Elon Musk vuole impiantarvi un elettrodo nel cervello per rendervi più smart

28 Marzo 2017 170

Tutti un po' come Johnny Mnemonic (foto) o quasi. Collegheremo un cavetto alla presa sotto la nuca, caricheremo i dati da trasportare - chiamateli pure "pensieri" - e saremo pronti per scaricarli altrove o utilizzarli per essere un po' più ''smart'' di quanto non siamo.

Non si tratta di semplice fantascienza, ma di uno scenario che non sembra essere molto differente dal futuro immaginato dal vulcanico e visionario Elon Musk che, secondo quanto riportato da Reuters e dal Wall Street Journal, si appresta a sollevare il sipario su Neuralink, un'azienda che si occuperà di ... impiantare elettrodi nel cervello umano: pensieri dell'uomo uniti all'intelligenza artificiale, per rendere l'uomo ancor più ''smart'', migliorando la capacità di memoria o consentendo un'interazione più diretta con la macchina.

Non si può dire che la notizia giunga del tutto inaspettata: pochi settimane fa, in occasione del World Government Summit di Dubai, Musk aveva affermato a metà febbraio: L'uomo dovrà convergere con le macchine per non diventare obsoleto. Detto, fatto, o quasi.

Elon Musk, il suo prossimo obiettivo è la convergenza tra uomo e macchina

L'ufficializzazione di Neuralink non è ancora avvenuta e l'informazione è stata comunicata dal WSJ da una fonte ben informate dei fatti. Nella sostanza, l'azienda si occuperà di sviluppare ciò che Musk definisce tecnologia "neural lace", ovvero un impianto di piccoli elettrodi nel cervello tramite i quali, un giorno, si potranno caricare e scaricare pensieri. Musk, per il momento, non ha confermato la notizia, al contrario di Max Hodak, uno dei membri del team che ha dato vita a Neuralink. Hodak ha confermato lo stato embrionale della società e che i progetti della medesima sono ancora in fase di definizione.

In termini sostanziali, Neuralink dovrebbe essere la risposta al dubbio che lo stesso Musk ha avanzato in più occasioni: con i progressi dell'intelligenza artificiale, l'uomo è destinato ad essere "superato" e, quindi, l'unico modo per essere al passo con la macchina sarà diventare, in qualche modo, egli stesso (in parte) macchina.

La risposta è inserire uno ''strato'' di intelligenza artificiale direttamente nel cervello umano. Fantascienza, o meglio, una tecnica, quella degli impianti di elettrodi nel cervello, che ha trovato limitata applicazione in ambito medico, per migliorare le condizioni di vita di chi è affetto dal Parkinson, dall'epilessia o da altre malattie neurodegenerative.

I pensieri sono come il coraggio di Don Abbondio, se non li hai ... Musk ve li impianterà, forse. Oltre ad attendere l'ufficializzazione di Neuralink, bisognerà valutare quanto l''utente finale'' sarà disposto a farsi forare il cranio per inserire il necessario ad essere un po' (o molto) più ''intelligente''.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T è in offerta oggi su a 479 euro.

170

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi

Non è proprio una novità.
Tempo fa ho visto un programma su discovery in cui c'era questo ingeniere che si era impiantato un chip nel cranio e che, grazie a questo, riusciva a interfacciarsi e "dialogare" con la sua moglie (anche lei chippata!XD) con la sola forza della mente!
Della serie, chiamava la moglie che si trovava in un'altra stanza, senza l'uso della parola!

Giorgio Zanin

Predestination è piaciuto solo a me?

Giorgio Zanin

Film visto l'anno scorso, senza avere grandi aspettative ed invece...

franky29

L'uomo è destinato a convergere con le macchine

franky29

Chiedi a Silvio

franky29

Nulla di strano è evoluzione, lo avevo già immaginato io impiantare un chip per aiutare il cervello umano ( fare i calcoli all'istante come la calcolatrice) o avere una Wikipedia da poter consultare all'istante neuralmenente , se lo farà diventerà il più ricco al mondo

nutci

Ma chi te lo dice che sono cavolate? C'è differenza nel dire "i terroni ci rubano il lavoro" e "andremo su Marte nel 2020".

bldnx

Quello che propone lui lo leggi come un mettersi a 90 solo perchè non lo comprendi.....è la tecnologia che metti a 90

DonatoMonty81

Amare la tecnologia non vuol dire mettersi a 90 davanti a lei

Sonio

...e se ne fossimo già capaci ma, piuttosto che concentrarci su questo, ci concentriamo su come vendere questo prodotto piuttosto che quell'altro (quasi sempre inutile)?

La cultura, come scrivi, è fondamentale. Però andrebbe "utilizzata" non solo dal punto di vista del conoscere ma del sapere cosa fare e non fare in alcuni momenti dato che la storia si ripete sempre allo stesso modo da oltre 2000 anni a questa parte...

DonatoMonty81

OK Google
Preferisco rimanere con questa funzione che farmi impiantare ste cose

saviomaximo

La pensata non è brutta....ma mi fido più di apple che di lui. Testare prima di sfornare e non sfornare prototipi

DonatoMonty81

Preferisco rimanere scemo... scaffale!

Solaris

PS: a proposito, il live action esce al cinema questa settimana...

Solaris

Il famoso ricordo wireless

Antsm90

La condivisione dei pensieri è una stro**ata, ma il contrario, ovvero l'avere a disposizione una sorta di enciclopedia al quale accedere in tempi rapidissimi sarebbe decisamente utile (e non si tratterebbe di intelligenza ma di cultura)

Solaris

Facesse funzionà sti razzi prima. Io vojo annà su Marte!!1!11

sgru

e la stessa fila, pari pari, davanti agli apple store si spostò alla fila per aumentare l'IQ.

M3r71n0

Guarda che ho capito benissimo cosa intendi. Qualche nuovo concetto fantascientifico.
Sarà che da patito ho visto praticamente tutto, dai peggiori a quelli più belli, e per questo la vedo dura. Mah...

Antsm90

Buona dai, per quando sarò vecchio magari sarà pronta e affidabile (e a quel punto la farei sicuramente, altro che demenza senile :) )

Patroclo Grecia

spera non sia nelle palle

Desmond Hume

facci sapere cosi, così se si riescono a localizzare quelli sulla mia ex li elimino li mortacci sua :'(

Extradave

Mi sembra mooooooolto prematura come cosa, per non dire altro! Attualmente non siamo in grado di operare all'interno del nostro cervello in maniera completamente sicura, i rischi di rimanere menomati a vita o addirittura morire, per i pazienti sottoposti ad interventi al cervello sono elevatissimi, dovranno passare diverse decine di anni per realizzare qualcosa del genere e rischiamo che riescano ad infilarci la pubblicità anche fra i sogni, senza tirare in ballo complotti vari.

Sonio

Veramente l'uomo ha bisogno di essere più smart? A TUTTI noi manca qualcosa, qualcosa che non si è mai evoluta (se non in alcuni casi storici)...ma non penso sia l'intelligenza....

Dexios9

Si vede che sta giocando a Mass Effect : Andromeda XD

Mustik

Hahaha

Phabio Mocci

Basta che non mi mettano un Mediatek

Desmond Hume

e dove? io ne ho alcuni nello scroto, trombate memorabili.

Danny #

Sì, è probabile che Interstellar sia stato l'inizio di un nuovo corso, un corso che porterà alla fine del genere fantascientifico come lo conosciamo. Hai già detto tu bene il perché, vedremo.
Grazie per aver scritto il primo commento decente :)

Desmond Hume

quando si inizia a cagare fuori dal proprio vaso...

Mustik

Sempre se è vero che i ricordi sono nel cervello e non da un'altra parte, come suggeriscono alcune sperimentazioni

Francesco Rubino

Da appassionato del genere, posso garantirti che Arrival merita tantissimo! Te lo consiglio. Riguardo il discorso in merito al genere fantascientifico, posso esprimermi esclusivamente dal punto di vista cinematografico ( a livello di letteratura sono fermo al ciclo di Urania del mio babbo e di Fondazione, più qualche altra sporadica esperienza tipo la Guerra dei Mondi e Guida Intergalattica ) sottolineando il fatto che, dopo il '99 da te citato, ci sono state tante pellicole degne di nota, molte delle quali hanno lasciato e lasceranno il segno. Ricordo con piacere Minority Report, così come Discrict 9 ed anche Inception. Lo stesso Arrival di cui ti ho parlato all'inizio è figlio di Interstellar, il quale ha dato una spinta significativa verso una rielaborazione del genere più intimistica ed introspettiva. Spesso volgiamo lo sguardo verso l'ignoto dimenticandoci chi siamo, ma soprattutto che è proprio il tumulto di emozioni e di contraddizioni che vive dentro di noi ad averci reso unici sul pianeta che ci ha accolto. L'opera di Nolan ha dato via ad un nuovo corso, me lo sento.

Diobrando_21

Non capisco tutti sti comenti sarcastici. Mi sembra la naturale evoluzione delle cose. Certo, non in tempi brevi ma assolutamente plausibile....

AlexG

Mi ricorda qualcosa.. https://uploads.disquscdn.c...

Emanuele

Date un premio a quest'uomo

Emanuele

Solo USB C-Type

Danny #

18 e cmq film simili, che hanno creato quel lascito... no. E non vedo cosa ci sia da stupirsi sinceramente.

bldnx

Mi sono fermato a 5 commenti sotto il mio a leggere.......e questo sarebbe un blog di amanti della tecnologia?! xD

Nax

ok, in 20 anni non ci sono stati film degni di nota,

Stefano Di Francesco

Si ed io vi trasformerò tutti in Super Sayan

Danny #

Da tutti? Da due persone che forse pensano di essere rimaste agli anni '80?
In quegli anni c'erano, appunto, Blade Runner, Terminator, Star Wars e compagnia.
Dimmi un solo film degli anni 2000 che ha avuto un impatto anche solo lontanamente paragonabile.
Tutti i titoli che avete snocciolato certo non l'hanno avuto, l'ultimo è stato The Matrix.
A me pare evidente, poi sarò io quello che non ci capisce niente, ovvio. Anche se non capisco cosa ci sia di strano nelle mie parole.

Danny #

Certo, Star Trek fa parte di quei film.
Non capisco come si possa, a volte, parlare ancora di "ti è piaciuto" o "non ti è piaciuto" quando si fanno analisi simili.
E' come se mi chiedessi: "ma l'Ulisse di Joyce ti è piaciuto?". Non posso dirti "sì, è bellissimo, leggilo, te ne innamorerai!"; è il libro più pesante che io abbia mai letto, non mi ha dato un grande piacere leggerlo ma è stato rivoluzionario come pochi nelle letteratura.
Non mi sembra difficile da capire come non mi sembra di aver detto cose assurde prima parlando della fantascienza di fatto "morta".
Vogliamo dire che è in stand by? Va bene, perché è vero, l'arte non muore mai, ma non vedere quanta differenza c'è tra oggi e gli anni d'oro del genere a me sembra essere miopi.
Per carità, è vero che non si parla più di generi scissi e definiti, l'arte è liquida e si mescolano senza problemi. Ed è soprattutto per questo che ritengo il classico genere fantascientifico in fase completamente declinante, poi chissà.

Nax

ci vediamo, dopo esserti fatto prendere per il qulo da tutti non ho più altro da aggiungere

comatrix

https://uploads.disquscdn.c...

Neutron

bravo, dovevi chiudere 10 sfondoni fa.

Danny #

Sì, va bene, la critica non esiste. Arrivederci, è stato bello.

M3r71n0

Mi concedete il permesso di intromettermi?
Vedo con molto dispiacere che nessuno ha citato Star Trek e credo meriti tantissimo (proprio come i capolavori citati da te)
Un altro che per me ha aperto nuovi scenari è Passengers, ma a sentire le critiche mi sbaglio :)

Danny #

Cazz0 ho detto che Interstellar mi è piaciuto!!!
E cmq sto solo qui da un'ora :D

Marco Cerasoli

No assolutamente...stai rispondendo a chiunque non solo qui sulla questione fantascienza

Nax

Per quanto mi riguarda il recensore di MyMovies può anche dire che game therapy rientra nell'olimpo dei film fantascentifici, vedi che me ne frega.
Non esistono film belli o brutti, esistono film che piacciono o non piacciono a certe persone. A me interstellar ha fatto schifo per il finale, the martian mi è piaciuto e gravity l'ho adorato ma ci sono persone a cui è piaciuto molto di più interstellar degli altri due.
È una forma d'arte, come ci sono persone che trovano guardabili quelli che per me sono obbrobri di arte moderna, ci possono essere persone a cui piacciono i film che non piacciono a te, sconvolgente vero?
Posso farti mille esempi di film e anche videogiochi demoliti dalla critica ma che hanno trovato grande apprezzamento da parte del pubblico. Se uno va al cinema se ne frega altamente della critica, si vede il film e si valuta se è piaciuto secondo i propri gusti

Android

Honor View 20 ufficiale: display con foro e foto a 48MP | Video

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A9 (2018)