobre, dopo l'evento che si terrà a New York.

 

Clicca sulla immagine per consultare il documento completo
Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Tecnosell a 499 euro oppure da Unieuro a 548 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
leleapixel

Senz'altro una prova di creare qualcosa di nuovo.
Non sembra neppure malaccio.

Emidio Spagnuolo

Più che trovare soluzioni per le aperture a libro facendo in modo che diventino un Pad, io cercherei di trovare il modo di una apertura tipo "Startac" per ridurre le lunghezze di queste tavolette che nn entrano più in tasca.

sardanus

a parte la grandezza (che comunque non è da considerarsi tale visto che non viene sempre usato in modalità dual screen), è la gpu che fatica parecchio, il display è visto come un unico 2160x1920 (pienamente supportato da sd821 che supporta fino al 4k uhd), dunque la gpu calcolerà quei pixel anche quando il secondo display è spento perché la circuiteria lo spegne, ma la gpu intende quei pixel come anneriti.. dunque, a prescindere dalla grandezza del pannello (intero e non) sto smartphone consumerà più di altri smartphone dotati di display 2k

sardanus

in un telefono, il display (inteso vetro touch display e il relativo frame di supporto) è il componente che generalmente pesa di più, dopo la batteria

Andreaizen

Perché è una stronzata

Di Effe

Se eliminassero totalmente il bordo di contatto dei due display in modo che se ne percepisca la continuità .... Potrebbe essere l uovo di colombo e potrebbe essere davvero interessante.

Volpe

Perché solo 3 commenti? o.o

Domenico Ags Impianti Piscitel

come è possibile che pesi cosi tanto? un meccanismo cosi semplice ed un secondo display aumentano il peso di 100 grammi?

Eragon _TRG

Una 3100mAh per un 6.8" non può bastare... Ci potevano sinceramente ficcare dentro anche una 4500-5000mAh, non mi immagino nemmeno il drenaggio della batteria di questo dispositivo

failax

Interessantissimo, speriamo arrivi anche dalle nostre parti.

Quale Motorola scegliere? Il punto sulla line up a metà 2020 | Video

Recensione Google Pixel 4a: finalmente è arrivato (o forse no)

Recensione OnePlus Nord: sotto i 400 Euro è lui il migliore

Recensione Asus Rog Phone 3: è il miglior Gaming Phone ma convince per altro