Swift Playgrounds, l'app per imparare a programmare disponibile sull’App Store

14 Settembre 2016 22

Non solamente iOS 10, watchOS 3 e tvOS 10, Apple ha anche pubblicato in App Store la nuova applicazione Swift Playgrounds, pensata per coloro che vogliono avvicinarsi al mondo degli sviluppatori, in modo semplice e graduale. L'approccio è di tipo interattivo, grazie all'interfaccia appositamente pensatea per essere fruibile da tutti ed offrire i concetti base della programmazione in linguaggio Swift.

Swift Playgrounds è disponibile gratuitamente sull’App Store. Swift Playgrounds è compatibile con tutti i modelli di iPad Air e iPad Pro e con iPad mini 2 e successivi con iOS 10. Maggiori dettagli, nel changelog ufficiale a seguire.


CUPERTINO — 13 settembre 2016 — Swift Playgrounds, una nuova e innovativa app per iPad sviluppata da Apple con cui tutti possono imparare facilmente a programmare divertendosi, è ora disponibile sull’App Store. Con Swift Playgrounds, i concetti di programmazione prendono vita grazie a un’interfaccia interattiva che incoraggia studenti e principianti a esplorare l’utilizzo di Swift, l'intuitivo linguaggio di programmazione di Apple usato da sviluppatori professionisti per creare app di alta qualità.

L’app Swift Playgrounds è abbastanza semplice da permettere agli studenti senza alcuna esperienza nella programmazione di iniziare a esplorarne i principi fondamentali, ma è anche sufficientemente complessa da permettere agli sviluppatori più esperti di sperimentare e liberare la loro creatività grazie a Swift.

“Tutti dovrebbero avere l’opportunità di imparare a programmare, per questo siamo entusiasti di offrire Swift Playgrounds alla prossima generazione di sviluppatori che cercano un modo facile e divertente per esplorare i concetti fondamentali della programmazione usando vero codice,” ha dichiarato Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple. “Più di 100 scuole nel mondo hanno già dichiarato di voler integrare Swift Playgrounds nel programma didattico in autunno; non vediamo l’ora di scoprire cosa saranno in grado di creare gli studenti con la nostra app.”

Swift Playgrounds include lezioni di programmazione sviluppate da Apple che guidano gli studenti attraverso una serie di sfide ed enigmi. Animando tre personaggi a video in un coinvolgente universo grafico, gli utenti impareranno i principi fondamentali della programmazione, come l’utilizzo di comandi, la creazione di funzioni, l’esecuzione di loop e l’utilizzo di codice condizionale e variabili. Apple rilascerà regolarmente nuove sfide standalone, così gli utenti potranno continuare ad acquisire nuove competenze e nozioni.

Swift Playgrounds include inoltre template che gli utenti possono modificare o utilizzare come base per sviluppare i loro programmi, con grafica e interazioni touch. Potranno poi condividere le creazioni con gli amici via Mail o Messaggi, e persino pubblicarle sul web. E poiché Swift Playgrounds usa vero codice Swift, i progetti possono essere esportati direttamente in Xcode e trasformati in app per iOS e Mac complete e perfettamente funzionanti.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 549 euro oppure da Amazon a 632 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

Il saper risolvere problemi è fondamentale, è il lavoro dell'informatico, saper sviluppare algoritmi efficienti è fondamentale per scrivere programmi veloci, stabili ed affidabili, non ci piove... che poi il problema del fatto che la maggior parte del software in giro funzioni male è proprio questo, purtroppo poca gente se ne intende, molti pensano che per fare l'informatico basti sapere smanettare con i computer, quando bisogna invece avere ottime capacità logiche e matematiche

Il_cattivo

Da un informatico non mi devo necessariamente aspettare che sappia risolvere problemi np o sia un drago nel machine learning. Piuttosto questo me lo aspetto da un ingegnere (anzi, informatico) specializzato in tale branca mentre da un informatico mi aspetto che abbia ottime conoscenze in ark software e che abbia la mente elastica in modo tale che possa parare rapidamente tecnologie che gli vengono suggerite

ale

L'informatica che si fa ora nelle scuole non la definirei tale, dato che insegnare ad usare Word non è insegnare informatica... come le varie ECDL e scemenze varie, cose semplicemente ridicole...

Insegnare la programmazione serve, il linguaggio non ha importanza, in quanto quando uno sa programmare passare da un linguaggio ad un altro ci mette un attimo, quello che importa è ovviamente il capire come fare algoritmi, come da un problema che si ha riuscire a tirare fuori una procedura, che sia il più efficiente possibile, per risolverlo, poi che l'algoritmo alla fine lo si scriva in python, in java o in C cambia nulla, si può prendere tranquillamente il python che è semplice come sintassi ed è fatto bene

Ivan Clemente Cabrera

Comprare un iphone non rende commenti come il tuo originali, utili o intelligenti, se poi per passatempo etichetti a caso su post e i ti a caso non so che dirti...ma mi viene piu' facile credere che ti sei fatto coinvolgere dal tormentone della plebe "apple fans pecore-si compra per moda, non inventa niente, hardware vecchi, paghi le mele" e cosi' via.

Luzz

esiste già da un pezzo l'informatica nelle scuole dell'obbligo, ma non centra nulla con la programmazione sono 2 cose distinte e ben diverse! allora perchè non insegnarli anche a mettere su 2 uova anche mangiare è utile!
""non ha alcuna importanza quale linguaggio usi"" è molto importante invece, fai un app in java e poi ripassa

ale

Con tutto rispetto, fare il code monkey e fare l'informatico è tutt'altra cosa, l'informatico vero sa risolvere il problema, l'informatico vero deve conoscere l'algebra lineare

ale

Intanto da bambino delle elementari/medie probabilmente non sai che diavolo vuoi fare nella vita, quindi insegnare anche lì l'informatica non sarebbe proprio una cattiva idea, magari uno si appassiona e decide di andare aventi, e poi quasi tutta la roba che studi a scuola se la mettiamo su questo punto di vista non ti serve a nulla, io potrei benissimo dire che per fare l'informatico la letteratura italiana non mi è servita a nulla, ed invece non mi dispiace averla studiata perché è sempre una cultura che è utile avere...

E per la questione linguaggi di programmazione, non ha alcuna importanza quale linguaggio usi, sono tutti uguali alla fine, certo alcuni sono più adatti all'apprendimento (io consiglio sempre di partire con il python per esempio), ma la cosa importante è apprendere il metodo del problem solving, sinceramente lo puoi fare anche studiando il BASIC che di 30 anni fa, puoi anche usare uno pseudo-linguaggio e fare anche a meno dei computer volendo (anche se per un bambino immagino sia meno divertente)

Flagship

Sono utente Apple.. ma questo non vuol dire che non abbia senso critico. Per me Apple non è una religione. E' solo un'azienda che fa ottimi smartphone.

Sagitt

se questo progetto avanza è davvero una buona cosa.
è tipo un sapientino della programmazione ahhaha

Luzz

quindi secondo te se uno vuol fare il cuoco o il musicista si deve porre i problemi delle variabili e delle subroutine

Ivan Clemente Cabrera

Anche tu vedo che beli forte spesso, sovente a caso e senza motivo.....grazie per farci sentire utili!

marko68

Perché programmare é più facile immediato e meno costoso che costruire ponti....ma poi quanta acqua dovrai mai attraversare?

marko68

Perché programmare su uno smartphone con schermo così piccolo rischia di farti perdere tutte le diottrie in una settimana

Flagship

Perchè il belare dell'utente medio di Iphone , disincentiva il rilascio anche per quella piattaforma.

Paolo

Perché non per iphone?

Il_cattivo

Attenzione, saper programmare non equivale a saper risolvere un problema. Prova a dare ad un code monkey un problema quale il tsp, ripassa due anni dopo e lo trovi al punto di partenza.
Ora quel problema dallo ad un matematico e, se ha studiato algebra lineare, saprà risolvere il problema senza neanche conoscere Dijkstra, A* o chi per esso. La mentalità non la fa la programmazione

Il_cattivo

Purtroppo li a erro, sono un ingegnere fisico e non me ne intendo di altre specializzazioni se non per sentito dire. Grazie per la delucidazione

DiRavello

idea molto molto valida.

Gabriele Z.

c'è programma e programma ... difficilmente io mi progetterò e realizzerò un ponte per uso personale !
mentre mi piacerebbe poter realizzare dei semplici software per uso personale.

ale

Io ritengo che la programmazione oggi sia fondamentale e sia d'obbligo insegnarla in tutte le scuole, allo stesso modo uno potrebbe dire, perché devo imparare a risolvere integrali e a fare studi di funzioni, quando quella matematica li nella vita di tutti i giorni non la userai mai ? Perché imparare la matematica serve in quanto stimola l'apprendimento del metodo del cosiddetto "problem solving", ugualmente la programmazione è tanto fondamentale ad insegnare questo... alla fine contrariamente a quanto credono molti, programmare non è studiare un linguaggio, programmare è imparare a risolvere problemi, alla fine è una branca della matematica a mio modo di vedere l'informatica

CAIO MARI

hai sbagliato soggetto, il ponte lo calcola e lo progetta un ingegnere civile strutturista, il meccanico potrebbe lavorare per la progettazione e il calcolo di elementi meccanici usati nella struttura

Il_cattivo

"Tutti dovrebbero avere l’opportunità di imparare a programmare"
Ma perché non ho mai sentito dire: "tutto dovrebbero avere l'opportunità di studiare ingegneria meccanica?", così poi quando devono chiedere una consulenza per costruire un ponte si rivolgono all'ingegnere meccanico della domenica che con 50€ fa un progetto che sta in piedi grazie a due sput1.
Sarebbe interessante

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza

MacOS Catalina disponibile al download: ecco cosa ha cambiato Apple | Video