SpaceX punta a riutilizzare i Falcon 9 in 24 ore entro il 2018

20 Luglio 2017 72

Nel corso della conferenza di Ricerca e Sviluppo della ISS, Elon Musk ha esposto alcuni dettagli relativi ai progetti di SpaceX relativi al riutilizzo completo, nell'immediato futuro, di tutti i moduli dei razzi Falcon 9.

Secondo i piani illustrati da Musk, la società provvederà a recuperare, rigenerare e riutilizzare i razzi entro 24 ore, il tutto già a partire dal prossimo anno. Per fare ciò, SpaceX sta affinando anche la sua capacità di riciclare l'ogiva dei Falcon 9, la quale ha un costo di circa 6 milioni di dollari, al momento ancora non pronta ad essere recuperata e riutilizzata. Questo processo dovrebbe giungere a maturazione molto presto, permettendo alla società di abbattere ulteriormente i costi dei lanci.

La possibilità di riutilizzare completamente i Falcon 9 sarà cruciale per le future missioni su Marte, che non potranno fare affidamento, ovviamente, su nuove componenti presenti sul luogo, come può invece avvenire sulla Terra. Questo sarà possibile appena SpeceX sarà in grado di riutilizzare anche il secondo modulo dei razzi, circostanza che dovrebbe concretizzarsi anch'essa nel 2018, insieme al già citato programma di recupero e lancio entro 24 ore.

Insomma, gran parte delle energie di SpaceX sono al momento concentrate per rendere sempre più sostenibile e autonomo il suo programma di lanci, in modo da porre solide basi che possano guidare la prossima ondata di esplorazioni spaziali.

Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tiger Shop a 899 euro oppure da ePrice a 948 euro.
Apple Iphone 8 Plus 256gb Grigio Siderale Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 899 euro.

72

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
tobia paternò

BELLA! Una volta l'ho visto direttamente con le 4 lune galileiane (di cui una nella sua foto) da un terrazzo al 1o piano a Catania, con l'inquinamento luminoso che c'è in via del Plebiscito. Usando un telescopio da livella. Di quelli che vedi un centimetro "lungo sempre un centimetro" , qualsiasi sia la distanza. Non vi dico l'effetto plastico, sembrava "di toccarli con gli occhi", sti corpi celesti.

M.5.0 il

Si si, intendevo "astrofilo avanzato" lol......no ma infatti evito perchè so quanti soldi partono e non me lo posso permettere al momento! L'effetto "dipendenza" con conseguente lancio di soldi è dietro l'angolo con queste passioni....però ti da anche belle soddisfazioni! In qualche modo ti ripaga dai

Gupi

Per essere astrofili basta alzare gli occhi al cielo, se vuoi invece diventare matto non c’è niente di meglio che l’imaging Planetario

M.5.0 il

Azzzz! Tu si che lo sei un astrofilo quindi, o sbaglio?......per me troppo tempo e troppi soldi in ballo, passo XD

Gupi

Si, c9 barlow 2x e camera ASI

M.5.0 il

Foto tua?

M.5.0 il

Quello sicuro xD

C9 celestron?...da dove osservi?

Gupi

https://uploads.disquscdn.c...

Gupi

Beh immaginavo non fosse semplice risolvere un disco stellare che non fosse il sole

M.5.0 il

Appassionato più che altro....ma ho anche un piccolo dobson con cui mi diverto a guardare qualcosa appena ho un po di tempo...grazie anche e soprattutto a uno dei pochi cieli molto bui rimasti in italia, nella zona del mio paese, nel cuore della Sardegna!

Quella foto comunque è stata fatta con l' ALMA che ha una definizione altissima

Gupi

Ehehe dai che stavo scherzando, ma sei un astrofilo o un appassionato?

M.5.0 il

Nain, Betelgeuse è fortemente asimmetrica

"Anche l’atmosfera presenta visibili asimmetrie. Una appare nell’immagine come una macchia luminosa, localizzata nel quadrante superiore sinistro. Un’altra è la protuberanza che si vede emergere a metà del disco, dallo stesso lato. "

"Insomma, l’atmosfera di Betelgeuse è tutt’altro che uniforme e omogenea. La sua struttura asimmetrica e l’inversione di temperatura dimostrano che i fenomeni fisici che la influenzano sono ben diversi da quelli che possiamo osservare sul Sole."

"...
che hanno a che fare molto probabilmente con il riscaldamento e il rigonfiamento atmosferico creato dall’emergere di grandi celle di convezione."

Cit. Diodati

Gupi

Quello è il seeing

Aster

:)

Aster

Ottimo

Federico

Non se ti trovassi a fare il payload, l'accelerazione sarebbe terrificante :)

Maurizio Mugelli

satelliti di ogni genere, per comunicazione, per ricerca, militari ecc.
ne servono sempre di piu' e via via che calano i costi la gente si inventa nuove cose da mettere in orbita che prima non erano commercialmente ragionevoli.

Maurizio Mugelli

da niente, ho scritto una str0nzata...
avevo ancora in testa i nuovi motori a metano liquido mentre rispondevo.

italba

Se bruciano idrogeno ed ossigeno l'anidride carbonica da dove viene fuori?

SteDS

No no il commercio spaziale è già iniziato, siamo alle prime fasi ma il mercato c'è già. Spacex o l'agenzia spaziale russa per esempio ormai lavorano solo su commissione. Come ogni cosa ci vorrà del tempo per arrivare a pieno regime e realizzare guadagni che superino nettamente i costi, ma è solo questione di tempo, almeno così la vedo io.

Davide

sono appunto definiti vettori.

Massimo Olivieri

grazie, più chiaro di cosi non si poteva :)

Sagitt

.-.

SUPerPony

voglio vedere il falcon heavy...

Sagitt

da quello che ho capito partono ed atterano
pensavo più a qualcosa tipo spedizioni tempo 0 sul pianeta

SUPerPony

WOW

Sagitt

meglio la fionda

Sagitt

quindi attualmente non hanno utilità
è semplicemente un test per scopi futuri

Maurizio Mugelli

un falcon 9 "full thrust" ha una massa al lancio di 549 tonnellate, di solito il rapporto combustibile/massa totale di un razzo orbitale e' del 95% pero' per "combustibile" intendono comburente (ossigeno) incluso, non saprei in che percentuale sono divisi.
diciamo 350 tonnellate di RP-1 (kerosene altamente raffinato per razzi) a lancio.

tanto per mettere in prospettiva un boeing 767-300 ha un serbatoio da 91 tonnellate e ne consuma 4 l'ora mediamente, in pratica un falcon 9 equivale a 4 volate transoceaniche di un arereo di linea.

Massimo Olivieri

era appunto quello il dubbio, quanto ad esempio inquina un Falcon 9 rispetto ad un aereo o N aerei.
Vedendo le dimensioni dei razzi,la quantità di gas e la scia in uscita il dubbio viene .....
Anzi pensandoci ... ancora non si sente parlare di "complotti" su scie chimiche dei razzi .....

Maurizio Mugelli

la combustione h2+2o2 produce sempre vapore acqueo ed anidride carbonica, se non brucia correttamente (poco ossigeno) puoi ottenere monossido di carbonio e idrocarburi incombusti ma dubito che in un motore dove ogni grammo conta permettano uno spreco simile.

Maurizio Mugelli

di solito l'idrogeno viene usato soltanto negli stadi superiori, il rapporto volume/spinta non e' molto buono e quindi usarlo nei primi stadi incrementerebbe troppo le dimensioni del razzo e ne incrementerebbe l'attrito con l'aria.
per i primi stadi viene usato combustibile solido di vario tipo, il buon vecchio kerosene o ultimamente stanno lavorando su una nuova generazione di motori a metano liquido + ossigeno liquido che praticamente sono un compromesso (piu' grandi di quelli a kerosene ma piu' spinta e maggiore durata del carburante).
poi ci sono combustibili "esotici" tipo l'idrazina usati tipicamente dai vettori per usi militari dove la potenza prevale su considerazioni sui costi.

Maurizio Mugelli

messa in prospettiva il numero di lanci annuo anche contando tutte le compagnie che operano nel complesso e' comunque minuscolo rispetto al carburante usato dagli aerei di un aereoporto medio durante un singolo giorno.

detto questo ci sono alcuni specifici tipi di carburante (l'idrazina ad esempio) che fanno davvero paura.

Gupi

Ok, mi sono documentato, usano ossigeno liquido e una sorta di kerosene customizzato.

Sicuramente inquinava di più lo Space shuttle, nei razzi laterali utilizzavano il perclorato d'ammonio e l'alluminio.

M.5.0 il

LOL

SteDS

E' soltanto l'inizio del commerco spaziale

M_90®

azz ten' pur ù capitiell' :D

SteDS

Prima erano delle nane brune :D

M.5.0 il

Yes...metti due Betelgeuse a fianco e sono uguali (ha anche il capezzolo se noti)
https://uploads.disquscdn.c...

Massimo Olivieri

non penso che idrogeno e ossigeno a quelle temperature producono solo vapore acqueo.
Oltre i processi per rendere idrogeno e ossigeno liquidi a basse temperature.

M_90®

fai comunque più revisioni di quelli che pubblicano gli articoli LOL :D

M_90®

un pò come betelgeuse.

BuBy

da alcune ricerche sembra che che usani un propellente ipergolico faicilmente la combinazione tra idrazina e tetraossido di diazoto.
pero non so quanto inquinino.

M.5.0 il

Queste sono 2 giganti rosse

Federico

Poppe finte

Maurizio Mugelli

so benissimo che scrivo in modo orribile, solo che sono anche ossessivo e quindi rileggo e "correggo" (spesso aggiungendo errori) decine di volte ogni cosa, a te arriva verso la quinta- sesta revisione.

M.5.0 il

Ho letto....seguo Mendéz solo per quello XD

SteDS

Ho trovato un sito molto interessante dove vengono elencati tutti gli appuntamenti futuri (lanci e progetti) di spacex e di tutte la altre agenzie private e nazionali.
Fra l'altro il 2 agosto è previsto il lancio del nostro vettore Vega per mettere in orbita, fra le altre cose, un satellite italiano.
link:
https:// spaceflightnow .com/launch-schedule/

M_90®

mah, io attenderei più sto contact

https://uploads.disquscdn.c...

Federico

Qualcosa tipo portare della roba in alto.
O quelli o una grossa fionda.

Speciale MWC 2018: seguilo su HDblog.it | Live, Video, Anteprime e AdamCam

Android

Google Pixel 2 XL con Pixel Visual Core, cosa cambia? | FOCUS

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?

Alta definizione

Anteprima Fujifilm X-H1, i nostri scatti con la nuova top di gamma | Video