Porto Rico: Tesla installa i primi pannelli solari per aiutare la popolazione

25 Ottobre 2017 84

Aggiornamento: 25/10/2017

Ci sono voluti poco meno di 20 giorni affinché la collaborazione tra le autorità di Porto Rico, isola devastata dagli uragani, e Tesla portasse ai primi frutti. La società di Elon Musk, attraverso il suo profilo Twitter, ha fatto sapere di aver completato la prima installazione di pannelli solari e accumulatori energetici, rendendo nuovamente operativa la struttura Hospital del Niño.

Questo è solo il primo dei tanti interventi pianificati per riportare l'energia che manca da ormai più di un mese nell'isola. Insomma, per una volta le chiacchiere si sono trasformate in azioni e fa piacere vedere che questa collaborazione sia andata a vantaggio di una popolazione estremamente bisognosa di interventi rapidi e concreti.

Articolo originale del 6 ottobre 2017

Gli uragani Irma e Maria hanno lasciato un pesante segno del loro passaggio sull'isola di Porto Rico, distruggendo molte delle linee destinate all'approvvigionamento energetico di case e città. Ci vorranno mesi affinché la situazione possa tornare alla normalità e, con l'idea di velocizzare questo processo, un utente Twitter ha provato a chiedere ad Elon Musk se potesse intervenire per ricostruire la rete elettrica di Porto Rico, utilizzando un sistema di pannelli solari e batterie indipendenti.

Questo semplice tweet ha dato il via ad una catena di messaggi che, nel giro di poche ore, hanno messo in contatto il Governatore di Porto Rico con lo stesso Musk, preparando il terreno per quella che potrebbe essere una collaborazione estremamente importante per l'isola, ma andiamo con ordine.

Il primo tweet di cui vi abbiamo parlato ha catturato l'attenzione di Musk, il quale ha risposto dicendo che il team di Tesla ha già svolto attività simili su isole più piccole, come Kauai e Ta'u, e che si potrebbe mettere in atto un intervento di questo tipo anche a Porto Rico, sempre che le autorità, i finanziatori e la popolazione locale fossero interessati a portare avanti un progetto di così ampia scala.

La risposta al quesito di Musk non è tardata ad arrivare, ed è giunta dal Governatore di Porto Rico in persona, Ricardo Rossello, il quale si è dichiarato interessato ad incontrare Musk, offrendogli la possibilità di dimostrare al mondo intero le potenzialità delle tecnologie di Tesla. Sembra quindi che, a giudicare dalle risposte, i due siano entrati in contatto per discutere nel dettaglio l'operazione che potrebbe portare centinaia di pannelli solari e accumulatori Tesla Powerpack sull'isola.

Ora non ci resta che attendere gli sviluppi di questa vicenda, che ha dimostrato la potenza dei social network: da una semplice domanda potrebbe essere nata una collaborazione fondamentale per molti cittadini. Di seguito potete trovare lo scambio di tweet citato nell'articolo.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, compralo al miglior prezzo da ePrice a 521 euro.
Apple Ipad Pro 10,5" Wi-fi 64gb Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 627 euro.

84

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
carlo994

Vi ricordate la puntata dei Simpson dove c'era il leader?

densou

e tutto detraibile (da loro va di moda)

Massi91

Almeno ha dato una mano, poi credo che li toglieranno quando ci sarà la prossima stagione degli uragani

Alessandro

Meglio del marketing fine a se stesso

Alessandro

Indipendentemente dal fatto che Tesla si stia facendo pubblicità, quanto meno una mano la sta dando!

Gourry

Ho notato solo ora che son commenti di 20 giorni fa.. vabbè rispondo all ultimo. Il tasso di mortalità nella zona potrà essere aumentato ma non pensi che forse le variabili siano altre a Fukushima?? Tutti senza abitazione con molti parenti/amici morti e tutto da rifare.. i morti in più per certi livelli di radiazione non li ritrovi di certo in pochi anni. Poi boh pensate come vi pare, ma seriamente evitate di parlare di situazioni di cui non sapete quasi nulla ed insultare persone che la pensano diversamente. A buttare dati a caso son capaci tutti il problema è saperli analizzare. Giusto per farti un esempio: il nucleare costa più delle fossili non c è dubbio ma è tra le fonti più sicure come erogazione con meno emissioni. Se si voleva sostituire i fossili come sostegno al solare eolico etc. era la soluzione migliore. Il tuo commento poco sotto sulla sua economicità la dice lunga su quanto possano valere le altre tesi presentate. Bona, non perdo altro tempo. Buona fortuna a tutti voi, grandi pensatori e studiosi di questa Italia piena di ipocrisie ed illusioni, fieri d'essere informati su tutto e senza dubbio alcuno nelle vostre menti.

Gourry

Il carbone è moderatamente radioattivo e lo usano abbondantemente un po ovunque (oltre ad avere molti altri effetti negativi come emissioni). Allarmismi estremi come questi sono sbagliati. In Giappone stanno riaprendo tutti gli impianti che avevano staccato dalla rete vedi un po te. La giusta cosa da fare ora era un piano energetico composto dal giusto mix di varie fonti nucleare compreso e ridurre le più inquinanti (peccato siamo le più convenienti però).
Gli studi sulle radiazioni si fanno ma resta un problema di fondo: a dosi non letali gli eventuali sintomi si potrebbero riscontrare dopo decenni e viste le infinite variabili ed altri tipi di inquinamento (anche a livello di radiazioni visto che ci sono molte altre fonti) è difficile analizzarli a livello statistico. Le nostre cellule hanno diversi meccanismi per riparare i danni da radiazioni al dna entro certe soglie per esempio. Prese di posizione del genere senza sapere veramente di cosa si sta parlando non sono molto sagge. Se potessimo valutare i morti indiretti causati dalle fonti fossili sta pur certo che sarebbero molto ma molto maggiori che le radiazioni demesse da centrali o scorie, compresi i pochi disastri avvenuti. La differenza è solo che all'opinone pubblica fan molta meno paura. Vabbé inutile discuterne ulteriormente, con il tempo le risposte arriveranno.

Gourry

Gli insulti te li puoi tenere per te primo. Immagino tu sappia bene cos è successo a fukushima.. Non c è stato nemmeno un morto per radiazioni (per ora nemmeno tra gli addetti che han lavorato per fermare il disastro) ed è arrivato uno tsunami tra i più devastanti della storia umana (che quelle zone le ha effettivamente rase al suolo). Da noi è stato solo sfruttato mediaticamente per dar contro al nucleare ed i media hanno volutamente eclissato sul vero disastro che era avvenuto. Chernobil ti han gia risposto e ti potrei linkare diverso materiale a riguardo ma visto il tuo/vostro atteggiamento sarebbe superfluo.
Il nucleare si sta evolvendo pian piano (in alcuni stati si parla di mini reattori (SMR) con molti meno problemi anche delle centrali più recenti, oltre alla solita ricerca sulla fusione , non mi dilungo vista l'inutilità di farlo qui) e sarà sicuramente il futuro (tra diversi secoli magari visto l andazzo). Ora in europa si è deciso di illudere la popolazione con il solare e l'eolico tenendo ben alta la dipendenza da fonti fossili (guardate la Germania con il carbone per esempio i dati sono pubblici) e non voglio nemmeno pensare se per qualche motivo dovessero aumentare ulteriormente i consumi elettrici. Prima o poi bisognerà aprire gli occhi, ma probabilmente toccherà alla prossima generazione. Per ora possiamo continuare ad illuderci di puntare al 'green' ed alla sostenibilità ma il tempo ci dirà tutt'altro. Se non hai argomentazioni non disturbarti a rispondere perchè sono poco incline a discussioni inutili o insulti gratuiti (da ambo le parti), mi limiterei ad ignorare il commento ;)

Gourry

"Tesla trova pubblicità facile a Portorico." Questo dovrebbe essere il titolo. Spero che siano istallazioni provvisorie giusto per aspettare il ripristino dell'intera rete, perchè è veramente ridicolo montare pannelli solari in una zona di tempeste tropicali ed uragani, indipendentemente dal parere su questo tipo di energie "pulite".

Commentatore

Ottimo!

Matt3Franc3

Se non ti risulta vai a informarti e studia gli effetti delle radiazioni, vai a farti un giro a Chernobyl e Fukushima e poi dicci, anzi vai a viverci che è meglio per l'umanità.

BoORD_L

indirizzo scientifico eh?? l'italiano è un optional

Trunks78

come altitudine o latitudine?
(scusa non ho resistito xD)

Tom Smith

Infatti ma dall'articolo sembra solo quello

Luca Lindholm

Occhio che la Centrale Lenin di Chernobyl collassò perché il comandante volle fare dei test di potenza, disattivando tutti i sistemi di sicurezza per spingere al massimo i reattori.

;)

ZioThor

Vabè, se anche il terzo fattore dopo pubblicità e guadagni è aiutare la popolazione va cmq bene.

Tom Smith

"Per aiutare la popolazione". Il primo fattore è la pubblicità e i guadagni

Babi

Va be, la mia non era una critica ma una proposta costruttiva poi fai tu!
Ciao

Svasatore

Sì i documentari. Tipo quelli sugli alieni di Roosevelt, fatti per le amebe che hanno bisogno di vedere qualcosa di estremo.

Babi

Ti consiglio di guardare qualche documentario che tratta l'argomento.
Ciao

Leslieeeeee

Perché no?

Svasatore

Sarai serio tu che credi che siano milioni.
Non zero morti ma solo i soccorritori.

Babi

Non capisco, a che pro dovrei inventarmi le cose??
Ti garantisco che ho sentito tali affermazioni (che al momento pure io consideravo esagerate) con le mie orecchie!
Comunque per me non hai le idee molto chiare sull'argomento, soprattutto sulle 0 morti di Chernobyl (dai, non puoi essere serio!

Paolo C.

Guarda sono stato lo scorso anno in Giappone e un paio di balle che si vive a 10km di distanza. Ma con te non ha neanche senso discutere.

Svasatore

No se prima non c'erano controlli oppure se passi da 0 a due ammalati potresti avere avuto delle coincidenze.

Comunque tu parlavi di ben altri ordini di grandezza.

Ah per tua informazione a Chernobyl ci sono persone tutt'ora vive che non se ne sono mai andate.

A Fukushima sie é già ritornati ad abitare a 10 km di distanza.
Vedi tu.

Svasatore

Ma andiamo!
Ma come fai a inventarti certe castronerie?
Perfino a Chernobyl ci sono persone che non se ne sono mai andate.
Vivono.

Babi

Ti dico solo che se non avessero tamponato la situazione a Fukushima (ora completamente sotto controllo??

Paolo C.

Un incremento del 1000% é un incremento al di fuori dello standard ergo l’evento ha creato effetti nefasti. Anche fossero morte 20persone é sufficiente a contraddire la tua assurda teoria che il nucleare è sicuro. Per non parlare del fallout della zona di Fukushima e Chernobyl che renderá inabitabili i territori per quealche centinaio di anni. Voglio proprio vedere quali altre centrali elettriche possono portare a queste conseguenze. Ci arrivi adesso? Hai afferrato il ragionamento o ti devo relagare alla categoria minus habens?

Shakemilk

Università di trento. Una delle più alte in Italia

Ikaro

Ma che c'entra? Quella è la struttura che deve seguire standard di sicurezza un pochino diversi da un pannello solare, che al massimo ti vola in testa ;)
C'è un livello di rischio intrinseco nel nucleare che è semplicemente indifendibile, non puoi essere così superficiale...

Ikaro

"Morti Fukushima: ZERO"
Come dire... Anche una guerra può non fare morti, basta stare tutti lontani dal fronte :D... Intanto per anni e anni quell'area sarà intoccabile...

Ikaro

Pensa una pala eolica ben ancorata a terra durante un uragano quanta elettrica può sprigionare :D

Svasatore

Non ci sono i dati.
Solo quelli che ti ho citato valgono, il resto è propaganda da 4 soldi che va bene per le iene e per quelli come te.

I DATIiiiii, bisogna saperli leggere.
Ti faccio un esempio terra terra perchè sparare numeri a caso per fare "numero" non ha senso.

Dire che c'è stato un aumento del 1000% dei tumori alla tiroide ogni 10000 bambini di età inferiore ai 5 anni per uno come te significa:
o mio Dioooo muoiono tutti, le radiazioni stanno uccidendo i bambini Ucraini.
Per una mente minimamente pensante significa:
prima di Chernobyl quant'era lo screening in quelle zone?
Quanti tumori alla tiroide venivano rilevati?
Quant'è la percentuale colpita in uno Stato con la sanità avanzata?
Capisci che se i bambini colpiti sono passati da 0.001 ogni 10000 persone a 1 ogni 10000 c'è stato un aumento del mille per cento ma come numero di ammalati siamo ampiamente entro margini ben conosciuti.

Quando mi porterai dei numeri seri ne possiamo riparlare.
Ah, il tempo è a mio favore. A Fukushima e quindi Giappone (Paese avanzato) non sentirai minimamente nessuno sparare certi dati poichè la popolazione è da decenni sotto screening e in quel caso i numeri non mentiranno.

A chernobyl fa male, a Fukushima no.
Ahahhahah

Paolo C.

I dati sono nelle ricerche che ho citato. Vattele a leggere. Non ho ancora letto un dato riportato da te.

Paolo C.

Beh dove hai preso la laurea? In Albania?

Shakemilk

Mi pare che qui invece tutti siano estremamente competenti a riguardo. Cos avete letto 5 minuti un articolo su ilfattoquotidiano?

Shakemilk

Grazie di spiegarmi le cose. Sono laureato in ingegneria energetica ma assolutamente ho bisogno delle tue spiegazioni

Sungfive52

Certi papiri son fatti di proposito per quelli che non sanno analizzare i testi?
Ma svegliati fuori, innanzitutto non mi conosci e vecchio lo puoi dire a tua sorella, seconda cosa se avessi qualche base di biologia e chimica capiresti che gli isotopi radioattivi non permettono la corretta duplicazione delle cellule poichè viene intaccato il dna di queste e il rischio di tumori cresce esponenzialmente.
Quindi prima di parlare innanzitutto impara a trarre informazioni da un testo visto che qua quello che non c'ha capito nulla sei tu, seconda cosa abbassa le arie che sei solo ridicolo.

Tieni, torch report del 2006
"The immediate health impact of the Chernobyl accident was acute radiation sickness in 237 emergency workers, of whom 28 died in 1986 and a further 19 died between 1987 and 2004. More premature deaths may occur amongst this group.

The long-term consequences of the accident remain uncertain. Exposure to ionising radiation can induce cancer in almost every organ in the body. However, the time interval between the exposure to radiation and the appearance of cancer can be 50 to 60 years or more. The total number of cancer deaths from Chernobyl most likely will never be fully known. However the TORCH Report makes predictions of the numbers of excess cancer deaths from published collective doses to affected populations.

Thyroid Cancer
Up to 2005, about 4,000 cases of thyroid cancer occurred in Belarus, Ukraine and Russia in those aged under 18 at the time of the accident. The younger the person exposed, the greater the subsequent risk of developing thyroid cancer.

Thyroid cancer is induced by exposures to radioactive iodine. It is estimated that more than half the iodine-131 from Chernobyl was deposited outside the former Soviet Union. Possible increases in thyroid cancer have been reported in the Czech Republic and the UK, but more research is needed to evaluate thyroid cancer incidences in western Europe.

Depending on the risk model used, estimates of future excess cases of thyroid cancer range between 18,000 and 66,000 in Belarus alone. Of course, thyroid cancers are also expected to occur in Ukraine and Russia. The lower estimate assumes a constant relative risk for 40 years after exposure; the higher assumes a constant relative risk over the whole of life. Recent evidence from the Japanese atomic bomb survivors suggests that the latter risk projection may be more realistic.

Leukaemia

The evidence for increased leukaemias is less clear. Some evidence exists of increased leukaemia incidence in Russian cleanup workers and residents of highly contaminated areas in Ukraine. Some studies appear to show an increased rate of childhood leukaemia from Chernobyl fallout in West Germany, Greece and Belarus.

Other Solid Cancers

Most solid cancers have long periods between exposure and appearance of between 20 and 60 years. Now, 20 years after the accident, an average 40% increased incidence in solid cancer has already been observed in Belarus with the most pronounced increase in the most contaminated regions. The 2005 IAEA/WHO reports acknowledge preliminary evidence of an increase in the incidence of pre-menopausal breast cancer among women exposed at ages lower than 45 years.

Non-Cancer Effects

Two non-cancer effects, cataract induction and cardiovascular diseases, are well documented with clear evidence of a Chernobyl connection. Lens changes related to radiation have been observed in children and young people aged between 5 and 17 living in the area around Chernobyl. A large study of Chernobyl emergency workers showed a significantly increased risk of cardiovascular disease.

Heritable Effects

It is well known that radiation can damage genes and chromosomes. However the relationship between genetic changes and the development of future disease is complex and the relevance of such damage to future risk is often unclear. On the other hand, a number of recent studies have examined genetic damage in those exposed to radiation from the Chernobyl accident.
Studies in Belarus have suggested a twofold increase in the germline minisatellite mutation8 rate. Analysis of a cohort of irradiated families from Ukraine confirmed these findings. However the clinical symptoms which may result from these changes remain unclear.

Mental Health and Psychosocial Effects

While seeming to downplay other effects, the recent IAEA/WHO reports clearly recognise the vast mental, psychological and central nervous system effects of the Chernobyl disaster: “The mental health impact of Chernobyl is the largest public health problem caused by the accident to date. The magnitude and scope of the disaster, the size of the affected population, and the long-term consequences make it, by far, the worst industrial disaster on record.”
The origins of these psychosocial effects are complex, and are related to several factors, including anxiety about the possible effects of radiation, changes in lifestyle – particularly diet, alcohol and tobacco – victimisation, leading to a sense of social exclusion, and stress associated with evacuation and resettlement. It is therefore difficult to state exactly how much of these symptoms are directly related to Chernobyl related radiation exposures."

E il testo che ti ho proposto prima è del WHO e ONU del 2005. Vedi un po' te. Non ho detto che sono contro il nucleare ma dire che son morte solamente qualche decina di persone è follia e disinformazione allo stato puro.

Svasatore

Ma ci sei o ci fai?
Cosa dice quel papiro?
Da 6 bambini morti di cancro alla tiroide(malattia curabilissima ma la siamo nel terzo mondo) e altre persone che POTREBBERO ammalarsi di cancro.
Ma va?
Veramente?
In Italia non succede mica, tutti muoiono di vecchiaia.

Vecchio, fuori le percentuali di tasso sugli ammalati rispetto alla popolazione.
Tutto il resto é fuffa.

Ah se vuoi un aiuto, puoi anche evitare di cercarle perché sono normalissime in linea con il resto del mondo.

Certi papiri sono fatti di proposito per alcune persone che non riescono ad analizzare un testo.

Svasatore

Ahahhaha.
Voglio dati della sanità. Degli ospedali dove si dimostrano le percentuali di morti sui nuovi nati.

Dai, sei patetico. Credi che la gente sia tutta scem a?

Facciamo una scommessa io e te?
Io dico che le percentuali di morti fra i nuovi nati o nella fascia d'età da 0 a 6 anni in Ucraina o dove vuoi tu, é totalmente nella norma.

Ah, me ne fotto delle percentuali di crescita per Chernobyl, poiché non vogliono dire nulla visto che la sanità é da terzo mondo e i controlli praticamente assenti. Ma questo ragionamento forse é già troppo.

Paolo C.

In merito ai dati. Da articolo del Il fatto quotidiano dello scorso anno. "Preoccupante anche lo stato dei discendenti dei bambini di Chernobyl, di chi era piccolo allora che in questi anni è diventato a sua volta genitore. Gli studi dimostrano che l’instabilità genomica aumenta preoccupantemente la probabilità di contrarre un tumore, malattie genetiche e malformazioni. I problemi però non riguardano solo chi viveva vicino all’impianto (sito a 100 chilometri dalla popolosa capitale). Basti pensare che uno studio commissionato a Rivne, 340 chilometri a ovest della centrale ha dimostrato la maggior incidenza in Europa di malformazioni del tubo neurale degli embrioni, il luogo dove durante la gravidanza si svilupperà il cervello."

Come spiegano diversi studi, fra cui “Health effects of the Chornobyl accident. A quarter of century aftermath” (2006) e il più recente rapporto di Greenpeace “Nuclear scars: the lasting legacies of Chernobyl and Fukushima” (2011), nel ventennio compreso fra i 1991 e il 2010 la popolazione ucraina è diminuita di 6 milioni e 500mila unità. Il motivo? L’incremento delle morti infantili, soprattutto entro il primo anno di vita. Di pari passo nel Paese è diminuita anche l’aspettativa di vita: da 71 a 67 anni.

Buona lettura

Paolo C.

Quali sono i dati che confermano che il nucleare è la produzione energetica più sicura? Tu rispondi con scorregge a gente che si prende la briga di cercare dati su in evento che è universalmente considerato come il più grande disastro ambientale prodotto dall'uomo. Quindi o dimostri un minimo di intelligenza e rispondi supportando le tue teorie oppure fai la figura del pagliaccio e continui a negare l'evidenza.

Paolo C.

Parlare di cosa? Di quale diga stai farneticando?

Paolo C.

Ahahaha un bambino down in confronto ai bambini nati da madri contaminate da radiazione è una benedizione, fidati.

Svasatore

Ecco il qualunquista.

Svasatore

Cioè copi un papiro nemmeno in italiano preso da chissà dove e quella sarebbe una risposta?

Il nucleare credo che sia la tecnologia più sicura al mondo per produrre elettricità.
Se vuoi facciamo come i bambini e contiamo i morti per le polveri sottili, quelli annegati, gli uccelli uccisi dalle pale, i pesci dalle turbine ecc.

Svasatore

Dici?
Parliamone

Svasatore

Sveglione allora io ti auguro un figlio mongolo o handicappato.
Che intelligentone che sei.

Quelli nascono ovunque e a Chernobyl la percentuale non é più alta.

In caso contrario fuori i dati ufficiali.

Che bello dare la colpa sempre a qualcuno o a qualcosa.

Svasatore

Ma anche sì o forse no.
Tu commenta pure a caso.

RobyMax1

Trova tutti modi di ridare energia immediatamente allora.
Ma l'hai letto l'articolo?

Speciale MWC 2018: seguilo su HDblog.it | Live, Video, Anteprime e AdamCam

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?

Alta definizione

Anteprima Fujifilm X-H1, i nostri scatti con la nuova top di gamma | Video

-10% su tutti i prodotti eBay elettronica, informatica, smartphone, fotografia e altro