Diritto all'oblio, alla Francia così non basta

09 Dicembre 2016 36

La spinosissima questione del diritto all'oblio sembra ben lungi dall'essersi conclusa. A inizio 2015, l'Unione Europea si lamentava della troppa facilità con cui era possibile aggirare la censura semplicemente accedendo a Google da un altro dominio - per esempio, un risultato censurato su google.it risulterebbe consultabile su google.com - e a inizio 2016 Google aderiva a questa nuova richiesta censurando il risultato su tutti i suoi domini alle connessioni provenienti dallo stato in cui la censura è attiva.

Ma per il garante della privacy francese non è ancora abbastanza. Vuole fondamentalmente che Google elimini la clausola scritta sopra in corsivo, censurando quindi i risultati a tutto il mondo, e quindi anche a coloro che non prevedono alcuna forma di censura. Google argomenta che ogni Stato abbia il potere di decidere il proprio bilanciamento tra diritto alla privacy e libertà di espressione, ma che estendere questo potere al di fuori dei confini del proprio Stato crei un precedente estremamente pericoloso. Detta in termini semplici:

Immaginate se lo stesso potere fosse garantito alla Corea del Nord.

Molte organizzazioni si sono unite a Google nella protesta contro questa proposta , tra cui la Wikimedia Foundation, la IFLA e la RCFP. Le parti in causa, tuttavia, finora non sono riuscite a trovare un accordo soddisfacente.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 619 euro oppure da Euronics a 699 euro.

36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
fedefigo92

Duckduck go e si vive felici

Sagitt

alle volte è nascosto nel codice.

Babi

Non è vero, basta prendere dei campioni a sorpresa in vari stabilimenti e sottoporli a dovuti test.

*Molte cose sono partite dai francesi*

... e ancora ne paghiamo le conseguenze. E il peggio sta per venire.
Tutto cominciò con la Rivoluzione francese ... anzi, no! Un po' prima.
Correva l'anno 1785. "Un corriere degli Illuminati di nome Johann Jakob Lanz (1735-1785), un ex sacerdote cattolico, viene ucciso da un fulmine mentre sta attraversando a cavallo la città di Ratisbona ..."

Epilogo.
Da un celebre film francese: "Là dove tutto è cominciato, là dove tutto finirà."

Sagitt

che cosa senza senso, la censura non dovrebbe proprio esistere. almeno in rete

Sagitt

libertèèèèèèè leggaliittèèèèèè frattternitèèèèè

Sagitt

l'obsolescenza programmata deve essere un reato, il problema è che il 90% dei casi non è dimostrabile.

comatrix

Molte cose sono partite dai francesi (vedi non so l'immatricolazione delle vetture per esempio), alcune giuste altre sbagliate, ma su una cosa concordo, guardate l'immagine sottostante

https://uploads.disquscdn.com/...

Maurizio Mugelli

entrambe le cose sono ampliamente abusabili, serve un equilibrio - a parere mio la francia sta esagerando sul lato della censura.

HIkkI78909

La Francia e la libertà d'espressione non sono mai andati tanto a genio. Speriamo di non fare quella fine.

Gabriel #JeSuisPatatoso

fa molto 1984: "Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato" ed in effetti è vero.

sardanus

un genio! :D

Ratchet

Ci pensano già gli aspiranti terroristi

Alexv

Una cosa è il diritto all'oblio, un'altra cosa è il diritto a controllare il passato.

Nax

Come se il diritto all oblio non fosse già assurdo questi se ne escono con una richiesta mi aspetterei essere fatta solo da un dittatore...
Ma che andassero a cagare...

Nax

Io sono d accordo, eserciterei il diritto all olio sulla Francia stessa, fisicamente però...

asd555

No no, mi sarò spiegato male.
È un concetto un po' complesso da spiegare e cercando di semplificarlo ho fatto l'esempio di Google in senso come "dati" che ha Google, come se Google avesse in mano tutta la rete (che poi così è), per questo prima ho parlato del fatto che Google sa tutto e scandaglia tutto.

asd555

Sì sì, l'ho già detto prima "certo, se sei un pezzo grosso la cosa si complica, visto che se hai precedenti in un certo senso vengono oscurati anche quelli".

Andrej Peribar

Esattamente.

Però il diritto in se ha senso. C'è chi anche ha commesso uno sbaglio e vuole semplicemente allontanarsi da quello sbaglio e non darà più fastidio a nessuno, parimenti non deve essere perseguitato.

Purtroppo non ci sono risposte facile a queste domande.

Io diffido sempre da chi da risposte semplici.

Purtroppo però non vedo molti dei poteri decisionali affrontare il problema seriamente, e tra i poteri decisionali metto anche l'opinione pubblica.

Maurizio Mugelli

e' una distinzione importante perche' in pratica il diritto all'oblio e' l'antitesi del diritto di cronaca.
per assurdo secondo il diritto all'oblio i libri di storia di hitler dovrebbero riportare soltanto che "e' uno statista di origine austriaca che ha tenuto il governo della germania durante la prima meta' del ventesimo secolo"...

inutile dire che il 99% delle richieste fatte a google sono politici, avvocati, imprenditori che vogliono rifarsi la verginita'.

Andrej Peribar

Allora me lo sono perso. :)

Perchè io ho letto che tu parlassi di "dati che ha google".

L'importante è chiarirsi :)

asd555

Sì ma ho già spiegato chi è che ne trae vantaggio, stai puntualizzando il nulla eh.

Maurizio Mugelli

ma il diritto all'oblio copre soltanto quel genere di informazioni.
in pratica soltanto passati penali gia' scontati visto che tutto il resto (anche eventuali informazioni scorrette o assoluzioni piene) e' coperto da altre leggi.

Andrej Peribar

No, dati non è inteso come tutto se si parla di diritto all'oblio.

Tanto c'è google di mezzo perchè gli contestano di oscurare le informazioni di questo famoso "diritto all'oblio" solo localmente e non globalmente. :)

asd555

Dati inteso come tutto, Google sa tutto e scandaglia tutto.

Andrej Peribar

Ti ho risposto sotto.

Non è propriamente quello che credi :)

Credo nasca da qui l'ambiguità delle nostre risposte. :)

Andrej Peribar
Mi sa che ti sfugge cos'è il diritto all'oblìo.
Praticamente è il tuo diritto di vedere tutti i tuoi dati online cancellati (ci credo poco, diciamo oscurati) da Google.

Non è questo.

Il diritto all'oblio è

una particolare forma di garanzia che prevede la non diffondibilità, senza particolari motivi, di precedenti pregiudizievoli dell'onore di una persona, per tali intendendosi principalmente i precedenti giudiziari di una persona

In pratica se per esempio TalDeiTali froda il fisco, dopo tot anni una ricerca su TalDeiTali pubblica non procurerà risultati web.

Non ha nulla a che vedere con i dati che ha google su chicchessia.

asd555

Beh, ok.
Comunque hai un certo controllo sul tuo account Google anche per il casìno che fanno i francesi al consiglio europeo, questo non puoi negarlo.
Sono due facce della stessa medaglia, che vuoi farci...

Maurizio Mugelli

per privacy o per nascondere quello che succede alla gente?
perche' il diritto all'oblio e' molto facile che si trasformi in censura.

Andrej Peribar

Non saprei dire in che universo sei. XD

Da un lato spingono per il diritto all'oblio (che defacto è privacy al netto dei complotti) dall'altro spingono per le intervcettazioni e il controllo (che defacto è privacy al netto dei complotti).

Direi che sono nell'ambiguità come tutti.

Ora la parte "al netto dei complotti" sta ad ognuno e alle singole credenze inquadrarli.

asd555

Mi sa che ti sfugge cos'è il diritto all'oblìo.
Praticamente è il tuo diritto di vedere tutti i tuoi dati online cancellati da Google.
Qui la questione è la seguente: mi chiamo Ciccio Pasticcio.
Se cerchi Ciccio Pasticcio su Google .it non risulta niente, perché io Ciccio Pasticcio ha esercitato tale diritto.
Se invece cerchi Ciccio Pasticcio su Google .com mi trovi.
E quindi siamo punto e a capo.

Daniele Davide

eliminiamo la Francia!

asd555

Non mi piacciono i francesi ma è anche vero che sono quelli che rompono di più per la privacy.
Se abbiamo un certo controllo è anche grazie a loro.

Modho

Eccoci, dopo la libertà di parola sul web, la questione delle backdoor, la guerra all'odio sui social e i dibattiti sull'open source, ora arriva il diritto all'oblio generale a riprendere le danze delle due fazioni.

Ci sarà molto da discutere da qui in poi...

armando

in pratica per accontentare uno stato penalizziamo tutti gli altri ma che ragionamento del c.... è? poi se ho capito male mi scuso in anticipo.

vincenzo francesco

volevo scrivere un commento, ma ho dimenticato quello che mi era venuto in mente! xD

Qualcomm Snapdragon 870 5G ufficiale: la fascia alta ha un nuovo protagonista

WhatsApp: nuova informativa privacy dall'8/2. Cosa cambia | Video

Smartphone e GIGA gratis per 1 anno: cos'è il kit di digitalizzazione del Governo

CashBack di Stato Natale: 1,5 milioni di rimborsi e quello che potreste non sapere