Vita extraterrestre? Ecco dove è più probabile trovarla

25 Settembre 2017 67

Esistono forme di vita nello spazio? Siamo soli nell’universo? Quante volte ci siamo fatti queste domande, nella speranza di ricevere risposte scientificamente valide da parte di chi per professione volge il naso all’insù per studiare la nostra galassia e lo spazio infinito. Ed oggi le teorie a riguardo possono basarsi sempre più su dati reali - e non semplici supposizioni - forniti dalle avanzate strumentazioni a disposizione degli astronomi e delle agenzie spaziali, nonché dalle preziosissime informazioni inviate dalle sonde chiamate ad esplorare da vicino gli angoli più remoti del nostro sistema solare.

Gli astronomi del SETI Institute si occupano quotidianamente della ricerca di forme di vita extra-terrestre (“SETI” sta infatti per Search for Extra-Terrestrial Intelligence), basandosi sui dati raccolti dalle strumentazioni impiegate nelle principali missioni spaziali. Partendo proprio da questa tipologia di informazioni, l’astronomo Seth Shostak ha stilato una lista dei luoghi in cui è più probabile che esistano forme di vita microbica. Sia ben chiaro: l’intento della lista non è quello di indicare dove vivano alieni alla “E.T.”, ma di specificare dove possano esistere condizioni che permettano a forme di vita elementari di esistere e di svilupparsi.

Gli oceani sul satellite Europa

Ovviamente Marte è al primo posto: all’immaginario collettivo del classico “marziano” si contrappone il concetto più scientificamente fondato di un luogo in cui forme di vita potrebbero essere presenti sotto la superficie del pianeta. L’uomo “conosce” Marte da vicino grazie alle missioni che hanno inviato rover a studiare la composizione del territorio, e grazie alle informazioni raccolte non è affatto escluso che possano trovarsi tracce di vita - e di acqua - ad una profondità di circa 30 metri.

Spostandoci in direzione Giove, condizioni favorevoli potrebbero essere trovate su Europa, Callisto e Ganimede (non di certo su Io in cui l’attività vulcanica è troppo incisiva). La presenza di oceani sotto la loro superficie potrebbe essere considerata una condizione possibile per la presenza di forme di vita. Nella lista non manca neppure Saturno, nello specifico le due lune Titano e Enceladus che abbiamo avuto modo di osservare da vicino grazie alle immagini inviate dalla sonda Cassini. Se già si sa che il primo dei due è ricco di laghi di gas naturale, il secondo (Enceladus) sarà oggetto di studio in una prossima missione della NASA.

Anche Plutone potrebbe potenzialmente ospitare forme di vita microbica grazie alla presenza di sacche di acqua sotto la sua superficie.

L’uomo è tecnologicamente pronto ad esplorare lo spazio ancora più da vicino, e chissà che nel corso dei prossimi 20 anni (come affermato da Shostak) non possano arrivare conferme sulla presenza di forme di vita al di fuori del nostro pianeta.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Tech Jungle a 555 euro oppure da eBay a 699 euro.

67

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessandro

certo, ci vengono a trovare per sfizio... ciaoneeeeeeeeeeee

Matteo Ronchi

ne è pieno il mondo...

Alessandro

Ok, se lo dice "D10 Onnipotente" io mi inchino al suo p0rc0 cospetto

Shrek

Con "benché minima forma di vita" mi riferivo anche a qualcosa di meno impegnativo. Per gli ominidi ci ha già pensato Tim Burton.

Svasatore

Ne sa più di loro...questo é buon senso.
Ti ripeto, non é un fumetto.

deepdark

No no, vai tu, hanno bisogno di chi ne sa più di loro e senza neppure aver visto la trasmissione dice: non è possibile!

Svasatore

Hanno bisogno di un fantasista per queste cose. É tuo il posto.

M.5.0 il

Contact

nutci

Titolo?

nutci

Sarebbe bellissimo.

nutci

Ti aspettavi di vedere degli altri ominidi che salutavano?

nutci

Quando si parla di oceani sotto la superficie si intendono falde freatiche incredibilmente estese?

Matteo Ronchi

piuttosto guardati le repliche dei taletubbies che sono + scientifiche

Matteo Ronchi

e Nibiru?...che doveva passare il 23?? c'è stato qualche sciopero dei mezzi?

deepdark

No no, vai tu che sai tutto.

deepdark

Infatti, se vengono te lo chiedono a te.

best67

troveranno qualcosa?

Svasatore

Alla NASA fanno cose serie. Non hanno tempo nel pensare a final fantasy.
Magari vacci tu e leggigli qualche fumetto.

Shrek

E al confronto dell'universo conosciuto la nostra galassia è un puntino.

Shrek

Ma non è questione di velocità, o non solo. Marte, quello al primo posto, ce l'abbiamo relativamente a due passi e abbiamo un rover che ci va a spasso da un po' di tempo e ci invia foto e dati. Tuttavia ciò non è stato sufficiente per identificare la benché minima forma di vita. Di questo passo è probabile che vedremo forme di vita su Marte solo quando saremo noi a mandarci un astronauta :D

lupo

Piccolo, al confronto della nostra galassia il nostro sistema solare è microscopico

lupo

Con le velocità ridicole che che abbiamo nello spazio per forza

Liuk

Sono sbalordito.
Io volevo solo provocare ilarità.

Shrek

Se la vuoi da un'altra prospettiva, ad oggi non è stato identificato nessun corpo celeste ospitante forme di vita, eccetto la Terra ;D

Alessandro

del nostro universo è vero, ma di fisica e chimica abbastanza.. e il nostro universo si basa su principi fisici e chimici ;-)

Poi c'è gente che crede si possa raggiungere e superare la velocità della luce. Per cui, di cosa parliamo?
ah si, la velocità della luce si è raggiunta (mi sembra) per un infinitesimo di secondo in laboratorio. Ma nel "reale" è impossibile. Superarla non avrebbe senso perchè la materia diventerebbe un fascio di luce (ammesso che si possa produrre più di "energia infinita" ahuahuahuahuahu)

Shrek

Ahah, vero.

Sungfive52

beh ma conta che noi conosciamo nulla del nostro universo

Nico Ds

una cinquantina di anni fa per un po' anche sulla Luna ce ne fu qualcuna.

Aster

La carta canta(il papiro);)

silvergdb

certo, nel nostro "piccolo" sistema solare però....

Alessandro

ogni galassia ha migliaia di sistemi solari.. ma guarda un pò, nessuno c'è venuto a trovare in 2 miliardi di anni di vita pluricellulare e nessuno verrà mai. Esattamente come noi non troveremo mai nulla al di fuori di vita monocellulare al massimo.

Notte a te

Alessandro

si ahuauhauhauhauhahuahuauh

Alessandro

e ci volevano le conferme? auhahuauhahu

Alessandro

per carità, hai ragionissima. Conosciamo davvero poco confrontato all'immensità. Ma le leggi chimiche e fisiche sono uguali per tutti (in questo universo, chiaramente). E se da quel poco che conosciamo risulta quasi impossibile (ma non completamente impossibile, chiaro) ci siano altre forme di vita "simili" alla nostra, è più pertinente credere alle mie fantasie che a quelle di giornalisti da strapazzo che popolano focus.
Pensa anche al fatto che anche di noi, tra qualche miliardo di anni, non ci sarà più traccia. Con molta probabilità quando il sole si spegnerà per sempre, la Terrà sparirà.
Nell'arco temporale dell'universo ci saranno stati e ci saranno altri pianeta terra, con molta probabilità, ma in questo preciso istante NOI non lo sapremo mai.

M.5.0 il

Scusa, con tutto il rispetto per te e tuo babbo...ma non siete (e non siamo) nessuno per dirlo con assoluta certezza come stai facendo tu ora....è questo che ti sto "contestando"!

Alessandro

il carbonio è ovunque, così come l'acqua nelle sue più svariate forme. Non ti dico di no, ma sono condizioni necessarie che devono incontrare miliardi di altre condizioni favorevoli in un arco di tempo veramente troppo lungo.
Ecco xchè le forme semplici di vita non si escludono, anzi, sono probabilissime... ma complesse no davvero. Purtroppo la statistica gioca a sfavore della vita, altrimenti avremmo "vita" pullulare anche "vicino casa".
Però, stando a quanto conosciamo, cioè la Terra, potrei affermare che la vita è una forma di "cancro" per il pianeta. Quando prende il via poi non si estirpa più. D'altronde è sopravvissuta a tutto, perfino a miliardi di anni sotto il fuoco, sotto il ghiaccio e con poco ossigeno. Il punto cruciale, però è l'aggregazione che poi possa esplodere nella evoluzione.
Qui la natura si "frega" da sola.

Alessandro

Il senso è chiaro.. le leggi della chimica e fisica sono le medesime, esattamente come le condizioni necessarie alla vita pluricellulare.
La vita pluricellulare si è sviluppata dopo, se non ricordo male, un miliardo e mezzo di anni di vita unicellulare. In questo arco temporale la nostra Terra, giovanissima all'epoca, è stata martoriata di eventi cosmici e naturali un giorno si e l'altro pure. Siamo stati in "bilico" per un'infinità di tempo. La pluricellularità non si sa ancora bene come sia 'nata'. Il processo chimico si, ma la 'casualità' per la quale è avvenuta peraltro dopo così tanto tempo è solo 'chiacchiera'.
Che poi si sviluppino forme di vita senzienti come la nostra è praticamente impossibile. Noi ci abbiamo impiegato 5 miliardi e mezzo di anni... e abbiamo rischiato anche l'estinzione agli arbori (motivo per il quale c'è una sola specie di razza umana di homo sapiens divise in tante etnie).
Ora, forse sono stato troppo categorico, ma è chiaro che io tengo conto di un centinaio di "condizioni favorevoli" contro un 10.000 di mio padre (laureato in fisica nucleare). Il mio babbo, calcoli alla mano, si fermò al 200esimo zero dopo la virgola di probabilità di vita unicellulare.. e le casistiche sono miliardi. Fai tu la proporzione. Anche su un Universo di dimensioni (quasi) infinite.
Non escludo a priori che potranno esserci in futuro, che ci sono state in un remoto passato... ma ora come ora la statistica gioca a favore del no.
Poi potete credere a tutte le favolette, compresa quella che un meteorite ha fatto estinguere i dinosauri. Che non sta al mondo visto che questi ultimi ci hanno messo qualche milioncino d'anni a sparire e non una decina di giorni.
Hasta la vista ;-)

Shrek

Ad oggi l'unico corpo celeste su cui siano state trovate forme di vita è il pianeta Terra :D

M.5.0 il

Con "Le leggi della chimica, in questo universo, sono universali." e "Forme di vita unicellulari sono possibilissime in tutto l'universo, pluricellulari anche no" ti sei autosmontato il ragionamento...se sono universali come valgono per noi varranno anche il altri pianeti simili no?.......ma dai! Chi cazz0 siamo? Sul serio....gli eletti di non so chi?...siamo nulla rispetto a quello che riusciamo a vedere (figurati rispetto a tutto l'universo) e dovremmo essere la gallina dalle uova d'oro...Semplicemente non lo sappiamo ancora...ma tra dire c'è o non c'è con assoluta certezza come fai tu ce ne passa

Sungfive52

pensi davvero di essere unico?
Il carbonio è ben lo 0,046% (si sembra poco ma fidati non lo è :D ) dell'universo secondo recenti studi, la metà dell'ossigeno ed è il quarto elemento più comune

M.5.0 il

Ma davvero hai risposto tutto questo alla sua frase?

Aster

Intanto un altra conferma, niente extraterrestri che hanno costruito le piramidi(:

deepdark

Quello che conosciamo è un infinitesimo di quello che realmente è. Dire che non c'è vita intelligente nell'universo mi fa semplicemente ridere. Ci sono miliardi di miliardi di galassie e probabilmente ne vediamo solo una parte infinitesimali. Detto questo, pensatela come vuoi. Buona serata.

Alessandro

Deep in questo universo la vita è possibile solo con il carbonio. In verità anche con il silicio ma a temperature talmente alte che la monocellula come nasce muore. Quindi fine dei giochi.
Le leggi della chimica, in questo universo, sono universali. La quantistica è matematica applicata a postulati e ipotesi ad hoc.
Forme di vita unicellulari sono possibilissime in tutto l'universo, pluricellulari anche no. Figuriamoci senzienti ecc ecc...
Facciamocene una ragione. Siamo la particolarità dell'Universo.

Giulio Ruggiero

Meglio non trovarla, altrimenti ci saranno altre guerre per la conquista dei pianeti.

Alessandro

che esistano forme di vita semplici non lo escludo, che esistano forme di vita pluricellulari semplici direi di si. Anche se l'universo è vastissimo.
Sono troppe le condizioni favorevoli nelle quali, in questo Universo, la vita pluricellulare possa proliferare. Basti pensare che anche la Terra, più volte, ha rischiato di sparire dal Sistema Solare. Oltretutto non basta la giusta massa, campo magnetico, dimensione e distanza da una stella delle dimensioni simili alla nostra... serve anche una gran botta di cvl0 che persista per miliardi di anni. Noi ce la siamo rischiata di brutto solo quando, agli arbori, ci venne addosso un pianeta.. che diede poi "vita" alla Luna. Abbiamo la fortuna di avere Giove che attrae maggiormente i corpi celesti ecc ecc ecc...
Fosse così semplice anche Marte avrebbe ancora un'atmosfera. Venere non sarebbe invivibile (simile a noi, più o meno stessa distanza dal Sole ecc ecc) ecc ecc ecc

Siamo, diciamo, la particolarità dell'Universo. Forse in passato o in un lontano futuro... ma ora proprio no. E soprattutto proprio no che riusciremmo non solo a "scovarli" ma anche a comunicarci.
Magari esistono, ci stanno cercando.. ci trovano ma sono miliardi di anni luce e il primissimo segnale che arriva è quello di miliardi di anni prima. Fanno prima ad estinguersi anche loro auhahuauhauhahuahuahu

Liuk

Vita extraterrestre? Ecco dove è più probabile trovarla.

Nel frigorifero dei single.

Liuk

Mi era e mi è piaciuto tantissimo.

Justice

D'altronde è tutta la Puglia così. Alle 21 spariscono tutti (e sto parlando delle cittadine costiere).

M.5.0 il

Già! Quando si parla di queste cose è il primo che mi viene in mente!

HDMotori.it

Stop endotermiche 2035: tra polemiche, dubbi e fazioni, facciamo il punto | Video

Android

Recensione Realme GT Neo 3T: piccoli passi in avanti

HDMotori.it

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Articolo

Disney+, una valanga di nuovi titoli in arrivo nel 2022-23