IFA 2016: Wiko presenta la smartband WiMate e la gamma audio wireless WiShake

02 Settembre 2016 11

Wiko entra ufficialmente nel settore dei “wearables” presentando a IFA 2016 il suo primo prodotto indossabile. La smartband WiMate permette agli appassionati di monitorare facilmente le proprie attività quotidiane, sia che si tratti di quelle social che sportive.

Il nuovo dispositivo consente infatti di ricevere le notifiche di messaggi, e-mail, calendario e sveglia, oltre che tutto ciò che proviene da Facebook, Twitter, WhatsApp e Skype. Per di più, WiMate offre le funzionalità di un vero e proprio smartcoach che, tramite un sensore ottico e l'accelerometro a tre assi, monitora il nostro battito cardiaco, il consumo di calorie, la qualità del sonno e tutti i progressi ottenuti nelle fasi di allenamento.

WiMate può essere connesso via Bluetooth allo smartphone e, mediante l’app ufficiale disponibile su Play Store e App Store è possibile configurare la smartband ed accedere ai principali dati rilevati mediante statistiche e serie storiche. La compatibilità con HealthKit e Google Fit arricchiscono ulteriormente le funzionalità a disposizione dell’utente.

Il dispositivo è resistente ad acqua, sudore e polvere attraverso la certificazione IP67 ed dotato di una fibbia in acciaio, una cassa in alluminio ed un cinturino in TPU antiallergico che lo rendono comodo in qualsiasi situazione.

Wiko WiMate arriverà a ottobre ad un prezzo consigliato di 99,99 euro.

Wiko WiMate

L’azienda francese ha presentato a Berlino anche una serie di dispositivi audio wireless che vanno ad arricchire la famiglia di prodotti WiShake. Gli auricolari wireless WiShake sono certificati IPX7 ed offrono fino a 8 ore di ascolto e sono disponibili nelle colorazioni nero/argento e nero/rame. La speciale ergonomia, il sistema di aggancio magnetico e gli archetti di diverse misure garantiscono un’ottima portabilità, mentre il controller permette all’utente di gestire con semplicità la musica e le chiamate.

Per quanto riguarda la qualità audio, il dispositivo offre un equalizzatore 3x preconfigurato che garantisce bassi puliti e potenti. I microfoni MEMS di Knowles, poi, riducono il disturbo dei rumori esterni durante le chiamate telefoniche, e la connessione Bluetooth 4.1 assicura una trasmissione limpida.

Gli auricolari WiShake wireless di Wiko saranno disponibili da ottobre al prezzo consigliato di 64,99 euro.

Auricolari Wiko WiShake

Le leggere e pieghevoli cuffie wireless WiShake sono dotate di un design accattivante e moderno, perfettamente in sintonia con la qualità dell’audio. Si tratta di un prodotto realizzato con materiali resistenti dotato di morbidi cuscinetti ed una fascia regolabile, mentre la batteria garantisce una durata fino a 8 ore. Qualora le cuffie rimangano senza autonomia, è sempre possibile collegare il cavo e continuare ad ascoltare la propria musica preferita.

Le cuffie WiShake di Wiko arriveranno a ottobre nelle colorazioni black, khaki e cream al prezzo consigliato di 69,99 euro.

Cuffie Wiko WiShake

L’ultimo accessorio lanciato dall’azienda francese a Berlino è lo speaker WiShake, dispositivo wireless da 2W con design retro, rivestimento in tessuto, batteria da 520mAh e radiatore passivo.

Il dispositivo è estremamente semplice, in quanto offre un unico pulsante per accensione, volume, pausa e connessione Bluetooth 4.0. Lo spegnimento automatico dopo 30 minuti di inutilizzo garantiscono una durata ottimizzata della batteria.

La disponibilità è prevista per ottobre, mentre il prezzo consigliato è pari a 59,99 euro.

Wiko WiShake

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Matteo Rossetti

Che ne pensate delle cuffie WiShake ?

Massimo Disarò

Magari in direzione Sole così si incenerisce direttamente senza vagare nello spazio

GeneralZod

È già stato detto "viva la IFA che Di0 la ENEDIFA"?

Schumi

Nel deserto del gobi c'è un sacco di posto per la spazzatura

gxaybzo

tantissimi wearable a sto ifa

Tecnono

Se la qualità risulta buona i prezzi sono davvero competitivi quindi servono a democratizzare i prezzi permettendo anche a chi ha meno di avere cmq qualcosa..

Tecnono

Bisogna vedere il prodotto in questione alla prova dei fatti come si comporta. È positivo che sempre più produttori entrino in questo segmento smartband smartwatch in modo da abbassare il prezzo e aumentare la qualità come è successo x i pc o gli smartphone x es. Infine la tua opinione è rispettabile ma nn è detto che se un prodotto non ti e personalmente utile non lo sia x qualcun'altro.

0Ester

Finiremo per spedire nello spazio la spazzatura, come in Futurama con i razzi SpaceX, hanno iniziato con facebook ed è andata meglio di come ci si aspettasse! ;)

lordsheva

Prodotti del genere che non offrono nulla in più rispetto alla competition e da parte di marche con mercati ridottissimi a che servono? A sto punto vorrei capire dai manager che marketshare si aspettano da sti cosi...

Schumi

Le discariche sono ormai allo stremo. Continuano a pervenire camion su camion di smartband comprate e usate due settimane

Giorgio

Carina la band ma costa il triplo della miband2 e non mi pare che offra molto di più.

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente