MediaTek Helio X30 e P20/25 ufficiali!

25 Settembre 2016 183

MediaTek ha finalmente alzato il velo sul suo nuovo Helio X30, il suo ultimo SoC top di gamma che ci accompagnerà nel corso del 2017. Nonostante i dettagli fossero già del tutto emersi nel corso degli scorsi giorni, la presentazione ufficiale ha permesso di confermarli e di ottenere qualche dettaglio aggiuntivo relativo alle specifiche del nuovo X30, il quale dovrebbe essere presentato anche in versione X35, quindi con frequenze più alte, nel corso dei prossimi mesi.

Anche a questo giro MediaTek continua a puntare sulla sua architettura deca core introdotta su X20, anche se ora il cluster dual core ad alta potenza è gestito dai nuovi core Cortex-A73 a ben 2.8GHz. Resta invariata la dotazione di Cortex-A53, presenti nei due cluster quad core con frequenze pari a 2.2 e 2.0GHz. Le nostre prove effettuate sui terminali basati su Helio X20 e X25 hanno evidenziato come il SoC attuale tenda a scaldare abbastanza facilmente, pur non incidendo in maniera troppo negativa sulle prestazioni. Questo problema dovrebbe appartenere ormai al passato, dal momento che il nuovo Helio X30 verrà prodotto con processo produttivo a 10nm da TSMC. Il tutto si traduce in un abbattimento dei consumi del 53%, mentre la CPU sarà in grado di fornire il 43% di prestazioni in più grazie alla combinazione offerta da le frequenze più elevate e i nuovi core Cortex-A73.


MediaTek sembra aver risolto uno dei principali punti deboli delle sue precedenti generazioni di Helio, ovvero le performance grafiche. Sebbene i suoi SoC top di gamma abbiano sempre offerto soluzioni molto performanti per quanto riguarda il lato CPU, la GPU utilizzata non è mai stata in grado di competere seriamente con le proposte top di gamma dei principali concorrenti, risultando spesso appena sufficiente nei principali titoli alla risoluzione FullHD.

Quest'anno MediaTek abbandona le soluzioni stock di ARM Mali e torna ad utilizzare una GPU PowerVR, come su X10, appartenente alla serie 7XT che garantirà consumi ridotti del 58% e una potenza superiore di 2.4 volte. Trattandosi di una GPU quad core, è facile identificarla nella versione GT7400 (il SoC Apple A9 utilizza la versione GT7600). Si tratta di una GPU in grado offrire poco più di 200 GFLOP e la sua frequenza dovrebbe essere di 820 MHz; certo, non si tratta di una delle GPU più potenti sul mercato e dovrebbe risultare leggermente inferiore alla Mali-T880 MP12 utilizzata su Exynos 8890, tuttavia permetterà a Helio X30 di offrire delle prestazioni grafiche soddisfacenti sia alla risoluzione Full HD che in QHD, rendendo quindi il SoC MediaTek adatto per il gaming mobile senza compromessi.

Le altre novità introdotte su Helio X30 riguardano il supporto a sino ad 8GB di memoria RAM LPDDR4 a 1866 MHz e alle memorie interne UFS 2.1, due importanti punti che permettono al SoC MediaTek di poter usufruire delle tecnologie più recenti in fatto di memorie. Non manca anche il nuovo Dual ISP in grado di gestire sensori sino a 28 MegaPixel e il co-processore Vision a 550 MHz. Helio X30 entrerà in fase di produzione di massa entro la prima metà del 2017, quindi il suo debutto non dovrebbe avvenire nella prima parte dell'anno. A fine articolo trovate una tabella riassuntiva che elenca le principali differenze tra X20 e X33.


MediaTek non ha presentato esclusivamente il nuovo X30, ma ha introdotto brevemente anche i nuovi Helio P20 e P25, i due SoC di fascia media. Le informazioni su questi due SoC sono abbastanza frammentarie e ci suggeriscono un incremento delle prestazioni di CPU e GPU del 20%, l'utilizzo dello stesso processo produttivo a 16nm TSMC e la riduzione dei consumi del 25% rispetto a P10. Incrementi abbastanza contenuti che però vengono subito messi in ombra dall'introduzione al supporto alle memorie LPDDR4x anche in questa fascia di mercato. Grazie a ciò Helio P20/25 sarà in grado di abbattere del 50% i consumi delle memorie RAM e incrementerà del 70% la banda a disposizione. Restiamo in attesa di ulteriori dettagli riguardo il debutto dei nuovi P20 e P25 sul mercato.



183

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessio Spada

apple produce...
ed ho detto tutto.................................

marco

HAHAHAHAHA sorry

Nicohw

Assolutamente no, il numero dei ppi non incide sull'elaborazione a valle.
Conta solo quanti pixel devi muovere in modo matematico, poi l'elettronica del display provvede al resto.

Ezio Crank Saske

exynoss. il video di L BS. ed ha dovuto fare parecchi slow motion per verificare chi dei due fosse il più veloce

Ezio Crank Saske

era un articolo sul nuovo exynos. comunque la densità dei sub pixel su smartphone incide sulle prestazioni, nei benchmark chi ha un display più grande a parità di risoluzione farà un punteggio più alto

Dennis Lee

scheda grafica

MarcoSalviniPhotography

Grazie per i consigli. Le reti sono già nominate in maniera differente, e funzionano bene entrambe perché le uso con diversi dispositivi (decoder, pc, altri telefoni). Ho provato con Analizzatore Wifi, ma non trova nulla. Anche provando ad aggiungerla manualmente non accade nulla.
Qualche consiglio?

CAIO MARI

BoORD_L

pure maestrino XD non te ne fai mancare una.
Se vuoi edito e ci aggiungo una T... ti rendo un uomo realizzato?

CAIO MARI

Nemmeno il tuo Italiano

ROMEN

Ah già! Grazie per la correzione!

Fabri Fina

ma non minori temperature

piervittorio

Che io sappia fino ad ora si parla di Adreno 540 quale erede della 530, non di Adreno 630.

piervittorio

Mah, bisogna sempre provarle a parità di ambiente operativo.
Senza dubbio iOS è talmente bene ottimizzato (grazie al fatto di essere un sistema operativo chiuso che gira di un manipolo di terminali) che diventa difficile una comparazione con il mondo Android.
Sappiamo però per certo che, per semplici questioni di frequenza, la 7400 dell'X30 sarà oltre il 20% più potente della 7600 dell'A9.
Da lì potremmo fare dei paragoni sensati, e vedere se le elevate performance grafiche dell'A9 dipendano dalla solita ottimizzazione Apple o dalla bontà della GPU che in meri GFLOPS non raccontano.

J.K.Red

Millemila core...

Marco Meletti

Veramente il display 2k o 4k andrebbe bene, basterebbe aver la possibilità di cambiare risoluzione dinamicamente per diversi compiti :)

BoORD_L

purtroppo per te non sono Emer altrimenti se fosse un nuovo account non avrebbe tanti post. fattene una ragione il tuo comportamento di certo non si puo definire accativamente

Piero Collevecchio

In quale universo "mi mettessero"? Guarda che il concetto che voleva esprimere Marco è ben diverso. Voleva semplicemente dire che fanno il mega processore con dieci core, il processo produttivo a 10nm e poi continuano a mettere le app di ICS nelle ROM

CAIO MARI

Emer smettila

BoORD_L

perfetto un altro screen da riproporti.
arrogante e sofista... bella persona.

Nicohw

Ma hai un link, giusto che vorrei leggere la dichiarazione prima di deriderlgli

AllBlack

Ormai siamo davvero vicini ai 10nm, spero che, già dai prossimi exynos e snapdragon venga utilizzato il nuovo processo produttivo.

Svasatore

Note 7 con snap?

Ale

forse mi sbaglierò...ma non mi stupirei se un certo punto saltasse fuori un x35 con delle GPU leggermente superiori, come successe l'anno scorso per volontà di alcuni produttori come Meizu...vedremo...

hammyboy

Cosa fa apple? hahahahhah

Ezio Crank Saske

Ripeto, in 3D Mark l'iPhone 7 sta ancora sotto. E sto parlando dell'820 che fa qualcosa in meno dell'821

Ezio Crank Saske

Allora non ci siamo capiti. Dichiarazioni samsung: "con il prossimo soc saremo in grado di gestire il 4K amoled e il 2.5k RGB nel 2017"

Simo

si ma la potenza di una gpu non la puoi calcolare solo in Gflops fidati, senno la 7600 dell A9 dovrebbe andare come la adreno 420 mentre in realtà va assai piu pure della 430 che in teoria ha piu di 380 gflops

Alberto

adreno 630

Diobrando_21

Quindi se uno non supera Apple non può produrre nulla? Magari c'è anche chi da più importanza al rapporto qualità/prezzo cosa che Apple non fa. Tra l'altro Apple non produce niente...è bene sempre ricordarlo...è la Cina che produce per Apple, è molto bene ricordarlo...

frizz bese

RisolvAno*

DerFlacco

Vai a casa

Alessandro

Interessante, media tek paga fior fiori di ingegneri per realizzare questi processori ma poteva risparmiare chiedendo qui dentro come dovevano essere fatti.

Mister chuk revenge

Dipende dalla frequenza, in questo caso.

Nicohw

Ma quando mai... La gpu elabora il 2K, poi la tecnologia del display va per i fatti suoi.
Come dire che una scheda video "sente" la differenza tra un pannello TN a 6bit rispetto un pva da 10bit.

Nicohw

Quad channel a 16bit...

netname

tutta roba e caratterostiche raw..

saranno dei wc a pellet come al solito.
apple produce i migliori ARM sul pianeta.. punto e fine.

Marco Meletti

Per quanto tu possa ottimizzare un display la retroilluminazione rimarrà sempre quella :)

enricorov

Non avendo ancora il chip in mano, mi permetto di dissentire. Come regola generale, una feature di dimensioni minori dovrebbe comportare minori consumi.

ROMEN

Dimezzato il processo dei nanometri dell' X30/35 rispetto all'X20, speriamo che risolvino il problema dei consumi evidente sulla generazione attuale della Serie X. Arriva finalmente anche il supporto alle memorie UFS.

Filippo di Ciocchis

attualmente senza dubbio il miglior processore è quello di apple il 10 fusion, mediatek negli ultimi anni sta facendo buoni processori ma ancora è lontana da qualcoom e samsung per me

ghost.mdb

Impressionante secondo me il controller della memoria addirittura quad channell!!!
Se venisse sfruttato sicuramente darebbe tutta la banda necessaria alla gpu.
Ma sbaglio o è la prima volta che vedo un controller quad sul mobile? O Apple li usa già?

Comunque peccato per la memorie USF e non NVME (stile Apple), ma dato che l'X30 si troverà in cellulari da 3-400€ max (al lancio) diciamo che era abbastanza scontato.

Pistacchio

Stesso ragionamento che faccio da anni....

italba

A parte che se "320°+ 40°=0" non è un'operazione mi dovresti spiegare cos'è, io non mi riferivo alle operazioni, furbino, ma ai diversi sistemi di numerazione, esattamente come il tuo esimio professore. Non ci vuole certo un genio della matematica per capire che il sistema di numerazione è assolutamente ininfluente per il risultato, ma il professore ha usato impropriamente "opinione" nel senso di "modo di esprimersi", e tu lo hai preso alla lettera. Complimenti!

CAIO MARI

La durata complessiva di un telefono non dipende solo dal processore, se poi ci mettono uno schermo da 2K a 4K e da 600 a 1000 nits, quindi il Soc deve lavorare di più, ci mettono più sensori, ovvio che l'autonomia non aumenta, dato che lo schermo consuma di più e il l'OS e le app richiedono più energia e grafica per viaggiare a risoluzione più elevata, ad esempio iPhone 6S dura leggermente più di iPhone 6, hanno lo stesso schermo, lo stesso software, la batteria del 6S è più piccola, significa che il chip A9 consuma meno dell'A8 a parità di utilizzo...
Se aumentano le batterie senza aumentare l'autonomia significa che sono scesi a compromessi per bilanciare la potenza del Soc e l'energia richiesta dalle componenti, significa che quel nuovo hardware globalmente consuma di più del vecchio
Il progresso sta nel trovare il miglior compromesso, in modo da aumentarne anche l'autonomia

Dige90

Non tutti i telefoni con soc Mediatek laggano. Se Meizu e compagnia bella non sono in grado di realizzare una rom priva di lag, colpa di Mediatek non è ;)
Ci sono un sacco di telefoni con Snapdragon che laggano..la colpa e

marco

Si e poi mi mettono ancora le app musica, fotocamera e galleria di ics

gennaro di sarno

Certo, ma questi Helio pure li vedremo nel 2017, ricordo solo che l'820 fu disponibile quasi subito, tra fine febbraio (MWC) e marzo già erano in vendita, stessa periodo di diffusione (se non prima) del helio x20

Davide

Per quel che noto io, ad ogni aggiornamento aumentano sia la capacita' delle batterie sia la prestanza dei soc. Ma l'autonomia rimane sempre piu' o meno la stessa. Quindi l'assurdita' secondo me e' lo sbandierare alte percentuali di risparmio energetico rispetto alla generazione precedente che in realta' non esistono.

giacomiX11

La mia era solo una ipotesi, non conosco il soc di questo m3s

Amazon Fire TV Stick e Cube, guida all'acquisto: modelli, differenze e prezzo

Garmin Venu Sq ufficiale: cambia la forma, non la sostanza | Video

Le 5 migliori cuffie over ear da acquistare a settembre 2020

Guida a Google Assistant: come configurarlo e usarne tutte le potenzialità