Cuba, inaugurata le prima fabbrica di computer

28 Dicembre 2016 35

Cuba ha annunciato l'apertura del primo stabilimento dedicato alla produzione di computer. Un impianto, direttamente controllato dallo Stato, che, secondo le prime stime, potrebbe produrre annualmente sino a 120,000 tablet e portatili. Un passo avanti importante che consentirà ai cittadini cubani nuove opportunità per acquistare tecnologia.

Tra i brand che hanno scelto di investire nel nuovo impianto produttivo figura Haier che fornirà sia parte delle attrezzature necessarie al funzionamento della fabbrica, sia i servizi di formazione del personale su come utilizzarle. Coinvolti nel progetto anche alcuni ricercatori universitari che, secondo quanto riportato da fonti locali, svilupperanno sistemi operativi e applicazioni per la gestione delle attrezzature e saranno direttamente coinvolti nel processo produttivo.

L'emittente televisiva di Stato fa riferimento alla produzione di portatili equipaggiati con CPU Celeron, i3 e i5 di sesta generazione, ed a tablet con diagonale da 8" e 10". Uno chiaro segnale della volontà di colmare il divario tecnologico venutosi a creare anche a causa dell'embargo contro Cuba, imposto dagli Stati Uniti.

Al momento, non è dato sapere quanto il primo stabilimento produttivo di computer di Cuba entrerà effettivamente in funzione, né sono stati forniti ulteriori informazioni sul sistema operativo sviluppato dai ricercatori universitari - in prima battuta potrebbe trattarsi di una soluzione sviluppata in proprio, per spezzare le dipendenze con altri mercati, un po' come Cina e Russia hanno cercato e stanno cercando di fare.


35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca Antoni

Essendo che è controllato dallo stato, cosa non li impone di me chip specifici per il monitoraggio, come fanno in Corea del nord?

mirko 82

Vorrei farti notare che l embargo è tutt'ora in vigore e lo sarà finché il congresso americano non deciderà di toglierlo . Obama ha solo tolto.alcuni vincoli nel turismo e importazione di articoli made in cuba.
I cubani guadagnano mediamente 30 dollari al mese,la vedo dura che ci comprino un tablet....
La rete dati è.presente in centro Havana tramite alcuni WiFi hot spot( angoli della città dove la gente si raduna per contattare i parenti ), resto della nazione non ha rete dati.

Luca

Peccato in che senso?

densou

è terminato sul finire del 2015 il presunto "embargo"....ma l'economia ebbe una crescita del 4%....quest'anno manco l'1! :effetto obama porta iattura:

Federico

Infatti.
Il motore di qualsivoglia attività umana sono i capitali, ed è scontato che sia così perché nessuna ricerca e nessun avanzamento è possibile se non esistono i capitali a promuoverlo e sostenerlo.

Antonio Shinzo Martorano

Ahahaha ti do pienamente ragione

Porco Zio

Perché andare a Cuba mentre ci sono già i Mediacom

stiga holmen

In Svezia non sono dei macellai :D

GianTT

Ah si certamente, però avere le attrezzature giuste è un grandissimo aiuto. Poi che nelle difficoltà si ci debba ingegnare con idee differenti e innovative ci sta, ma si spera che Cuba non resti sempre una nazione in difficoltà, ma che con il tempo arrivi ad un livello di benessere superiore

stiga holmen

Si ripeto, le capacità sono ovunque, i posti per accrescerle ad altissimi livelli sono pochi e dovuti più che altro alle attrezzature necessarie, oggi senza adeguati strumenti non si va tanto avanti a meno di non scoprire strade nuove che nessuno ha notato.
Faccio un esempio banale: in un programma di riparazioni auto, un meccanico doveva tendere la cinghia ad una certa tensione di 20KG. Non aveva lo strumento che costa, ha preso un bidone, l'ha riempito d'acqua fino ad avere 20KG e poi l'ha usato per applicare quella tensione.

Non sempre dove ci sono soldi c'è la "fame" di rivoluzione ;)

Antonio Exidor

Non produrranno più lo zx spectrum...

GianTT

Si hai ragione, ma vale come nel calciomercato.
La SIlicon Valley, e i miliardi che girano attorno, stanno in California, e la capacità attrattiva di un polo simile è assoluta.
Stessa cosa per le big pharma, queste hanno sede in paesi occidentali che possono dar ai ricercatori stipendi e anche attrezzature da sogno.
Poi ovviamente c'è chi resta a prescindere da tutto per amore della propria terra, ma non è che a Cuba sono iper intelligenti ed istruiti e nel resto del mondo trogloditi, e sono pur sempre una piccola nazione, e gli scienziati con capacità nascono anche negli USA o in Europa, Cina, Asia o Africa.

stiga holmen

Per fortuna le capacità umane non si possono ancora comprare. Cuba ed anche l'Italia lo dimostrano. Che poi una persona per migliorare la propria vita decida di emigrare va bene. Ma allo stesso tempo credo che rimanga un contatto con la propria terra e molte conoscenze possono essere riportate in patria a costo 0.

Ratchet

Cuba di Rubik

GianTT

Beh, c'è da dire che gli USA hanno le risorse necessarie a sviluppare tecnologia (anche in ambito medico) e contemporaneamente a "rubare" le migliori menti con sussidi e stipendi che al mondo forse solo la Cina e qualche nazione europea (tipo UK e Germania) riescono a ricambiare.
Poi che il loro sistema sanitario privato e costosissimo sia una vergogna per un paese civile è un altro discorso...

Antonio Shinzo Martorano

Be ora oltre che andare a Cuba per margarita e prostitute a basso costo si potrà andare a Cuba per comprare tablet già vecchi 10 anni...

Johnny Cloaca

Un altro passo verso l'integrazione al mercato globale e al capitalismo. Peccato

Gabriel #JeSuisPatatoso

hanno anche un ottimo livello di istruzione. Ok, le scuole e le università cadono a pezzi e mancano i mezzi, ma i professori sono tutti molto competenti e preparati.

erdarkos

sono fenomeni a curare, un po meno a prevenire

erdarkos

sul film di Moore sulla sanità statunitense, sulle lobby delle assicurazioni in combutta con gli ospedali ecc ecc, c'era questo gruppo di malati che non potendosi curare in america poichè troppo costoso con la scusa del viaggio vacanza a cuba si facevano ricoverare li da loro ... magari quelle persone prima che gli succedesse il problema votavano repubblicano ed erano pure favorevoli all'embargo pro-cuba perchè considerati nemici comunisti

erdarkos

vorrei far notare alla redazione che l'embargo statunitense su Cuba è terminato nel 2015 sotto Obama ... se vogliono acquistare materiale tecnologico i cittadini lo possono fare tranquillamente.

Aster

pensavo continuase il discorso della sanita su cuba ecc,fidati primi uk italia canada,australia devo verificare giappone,non basta spingersi cosi tanto basta vedere il livello dei infermieri italiani con quelli tedeschi(non sono un infermiere:))

Ikaro

E chi ha detto il contrario?!?!?

Aster

il servizio sanitario in italia e dietro solo al uk,altro che usa

Aster

aggiungo la ricerca genetica e farmaceutica e quello il vero oro(l sanita come tutti i paesi comunisti e socialisti perfetta sopratutto se ce tanta ricerca dietro)

ale

Comunque cuba già ora ha una delle sanità migliore del mondo... poi c'è gente che fa la fame, ma almeno sono in salute...

Ikaro

Il che non coincide necessariamente con un avanzamento tecnologico... (Anche qui in Italia in campo di ricerca non siamo certo gli ultimi)... Più probabile che abbiano dei bravi ricercatori (favoriti, appunto, da leggi e voglia di fare ;))

stiga holmen

No intendo proprio in ricerca scientifica. Hanno pubblicato diversi paper anche per la cura di tumori e altre gravi malattie

Ikaro

Forse dal punto dal punto di vista umano e legislativo sono avanti... Ma in quel campo ci vuole poco ad essere avanti agli usa. Comunque stai viaggiando troppo con la mente ;)

stiga holmen

Guarda che in medicina, Cuba non è indietro, anzi...

Ikaro

Più che karma, kanne :D per ora stanno indietro in tutto... E per stare al passo tecnologicamente (neanche superare gli USA, situazione semplicemente assurda) dovranno per forza di cose aprirsi ;)

Squak9000

L'importante è che non smettano di ricevere testate nucleari dalla Russia!

stiga holmen

Hanno capito che il nuovo oro sono le informazioni. Non mi meraviglierei se tra qualche anno i ricercatori di Cuba e altri paesi vicini, grazie anche a questo progresso tecnologico, iniziassero ad ottenere risultati migliori di tutto il mondo, specie nella medicina e a chiedere un embargo dei loro medicinali salva vita contro l'America.... KARMA...

MartinTech

L'importante è che non smettano di produrre sigari, non saprei cosa regalare altrimenti quando un dittatore ti invita a cena.

Torpilla

Bene per loro ovviamente, ma entro qualche anno non sarà più la Cuba che ho conosciuto

Recensione GIGABYTE RTX 3080 Ti Vision OC: il giusto mix tra prestazioni e design

Recensione Surface Laptop 4 AMD Ryzen: buon lavoro, Microsoft!

Come fare Animazione 3D: i consigli dei professionisti

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3070 Ti