L'anti-Xperia Play di Motorola che non vide mai la luce

27 Aprile 2017 9

Ve lo ricordate il SonyEricsson Xperia Play? Fu presentato nel 2011, e incarnava l'idea di fondere uno smartphone e una console portatile in un unico dispositivo - una reinterpretazione con le tecnologie dell'epoca del Nokia N-Gage, se vogliamo. Non ebbe un grande successo - né l'idea generale né il dispositivo in sé: alla fine, sono stati i giochi ad adattarsi alle caratteristiche fisiche degli smartphone, non viceversa. Col senno di poi, quindi, probabilmente è un bene che il concorrente marchiato Motorola che vi presentiamo in questo articolo non abbia mai superato la fase di concept.


C'è da dire che gli accorgimenti per i videogiocatori sono molto meno invasivi rispetto a Xperia Play. Diciamo insomma che il potenziale per risultare attraente anche a un pubblico più generalista forse c'era - posto di riuscire ad accettare lo spessore non certo trascurabile, e il fatto che il design prediligesse un uso il modalità landscape.

Il concept è stato scovato da Evan Blass, meglio noto come @evleaks su Twitter, ma proviene direttamente dalla pagina Behance della designer incaricata del suo sviluppo, Ye (Kate) Xu, in forze a Motorola da quasi tredici anni stando al suo profilo LinkedIn. Non ci sono dettagli sulla potenziale scheda tecnica, ma calcolando che il progetto risale al 2011 sarebbe stato un colpaccio avere 1 GB di RAM e SoC dual-core a 1 GHz. Che ne pensate?

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 457 euro oppure da ePrice a 534 euro.

9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
theskig

Io preso nero, rivenduto dopo una settimana a un mio amico e ripreso bianco :)
Purtroppo deluse anche me: come dici tu poca memoria (con gli aggiornamenti praticamente si saturava) e poca potenza: per un telefono votato al gaming era una follia.
Ora pagano quegli anni scellerati di modelli appena decenti...

StriderWhite

Lol, bianco. Era un discreto smartphone, in fin dei conti, purtroppo aveva qualche diffettuccio come la memoria interna striminzita, e non era esattamente una scheggia (nemmeno per l'epoca)

theskig

Che colore? Dobbiamo trovarci e fare un raduno! :)

StriderWhite

Io ho solo l'Xperia Play, ma avrei voluto prendermi anche l'N-gage all'epoca... :D

theskig

Ho il Nokia N-Gage.
Ho il Sony Ericsson Play.

Quanto amore per i telefoni weird :)

LOL619

Forse anche perchè Sony nel 2011 credeva ancora in PSP e non investì mai forte nel progetto Xperia Play

Modho

Se si cerca bene dei giochi belli si possono trovare, sia originali che convertiti da console. Il parco titoli che nvidia cerca di proporre non è male.

A prescindere, rispetto al 2011, oggi c'è più sostanza. Se ho uno smartphone/console trovo dei bei giochi, con spazio e prestazioni sufficienti per godermeli.

Ricky

Anche ora i giochi su mobile nonostante la potenza hardware fanno sempre abbastanza schifo

Modho

Nessuna console/smartphone sarebbe stata di successo all'epoca. I tempi del gaming su mobile e di android in particolare non erano ancora maturi.

Non è come adesso, che ci sono giochi presenti su console e tanta ram e memoria per installarli, all'epoca gli smartphone con gingerbread avevano pochissima ram e memoria interna.

Cambiate smartphone ogni anno? Riprova Mate 20 Pro: 18 mesi e non sentirli

TCL 10 Pro, 10 Lite e 10 5G a 399€: attacco alla fascia media | Anteprima

Recensione Galaxy S20: la nuova idea di compatto per Samsung

Recensione Huawei P40 Pro: nuovo riferimento per la fotografia mobile