Google insieme ad AGCM e AGCOM per un uso di internet più sicuro e consapevole

04 Agosto 2017 7

Non raccontiamo certo niente di nuovo se diciamo che il rapporto di noi italiani con la tecnologia non è del tutto idilliaco. Nelle varie statistiche, classifiche, analisi e ricerche siamo sempre indietro rispetto ai nostri cugini degli altri paesi europei. Tra i tanti progetti in ballo per renderci più consapevoli e al passo coi tempi ne arriva uno che coinvolge niente meno che Google.

Tutto parte dal fatto che, secondo gli studi di YouGov aggiornati a gennaio 2017, siamo pessimi con le password - e non si parla di mamme, zie o nonni: gli stessi millennials tendono a usare sempre la stessa password per la maggior parte dei servizi online a cui si collegano, e hanno delle nozioni piuttosto approssimative su come sceglierne una efficace, visto che "password" viene usata fin troppo spesso.

Così Mountain View, in collaborazione con il Garante per la privacy (AGCM) e l'AGCOM, e con l'apporto di Polizia Postale e Altroconsumo, ha indetto "Digitali e Responsabili", una serie di workshop e conferenze che si sposterà in cinque università di altrettante città italiane, partendo da Roma. L'obiettivo, dice Google, è "facilitare il dibattito sull'uso responsabile di Internet"; dal punto di vista di Google, significa insegnare agli utenti come capire gli strumenti a propria disposizione, ovvero la pagina Il mio account e il sistema Content ID.

Le città interessate saranno Roma, Milano, Napoli, Palermo e Firenze. I workshop copriranno un'ampia varietà di argomenti, dalle opportunità e responsabilità dei cittadini della Rete a consigli pratici per navigare in tutta sicurezza. Tra i relatori ci saranno politici, presidenti delle associazioni citate e Google Stessa, nella figura di Andrea Stazi, Manager per le policy pubbliche in Italia.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Angelo Sabra

Almeno mette numeri e lettere :D

Rieducational Channel

Tanto non serviranno a una ceppa, il marito di mia cugina continua a usare il suo nome più data di nascita come password per tutti i servizi web.

utente

Tra rinnovi anticipati e rimodulazioni fanno quello che vogliono loro. Io trovo inutile pagare a 2 euro in più al mese perchè il mio gestore deve pagare quello stup1do ballerino.

zdnko

in collaborazione con il Garante per la privacy (AGCM) ???

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Puerco_Sol

Pensassero a responabilizzare le compagnie che rinnovano a 28 giorni,ho già fatto un rinnovo questo mese dovrà farne un altro alla fine di questo,dando la fo**uta tredicesima alla mia compagnia

Puerco_Sol

e i cereali

ghost

Gli unici posti dove c'è la fibra sono le mappe...

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente