Record storico per il Bitcoin: vale più dell'oro

03 Marzo 2017 206

Per la prima volta nella sua storia, la famosa criptovaluta digitale Bitcoin ha raggiunto un valore superiore a quello dell'oro. È successo ieri, 2 marzo: per la precisione, il Bitcoin ha raggiunto il valore di 1239 dollari l'uno, mentre l'oro è sceso a 1238,70 dollari l'oncia (circa 28,3 grammi). Il sorpasso storico è dovuto alla combinazione di una giornata negativa per l'oro, in cui il suo valore è sceso dell'1,3 per cento, e una positiva per il Bitcoin, che è cresciuto di circa il 3 per cento.


Fin da quando è nato, molti nel campo della finanza hanno indicato il Bitcoin come uno dei principali candidati a sostituire l'oro come investimento alternativo preferenziale. Ciò non è ancora avvenuto per una serie di motivi, tra cui quella molto ben evidenziata dal grafico qui sopra: l'estrema volatilità del suo valore. Negli ultimi 3 anni il suo valore è partito da poco meno di 1.200 dollari per scendere fino a quasi 300, per poi risalire nuovamente ai livelli di questi giorni. Questa ripresa dell'ultimo periodo potrebbe indicare che gli investitori hanno deciso di dedicare ad esso almeno una porzione dei propri portafogli finanziari.

Un altro problema importante è la difficoltà di investire in Bitcoin, e anche questo potrebbe risolversi (o almeno mitigarsi in modo sostanziale. La SEC (Securities and Exchange Commission, l'ente che vigila sulla borsa valori statunitense. L'equivalente del Consob italiano) potrebbe presto approvare il primo ETF statunitense dedicato ai Bitcoin, fondato dai gemelli Winklevoss (proprio quelli di Facebook). Ciò permetterebbe agli investitori di acquistare e scambiare la criptovaluta con molta più facilità.

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 356 euro.

206

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
horsedancingwithcrow

Mai mettersi nelle mani di monpoli. Facebook è nazismo e bisogna capire per evitare di mettersi nelle mani di questi furbetti che hanno ben capito come girano le cose e conoscono bene la potenza di quegli strumenti ma non fanno capire niente a nessuno... perché pochi si interessano come funzionano le cose oltre al fatto di voler guadagnare.
La gente è povera molto povera anche se ha tanti soldi.

Che diventi uno strumento di scambio ampio bene che sia unos trumento di pochi per continuare a controllare investimenti delle nostre comunità cosi come ormai succede da 16 anni e piu dove finanza decide qualsiasi cosa della nostra politica, questo no.
Bisogna passare alla good finance. BAsta bad finance. E per farlo bisogna insegnare questo, lingue e molto altro nelle scuole o quotidianamente nelle nostre istituzioni...

horsedancingwithcrow

Pazzesco... era a 600 l'altro giorno..Beh .. come sale scende e come scende sale.. ;)
Chissà che cosa e quanta complessità c'è dietro.. quali manovre. Una rivoluzione della contabilità ...

Keres

Ma si mina con per i Bitcoin? ci si puo guadagnare con un piccolo investimento iniziale?

The User

scusa fammi capire... in quale mondo uno che guadagna con i bitcoin deve pagare meno tasse di uno che guadagna lavorando 8 ore al giorno?

Hateware2

Lo fai e speri che aumenti ulteriormente, è come giocare in borsa

Gabrix93

ahah bhe ormai tienili...altrimenti un exchange

MeTeMpS

Ricordo anni fa che fiutai subito questa novità del bitcoin come buona ma essendo completamente fuori dal mondo finanziario e tutto ciò che ci gira intorno lasciai perdere e mi dimenticai anche, qualche anno fa ho scoperto che ci avrei fatto una fortuna se avessi investito, figuriamoci ora. Ormai credo sia troppo tardi per qualsiasi cosa....

nutci

Diciamo che queste cose mi affascinano ma allo stesso tempo non mi danno lo stimolo per informarmi a fondo :)

pav_87

Concordo. Conosco almeno 5 aziende che negli ultimi 2 anni se lo sono preso, ed una piuttosto grossa addirittura 2 volte. Fortuna che con un sistema di backup serio sono riusciti a rimettere tutto in sesto senza pagare, ma gli altri hanno sborsato circa 500€ in bitcoin

FCava

Ci sono, ci sono... No un cliente che 2 settimane fa voleva pagare 458 euro per riavere i dati criptati. A due suoi "colleghi" era giá successo e, pagando, avevano riavuto indietro tutto

Nico Ds

Oggi sul quotidiano l'edicolante mi ha dato 80 centesimi di resto ma non mi pare che il resto sia più pesante di me (<80 kg).

Desmond Hume

Definirei la fíga gratis da te decantata come una app free to play con una serie di acquisti in app che la fanno diventare in realtà più cara delle app a pagamento.
Capisciamme :D

netname

tranquillo che quei maiali del pd troveranno il modo di farti pagare anche questi.

Babi

franky29

Beh può darsi che tra un mese il butcoin vale un euro e hai perso 999 euro o ne vale 2000 e hai guadagnato il doppiò poi non ho idea quali siano le cause del cambio del prezzo

ILpOOh

Su queste monete elettroniche a livello di fisco tasse ecc.. In Italia come siamo messi? Devo dichiararle , se si come si fa? Lo stesso vale per i guadagni. Se ad esempio compravo i bitcoin a 400 e ora li rivendo e mi prendo 1200 di soldi veri , devo dichiarare qualcosa ?

Marco Seregni

ma va, nessuno ormai casca più in certe truffe. Piuttosto i bitcoin vengono usati per pagare nel deepweb armi droga e omicidi. E comunque non è vero che il Bitcoin non è rintracciabile, è stato dimostrato che se un ente governativo vuole fare una ricerca seria riesce a risalire all'identità di chi li usa. Certo non ci riesce il commissariato di polizia sotto casa, ma l'FBI, l'NSA, il MOSSAD, (forse anche il SISMI) ci possono riuscire SE sono realmente intenzionati (leggi: lo possono fare se c'è un attentato terroristico, non lo fanno cerco per qualche chilo di marijuana)

Marco Seregni

ma cosa vuoi il guadagno alto col rischio basso? fai prima a cercare pepite nel klondike

Marco Seregni

mai dire mai. Io ho comprato 0,15 bitcoin a metà gennaio quando stavano a 890 euro e mi ridevano in faccia, ora stanno a 1282$ (al cambio di oggi 1206€), in pratica ci ho guadagnato 47 euro. non è un granché certamente, ma è circa il 40% di guadagno in un mese e mezzo. Ora devo trovare a chi venderli.. li vuoi te? :p

Marco Seregni

lo fai a tuo rischio e pericolo. Nessuno ha la sfera di cristallo.
PS: visto che fai queste domande ti consiglio di non investire in BTC xD Inizia con i BTP piuttosto

Tizio Caio

Ti ringrazio tantissimo :) ora è decisamente tutto più chiaro!!

Max

non conviene piu, almeno credo.

nutci

E se uno volesse investire adesso?

Hateware2

Che se tipo nel passato hai pagato il bitcoin un euro ti compri oggi una lavatrice

nutci

Quindi se ho tipo un bitcoin che vale 1000 euro nel mio portafoglio virtuale e voglio comprarmi una lavatrice che costa 1000 euro (assumendo che nel negozio accettino bitcoin) potrei non poterla più comprare se il valore di bitcoin scende troppo? Che vantaggio c'è ad usare bitcoin?

nutci

network marketing credo che sia illegale in Italia al momento.

Stavus

Mi sembra difficile paragonare dati con unità di misura diverse e quindi non paragonabili, comunque voglio vedere quanto durerà sta cosa dei bitcoin...

kpkappa

Ci son differenze: di bitcoin si parlava, ma non di sapeva se avrebbe funzionato. Di molte nuove monete si parla poco, ma si sa che funzionano perché si basano sul medesimo algoritmo.
Alla fine se si vuole speculare bisogna buttarsi.

Gabrix93

Io nel 2013 ero intenzionato ad investire, solo che affioravano le prime truffe ed era difficile capire a quale sito affidarsi...poi la volatilità è sempre stata un grosso problema, domani il valore potrebbe riscendere di botto vista la convenienza nel vendere oggi.

Body123

Ma di molte non se ne sente neanche parlare (tipo quella nominata qui nei commenti) mentre per il Bitcoin erano usciti articoli ecc.

Gabrix93

è inutile minare bitcoin

kpkappa

Ci sono un migliaio di criptomonete in attesa di valorosi volontari. Pochi ci mettono soldi ora, come pochi li mettevano all'epoca nei bitcoin.

ErCipolla

Il "problema da risolvere" consiste nel generare il prossimo "blocco" (=segmento di dati) della catena (la famosa blockchain). Ogni blocco della catena contiene un certo numero di transazioni (con relative firme digitali) più una sequenza di controllo che serve a verificare l'integrità del blocco stesso.

Per generare questa sequenza di controllo, che è il vero "lavoro" che i miner tentano di risolvere, si usa l'algoritmo noto come "HashCash". Questo algoritmo è un algoritmo di hashing del tipo "proof of work". Questo significa che ha le seguenti proprietà: dato in pasto all'algoritmo una serie di dati (il blocco di transazioni) e la relativa sequenza di controllo, l'algoritmo è in grado di dire subito se i due corrispondono, e quindi se il blocco non è corrotto. Ma TROVARE questa sequenza di controllo non è per niente immediato, dato che richiede di procedere "a forza bruta", cioè per tentativi.

Quindi, quello che fa un miner è: prepara il nuovo blocco che è formato da (hash del blocco precedente + nuove transazioni da verificare + firma digitale del miner) e poi generare e testare un numero elevatissimi di sequenze di controllo, sperando di "beccare" quella giusta.
Se il miner riesce a beccare la giusta sequenza, invia il nuovo blocco alla rete peer to peer, che ne verifica la firma digitale e, se è tutto in regola (sequenza di controllo e firma valide) aggiunge il blocco alla catena. Il fatto che il blocco venga aggiunto alla catena rappresenta effettivamente il "bitcoin", e l'utente che ha generato il blocco ne è il possessore (ecco perchè c'è la sua firma digitale tra gli input, per verificare che è "suo").

Notare che in questo caso chi prima arriva meglio alloggia: dato che il problema ha tra gli input anche l'hash dell'ULTIMO blocco aggiunto alla catena, appena un nuovo blocco viene aggiunto il problema cambia. In questo modo è impossibile che ci siano ambiguità tra due miner che hanno trovato entrambi una soluzione: conta chi la "annuncia" per primo.

Quindi, detto veramente in pochissime parole: il "problema" consiste nel verificare le transazioni (gli scambi di bitcoin) pendenti e aggiungere tali transazioni al "libro mastro" (la blockchain). In questo modo il sistema risulta efficiente: la potenza di calcola usata per il mining non è "a vuoto", ma serve a verificare gli scambi di bitcoin.

Per quanto riguarda "chi ha dato inizio al tutto": l'inventore di bitcoin, Satoshi Nakamoto, ha generato il primo blocco (anzi, molti blocchi, il primo pezzo della catena). Ovviamente la sequenza di controllo del primissimo blocco non poteva avere come input l'hash del blocco precedente (che non esisteva) quindi probabilmente avrà usato un valore generato casualmente (non ricordo i dettagli dell'algoritmo e al momento no ho voglia di andarmeli a ristudiare :D).

Fenobarbitale

Grazie mille!

kust0r

in pratica per iniziare a guadagnarci, devi convolgere più persone di quelle che vivono sul pianeta...

Breus

La fai facile tu, basta che spacci padelle a destra e a manca.

Denis Ripperz Pojer

exactly

StriderWhite

Così pare... ;)

Breus

Ma che figata, è evidente che funziona, solo gli stupidi non ne approfittano :D

Carl Johnson

Su telegram c'è Ethereum Italia siamo circa 300 persone ci si scambia info e consigli.

Cristiano M.

...si fatica.

Fenobarbitale

Per chi ha conoscenza pari a zero ma è interessato, da dove bisogna cominciare?

Denis Ripperz Pojer

cosa serve lavorare se con il network marketing puoi guadagnare senza far nulla? basta che convinci 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici che convincono 2 amici e tu diventi paperone :D semplice :D

Giorgio Mastrota

Lavorare è passato di moda?

Denis Ripperz Pojer

Umm...per guadagnare senza fare nulla non so se buttarmi nel network marketing o nel minare bitcoin...consigli?

Elias Koch

La soluzione finale la avevano giá presentata in Zack mcKracken.

Tizio Caio

ora sono abbastanza di fretta per elaborare una risposta più lunga ma c'è una domanda che mi è venuta subito in mente: ma questo "problema matematico" l'ha inventato qualcuno? C'era già? è tipo una equazione da risolvere? Cioè è qui che non capisco, la base da cui inizia tutto. Poi il resto lo posso anche dare per buono. fino all'entrata in borsa e alla sua valutazione, ma è proprio il punto iniziale che mi manca

marcoar

A conti fatti Caracas è il posto peggiore del mondo.

Chissà se hanno anche i peggiori iPhone di sempre

marcoar

Ricorda, col senno di poi siamo tutti de Warren buffet mamcati

ErCipolla

La questione è abbastanza complicata, per capirla a livello tecnico servono un po' di basi sul funzionamento di crittografia a chiave pubblica, firme digitali, reti distribuite, hash e funzioni algebriche.

Tento di stringerla il più possibile, ma sarà comunque lunga, siete avvisati (e di conseguenza un po' imprecisa, chi è esperto mi perdoni la semplificazione)

Un "bitcoin" è la soluzione di un "problema matematico" che tutti i computer che partecipano al mining tentano di risolvere "a forza bruta", cioè andando per tentativi.
Questo problema è basato su una funzione matematica che ha un numero elevato (ma finito) di possibili risultati, infatti il numero totale di bitcoin è conosciuto e prima o poi verranno minate tutte. A forza di tentativi, ogni tanto la rete trova una delle soluzioni ancora non scoperte, e quindi un nuovo bitcoin è stato "minato", ed è rappresentato dalla soluzione del problema, che alla fine è un numero, rappresentato, all'atto pratico, da una stringa.

Questo numero in se servirebbe a poco, se non potessi dimostrarne la proprietà e scambiarlo in qualche modo. Ed ecco che arriviamo al cuore della tecnologia Bitcoin, cioè la BlockChain. La blockchain, per dirla in due parole, è un "libro mastro digitale distribuito". Ovvero: è una immensa "catena" che registra tutte le transazioni che ogni singolo bitcoin ha subito, dalla sua scoperta fino all'attuale proprietario.

Ogni volta che un nuovo bitcoin viene scoperto, il proprietario di quel bitcoin annuncia la cosa al resto della rete (che è una rete peer to peer). Questo annuncio è firmato digitalmente, e contiene il bitcoin (il risultato del problema di cui parlavo prima) e la chiave pubblica dello scopritore, in modo che si sappia che è suo. Il tutto è firmato con la chiave privata dello scopritore stesso, in modo che nessun altro possa dire "no, in realtà questo bitcoin è mio". La sicurezza di questa procedura si basa sul meccanismo di "crittografia a chiave pubblica", ed è matematicamente sicuro. Il resto della rete, quando riceve questo annuncio, prima va a verificare il resto della "catena" (per verificare che il bitcoin sia effettivamente "nuovo" e non di qualcun'altro) e poi aggiunge alla catena il nuovo bitcoin con la firma digitale del proprietario.

Quando si vuole passare un bitcoin da un proprietario all'altro, la procedura è analoga. Il proprietario attuale genera un nuovo annuncio che, questa volta, invece che dire "ho scoperto questo bitcoin", dice "voglio passare questo bitcoin a Tizio". Il tutto anche questa volta firmato digitalmente per garantire l'autenticità dell'annuncio. Il resto della rete verifica la firma e controlla, risalendo la catena di tutte le transazioni che ha subito quel particolare bitcoin fino alla sua scoperta, che chi ha richiesto il cambio di proprietà sia effettivamente l'attuale proprietario di quel bitcoin. Se la verifica va a buon fine, la transazione viene aggiunta alla fine della catena e il passaggio di proprietà è avvenuto.

Questa blockchain, quindi, è uno strumento crittografico che implementa un libro mastro di tutte le transazioni di bitcoin. Il bello è che, rispetto ai libri contabili tradizionali, ha vari vantaggi. E' distribuito, quindi non c'è un gestore unico che lo controlla. Ma soprattutto è tutto firmato digitalmente, quindi è matematicamente impossibile "taroccarlo". L'unico modo per "rubare" bitcoin è rubare la chiave privata del proprietario.

Ci sono molti altri aspetti di fino e precisazioni da fare, ma sono già stato abbastanza prolisso. Spero sia stato utile

HDMotori.it

SpaceX fa la storia, oggi secondo tentativo per la missione Demo-2 | Diretta

Video recensione

Recensione Honor MagicBook, al pari di MateBook D14 ma costa meno!

HDMotori.it

Recensione Segway Ninebot Max G30: il miglior monopattino elettrico su piazza

Alta definizione

Appunti fotografici: i segreti del ritratto con Amedeo Novelli