Indossabili simili a tatuaggi per monitorare la propria salute

18 Luglio 2017 81

In un periodo in cui i wearable stanno riscuotendo un notevole successo, un team di scienziati lavora su nuove tecnologie che rivoluzioneranno completamente il concetto di indossabili fino ad ora conosciuto.

Tralasciando i più comuni fitness tracker o smartwatch, i dispositivi più professionali e specifici per scopi medici risultano essere spesso ingombranti e fastidiosi da utilizzare 24 ore su 24 ma, allo stesso tempo, fondamentali per analizzare e proteggere la propria salute. Ciò che vi mostriamo in questo articolo è un particolare indossabile, somigliante ad un tatuaggio dorato trendy, che, in futuro, potrà essere utilizzato per monitorare diverse tipologie di parametri.

La rivista Nature Nanotechnology, ha pubblicato un report approfondito in merito, in cui viene spiegata la tecnologia utilizzata e le possibili implementazioni. E' stato sfruttato un composto chimico chiamato Alcool Polivinilico combinato con dei filamenti elettrici sottilissimi a base di oro realizzati attraverso un processo produttivo chiamato elettrofilatura. Questo materiale, una volta poggiato sulla pelle, viene bagnato con acqua che consente all'Alcool Polivinilico di sciogliersi e sparire lasciando attaccati solo i filamenti conduttori di elettricità.


Questo metodo potrà essere utile per misurare in maniera continuativa battiti cardiaci, segnali cerebrali, e tantissimi altri dati fondamentali per la salute di un individuo, oltre che per scopi meno professionali come l'accensione di un LED (immagine di copertina) o il controllo di un dispositivo mobile.

Ovviamente, si tratta di un progetto ancora in fase di sviluppo che necessiterà di parecchio tempo prima di poter essere implementato su larga scala. Per ricevere informazioni più dettagliate, potete visitare la pagina dedicata sul sito nature.com (attualmente in manutenzione).


81

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi

In effetti...

GoodSpeed

Io vedo solo il pelo... ho in galaxy s5. Forse dipende dalla temperatura del display...

Leon

convinto tu..

Body123

Ma mi spiegate come fate a vedere un pelo? Io ho sempre visto chiaramente un'immagine con un pelo ma leggo continuamente "ho soffiato per mezz'ora pensando ci fosse un pelo"

Dipende dallo schermo? Io ho un 5S

Gios

Ti sei almeno perso 2 minuti a leggere quello che ho pubblicato o hai ripsosto dando aria ai polpastrelli?
La cassazione ha stabilito che se il direttore è a conoscenza allora ne risponde stop, non è un secondo me è così!
quindi segnalato il problema se non interviene e lascia tutto come è diventa sostanzialmente complice!
Quindi resta di fatto la punibilità di chi ha commesso il reato, ma si aggiunge anche quella di chi non ha fatto nulla!

GoodSpeed

Ogni volta penso di avere un pelo di ciglia sullo schermo ed invece è il tuo avatar... :-)

Leon

ma a conoscenza de che, se parliamo di commenti???
Cioè per essere responsabile di una cosa del genere dovrebbe sapere prima che il commento venga pubblicato.
E' impensabile questa roba dai.
Sii realista, se devi fare casino lo devi fare direttamente, facendo la denuncia contro l'utente

TheAlabek

Quello è lu pilo

TheAlabek

Tranquillo!

Mattia Righetti

Ma cosa vuoi denunciare! A nessuno frega un cazz o i niente, forse ti sfugge

Felix

Io non ho mai detto "secondo me".

In ogni caso il punto dei miei commenti, che a quanto pare non hai colto, è il fatto che i commenti non sono su HDBlog, ma su Disqus.

Copiare l'account di qualcun altro viola i termini di Disqus, e come da regolamento Disqus tali account vanno segnalati a Disqus, non ai moderatori delle community ospitate su Disqus... Disqus stessa si prende la responsabilità per tali utenti dicendo "segnalateceli a noi".

Come è scritto nell'articolo da te postato il gestore del sito è responsabile anche per cosa gli utenti del proprio sito pubblicano sul proprio sito, ma Santos, come anche io, come anche tu, e come tutti gli altri siamo utenti Disqus, non HDBlog, commentiamo tramite account Disqus, non abbiamo alcun account HDBlog, ed i commenti sono su una piattaforma esterna, sono su un altro server, non sono su HDBlog.
Nel caso della sentenza, infatti, i commenti erano direttamente ospitati sul sito, ed i vari utenti erano registrati a tale sito per poter commentare, ma non è questo il caso, dato che come ho già detto i commenti sono ospitati su Disqus, e non su HDBlog, e siamo noi tutti quanti registrati a Disqus, e non ad HDBlog.
Se il responsabile è il gestore del sito, essendo i commenti su Disqus, il responsabile è il gestore di Disqus.

Tutto ciò non è "secondo me", è come stanno le cose... i commenti sono su Disqus, violano i termini Disqus, vanno, come da regolamento Disqus, segnalati a Disqus, ed è Disqus stessa, come da termini di servizio, che si impegna a prendere provvedimenti verso chi viola i suddetti termini.

u

No no, no scusa ma non voleva essere polemico, anzi! :)

Gios

no sostiene che se a conoscenza è addirittura corresponsabile, leggi tutto fino in fondo!

Ad ogni modo l'account è stato bannato

Gios

Comunque la cosa importante è che l'amministratore del sito ne sia a conoscenza, se non ne sei a conoscenza non puoi essere responsabile in alcun modo, quindi senza una segnalazione diretta non sei responsabile

Gios

un blog è stato recentemente equiparato ad una testata se ha un direttore e vari sottoposti ;)!

Ad ogni modo l'importate è togliere subito le persone di mezzo e trovare un modo per farle desistere definitivamente

Ps
ora non preoccuparti:P e sinceramente senti il parere di un legale di riferimento, saprà sicuramente consigliarti per il meglio ;)!

TheAlabek

Forse ti è sfuggita l'ironia della cosa...si parlava di tatuaggi DORATI...comunque ho chiesto cos'è per non ne identificavo una forma, tutto qui

il Gorilla con gli Occhiali

Il pelo è una fonte vitale.

iNicc0lo

direttore di una testata online SIA A CONOSCENZA

non siamo in alcun modo una testata

u

Io sono contrario ai peli negli avatar.... :)

Gios

http:// www . valigiablu . it/siti-commenti-diffamazione/

Qui ben esplicato, qualora il direttore di una testata online SIA A CONOSCENZA del fatto che vi siano commenti diffamatori, autorizzati preapprovati o senza filtri o con filtri inefficaci, e tardi colpevolmente e consapevolmente a rimuovere tali contenuti o inibire i commentatori è penalmente responsabile per diffamazione e risarcisce in primis il danno a causa dell'omesso controllo.

Mentre sulla carta stampata l'omesso controllo è diretto, su internet si deve precedentemente avere un termine con cui si avvisa l'amministratore/direttore del sito in questione. Io l'ho fatto con il mio post (avrei potuto farlo via pec); se niccolò avesse lasciato ancora a piede libero il mio clone che mi stava di fatto diffamando impersonandomi e insultato e denigrando aziende e prodotti (che mi avrebbe reso perseguibile) avrebbe dovuto risarcirmi insieme a santos

Questa è la legge non il secondo me che stai postando da un po di tempo a questa parte!

u

Sembra nella foto grosso, in realtà è abbastanza discreto... non significa nulla, era un disegno che mi piaceva!

Non mi piace dare un significato ai tatuaggi, sono un vezzo, come lo è un orecchino, un bracciale, un orologio o un piercing...

Leon

la legge a me pare come ho detto che indichi cose diverse da quello che sostieni.. e sono indicate anche nella pagina da te linkata.

Leon

leggila per bene quella pagina..
Per di più il reato di omesso controllo dalle mie informazioni è applicabile solamente alla "carta stampata" e non testate giornalistiche online..
Nella stessa pagina a cui tu fai riferimento vengono per di più indicate delle sentenze dove viene chiaramente detto
"Il direttore di un giornale “on-line” non può rispondere, ex art. 57 c.p., di omesso controllo sui contenuti pubblicati."

E se vai a leggerti le varie parti, estraggo

"Stante tale diversità strutturale tra la carta stampata e Internet, in ossequio al principio di tassatività e al divieto di analogia in malam partem vigenti in diritto penale, l’art. 57 c.p. non potrà essere considerato applicabile anche al direttore di una testata giornalistica on-line."

e poi

"Tale soluzione risulta, peraltro, avallata da alcune recenti pronunce della Suprema Corte, alla stregua delle quali “il direttore di un periodico on-line non è responsabile per il reato di omesso controllo, ex art. 57 c.p., sia per l’impossibilità di ricomprendere detta attività on-line nel concetto di stampa periodica, sia per l’impossibilità per il direttore della testata on-line di impedire le pubblicazioni di contenuti diffamatori postati direttamente dall’utenza” (in questo senso, Cass. Pen. n. 10594/2013 e Cass. Pen. n. 44126/2011).

TheAlabek

Bello grosso...il tatuaggio vero invece cosa rappresenta?

Gios

Vedi sopra ci sono diverse citazioni per danni derivanti da commenti su siti internet! Ripeto prima di scrivere cose che non conoscete informatevi grazie!

Gios

Siccome sinceramente mi sono stufato di rispondere per aver fatto valere un mio SACROSANTO diritto informatevi prima di dare aria alla bocca un po tutti
"
La responsabilità ex art. 57 c.p. del direttore di una testata giornalistica on-line

Annamaria Italiano

Traccia

Tizia è direttrice responsabile dell’edizione on-line del settimanale “alfa”, testata giornalistica conosciuta a livello nazionale, il cui sito web gode di una certa notorietà tra il popolo dei naviganti in internet.

Oltre alla pubblicazione di articoli a firma dei propri redattori, la testata on-line consente al pubblico dei lettori di lasciare propri post di commento, che vengono automaticamente pubblicati e visualizzati sulla schermata in tempo reale.

A seguito della pubblicazione di un post a firma di un lettore dal contenuto ritenuto offensivo nei propri confronti, Caio, noto personaggio del mondo dello spettacolo, sporgeva querela per diffamazione nei confronti di Tizia, in qualità di direttrice responsabile dell’edizione telematica di “alfa”.

A conclusione delle indagini, il P.M. faceva notificare a Tizia l’avviso di cui all’art. 415-bis c.p.p. in relazione al reato di cui all’art. 57 c.p., per aver omesso di esercitare il controllo necessario ad impedire la commissione del reato di diffamazione in danno di Caio.

Il candidato, assunte le vesti del legale di Tizia, premessi brevi cenni sugli istituti rilevanti nella fattispecie in esame, rediga motivato parere in ordine ai profili di responsabilità ascrivibili alla stessa.
"

CIT
http:// www . altalex . com/documents/news/2016/07/06/la-responsabilita-ex-art-57-cp-del-direttore-di-una-testata-giornalistica-on-line

Gios

Scusami ma sopra ho linkato un po di cose, leggile, non è un secondo me ma un secondo la legge che è ben diverso!

Ricky

Ormai i veri alternativi sono quelli che non si tatuano

il Gorilla con gli Occhiali

Sono sempre stato a favore degli impianti sottocutanei o come in questo caso anche sulla superficie della cute perchè servono solo per il nostro bene e/o aiutano la gente a vivere meglio!

Leon

vabbuò quindi secondo te loro dovrebbero leggere ogni singolo commento.. per altro fatto su una piattaforma esterna al sito stesso che è solo integrata..
A me risulta che il reato di omesso controllo non sia applicabile al direttore di una testata online..
Potresti anche informarti volendo..

Felix

Hai citato i canali Disqus quando HDBlog non è un canale, ma una community, i canali su Disqus sono un'altra cosa.

In caso di presenta impersonificazione l'account va segnalato a Disqus, il quale dopo aver verificato che non si tratti di un account parodia ma di un vero e proprio "account copia" prenderà, o perlomeno dovrebbe prendere, i dovuti provvedimenti.
https://help. disqus. com/customer/portal/articles/1568129-parody-accounts

Il moderatore di una community è responsabilità per le violazioni delle line guida della propria community, ma in caso di violazioni delle regole generali di Disqus, che ogni utente ha accettato al momento della propria iscrizione tramite i termini di servizio, le segnalazioni vanno fatte direttamente a Disqus, pertanto il responsabile è Disqus.
https://help. disqus. com/customer/portal/articles/1774987-user-flagging
https://help. disqus. com/customer/portal/articles/1753105-basic-rules-for-disqus-powered-profiles-and-discussions

Gios

si chiamava come me prima

Gios

ad entrambe e ovviamente chi ha risposto per primo, hdblog!

Ripeto il controllo viene fatto da chi sceglie la piattaforma non dalla piattaforma! se non conoscete la legge non citate cose a caso grazie!
E' persino scritto ESPLICITAMENTE NEI TERMINI DI SERVIZIO DI DISQUIS.
Disquis fornisce una piattaforma software in affito, la gestione viene demandata a chi la affitta: io affitto un'auto e faccio un incidente, fai causa a me non a chi ha affittato il mezzo!
Su dusquis è legale postare foto pornografiche per esempio, ma non è permesso su tutti i siti che GESTISCONO la piattaforma

Qui i riferimenti dalle policy di disquis, magari prima copiare e incollare è bene leggere!

----- https:// help . disqus . com/customer/portal/articles/1462592
"As Disqus doesn't provide site moderation, nor do we know the ins and outs of each community, only the Site Moderator for a given site can provide reasons for moderation actions within that community."

---- https:// help . disqus . com/customer/en/portal/articles/2252073
How Moderation Works on Disqus Channels
If someone creates a channel, they are responsible for maintaining it. Growing an active community takes a lot of work and moderation is an important component to this. Being a moderator is a volunteer position. Disqus does not pay moderators to moderate channels.

A lot of the day-to-day moderation work is pretty routine. It's deleting spam, closing off-topic discussions, and mediating disputes amongst users. The hard stuff though is guiding your community to greater heights by setting the tone with discussions you lead and cultivating a sense of belonging. That’s where community management comes into play.

As Disqus doesn't moderate user-created channels, nor do we know the ins-and-outs of each community, only the moderators of a channel can provide reasons for moderation actions within that community.

Niccolò è il moderatore ed è lui la persona tenuta al controllo, non disquis, quindi se non vigila è lui esposto all'omesso controllo, quindi il blog stesso.

Chiaro ora? Nelle note a piè dei termini di privacy e policy vi è chiaramente scritto che niccolò non ha la possibilità di vedere mail o ip dell'account ma facendo motivata richiesta ( magari corredata da querela) gli vengono subito forniti email e cronologico degli ip dell'account in questione, tutti dati che in pochissimo tempo portano all'acquisizione della vera identità della persona a cui far recapitare una bella raccomandata di un legale intimandogli di smettere con il suo comportamento o verrà querelato e citato in tribunale.

Andrej Peribar

onestamente mi riferivo all'approccio commerciale.
Io personalmente non mi impianterei un chip o mi tatuerei solo per non dover portar con me lo smartphone :)

Giorgio Mastrota

Penso di essere abbastanza reale...
Anche prima di avere questo account avevo fatto il birichino e il nostro caro Nic aveva bannato anche me... Ammetto di essermelo meritato...

29atal

Bravo! Quindi : basta scassare qui sul blog e prendetevela con disqus

29atal

E se fosse santos ad indicarti l'utente reale

iNicc0lo

si posso farlo ma non è detto sia definitivo, nel senso che posso bannare quel nick e quella mail e tutti i commenti relativi qui ma non posso escludere che si registri nuovamente :) comunque linka che provvedo :)

29atal

Nic lascia perdere! Santos sceglie bene le sue vittime, cercando proprio chi può far più casino in caso venisse copiato

29atal

Vattene tu! Viva Santos

29atal

Io la vedo come il futuro! Però pensavo più a dei chip iniettati - tipo cane - e con proprietà di comunicazione.. anche se il tatuaggio forse sarebbe meno invasivo - ma dubito possa comunicare senza appoggiarci qualcosa sopra, vedremo!

Giorgio Mastrota

Se ti indico l'utente lo puoi bannare?

Giorgio Mastrota

Presente... Cambia nome da settimane ma l'account è quello... Adesso credo si chiami Marco...

Felix

"Ne tu ne io ne altri hanno firmato alcunché con disquis!"

Ed invece si, registrandoti hai implicitamente accettato i termini di servizio Disqus.

Ed imitare altri account viola tali termini, infatti puoi segnalare direttamente a Disqus i vari account cloni.

Non è responsabile HDBlog se qualcuno viola i termini di servizio di un piattaforma esterna ad HDBlog, ne tantomeno se tale piattaforma esterna non prende i dovuti provvedimenti verso chi viola i suoi stessi termini.

https://help. disqus. com/customer/portal/articles/2285751

Gli strumenti che Disqus mette a disposizione dei moderatori sono limitati, più di tanto non possono fare.

Hai segnalato la cosa direttamente a Disqus?

Andrej Peribar

Secondo me questa è una cosa che potrebbe sbancare

nutci

https://uploads.disquscdn.c...

Modho

Quello sicuramente, ma quando è stata proposta la possibilità di farne a meno, per ben due volte, tutti hanno chiesto di non cambiarla.

Ricordiamoci che la "HDRevolution", periodo arrivo G a le azzi, proponeva come terzo punto un cambio di servizio di chat. Proposta bocciata perché la preferenza è ricaduta su disqus, perché è universale, comodo, con un account, con questo, quest'altro eccetera eccetera.

iNicc0lo

piccola nota: la piattaforma non fa parte del sito, è il sito che integra questa piattaforma esterna :)

Gios

HDBlog l'ha implementata come hanno fatto tutti i blog italiani per una questione di diffusione, comodità e leggerezza del servizio.

La richiesta all'utenza è una cortesia, ma la scelta e utilizzo è stata fatta da hdblog!
Ne tu ne io ne altri hanno firmato alcunché con disquis!
E ricordo che la piattaforma fa parte del sito da anni!

Modho

Veramente la piattaforma è stata scelta dall'utenza.
HDBlog l'ha implementata come hanno fatto tutti i blog italiani per una questione di diffusione, comodità e leggerezza del servizio (Almeno nell'implementazione nei blog), ma è l'utenza che con il sondaggio di mesi fa che, nella scelta tra una piattaforma proprietaria e disqus, ha chiesto a gran voce di lasciare la seconda per una questione di comodità/pigrizia, nonostante sin da allora la situazione era già pesante.
La colpa è di tutti, praticamente.
HDblog poteva anche abbandonarlo, ma è anche vero che l'utenza potrebbe anche fare uno sforzo e creare un nuovo account in una nuova piattaforma.

Io sono dell'idea che un altro sondaggio non sarebbe male lanciarlo, magari a fine estate, dopo che santos avrà clonato tutti gli utenti e distrutto le discussioni.

Economia e mercato

Portafogli addio: adesso anche i documenti finiscono sul telefono | Video

Apple

Recensione iPhone 13 Pro: tanti miglioramenti e pochissime imperfezioni

HDMotori.it

MotoE, a Misano vince l'energia: il nostro racconto dal circuito | Video

Tecnologia

Turismo spaziale: future missioni, prezzo dei biglietti e tutto ciò che c'è da sapere