Adamo Genco - Chi sono | #storia

10 Ottobre 2017 122

Chi siamo, cosa facciamo, qual è la nostra storia e soprattutto come siamo finiti su HDblog? Domande che spesso ci fate, che sentiamo ad ogni incontro e alle quali finalmente risponderemo. Questo è il riassunto stringato di quella che sarà un'importante rubrica che ci accompagnerà ogni settimana per i prossimi mesi. HDblog è una vera e propria famiglia, una realtà che si muove, respira e vive grazie a tantissime persone che lavorano ogni giorno con impegno, costanza e passione. Se alcuni li conoscete perchè li vedete in video o durante le fiere, molti altri sono dietro le quinte, non si vedono ma sono in realtà fondamentali per riuscire a portarvi ogni giorno news, approfondimenti, recensioni e contenuti aggiornati.

Se qualcuno me lo avesse chiesto 10 anni fa, non avrei mai pensato che nel mio futuro ci sarebbe stato un lavoro da blogger/youtuber/editor chi più ne ha più ne metta, eppure mi sarebbe bastato attendere solo un paio di anni per cambiare idea, perchè la vita è così, puoi provare a programmare il tuo futuro quanto vuoi, ma l'esperienza insegna che di anno in anno le cose possono prendere pieghe inaspettate, che in molti casi mai avremmo nemmeno osato immaginare.

Da sempre un po' pirata e un po' nerd, ho cominciato molto presto ad appassionarmi del mondo digitale e delle belle donne. I miei ricordi più belli sono indubbiamente legati al Commodore 64 ricevuto in regalo dai miei genitori per i buoni risultati scolastici, ed alle vacanze in campeggio d'estate, dove il mio sport preferito era "andare a caccia di tedeschine".

Ma sorvoliamo sulla parte della mia vita più goliardica altrimenti ci sarebbero da scrivere pagine e pagine dall'interesse marginale e concentriamoci sull'aspetto tecnologico e sul come mi sono ritrovato a lavorare in questa grande famiglia che è HDblog. Questa è la mia storia.

Come è nata la mia passione

Credo fosse il 1984 quando come regalo per essere stato "il primo della classe", i miei acquistarono il mitico Commodore 64. Forse mio padre aveva in mente di usarlo più di me vista la mia giovane età, all'epoca avevo 7 anni, ma quella scatoletta grigia con tastiera collegata alla TV, che riproduceva mirabolanti effetti grafici e giochi bellissimi, attirò la mia attenzione sin da subito e mi legò indissolubilmente ad una vita che tutt'ora mi vede ancorato davanti a schermi, di qualsiasi dimensione essi siano.

Ricordo gli innumerevoli joystick che mio padre dovette cambiare perchè grazie alla mia manina leggera (ed alla scarsa qualità costruttiva), avevano vita media di uno o due mesi. Ricordo con affetto le collezioni di giochi comperate dal giornalaio, quelle con i nomi dei titoli taroccati! Da un lato della cassetta Commodore 64 dall'altro Spectrum... potrei dilungarmi molto sui ricordi più vecchi ma sarebbe un amarcord infinito del quale preferirei risparmiarvi in questo momento.

Tuttavia questo rappresentava solamente l'inizio, dopo il commodore 64 arrivò l'Amiga 500 e fu in quel periodo che cominciai a sognare un futuro da recensore nel gaming, guardavo USA today con Stefano Gallarini e Giorgio Mastrota (non faceva ancora le televendite della Mondial Casa in quel periodo XD), leggevo The Games Machine e ConsoleMania , sognando un giorno di poter anche io dire la mia sui videogame.


I cellulari non esistevano in quegli anni e ci torneremo più tardi, la mia svolta su console arrivò con la famosa e prima Playstation, e da li mi passai tutte le piattaforme sia Microsoft che Sony fino ai giorni nostri. Nel frattempo, qualche anno dopo, arrivarono le connessioni 56k, arrivarono i primi cellulari, i masterizzatori, Napster ed una serie di innovazioni hi-tech che migliorarono la mia vita legandomi sempre più al mondo digitale.

In quel periodo i PC cominciavano ad offrire prestazioni decenti, e fu intorno ai miei 20 anni che incominciai a volere qualcosa di più di un semplice lavoro da impiegato, volevo creare e cominciai a farlo con i software musicali come Cubase, armato della mia passione per la musica. Installai le prime schede audio dedicate per campionare la mia chitarra. Avevo una Gibson L6S, chitarra elettrica poco conosciuta che fu prodotta nel 1978 in edizione limitata, la feci importare dagli Stati Uniti e fu uno degli ultimi regali di mia nonna, che conservo ancora gelosamente nello studio e suono come passatempo (quando mi avanza tempo..).

Nel frattempo coltivavo anche l'hobby delle rievocazioni fantasy/medievali nei castelli, rischiando di farmi male e maneggiando spadoni pesantissimi, ma come sempre, divertendomi tantissimo girando il Friuli Venezia Giulia in tutti gli eventi a tema. Ci esibivamo davanti a centinaia di persone eseguendo veri e propri duelli all'ultimo sangue di stampo cinematografico, la preparazione doveva essere perfetta, pertanto gli allenamenti dovevano essere costanti.


Non fui mai un grande studioso a scuola e mi limitai a finire con "un calcio in culo" il liceo scientifico. Il mio primo cellulare fu un Panasonic di cui nemmeno ricordo il modello, tranne il prezzo, lo pagai 550.000 Lire, ebbene si.. non eravamo ancora passati all'euro.

Successivamente mi appassionai come molti ai Nokia, ricordo ancora il fantastico Nokia 7110 "Matrix edition" comprato praticamente al day one, al prezzo di 740.000 Lire. Follia, ma per quei tempi era una bestia ! Aveva il nuovo Snake, la memoria poteva contenere 4000 contatti (averceli...XD), ma soprattutto la copertura della tastiera con apertura a scatto ! Super fico, mi sentivo come Neo. Qualche anno dopo e sempre al day one, passai al mitico Nokia 7650, il mio primo cellulare con fotocamera, che utilizzai principalmente per fare il cazzaro a Riccione durante le vacanze, importunando ovviamente le "tedeschine", un vizio che negli anni non ho mai perso XD.

Nel contempo avviai un progetto musicale, portai una demo al produttore DJ Farolfi, iniziai a collaborare con una vocalist per la produzione di un pezzo dance anni 90, ma a parte una cover ironica che andò in onda su Radio Deejay nel programma "Ciao Belli" per un paio di giorni, non riuscii mai a sfondare in quel settore.

Provai anche con una comparsata in TV, come sosia di Leonardo Di Caprio a Striscia la Notizia (non gli somigliavo per niente), un'avventura nata come scommessa con mia sorella, per la quale ancora oggi rido al solo pensiero.


Saltiamo di qualche anno ed arriviamo al 2009, iPhone era ormai lo smartphone dei sogni per molti, in quel periodo lavoravo come impiegato in un'azienda locale, assemblavo PC per amici e conoscenti più come passatempo che come fonte di guadagno, e mi ritrovai a dover scegliere il mio nuovo terminale mobile. Stavo per ricadere su un anonimo Samsung (del quale non ricordo il nome) con sistema operativo proprietario, quando un caro amico focalizza la mia attenzione su questo modello chiamato Acer Liquid A1 con sistema operativo Android 1.6, la risposta di Google ad Apple sul fronte sistemi operativi mobili. Era il mio primo smartphone con display touch da 3.5 pollici, ben 256 Mb di RAM e si cominciava a comandare!

Già si respirava un'atmosfera di novità, nonostante nella prima versione software installata su Liquid non ci fosse nemmeno il multi-touch, ma quello smartphone pagato sotto i 300 Euro e quel sistema operativo, mi cambiarono radicalmente la vita. Se in precedenza il mio essere "smanettone" trovava sfogo sui PC, pian piano Android accentrò su di sè tutte le mie energie, cominciò così il periodo delle prime rom alternative, la partecipazione attiva a XDA ed altri forum italiani.

Primi passi con Android

Ben presto cominciai a lavorare ai primi pacchetti installabili da recovery di apk modificati, temi, fino alla realizzazione in collaborazione con la mia fidanzata del periodo (esperta in grafica e programmatrice java), di una prima rom basata su Eclair, la "Adamemjay v2.1". Arrivano le prime recensioni, la mia fama nei forum cresce quel tanto da fami pensare, che forse i tempi erano maturi per provare qualche nuova esperienza.

Scrivere mi piaceva, apro così il mio primo blog personale, non con l'idea di farlo crescere da solo, ma solamente con l'obbiettivo di arricchire ulteriormente il mio curriculum tecnologico. si chiamava "Androuse", l'unione tra Android e house, ci scrissi un po' di news con l'aiuto di un paio di amici, qualche recensione e poco altro per qualche mese. Fu un periodo pesante ma piacevole, mi alzavo alle 6 per andare a lavorare, ritornavo a casa dopo le 18 per riprendere a lavorare sul PC fino ad ore impensabili...come ovvia conseguenza ritornai single XD.

Come se non bastasse, coltivavo un'altra grande passione in quegli anni, quelli degli impianti car audio high-end. Sono quelli i periodi in cui assieme ad alcuni amici appassionati, passavo i week-end a smontare portiere e bagagliai, realizzavo casse in MDF e resina, utilizzavo software specifici per il calcolo dei litri necessari alla realizzazione di subwoofer, sono quelli gli anni in cui ho speso tantissimi soldi in amplificatori e componenti di qualità per l'audio-car. Conservo ancora gelosamente i miei finali Audison VRX 2.400 e 4.300, vere chicche made in Italy, per non parlare del mio primo kit a due vie anteriore della Focal e del subwoofer da 38 in reflex auto-costruito.

Mille impegni, mille passioni, mai un momento libero ma devo ammettere che fu un periodo parecchio divertente..


Decido a quel punto di provare a far valere le mie conoscenze, era il 2011 ed i primi blog tecnologici cominciavano a crescere. Qualche nome grosso dell'editoria cominciava ad affacciarsi sul web continuando parallelamente con la produzione cartacea, ma in mezzo a tanti nomi c'era questo sito che da tempo avevo cominciato a seguire, HDblog.

Le mie sensazioni erano positive, sentivo che si trattava di una realtà in crescita, così decido di includerlo nella lista di siti che avevo deciso di contattare. Volevo fare il blogger e lo youtuber, avevo idee ben precise e progetti da realizzare, ma volevo farlo all'interno di una realtà consolidata ed in crescita.

Un giro di mail inviate ai principali siti si rivelò immediatamente proficuo, tra le tante risposte ci fu quella di un certo Niccolò Roli di HDblog, così dopo qualche articolo di prova, cominciò la mia collaborazione, era l'aprile del 2011. Il mio debutto avvenne con la video-prova di un titolo mobile, volevo infatti introdurre qualcosa che al tempo trovava spazio solamente per PC e Console, ossia le prime recensioni complete dei giochi per smartphone. Si sperimentava, eravamo piuttosto grezzi e con pochi mezzi, e questa è la mia prima video-prova di Dungeon Hunter 2 sul glorioso HTC Desire HD.

Pensate che per due anni ho collaborato con HDblog senza aver mai visto in faccia nessuno dei miei colleghi, fino al MWC 2013 dove finalmente incontrai Niccolò e gli altri a Barcellona. Era (e lo è tuttora) strano spiegare a quelli che me lo chiedevano, quale progetto lavorativo stavo portando avanti, ma la passione era tanta, Android continuava a crescere assieme al settore mobile ed i tempi per pensare a qualcosa di diverso erano ormai maturi.

Nel contempo l'edilizia entrò in crisi e l'azienda per cui ero assunto come impiegato ne risentì fino a quando decise di chiudere gli uffici dove ormai lavoravo da 7 anni. Era il 2013, anno in cui feci il grande passo, cominciando a lavorare esclusivamente con HDblog.

Non tutti tra i lettori si ricordano della mia presenza in questo sito, che a conti fatti mi vede tra le file da ben 7 anni. Per anni ho lavorato nelle retrovie scrivendo per la sezione principale, e realizzando video-prove per il canale games, una specie di jolly appassionato di qualsiasi dispositivo alimentato a corrente, in grado di parlare di una moltitudine di argomenti ma senza essere legato ad un segmento specifico.

Continuo ad appassionarmi come un bambino in un negozio di giocattoli quando posso toccare con mano un nuovo drone, un nuovo smartphone, quando ho tra le mani un nuovo PC, sono felice di aver attraversato questi anni di evoluzione tecnologica e di aver provato in prima persona a vivere i periodi in cui una connessione internet era solo un miraggio, gli anni in cui i telefoni si usavano per telefonare.

Cosa faccio nel presente, cosa farò nel futuro?

Oggi ho 40 anni precisi, ma credo che l'esperienza vissuta dai noi ragazzi della Generazione X ci abbia dotato di quella curiosità "sana e costruttiva" che è unica e non andrà mai persa. Attualmente sono senior editor all'interno del team, mi dedico principalmente alla stesura di approfondimenti hi-tech e scientifici, ad alcune video-prove di droni ed altri gingilli, sconfino nel canale games saltuariamente ma tuttora non sono legato a nessun segmento specifico e davvero non posso dire al momento dove la mia curiosità potrà portarmi.

Ho solo due certezze, la prima è che il mio futuro sarà indissolubilmente legato al mondo della tecnologia fino alla fine dei giorni, la seconda è che continuerò ad importunare le tedeschine fino a quando potrò farlo XD.

Credo che il miglior elisir di lunga vita sia conservare quella sana curiosità che tutti hanno da bambini, pertanto dopo avervi tediato raccontandovi cosa io abbia fatto in questi anni, vi saluto con l'augurio di non perdere mai la luce della passione, lo sguardo del bambino con il suo nuovo giocattolo. Nel frattempo, se vi avanzerà tempo, continuate a seguirmi e a seguirci qui su HDblog.

Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tiger Shop a 899 euro oppure da ePrice a 948 euro.
Apple Iphone 8 Plus 256gb Grigio Siderale Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 899 euro.

122

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Oliver Cervera

È bello sapere che sul blog c'è qualcuno che ha fatto custom rom su Android. Complimenti Adamo!

Simone Barich Sagrati

E ma allora non friulano! Sei più vicino a Trieste che a Udine ;-)
Confesso che vi invidio un po' quando vi leggo: poter scrivere (e quindi provare) su Hdblog e Hdmotori sono 2 bei sogni nel cassetto!

franky29

Io ho una di the games machine , ma più che altro ho quasi tutte quelle di win magazine giochi

franky29

Ahaha me la ricordo pure io ahag le macchie di sugo sulla canottieri ecc ahah

cri

forza che sei bravissimo, è un argomento interessante e che và conosciuto sia che se ne faccia uso sia che si opti per altro o nulla! L'ignoranza è una brutta bestia e di bestie ne girano tante nel web purtroppo

Adamo Adamemjay Genco

Al momento non saprei risponderti....purtroppo il primo video sul Vapitaly ha fatto la fine che sai, non mi pronuncio sul futuro perché tutto può sempre cambiare.

cri

ma con le sigarette elettroniche come è finita? Ci saranno aggiornamenti in futuro?

Jo Val

Peppino di Capri, no Leonardo di Caprio.

Daniele Brescia

Chi?

Uraharapasto

Complimenti Adamo per quello che hai fatto, che stai facendo e per quello che farai.

Adamo Adamemjay Genco

Grazie a te :)

Giuseppe Castorina

Grande Adamo, una storia decisamente intensa e spettacolare perché la tua passione è sfociata su più settori. Grazie per aver condiviso la tua storia con tutti noi lettori. Mitico :D

Adamo Adamemjay Genco

Di Farra d'Isonzo vicino a Gorizia :)

NEXUS

Nokia 7110 il mio secondo telefono , ed il primo con cui ho cominciato a navigare tramite irda con il palmare Palm a 14,4 kb/s con omnitel ahahahhaha

Squak9000

Sono queste le risposte che mi piacciono!

Quando ti dicono: “ti blocco!”

Marco Fantin

Vero? Di dula?

Tony Musone

Ma tu guarda che imbecïlle... E m'era venuto pure il dubbio... Ahahahah... Ti blocco così facciamo prima. Ciao ciao

Ratchet

Chi sei? Goku non lo sai..

Squak9000

OT: sono a bordo di un volo Norwegian con Wifi... ma perchè la HomePage di HDBlog mi viene totalmente rifiutata... non mi apre.

Altri Blog no problem.

Squak9000

che tu possa fare un lavoro che se salta tutto all'aria non sapresti dove andare a me interessa poco.

Ne conosco di gente così e al tempo la mia direzione era quella.

Non saprei i Bogger.

Adamo Adamemjay Genco

Yes, se sarò in zona perchè no :) Volentieri!

Tony Musone

ahahahah... no.
però faccio uno di quei lavori che "se salta tutto all'aria" non saprei su cosa ripiegare ;)

Squak9000

sei un blogger di professione?

Tony Musone

sono assolutamente d'accordo, è ben per questo che ti ho risposto, provando ad esprimere la mia personalissima opinione ;)

Squak9000

Faccio delle osservazioni perchè sono ìgnorante in materia.

Una persona intelligente si farebbe le stesse domande e chiedevo info in merito.

Chi non sinfa domande vive in balia degli altri.

Tony Musone

non si nasce blogger famosi e la maggior parte manco nasce ricco, se non di passione, inventiva e coraggio ;)

Tony Musone

non hai fatto solo una domanda, mi pare che tu abbia pure argomentato proiettando le tue legittime paure e comunque, io ti ho solo risposto ;)

Adamo Adamemjay Genco

Ahahahah Chi può dirlo..il nonno siculo avevo XD

Squak9000

Io ho fatto una domanda... non ho detto nulla altro.

Ero curioso... daltronde trattasi di nuove forme lavorative.

Nicola Pace

se sei famoso ed hai molti soldi puoi continuare a fare il blogger altrimenti la vedo dura cominciare da zero se sei quasi uno sconosciuto ai più..

Tony Musone

ma allora anche il blogger potrebbe emigrare in un altro blog (o farsene uno per conto proprio e ogni riferimento è puramente voluto) il punto è che se le filiali bancarie chiudono, altre che ti assumo non ne trovi più molte, riguardo invece alle attività commerciali anche un blogger potrebbe reinventarsi così, perchè mai non potrebbe... pòraccio, che t'ha fatto di male ;)

stefano

io mi ricordo che pagai 850.000 lire l'8310 spettacolo....ancora ce l'ho ma non funziona il microfono per via di qualche gita al mare

comunque se non ricordo male c'erano ragazze carine anche ad hdblog-games
è per quello che eri anche li.....

Pablo Escoalbar

https://uploads.disquscdn.c...

Parenti??

Squak9000

Capisco... ma se non altro “il bancario” se esce puó far domanda ad altre banche, che insomma, non sono poche, hai un contratto decente e comunque puoi essere inserito anche il altre attivitá commerciali...

Carlos_Sanchez

Praticamente sei un puttanier3

Tony Musone

esistono quei "lavori e posizioni" ma son pochi rispetto a tutto il resto, anche fare il bancario, un tempo considerato un posto sicuro oggi è a rischio ;)

M3r71n0

Visto che è la mia generazione... devo assolutamente dissentire.
In quel caso si legge proprio "ics"
XD

M3r71n0

https://uploads.disquscdn.c...

M3r71n0

eeee e come te lo riassumo in breve :D
- Allora, doveva fare foto alla tecnologia, e invece, ha fotografato tutte le belle ragazze di IFA, oltre ad essersi scontrato casualmente con "la bella ragazza" (tale @gusenica_lo).
- Chi seguiva il live ha eletto Miss IFA 2017 questa @gusanica_lo
- Capitan Adamo, orgoglioso di essere un maschio latino, l'ha contattata personalmente e l'ha invitata ad un intervista fatta poi da Niccolo e Gabri.
(parte dell'intervista la vedi nella recensione del Note 8).

Squak9000

Beh... che l’indeterminato abbia zero valore sono daccordo.

Peró insomma... esistono lavori e posizioni che comunque ti permettono di avere una discreta scelta.

Squak9000

Ho preso un esempio “lampante” alla nostra portata...

Antonio

AHAHAHAHAHAAHAHA TOP!
Gialeazzi

Dr. Home

Cosa ha fatto ad IFA?

Dr. Home

Riferimenti ad archïtettï puramente a caso

Mister chuck revenge

Come da qualsiasi posto di lavoro, oggi l' indeterminato ha zero valore a meno che non sei pubblico

Massi91

ahaha.. Grandissimo Adamo!! grazie a te abbiamo scoperto Gusenica:)))

Adamo Adamemjay Genco

Yes:)

Marco Baldi

Sei friulano Adamo?

Alessio Alessio

è stato anche un mio pc

Alessio Alessio

Ma che domande sono?? ..è logico.. il sosia si Di Caprio!!

Speciale MWC 2018: seguilo su HDblog.it | Live, Video, Anteprime e AdamCam

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?

Alta definizione

Anteprima Fujifilm X-H1, i nostri scatti con la nuova top di gamma | Video

-10% su tutti i prodotti eBay elettronica, informatica, smartphone, fotografia e altro