Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Vivendi non convince Agcom su Mediaset: rischia multa fino a 540 milioni di Euro

02 Agosto 2017 29

Agcom, l'Autorità per le garanzie sulle comunicazioni, ha ricevuto la proposta di Vivendi riguardante i piani per le quote detenute in Mediaset. Lo scorso aprile Agcom si era così espressa sulla questione:

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, alla luce degli elementi acquisiti nel corso dell’istruttoria, ha accertato che la posizione della società Vivendi non risulta conforme alle prescrizioni di cui al comma 11 dell’articolo 43 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, in ragione delle partecipazioni azionarie dalla stessa detenute nelle società Telecom Italia e Mediaset. Pertanto - si legge in un comunicato dell’Agcom - l’Autorità ha ordinato alla società Vivendi di rimuovere la posizione vietata nel termine di 12 mesi a far data dalla notifica del provvedimento adottato oggi e già notificato. Allo scopo di consentire all’Autorità di svolgere un’adeguata attività di monitoraggio, Vivendi è tenuta a presentare entro 60 giorni uno specifico piano d’azione che la società intende adottare per ottemperare all’ordine.

La concentrazione delle quote detenute in Telecom Italia (circa il 24% del capitale) e di quelle in Mediaset (28,8% delle azioni e il 29,9% dei diritti di voto) viene quindi ritenuta non conforme. Vivendi aveva già chiarito di non voler rinunciare alle quote Telecom. Il piano presentato riguarda quindi la compagnia di Cologno Monzese e prevede il congelamento dei diritti di voto superiori al 10%. La proposta non è stata ritenuta pienamente soddisfacente, motivo per cui Agcom ritiene necessarie nuove interlocuzioni tra gli uffici competenti e Vivendi, al fine di dettagliare le modalità attraverso cui la suddetta società intenda rimuovere strutturalmente la posizione vietata.

L'Autorità ha anche avvertito delle possibili conseguenze in caso di inadempienza: Vivendi rischia una multa dal 2% al 5% del suo fatturato. Considerando i dati riferiti al 2016, si parlerebbe di cifre comprese tra i 216 e i 540 milioni di Euro. Ricordiamo che Vivendi ha già presentato un ricorso al TAR del Lazio contro la delibera di Agcom.


29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fippo

No facciamoli assaggiare il Puzzone di Moena che è mille volte meglio di quelle schifezze francesi

Fippo

Latte si... ma di importazione cinese, rumeno....a Lactalis, padrone di Parmalat, Galbani, ecc piace fare utili sulla salute degli italiani.

Fippo

Questi sono gli effetti della Troika, a differenza della Grecia, noi per conservare come la Spagna, un po' di dignità, c'è la siamo messa in casa di nascosto con Monti, e di fatto ha eseguito gli ordini dall'alto o meglio dai creditori e dal FMI.

Fippo

Purtroppo non sono investimenti, ma acquisizioni...si chiamano investimenti quando il capitale estero aiuta lo sviluppo del territorio. Negli ultimi hanno i casi di inv. Francesi si contano sulle dita di una mano. Ad esempio Bottega veneta, con Lvmh da botteghina è diventata internazionale. Ma con Bvlgari, Loro piana, Gucci, Fendi, è stata un acquisizione del marchio e del saper-fare. Non a caso Lvmh ha quadruplicato il fatturato con le aziende italiane. Un altro esempio la fam. Besnier Lactalis, ha acquisito Parmalat, Vallelata, Galbani, Invernizzi ecc e detiene il monopolio lattiero-caseario in Italia, senza contare gli scandali del latte cinese o rumeno o del fatto che durante l'acquisto di Parmalat pagata a debito, abbia depredato le casse della stessa per ripianare la perdita, in pratica ha comprato Parmalat con i soldi di Parmalat. Senza contare le acquisizioni oltre il campo moda, come San Daniele, Brunello, ed altri vigneti, tutte acquisizioni fatte per indebolire il suo principale concorrente cioè noi.

camillo777

E ladri di opere d'arte

Teomondo Scrofalo

Invece la nazionalizzazione dei cantieri di FINMECCANICA, è LIBERO MERCATO?

Tizio Caio

Ammazza difdficile non notare i molti 11uno!!!unidici1!!!!11

^^

Se muore pure l'umorismo cosa ci resterà? Comunque è Vivendi ad essersi ritirata, informati prima di offendere e sparare sentenze (pure sbagliate, LoL) Ti pare che il biscione avrebbe rifiutato quel malloppo per vendere quell'aborto di Premium? Poi i miei pregiudizi sui francesi sono alquanto fondati. Specchio riflesso, se lo guardi sei un fesso; la parola torna a te, mille volte più che a me!!! O:)

Il Grillo Parlante

Ma sei un coglione o cosa questo è libero mercato se hai qualcosa contro i francesi sono caxxi tuoi piuttosto sono le aziende italiane che fanno accordi e poi si tirano indietro mi sa che prima di morire di fame ce ne vuole e più probabile che sia tu a dormire sotto un ponte

^^

Devono morire di fameeeh, io farei anche il 6%!!! Tutta colpa dell'elite! Lo sanno tutti che il Berlu non si toccaaah!!!11!! I francesi sono insopportabili, smorfiosi, fighetti e con la puzza sotto il naso!

PS: Sono pure ladri di imprese italianeeeeh!!!11uno

Matteo

invece gli operatori, una multina del 5% del fatturato? quando mai, fdp

CAIO MARIOZ

Sono acquisizioni, non investimenti, ora i ricavi vanno in Francia e non più in Italia

Dr. Freudstein

56 miliardi che escono dalla Francia ed entrano in italia sotto forma di investimenti sono un'ottima notizia, non cattiva.

manu1234

finchè sono 5 anni che si succedono senzapalle al governo che si piegano a 90 per qualsiasi cosa, sfido io

Yellowt

CI sono stati dove non c'è una singola industria "nazionale" eppure i governi fanno leggi giuste e obbligano le società estere ad adeguarsi.
Non conta la nazionalità, conta l'incapacità totale dei nostri politici negli ultimi 30 anni.

Zer07

Se perdono in Italia e ricorrono in Europa, secondo me, vincono senza problemi.
Quella legge è, sempre secondo me, palesemente errata. Una volta che si congela il diritto di voto (e già siamo all'assurdo avendo quote di minoranza), cosa si dovrebbe fare? Vendere delle quote acquistate secondo regole di mercato? Follia allo stato brado.

Zer07

Erano molto più fermi prima dell'arrivo dei francesi.

CAIO MARIOZ

Su quello siamo d'accordo, politiche opprimenti in recessione, quando dovevano essere ultra espansive
Pazzi

Max

È colpa in gran parte nostra se ci stiamo deindustrializzazione, non dei francesi...

NEXUS

speriamo, devono crepare sti francesi

FedEx

Ma magari!

Liuk

E che sia chiaro e Roquefort!
;-)

Liuk

Freeescooo!!
(Scusami...)

steek

eravamo...ormai con tutte le acquisizioni che hanno fatto non ci resta manco il latte versato perché abbiamo venduto pure quello.

CAIO MARIOZ

56 miliardi di investimenti francesi in Italia negli ultimi anni
7 miliardi di investimenti italiani in Francia negli ultimi anni
Francia e Germania voglio eliminarci dal punto di vista economico, perché siamo un concorrente scomodo

romeop

Bloccate sti francesi, già hanno ingessato Tim che non fa più investimenti, oa vogliono bloccare pure Mediaset!

Lucagildo

Quoto

SteDS

Dopo quello che è successo con ENI e i cantieri STX farebbero bene a triplicare la multa e a bloccare ogni operazione di Vivendi. Che assaggino un po' del loro formaggio puzzolente.

manu1234

Ma anche il triplo a quei mangialumache

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO

Tra i Mega Schermi, l’IA e i display trasparenti del CES di Las Vegas | VIDEO

Che anno sarà il 2024? Le nostre previsioni sul mondo della tecnologia! | VIDEO

HDblog Awards 2023: i migliori prodotti dell'anno premiati dalla redazione | VIDEO