Recensione Logitech MX Ergo Trackball | #FWC EP4

23 Settembre 2017 127

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Per un attimo ho pensato di far uscire questa recensione il 30 novembre 2017, esattamente sei anni dopo l'ordine della mia prima trackball. Comprai una M570 da amazon.com dopo aver provato quella di un amico. Avevo la scapola destra sfinita dai movimenti del mouse, dal suo essere compulsivo e stressante, buono su una superficie e pessimo su altre. Le trackball mi avevano sempre incuriosito, perché strumenti di nicchia, da professionisti, da curare e desiderare. Sono quel tipo di attrezzatura che migliora con il passare del tempo; l'usura rende ogni modello unico e potenzialmente perfetto per quella mano, per quelle dita, per quella posizione. Viste in questi termini, le trackball sono come le tastiere meccaniche.

Fun with Caps! è una nuova serie di HDblog.it con recensioni e prove alle migliori tastiere meccaniche in commercio. Proviamo modelli per il mercato consumer, da gaming o da ufficio, e prodotti di nicchia, da veri intenditori. Per ricevere le notifiche dei nuovi episodi è consigliato iscriversi al canale Youtube di HDblog.it. C’è anche una playlist dedicata. Buon divertimento!

Non ce l'ho con i mouse: gli ultimi modelli hanno una qualità costruttiva e funzioni avanzate tali da essere, semplicemente, indispensabili quando inseriti in una routine collaudata. Chi usa un Logitech MX Master su AutoCad e ha tutte le sue impostazioni software ottimizzate per quel preciso ambiente di lavoro vanta tutta la mia approvazione; e anche un po' di invidia per i 1000 dpi. Stesso discorso per chi usa poco il PC, chi non passa le giornate davanti allo schermo vuoi perché riesce a fare tutto da smartphone o vuoi perché fa un lavoro che non lo prevede. Ma tutti gli altri (leggi: chi sta al computer almeno 8 ore al giorno) non hanno motivi per scartare a priori una trackball. Anzi, dovrebbero usarla per almeno tre giorni così da capire i vantaggi che è in grado di offrire.

La facilità con la quale si ottiene un spostamento preciso del cursore, la rilassatezza del suo essere immobile sulla scrivania, gestita dalla spalla/braccio/polso messi nella posizione più comoda e naturale possibile (ovvero, quella che ci torna meglio). E, ancora, la possibilità di utilizzo su qualsiasi superficie, il piano di lavoro così come la coscia destra, la pancia, una parete verticale. Tutti dovrebbero provarla sul serio e farsi un'idea.


La confezione di Logitech MX Ergo Trackball include un cavo microUSB ed il ricevitore USB Unifying.

In questi sei anni ho convertito un collega (Niccolò) ed un paio, forse tre, amici; mi capita di incontrare persone che fanno un lavoro simile al mio e consigliare loro di provare una trackball. Chi passa la giornata al PC si merita i migliori strumenti di input, e quindi una tastiera meccanica adatta al suo lavoro, e una trackball.

Tornando a noi, Logitech MX Ergo è l'ultima trackball lanciata sul mercato. Arriva dieci anni dopo il modello M570 quindi si porta dietro diverse aspettative. La M570 ha perso qualità costruttiva negli anni: le prime costruzioni avevano switch migliori sotto i tasti, plastiche più solide e finiture più durature. Ci sono persone che usano ancora i modelli comprati al momento del lancio mentre è difficile immagine una longevità simile con le nuove edizioni. Ad ogni modo sostituirla non è affatto un'impresa semplice, anche perché il suo prezzo di vendita online è spesso un affare: poco più di 30 euro. Quindi: come convincere chi la usa da anni a spendere il triplo per una nuova MX Ergo? In diversi modi. Per primi, con specifiche tecniche migliorate.

Specifiche Logitech MX Ergo Trackball

  • Tecnologia del sensore: tracciamento ottico
  • Valore nominale: 380 dpi / Valore minimo e massimo: da 320 dpi a 440 dpi
  • Numero di pulsanti: 8 / Durata: 10 milioni di click
  • Tecnologia wireless Bluetooth a 2,4 GHz / Distanza di funzionamento: circa 10 m
  • Dimensioni: 132.5 x 51.4 x 99.8 mm / Peso: 164 (senza piastra) o 259 grammi
  • Ricevitore Unifying da 184.4 x 14.4 x 6.1 mm e 2 grammi
  • Batteria: Li-Po ricaricabile microUSB (500 mAh) / Fino a 4 mesi con una carica

Rispetto ad M570, Logitech MX Ergo ha il Bluetooth, ha tasti aggiuntivi, una risoluzione superiore con tasto e LED dedicati alla "modalità precisione", il supporto alle personalizzazioni software di Logitech Option e Logitech Flow, una batteria integrata da caricare via microUSB e una particolare placca sul fondo che permette di utilizzarla in due modalità: appoggiata sul piano o inclinata di 20°.

Logitech MX Ergo vs Logitech M570

Attenzione perché il movimento è fisso: 0° o 20°, non ci sono vie di mezzo come lasciano intendere i materiali promozionali. L'ergonomia della posizione inclinata è riuscita soprattutto perché fa sembrare la trackball più piccola di quel che è. A confronto con la M570, MX Ergo ha un profilo più alto e un'estensione appena maggiore; resta invariata solo la lunghezza. La posizione inclinata fa appoggiare il lato destro della mano - in aggiunta al polso - sfruttando quella che è l'idea dei mouse verticali. L'ho trovata una po' strana all'inizio ma probabilmente più adatta alle nuove dimensioni. Di fatto, adesso, è diventata la posizione predefinita.

MX Ergo ha un profilo più alto di M570 ed è più larga. Con mani grandi, è migliore.

Tra i nuovi tasti trovo davvero utili quelli integrati nella rotella di scrolling; un colpo a destra o uno a sinistra, configurabili via software, che ho regolato per passare da una scrivania all'altra di Windows 10. Buono anche il click preciso e presente degli switch, anche se certificarli per 10 milioni di pressioni significa non aver usato i migliori Omron da 50 milioni; è una pignoleria, d'accordo, ma è un trackball top di gamma. Di contro, trovo meno ergonomica la forma dei tasti avanti e indietro; su M570 hanno un profilo a salire, rialzato, mentre su MX Ergo sono piatti.

Un vero passo in avanti è nei materiali utilizzati o, meglio, nel rivestimento superiore. Le plastiche soffici al tocco di MX Ergo, la gommatura della rotellina, la placca metallica sul fondo e, a prima vista, il lucido della pallina, hanno una qualità che M570 si sogna. Il vecchio modello ha un telaio che nasce opaco ma finisce per diventare liscio, sensibile all'usura proprio perché in ABS. Fa il suo lavoro, ma toccare MX Ergo è un'altra cosa. Nel nuovo c'è anche un incavo per il mignolo meno pronunciato, più uniforme con il resto del telaio; non un cambiamento con grandi riscontri pratici ma probabilmente una necessità dovuta alla posizione 20°. Infine, da tenere d'occhio il contorno all'estrema destra della trackball; sul lato della pallina, il telaio adesso finisce in modo brusco e quasi spigoloso, rifinito in modo da non dare fastidio al pollice ma comunque diverso dallo smussato di prima. Perderà colore nei mesi e negli anni?

Logitech MX Ergo lavora in due posizioni: 0° o 20°.

Nel nuovo modello non c'è il vano per il ricevitore Unifying, ma il Bluetooth compensa. MX Ergo resta una trackball facile da tenere in borsa (o, almeno, rispetto alle trackball con palla centrale e filo di Kensington, CST e via dicendo) anche se la plastica dura di M570 riduceva il rischio di graffi o righi. La manutenzione resta pressappoco quella: si rimuove la pallina e si dà una pulita al sistema di rotazione e al sensore. Non dovrebbe essere nemmeno difficile cambiare la batteria interna quando perderà efficacia; le solite viti sul fondo servono proprio ad aprire il telaio. Logitech dichiara 4 mesi di autonomia con una singola carica, un valore credibile che può cambiare a seconda del tipo di connettività scelta (Bluetooth o dongle). Impressionanti i dati di ricarica: un minuto di microUSB garantisce un giorno di lavoro. E, comunque, è possibile usarla mentre è collegata al cavo.

Considerazioni finali

Nella resa di tutti i giorni, Logitech MX Ergo non cambia l'approccio della M570. È più piacevole da toccare, è più precisa, è più comoda con tutti quei tasti personalizzabili, ha una connettività più moderna e più flessibilità con le due inclinazioni. In due parole: è migliore. Però non cambia la sostanza. Usare la nuova per due giorni per poi tornare alla vecchia non vi farà disperare.

In un certo senso, è una trackball retrocompatibile. Questo ragionamento vale per tutti modelli di pari tipologia (le eccezioni sono quelli con pulsanti piatti e palla centrale, quelli con anello per lo scrolling e quelli con impugnatura verticale) quindi non è un vero difetto. Serve sopratutto a farvi capire questo:se la vostra M570 è ancora in buona salute, potete rimandare l'update. E, magari, sperare in un abbassamento del prezzo di listino. Piuttosto, gli utenti esperti possono trovare un salto di qualità nei modelli Kensington o CST, diversi ma più adatti ad un preciso scopo.

Tutto cambia se avete già un set di accessori Logitech, magari su PC diversi gestiti con Logitech Flow, magari con un Logitech Options talmente personalizzato da fare la differenza. Se, ad esempio, usate un MX Master con Photoshop, Premiere, Autocad e compagnia bella, ed avete tutti i tasti mappati e le scorciatoie impostate - allora sì: questa trackball diventa un aggiornamento necessario al miglioramento della vostra esperienza utente e del vostro flusso di lavoro. Logitech non ha cambiato i modi di fare della M570, l'ha solo portata nel 2017. E, per chi già ne ha una, significa iniziare ad usarla da subito, senza rodaggio.

Al di là del singolo prodotto consiglio a tutti di passare ad una trackball. Non sono prodotti per il gaming, ma tutti gli altri vantaggi non si possono sottovalutare. Provare per credere.

Logitech MX Ergo: pro e contro

Materiali di qualità, finitura soft-touch e piastra metallica sul fondo.Connettività Bluetooth o USB Unifying, anche multi-profilo o per gestire più PC.Le personalizzazioni via Logitech Options sono motivo di acquisto.Tasto dedicato alla modalità precisione, comodissima nei lavori di grafica.Ergonomia migliorata con inclinazione a 20°.
La differenza di prezzo dal vecchio modello è ancora importante.Non ha più il vano per il ricevitore USB.Tasti avanti e indietro con profilo piatto, poco ergonomici.

Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Gaming Pro a 459 euro oppure da Media World a 569 euro.

127

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
floc

guarda io la uso da sempre (e le prime non erano assolutamente ergonomiche), mio papà idem e ha 60 e rotti anni... Nessuno dei due mai un problema. E viviamo entrambi praticamente sempre al pc per lavoro. Dal punto di vista fisico non potrei che consigliarla.

vyncenzo

Hai ragione ti ringrazio

Dario · 753 a.C. .

Tieni premuto shift (sotto il caps lock) e muoviti con le frecce.

È anche più comodo perché con la freccia in alto o in basso fai più righe insieme o per selezionare tutta la pagina ti basta premere una sola volta il tasto pagina sempre tenendo premuto shift. Per selezionare tutta la riga il tasto inizio o fine.

Se devi incollare in un altra finestra torni all’altra finestra con il tasto Windows+tab.

Io sono uno sviluppare e di continuo mi serve selezionare, cancellare, incollare, muovermi e mica tolgo continuamente le mani dalla tastiera. Faccio tutto dalla tastiera.

Impara le scorciatoie e puoi fare tutto

vyncenzo

Ma la selezione del testo?

Dario · 753 a.C. .

Ma se devi selezionare il testo copiare e incollare usa la tastiera no? Stanchi molto meno la mano

Dario · 753 a.C. .

La migliore per non stancare le articolazioni?

Damiano Pizio

Grazie del parere!

Enrico Bianchi

L'unica cosa che posso consigliarti è di provare. Molti dicono che le trackball sono meglio per lavori di grafica (sia 2d che 3d), personalmente non ho mai fatto quel tipo di lavoro e non so dirti. Posso dirti comunque che sono comode, soprattutto sviluppi una certa sensibilità nell'uso e nello spostamento del cursore

Enrico Bianchi

Per Riccardo Palombo, posto che sono un utilizzatore di Trackball dal 2006 proprio a causa di una tendinite dovuta ad un aposizione scorretta della mano durante l'uso del mouse (la mia prima trackball era una Logitech Cordless Optical Trackman), ti consiglio di provare le Elecom EX-Gseries, che dovrebbero essere il non plus ultra delle trackball (uso il condizionale perché, a causa della resistenza della m570, non ho avuto ancora motivi per comprarne una)

Enrico Bianchi

Se non ricordo male, Logitech fa questo tipo di trackball sia per destromani che per mancini

Damiano Pizio

Ciao a tutti. Sono uno studente di Ingegneria e soprattutto sotto certi esami faccio ben più di 8 ore al giorno al pc. Premettendo che non ho mai avuto né provato ad utilizzare una trackball (cosa che comunque ho intenzione di fare), secondo voi per un utilizzo prevalente di software cad 2D (Autocad), modellazione 3D (3DSMax, Allplan, Revit), e un poco di Photoshop, e calcolando che già ora lavoro con un mouse con pulsanti personalizzabili, è consigliabile e sensato l'acquisto di una trackball come l'MX Ergo? O è forse meglio un prodotto come l'MX Master?
Grazie.

Alessandro Marotta

Esatto, anch'io preferisco le trackball con pallina centrale: quelle al pollice le trovo molto imprecise, scomode e stancanti. Le fibre muscoli di indice e medio sono molto più allenate ai movimenti rispetto a quelle del pollice.

Andre

beh, cercando su amzon it ne trovi anche una per mancini della elecom. Forse anche altri produttori le fanno

Antonino D.

se non costasse troppo lo prenderei per casa che sono un pò limitato nei movimenti e lascerei mx master a lavoro....ma 114 euro no grazie. Sto ripensano al vecchio modello a 39 non è malvagio

Gark121

E certo. Quello è il punto: non vedi. Altri si.

Mattia C

Un'alternativa economica intorno ai 20 euro?

Non esigo la stessa qualità, ma qualcosa di simile in termini di forma per provare/avvicinarmi a questi tipi di mouse per capire se fanno per me.

floc

essendo i tasti sul pollice di solito delle robe microscopiche dedicate a macro e non al fuoco primario o secondario non vedo la differenza. Se non appunto nell'abitudine.

Garrett

Mi piacerebbe ma per un utilizzo all-in-one, non è la scelta giusta e non lo sono nemmeno i mouse "verticali".
Piuttosto mi attira molto il Mad Catz Cyborg R.A.T.5, configurabile sia come pesi che come estensione del palmo.

albet thoreau

ho sempre preferito la disposizione della logitech marble con rotella centrale e che ancora uso. Oltre a non affaticare il polso, posso alternare le tre dita centrali nella gestione della sfera, diminuendo il carico anche su queste. apprezzo la nuova mx, ma rimango in dubbio la gestione della sfera di preferenza con il pollice.

Andhaka

Prendono una vera trackball che non ha di questi problemi.

Cheers

Andhaka

Avevo provato il precedente modello, ma mi si è scardinato il pollice dopo un paio di mesi di utilizzo... tutto il vantaggio di non muovere il mouse annullato.

Ho fatto quello che avrei dovuto fare subito e ho preso la Kensington Expert trackball appena è partita un'offerta. Enorme, comodissima, programmabile sui tasti e con l'anello per lo scrolling.

Eterna.

Cheers

Carburano

Ahahah no diciamo che affiancherei a mx master

Faina73

... ed i mancini?

Antonino D.

farai la collezione di mouse come di cuffie? Io sto sulla buona strada XD

Non ti piacerebbe riaverlo? Io l'avevo abbandonato perché quei 50dpi (immagino che non erano di più) erano davvero pochi e perché nessun PC aveva più una porta seriale per il mouse :P Però (a parte per CAD ecc) penso che lo ricomprerei... Infatti questo articolo un po' mi ha fatto venire voglia di comprarlo :P

Gark121

Certo, perché il tasto sul mignolo è uguale come comodità e velocità ad averlo sul pollice

antonix

Uso solo trackball da 8 anni, il problema è che non si trovano più (se non usate e pagandole centinaia di euro) le trackball che disintegrano qualsiasi altro dispositivo di puntamento, ovvero quelle che fanno usare la pallina al dito più veloce del west (almeno per l'homo sapiens...) cioè l'INDICE!!!
Un tempo c'era la logitech optical trackman ed era una scheggia, poi logitech ha dovuto piegarsi alle esigenze di marketing, è più facile passare da un mouse a questo tipo di trackball.
Ma ancora i veri nerd si ricordano la microsoft trackball explorer... ah bei tempi andati
SOB

TheDestruction82

Grazie mille!

floc

Il fatto che siano imprecise è una idea che ti sei fatto tu. Quanto ai tasti è vero che hai un dito in meno ma la trackball che ho io ha 3 tasti per le dita (indice anulare e mignolo) e la rotella per il medio medio che è cliccabile e fa anche dx/sx, più i due tasti pgup/dn come la logitech. Ora, non sono i 450 tasti di un mouse gaming ma sono più che sufficienti.

Ripeto, è questione di abitudine (e probabilmente di predisposizione naturale)

Gark121

Non vedo dove sia il cane che si morde la coda: sono inadatte per il gaming (e non solo), nessuno le vuole, nessuno le fa.
E sono inadatte perché imprecise, e senza la possibilità di usare il pollice (o l'indice nelle trackball con altro layout) per i tasti, che invece ogni mouse (gaming o no) un po' avanzato usa. Restando su questo esempio, l'mx master (che non è un mouse da gaming ma che è il corrispettivo di questa trackball o fatto a mouse) ha 3 tasti e una rotella da usare col pollice, anche mentre ti stai muovendo col cursore (senza contare le gesture). Questo ha avanti e indietro che usi con l'indice in alternativa al click sinistro, ti sembra paragonabile come cosa?
E ho preso l'mx e non uno dei mouse da gaming con 12 tasti per il pollice...

floc

ripeto, non esistono trackball da gaming perchè il mercato non le giustifica. È un serpente che si morde la coda.

Gark121

I pulsanti puoi metterli dove vuoi, ma resta che hai 1 dito in meno (tra l'altro il più preciso e veloce assieme all'indice) per premerli. Io ho 4 tasti che uso col pollice sul mio mouse, voglio capire come pensi di usarli con una trackball...
E poi boh, io ho provato diverse volte la vecchia m570, ed la precisione è imbarazzantemente più bassa. Andare dritto è un'utopia.
E ripeto, non è un caso se tutti i videogiocatori famosi usano tutti mouse da gaming e nessuno una trackball...

Tiwi

sicuramente non male..ma che prezzo

frollo

Ma quanti programmi ha fatto logitech, io sono rimasto a setpoint e unifying?

WOODSTOCK'S FRIENDS

Non so se è il mio monitor ma Palombo ha un colore della carnagione inquietante, ha cambiato la boxlight?

Eugenio1900

Capito:D

Eugenio1900

Grazie! Allora tengo in considerazione la tua opinione (e fin'ora i prodotti logitech che ho avuto sono sempre stati all'altezza delle aspettative, anche i più economici)

Imperium

Io da dieci anni e più lavoro con il Touchpad del portatile che mi ritrovo ahha oppure con mouse con tanti DPI. I problemi alla spalla non li lamento, chi usa cmq una Trackball con queste premesse? Mi sapete consigliare altri prodotti? Ma poi non viene una tendinite al pollice? xD

floc

ma infatti secondo me è questione di abitudine più che di fisica, poi io con la trackball ci sono praticamente nato (anche se le prime erano scomodissime ), altri si adattano più a fatica, altri proprio non si adattano.

Motoschifo

La mano non è sempre precisa, e spesso quando fai le cose in fretta scappano movimenti che con un mouse tradizionale non vengono rilevati.
Se ti trovi bene mi fa piacere, ma io come scritto sopra ho avuto problemi di "falsi positivi".
C'erano movimenti impercettibili che venivano interpretati come spostamenti, magari di frazioni di mm.
Se poi sia colpa del sistema operativo, del driver o del dispositivo, allora non te lo so dire.
La mano comunque è ferma e non tremolante (almeno visivamente non si muove).
Di per certo quando usi continuamente mouse e tastiera può capitare, quando usi solo il mouse (es. nei giochi) allora non capita quasi mai ma lì entrano in azione altri meccanismi e sicuramente le abitudini (visto che raramente sui pc c'è una trackball).

floc

pensa che io l'anno scorso ne ho fatte fuori 2 (dopo che la precedente era durata un sacco), non può essere un caso... Mi sa che c'era una partita fallata allora, boh. A quel punto sono passato alla Elcom e sono rimasto lì.

floc

i pulsanti li puoi mettere anche su una trackball, sulla precisione non capisco, pare abbiate tutti il parkinson che facendo un click vi si muova anche il pollice... La mia trackball arriva a 1500DPI e li gestisco benissimo anche su photoshop.

Gark121

Io uso una corsair strafe rgb con cherry silent. Il feel di una meccanica senza far venire l'emicrania a sé stessi e a tutti quelli attorno a te.
Grande ma non enorme, con layout italiano, e con un aspetto non troppo tamarro (fintanto che non si esagera con le luci...).
Però il software di controllo è solo per Windows, su Mac e Linux perdi qualche impostazione (per quanto la tastiera funzioni regolarmente eh)

Gark121

Logitech MX sono solo mouse. Le tastiere sono "k" qualcosa

Gark121

Per quanto mi riguarda, senza un software di controllo adeguato perde il senso di avere tasti in più. Toh, giusto i tasti avanti e indietro, che bene o male servono sempre.
Per altro per portarlo in giro a maggior ragione vorrei qualcosa di qualità che non si spacchi nel momento più inopportuno. A mio modo di vedere, battere come rapporto qualità prezzo l'm720 in Europa è veramente difficile.
Di mouse ne ho usati e provati tanti, un po' per mia fissazione, un po' perché mi capita spesso di usare postazioni di lavoro diverse dalla mia, e alla fine ho concluso che risparmiare sul mouse non è una grande idea. 20-30€ per avere un mouse che si può adattare alle proprie esigenze con precisione è imho un prezzo molto accettabile. Ovviamente è solo una mia considerazione, non deve per forza valere per chiunque, ma non conosco nessuno che dopo aver comprato un mouse di qualità sia poi stato in grado di tornare indietro.

Garrett

Infatti. Anche io ho avuto il logitech marble. Comodissimo ma assolutamente impraticabile l'editing grafico. Da allora sono tornato ai tradizionali.

Liuk

Finalmente.
Mi pareva di essere anormale.

Allora siamo in 2!

Anche io posso solo consigliarti una MS. Le cherry fanno pena. Alcune logitech sono buone. Ma con le MS vai quasi sul sicuro. Si preme spingendo per soli 2-3mm e hanno un buon punto e resistenza di pressione.

Io avevo la marble wheel, penso il primo mouse al mondo con questo sistema...
Non potevi disegnare, perché é impossibile tracciare una linea, ma per giocare tipo doom era imbattibile! Oltre a non stancarti il braccio(ai tempi servivano movimenti ampi)

Motoschifo

Secondo me dipende dalla persona e non dalla tecnologia impiegata.
Anzi, più precisione metti un una trackball e maggiore sarà il margine di errore.
Io per es. non mi sono mai abituato ed ogni volta che uso un modello simile, anche per parecchio tempo, il tempo di reazione e la precisione sono molto peggiori di un qualsiasi mouse da 5 euro.
Probabilmente non sono così preciso con il pollice ed inoltre facendo un doppio click i movimenti del dito sono inevitabili.
Infatti spesso anzichè doppio click usciva un trascinamento di 2px, che in Windows poteva voler dire anche copia/incolla in alcuni contesti.
Invece mi sono abituato quasi subito (due settimane circa) per mouse diversi come l'Arc di MS (ha una rotellina virtuale) o i modelli verticali, garantendo una precisione molto simile ai vecchi mouse (minore ma di pochissimo).

Migliori mouse PC e MAC da comprare al Black Friday 2019: i top 5 scelti da HDblog

Huawei MateBook: X Pro 2019 e 14 ufficiali, prezzi Italia del 13 | VIDEO

Recensione Lenovo Yoga Book C930: il ritorno del convertibile 4 in 1

Devolo Magic 2: Powerline a 2400 Mbps e Wi-Fi Mesh | Video