Qualcomm vs Apple: chiesto il ban di produzione e vendita degli iPhone in Cina

15 Ottobre 2017 300

Qualcomm torna a chiamare in giudizio Apple in un nuovo caso giudiziario, attivato questa volta nel mercato cinese. La materia del contendere è sempre la stessa: in estrema sintesi, riguarda i brevetti utilizzati da Apple e per i quali Qualcomm chiede il pagamento delle licenze. Apple dal canto suo ha più volte ribadito che si tratta di richieste inaccettabili.

La vicenda non sembra destinata ad aver fine: come riportato venerdì scorso da Bloomberg, Qualcomm ha chiesto al tribunale di Pechino il 29 settembre l'interruzione della produzione e della vendita degli iPhone, tornando a riaffermare la violazione dei brevetti in suo possesso: Apple utilizza tecnologie inventate da Qualcomm senza pagare per farlo.

Si tratta nello specifico di tre brevetti su standard non essenziali, relativi alla gestione energetica e alla tecnologia Force Touch. Christine Trimble, portavoce di Qualcomm, ha dichiarato che tali invenzioni sono solo alcuni esempi delle numerose tecnologie Qualcomm utilizzate da Apple per migliorare i suoi dispositivi e i suoi profitti. La risposta di Apple non si è fatta attendere:

Nei numerosi anni di continue trattative con Qualcomm, non si è mai discusso di questi brevetti. Come molte altre manovre in tribunale, riteniamo che anche questa fallirà.

Qualcomm mira, evidentemente, al bersaglio grosso, tenuto conto che la maggior parte degli iPhone sono prodotti in Cina e che la Cina rappresenta uno dei mercati più importanti per Apple. Riuscire ad ottenere il blocco di vendite e produzione in tale mercato darebbe un importante vantaggio al chipmaker, ma per analisi più accurate bisognerà attendere il giudizio del tribunale cinese chimato in causa.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 518 euro.

300

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Darkat

Come fa una sentenza ad essere emessa ma mai attuata? XD ma che stai a di? La sentenza riguardava un unico venditore locale, Zoomflight che, che ha dovuto ovviamente eseguire la sentenza, poi ribaltata dalla corte d'appello, ma la sentenza è STATA EMESSA A FAVORE DEL BAN. Cioè questo è un dato di fatto indiscutibile e stiamo ancora a discutere arrampicandosi sugli specchi, io ho detto, ripeto, che il tribunale si era pronunciato a favore di un ban anche se mancavano totalmente prove, capisci che lo hanno fatto unicamente per favorire un produttore legale? E giriamo da giorni intorno a sto fatto con cose che non c'entrano nulla.
Sulla questione dei prezzi, questo è quello che dice Apple, Qualcomm non sostiene la stessa tesi, del doppio dei prezzi. Io trovo abbastanza giusto che il produttore faccia pagare in base al valore dell'azienda, in ambito aziendale è normalissimo, Apple ha guadagni molto più alti da iPhone rispetto a Samsung sulla serie Galaxy, quindi...in più non è vero che Apple sta pagando, ha smesso totalmente di ripagare i suoi fornitori che anticipavano le royalities per Qualcomm che a loro volta hanno smesso di pagare quest'ultima non avendo il ritorno di Apple, quindi attualmente Apple sta continuando ad usare le tecnologie Qualcomm senza pagare.

Girmi

Ripeto, i link?

Tu continui a confondere l'emissione di un'ordinanza con la sua attuazione.
L'ordinanza fu emessa ma mai attuata.

Se non ti è chiaro questo punto, c'è poco da continuare a discutere.

Sul resto, il problema è che Qualcomm chiede ad Apple, per alcuni dei suoi brevetti, cifre che sono molto più alte di quelle che chiede ad altri produttori che usano gli stessi identici brevetti. Non parlo di questi brevetti ma di quelli che hanno dato origine a tutta la diatriba.

Sui prezzi, non è vero che Apple non stia pagando, anzi.
Apple ha sempre pagato quanto chiesto da Qualcomm, ma ora chiede che gli venga restituito un miliardo di dollari che è la differenza fra quanto Qualcomm chiede ad Apple e quanto chiede agli altri produttori.

Secondo te, esiste una giusta motivazione per la quale Samsung dovrebbe pagare la metà di Apple per gli stessi identici brevetti o chip?

Ciao

Darkat

Ripeto per l'ennesima volta: quello che io dico è che il tribunale accettò il blocco delle vendite, poi revocato ma dal ricorso ma accettato in pieno durante la prima sentenza, è un dato di fatto, che Apple non blocco le vendite è un'altra storia, ma il blocco c'era.
Per quanto riguarda Apple, il comportamento dell'azienda è estremamente scorretto, tanto quanto quello di Qualcomm, sta usufruendo delle tecnologie di quest'ultima senza pagarle perché non ritiene equi i prezzi, in quale mondo questo risulta accettabile?? Se non ti trovi bene usi altro, sicuramente non fai un gioco di forza attraverso tribunali e i produttori per costringere Qualcomm a piegarsi ai tuoi desideri, non è assurdo tutto questo? Se non stessimo parlando di Apple ma di qualsiasi azienda di media grandezza chiunque avrebbe dato ragione Qualcomm qui, quanto stronz@ possa essere ha diritto di fare i prezzi che ritiene opportuni, ma siccome parliamo della mela, che invece si sa fa i prezzi per i poveracci, allora è tutta un'altra storia.

Matteo85_b

In quelle Intel non compare il problema non è sull'acquisto del modulo finito (poi magari sbaglio)

Cupertino affida la realizzazione dei componenti di iPhone e iPad Cellular, tra cui Foxconn, Pegatron, Wistron e Compal.

Il complesso anello di rapporti tra Qualcomm e Apple
Per capire meglio come si è arrivati a questa situazione di tensione tra le due società, proviamo a riassumervi brevemente le meccaniche che stanno dietro a questa vicenda.

I produttori citati sono responsabili del pagamento delle royalties a Qualcomm, al fine di utilizzare le sue tecnologie per realizzare i componenti richiesti, i quali a loro volta vengono acquistati da Apple che paga, in maniera indiretta, i costi di licenza sostenuti dalla filiera produttiva. Parte di questa spesa viene, in seguito, rimborsata da Qualcomm alla società di Cupertino, grazie ad un contratto stipulato tra le due società.

Nel settembre del 2016, Qualcomm ha interrotto i rimborsi verso Apple, la quale si è rivolta all'antitrust sudcoreana affinché investigasse sulle pratiche commerciali messe in atto dalla chipmaker. In seguito, la casa di Cupertino ha citato in giudizio Qualcomm, affermando che i nuovi termini con i quali venivano concesse le licenze andassero contro le leggi antitrust, il sistema di brevetti statunitense e le stesse dichiarazioni di Qualcomm riguardo la concessione FRAND delle sue proprietà intellettuali (FRAND = Fair, Reasonable And NonDiscriminatory).

Al fine di compensare i mancati rimborsi, Apple ha spinto i suoi fornitori a interrompere i versamenti diretti delle licenze nei confronti di Qualcomm, sino a quando non fosse stato ristabilito il precedente ordine delle cose. Ciò ha portato la chipmaker a reagire citando in giudizio i produttori coinvolti, per i quali è stato richiesto il pagamento forzato che è stato negato dall'ultima sentenza discussa poco sopra. Sarà interessante scoprire quali saranno i risvolti della vicenda, ancora lontana da una soluzione definitiva.

Girmi

E i link?

Come ti ho già scritto sopra, un'ordinanza, soprattutto di primo grado, non è sempre automaticamente esecutiva e fu quello il caso.
L'ordinanza di blocco ci fu, ma le vendite proseguirono ininterrotte perché l'ordinanza non venne applicata..

Considerando che la vicenda si protrasse per circa 9 mesi, periodo nel quale Apple fatturò, in CIna, circa 36 miliardi di dollari, se ci fosse stato una sospensione delle vendite del suo modello di maggiore successo, quel fatturato sarebbe stato dimezzato o quasi.

Tornando in topic, Qualcomm sta solo cercando, in tutti i modi, di avere qualcosa da contrapporre alle richieste che Apple fa, in altri tribunali, per la riduzione delle royalties che paga a Qualcomm.

Royalties per le quali, da qualche anno, Qualcomm sta collezionando multe da pressoché tutte le antitrust del mondo, a suno di centinai di milioni di dollari per volta.

Perderà questa come le altre iniziative che ha pretestuosamente intrapreso al solo scopo di acquisire maggior peso nelle trattative con Apple.

Ciao

ErCipolla

...e infatti Qualcomm si è rivolta al tribunale di Pechino proprio per questo.

Non sto dicendo che Apple non abbia fatto la scelta più CONVENIENTE per lei, sto solo dicendo che, essendo in violazione del contratto, ha ragione Qualcomm a citarla in giudizio e fare le sue richieste. Poi a chi dei due sarà data ragione lo deciderà il tribunale, questo è chiaro.

Saccente

Senza giocare con la semantica, un giudice ha facoltà di intervenire su un contratto e annullare delle clausole, se ritiene che queste siano vessatorie e/o illegali. Il mancato rispetto di tali clausole, quindi, non costituisce reato, anche se ciò è avvenuto prima. Anzi, è la norma che questo accada prima, ed è proprio tale comportamento che fa si che il contratto venga impugnato per inadempienza.

felicstzeket

uno che offende pesantemente, tale orlaf se non ricordo male, per me è bloccato, non ricordo bene cosa disse, solite cose, razzismo offese senza senso

Darkat

Allora, il blocco ci fu, fu accettato dal tribunale Cinese, poi Apple fece subito ricorso ma il blocco fu approvato, quindi bilanci o no si erano espressi a favore del blocco delle vendite, su questo penso ci sia poco da discutere è un dato di fatto.
Per il resto, ci sono stato in tribunale poche volte, non sto parlando della Corte che inventa sentenze dal nulla a caso ma del fatto che la Corte possa accettare solo in parte una richiesta e non in maniera totale in base ai propri criteri, cosa fattibilissima in qualsiasi stato, non capisco cosa ci sia di così complicato come la fai tu.

Zer07

È una delle componenti alla base dei contenziosi negli States e in Germania, e forse anche dalle altre parti.

ErCipolla

Un contratto è, per sua natura, "legalmente vincolante" ergo possiamo giocare con la semantica quanto vogliamo ma sempre li si torna, apple è in torto in questo caso, e il fatto che lo sia anche Qualcomm non cambia la cosa

CAIO MARIOZ

Puoi utilizzarlo, ma è solo testuale la risposta, non vocale

Saccente

Pagai un Treo 650, 650 euro, e un Sony Ericsson P910i 750 euro. Questi nei due-tre anni precedenti l’iPhone. E se andiamo più indietro nel tempo, quando c’erano le Lire, le cose stavano molto, molto peggio: un Motorola StarTAC costava quanto uno stipendio da operaio specializzato, ovvero più di quanto costerà l’iPhone X nella sua massima configurazione. Serve dire altro? Basta conoscere la storia!

Saccente

Ma sono domande da fare qui?!! Ma vergognati!!!!

:-)))

PassPar2

No ma potevano farli pagare meno.

Saccente
Ora android è molto più maturo, solo kitkat e lollipop

Maturo, kitkat e lollipop nella stessa frase fa proprio ridere.

Saccente

Giusto. E come la mettiamo con gli hard disk ricolmi di musica, film, applicazioni, eccetera? Devo ancora vedere un computer che non sia rimpinzato di ogni ben di d…

Mario Atcha

è possibile utilizzare siri o solo nel 3?

Floppy-Disko

Cosa è successo?

Saccente

Di quale cacchio di merito stai parlando? Ma sei ubriaco?

Saccente

Quindi il mondo non aveva bisogno di iPhone? Bastavano i Symbian, i Windows Mobile e i Palm? Quelli carini con tanti tastini?

Saccente

Violare la legge? Forse intendevi dire “violare un contratto”. Direi che allo studio legale di Apple non lavorano bambini.

Matteo85_b

non credo proprio

Zer07

Prendi uno o prendi l'altro, le cifre non cambiano.

ErCipolla

No, mi dispiace ma non puoi violare la legge perché ritieni la parte lesa "arrogante"... parliamo di multinazionali non di bambini dell'asilo

Saccente

Sai cos'è una clausola vessatoria? È quella clausola che accetti firmandola ma che davanti al giudice viene annullata, a tua richiesta. La clausola vessatoria viene imposta da chi ha più forza contrattuale. Mi pare evidente che chi detiene un monopolio abbia una forza contrattuale maggiore.
Le leggi intervengono su questi punti, infatti Qualcomm se ne esce puntualmente sconfitta dagli anti trust.

Saccente
A dire il vero l'accusa è proprio quella, cito dall'articolo: "Apple utilizza tecnologie inventate da Qualcomm senza pagare per farlo"

Titolo palesemente errato. Apple ACQUISTA chip.

non puoi arrogarti questo diritto

Ma anche si, visto che l'arrogante è la controparte. Controparte che ha già preso le prime legnate nei tribunali. E ne prenderà giustamente altre.

Girmi

Probabilmente, hai l'immensa fortuna di non aver mai messo piede in un Tribunale.

Un Tribunale non può affatto sentenziare a proprio piacimento, nel senso di inventarsi ordinanze per richieste fatte da nessuno.
Questo in tutti gli stati di diritto, descrizione che non si adatta alla Cina la quale sta però cercando, poco alla volta, di adeguarsi alle normative internazionali dato che è dall'estero che dipende buona parte della sua economia.

Tornando al caso Apple/Shenzhen Baili, non basta che un tribunale emetta un ordinanza perché questa diventi subito esecutiva.
Ci sono dei tempi tecnici per permettere alle controparti di opporsi al procedimento, cosa che Apple fece.
Di conseguenza, e ti basta guardare i bilanci di Apple sul suo sito, non ci fu alcun blocco perché non solo venne accolto il ricorso ma respinta qualunque pretesa della Shenzhen Baili.

http :// www . scmp . com/news/china/policies-politics/article/2082127/china-win-apple-court-overturns-iphone-patent-ruling

Ciao

Darkat

Allora, non so se dici le cose perché le sai o stai improvvisando, io mi informerò a riguardo, ma già sull'ultima parte hai cannato: la Cina approvò il blocco di vendite di iPhone, poi Apple fece ricorso e vince potendo ripartire con le vendite, ma il tribunale in prima istanza accettò il blocco. Ora mi informo sul resto ma onestamente mi sembra assurdo che il tribunale non possa sentenziare a proprio piacimento e sia legato a quello che il richiedente afferma

Matteo85_b

Perché battuta?

Matteo85_b

Cosa centra?

Moveon0783 (rhak)

Siamo rientrati da dal weekend.
Invece noto che le aziendi concorrenti vi fanno lavorare anche la domenica.
Sperino paghino gli straordinari.

ErCipolla

A dire il vero l'accusa è proprio quella, cito dall'articolo: "Apple utilizza tecnologie inventate da Qualcomm senza pagare per farlo"

In pratica, dato che Apple ritiene che Qualcomm abbia violato il FRAND tenendo tariffe troppo alte, ha deciso di continuare a usare le tecnologie in questione senza pagare. Ora, a prescindere che Qualcomm abbia torto o ragione, non puoi arrogarti questo diritto prima che tutte le diatribe siano concluse e i tribunali abbiano sentenziato in merito.

Saccente
ma Apple viola le leggi sui brevetti

Le leggi sui brevetti dicono semplicemente che quell’idea non può essere copiata e che lo sfruttamento commerciale di tale idea è riservata a chi l’ha brevettata. Non mi risulta che Apple abbia copiato i brevetti Qualcomm, né che sfrutti commercialmente tali idee. I chip li paga, e sono comprensivi di licenza, esattamente come noi paghiamo gli iPhone comprensivi di licenze.

artick82

Concordo in toto

Satanello

Questa volta è un po' diverso. A detta di Apple, non essendo i brevetti di Qualcomm nelle trattative andate avanti per anni con Apple, quest'ultima ritiene di poterli utilizzare gratis.
Questo si evince dall'articolo e dalle parole di Apple.

Neuzzo

Quindi se fai uno schermo quadrato devi pagare Apple, se invece usi una tecnologia che altri hanno studiato no. bene bene bene... ma non benissimo.

ErCipolla

Qui sono in torto entrambe: Qualcomm viola il FRAND, ma Apple viola le leggi sui brevetti (non puoi decidere unilateralmente di usare una tecnologia senza pagare le licenze solo perché "hai deciso che costano troppo"... devi aspettare una decisione degli organi di legge... altrimenti anch'io vado a rubare all'Apple store e poi mi giustifico dicendo che i prezzi "non sono ragionevoli", che diamine...)

PassPar2

Il sogno di Apple è sempre di guadagnare vendendo ghiaccio agli esquimesi, dopo che lo hanno loro stessi raccolto.

ErCipolla

Qualcomm non è conosciuta al grande pubblico perché non produce "consumer electronics", ovvero roba da vendere all'utente finale, fa componenti per altre grosse aziende. Foxconn è ancora più grossa di Qualcomm, eppure anche lei solo chi è nel "settore" la conosce.

Quindi, il discorso pubblicità non ha senso, perché Qualcomm non ha bisogno di farsi conosce dagli utenti finali, non essendo il suo target.

Ikaro

Figurati... Sai quanto gli frega ai cinesi della proprietà intellettuale :D poi una decisione contro Apple avrebbe effetti enormi sulle fabbriche cinesi stesse... al contrario, una mazzata a qual non farebbe che bene ai produttori di soc cinesi, direi che è tutto già deciso :D

Iulian Fartade

L'azienda lavora da una vita sugli algoritmi dei processori, e poi la apple si prende il merito. Mi dispiace per i fan apple ma hanno torto e come!

Gabriel.Voyager

La serie 1 è quella serie con chip aggiornato uscita quando uscì la serie 2.
La serie 0 è la serie delle commercilizzazione iniziale di AW e aveva il carica batterie, te lo assicuro, se vuoi ti faccio le foto.
Anche la serie 2 ha il carica batterie

Girmi

Perché non è così che funziona la tutela dei brevetti e non è così che funziona in Tribunale.

Se il brevetto è violato, ad esempio si usa un chip o un sw senza autorizzazione, non lo si può neanche installare o far installare da terzi sui propri prodotti.

Non c'entra nulla la colpa dei produttori (contoterzisti), che non ne hanno, dato che sono dei semplici assemblatori o esecutori, ma sarebbe comunque in capo al produttore originale (ordinante).

Se venisse sospesa una produzione per una colpa simile, riconducibile all'ordinante e non al contoterzista, ci sarebbe di sicuro qualche clausola nel contratto di fornitura che permetterebbe al contoterzista di rifarsi sull'ordinante per il mancato guadagno.
Ma non è questo il caso.

Quanto al tribunale, può accogliere o respingere le istanze delle parti, non può inventarsene di nuove e per sapere esattamente cosa chiede Qualcomm bisognerebbe leggere gli atti, non due righe sommarie su un blog.

Quanto alla notizia che riporti, Apple in quel trimestre fatturò circa 8 miliardi dollari con gli iPhone, altrettanto il trimestre successivo e così via.

La vendita di iPhone non fu mai sospesa e quell'azienda, che affermava di essere stata copiata da Apple, perse la causa con addebito di spese.
Era già sull'orlo del fallimento allora, ora non so neanche se esista più.

Ciao

Darkat

Ancora? L'esempio che ho fatto io è attinente alla Cina perché anche se per poco è già successo! (www . lastampa . it/2016/06/18/tecnologia/liphone-copia-uno-smartphone-cinese-le-autorit-di-pechino-bloccano-le-vendite-KD6WHzAoyH2HmhHJCVImMO/pagina.html)
Non vedo come vendita e produzione possano essere correlate se i tribunali cinesi stabilissero che non è responsabilità dei produttori la violazione dei brevetti ma solo di Apple, e quindi avrebbe senso solo bloccarne la vendita a vantaggio della Cina stessa. Non capisco perché il tribunale sia costretto per forza ad accogliere interamente la richiesta di Qualcomm e non solo parzialmente secondo il proprio giudizio

Girmi

La Cina potrebbe anche chiamarti per presiedere il giudizio, ma siamo sempre nel campo delle ipotesi ad minchiam.

Di sicuro, la richiesta principale, quella su cui si basa la causa, è una richiesta di riconoscimento del diritto di tutela per i brevetti in oggetto.
Le richieste di divieto di vendita e di blocco della produzione sono richieste subordinate, ma sono quelle che fanno notizia.

Se viene accolta la richiesta principale, il tribunale ha due scelte:
dire a Qualcomm che ha ragione sui diritti, ma che questi valgono solo qualche milione di dollari (sto inventando, sia chiaro) e che non può per questo chiedere il blocco di una produzione ed un vendita che per la Cina valgono qualche decina di miliardi dollari.
Oppure, potrebbe accogliere la richiesta dei blocchi e bloccare vendita e produzione, come richiesto.

Il risultato sarebbe che nel giro di sei mesi decine di multinazionali sposterebbero in Vietnam, in India ed in altri paesi dell'area, centinai di migliaia di miliardi di produzioni.

Pensi che la democratica Cina rischierebbe questo per tutelare (in ipotesi) dei diritti, di valore molto relativo, di una multinazionale americana?

Credi forse che certe sentenze in Cina sia il Giudice ad emetterle?

NicoRoma90

haha e prima di kitkat erano tutte alpha e pre-alpha :)

Darkat

E tu magari leggi la mia risposta: la Cina potrebbe decidere di dare SOLO il blocco delle vendite e NON della produzione, non deve rispettare il 100% della richiesta di Qualcomm, se ritiene che il prodotto è conforme alla produzione ma non alla vendita (come è stato per anni in Cina)

Girmi

Leggi l'articolo.
La richiesta di Qualcomm è anche sul blocco della produzione.

Gios

Hai fatto la battuta

Recensione iPhone 11 Pro Smart Battery Case: è il migliore, ma che prezzo!

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza