Approvata la nuova etichetta energetica 2.0 per classificare i consumi

22 Marzo 2017 24

L'etichetta energetica attualmente utilizzata per classificare i consumi di elettrodomestici e TV va in pensione. Il Parlamento e il Consiglio europeo hanno raggiunto un'intesa informale che porterà all'etichetta energetica 2.0. A delineare un quadro dei cambiamenti è Dario Tamburrano, relatore e parte del gruppo EFDD (Europe of Freedom and Direct Democracy Group):

Dopo 20 anni, le tradizionali etichette per i prodotti che consumano elettricità, ad esempio i frigoriferi e le lavatrici, saranno aggiornate alla versione 2.0. Potranno contenere un QR code o un link che permetterà ai cittadini di accedere a un archivio online: le etichette diventeranno veri e propri ponti verso un universo digitale che contiene tutte le informazioni impossibili da riportare su un pezzo di carta. La creazione di un database dettagliato e di strumenti digitali, come ad esempio app per smartphone, permetteranno ai consumatori di fare paragoni immediati tra i prodotti presenti sul mercato.

Un altro importante cambiamento consiste nella semplificazione delle classi energetiche. Si farà sempre riferimento alla scala che va da A a G, dagli apparecchi più parsimoniosi a quelli più energivori. Spariranno però tutte le classi con il "+", quindi le varie "A++" che nel corso degli anni sono state sempre più presenti e spesso foriere di ben poca chiarezza. Le classificazioni saranno riviste periodicamente per tenere il passo con i miglioramenti apportati all'efficienza energetica. I parametri saranno rivisti quando il 30% dei prodotti venduti nell'Unione Europea rientrerà nella classe A o quando il 50% dei prodotti sarà distribuito tra le classi A e B.

Le etichette accompagneranno i prodotti in versione cartacea e saranno presenti anche tra le informazioni reperibili online. Se un aggiornamento dovesse modificare l'efficienza energetica del prodotto già acquistato, sarà il produttore a dover informazione i propri clienti. Il Parlamento ha anche proposto di includere nella nuova etichetta un riferimento ai prodotti definiti "energy smart", quelli capaci di modificare il proprio funzionamento per ottimizzare i consumi.

Quando arriverà l'etichetta 2.0? Occorrerà attendere un po' di tempo: sul sito del Parlamento europeo si parla di introdurla nei negozi non prima della fine del 2019.


24

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
qandrav

no invece hanno preferito fare l'ennesima micnhiata

xan

Ragazzi vendo il vecchio frigorifero di mia nonna di 20 anni CLASSE A.

fidatevi non consuma nulla

Barabba

30 no perché sono solo 20, a quanto pare, ma la tua osservazione è spettacolarmente calzante, detta in poche parole, che attesta quanto siano inetti coloro che ci amministrano.

Ti do A++++ finché posso! !!

Barabba

Quando metteranno a fare norme e innovazione gente capace e con competenze tecniche e formali, invece che avvocati o teste di legno, sarà sempre troppo tardi.

Barabba

Tses prope An babi

Babi

Fine 2019...celerità europea a quanto pare! :)

Hebininja

Basterebbe partire dalla Z ed andare indietro, creando una vera e propria unità di misura in modo che non si debba, ogni volta ridefinire la scala.

Ma magari mi sfugge qualcosa... :)

Davide

Da cosa si vede che chi ha pensato a 'sta cosa è un incapace? Dal fatto che mancano i confronti con le vecchie scale e la cifra scritta del consumo. 'A' di per sé non vuol dire niente e a meno che uno non vada a cercarsi su internet a quale range appartenga, è una sigla priva di significato.
Basterebbe creare un sito (fatto dalla UE) in cui siano reperibili tutte le comparative tra scale di anni diversi e far si che ogni 5 anni (è un numero facile da ricordare, ma può essere anche 10) esca una nuova scala. Basterebbe poi mettere un adesivo tipo questo (fatto in 2 minuti) in modo da rendere chiare e concise le cose.
https://uploads.disquscdn.c...

Gpl

Per me le classi energetiche sono una cazzata.

Leon94

Hahahaha esagerato! E anche ottimista a mio dire.

axoduss

Perseverare è diabolico.

Sagitt

esattamente.......

Giova91

Infatti è assurdo, quindi un prodotto che oggi ha categoria A tra un anno l'avrà B e, guarda a caso, i rivenditori si dimenticheranno di aggiornare la categoria.
Ma mettere un dato scientifico e inopinabile no?
Per un frigo, ad esempio, inserisci quanti W servono per portare il provo da 20°C a 10°C.
In questo modo si avrebbe un dato costante nel tempo ma allo stesso tempo chiaro, dubito fortemente che sarà necessario rivedere questa scala, a meno che non si riesca a generare energia portando un frigo da 20°C a 10°C, in questo caso cadrebbero tutte le leggi della fisica, credo che il problema sarà molto più grave

Michael Villa

ovviamente si, visto che diventerà effettiva a fine 2019...

BlackWing

errare è umano, perseverare è... assurdo. Considerando che la tecnologia migliora in continuazione, non ha alcun senso bloccare la migliore qualità con una 'A' non upgradabile... bastava copiare altri settori (es.: A1, A2, A3...), com'è stato già scritto. Da non credere :(

Giorgio

Tanto sono sicuro che ancora per 2 anni vedremo la classe AAA++++++++++++

xan

in pratica 2 elettrodomestici con 30 anni di differenza potrebbero avere la stessa classe energetica.

inoltre a cavallo del cambio potresti avere lo stesso elettrodomestico prodotto il giorno prima del cambio con classe A ed accanto quello prodotto il giorno dopo con classe C e sono identici

goghicche

Dario Tamburrano è del M5S, così per completezza dell'informazione.

CAIO MARIOZ

Esatto dato che i numeri sono infiniti e progressivi, quindi non creano alcuna confusione tra vecchie nomenclature, vecchi sistemi e sistemi nuovi

Potevano fare
A(n+1)
A4
A3
A2
A1
A
B
C
D
E
F
G

qandrav

"Le classificazioni saranno riviste periodicamente per tenere il passo con i miglioramenti apportati all'efficienza energetica"

insomma una min chiata senza precedenti, sarebbe bastato fare una scala inversa (come quella usata nelle auto: euro1, euro 2 ecc)
Invece sti esseri sottosviluppati sono riusciti a ri-creare una minch iata epocale

Yellowt

Eh già, ogni 20 anni... Non riesco più a stare dietro al cambiamento...

Pito

Ogni tot anni nuove etichettee molta confusione.

ifluffy

Probabile, anche perché per il 2019 saremo arrivati ad A+++++++++++++++++++++++++++++

Leon94

Quindi il vecchio A+++ sarà la nuova classe C?

Recensione TV Panasonic OLED LZ1500: il migliore anche senza soundbar

LG OLED Flex il primo 42" (OLED) pieghevole al mondo | Video Anteprima

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!