Fired Up è il nuovo casual game di Noodlecake con i pompieri

21 Settembre 2016 5


Torna alla ribalta Noodlecake Games con un nuovo gioco perfettamente intonato al resto delle produzioni: semplicità d'uso, filosofia da "casual game" ed elevato replay value. Si chiama Fired Up, e ci vede al controllo di un pompiere alle prese con un palazzo in fiamme. Usando il getto d'acqua della manichetta, dovremo spingerci sempre più in alto, spegnere i fuochi che compaiono alle finestre e salvare gli inquilini.

I controlli, sulla carta, sono semplici: basta premere al momento giusto in un punto qualsiasi dello schermo. Ma pilotare il nostro intrepido vigile del fuoco è tutto fuorché facile. Non esiteremmo a definirlo frustrante per le prime cinque o sei partite; una volta capite le meccaniche, comunque, c'è margine per migliorare.


Il gioco è di tipo "endless", quindi si procede finché si riesce. Sono previsti obiettivi, leaderboard e achievement su entrambe le piattaforme.

Fired Up si scarica gratuitamente su entrambe le piattaforme. Non ci sono acquisti in-app, ma sono presenti diversi banner pubblicitari. Simpatico per qualche partitella ogni tanto, dai.

  • Fired Up | iOS | iTunes App Store, Gratis
  • Fired Up | Android | Google Play Store, Gratis

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
KaOS

c'è anche Ruoppolo? :D :D

DjSound

perzona falza!!11!1!!!

Eros Nardi

Di tutti i posti sbagliati per chiedere un consiglio credo che l'articolo su un gioco casual con grafica stile anni 80 sia il posto peggiore.
Sto comunque aumentando il numero dei commenti così magari qualcuno che saprebbe aiutarti si incuriosisce e arriva fino qui

Les

meglio moto g

psycoscin901

SUPER OT:
Ho trovato un Surface 3 (NON PRO) 2gb ram/ 64gb a 350€.. è un buon prezzo per il prodotto?
Mi consigliate di lasciar perdere o prenderlo? Si rivende facilmente eventualmente? :D

Recensione Paper Mario: The Origami King: sulla carta, un GDR

Recensione Ghost of Tsushima: l'ultimo samurai (di PlayStation 4)

Recensione Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise. Che passo falso!

Recensione The Last of Us Parte II: l'oscurità dentro