Mediacom PhonePad Duo X555U: la nostra recensione

16 Luglio 2016 115

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Per fare un grande smartphone ci vuole un nome grande? Questo Mediacom PhonePad Duo X555U ha sicuramente un nome grande, immenso, un display grande da 5.5” e un grande triplo flash led. Basteranno questi elementi a farne anche un grande smartphone? Scopriamolo insieme nella recensione completa!

Hardware, Materiali ed Ergonomia:

Mediacom ci propone uno smartphone dal design abbastanza classico e anonimo, con dimensioni di 146 x 74 x 8.15 mm e un peso di 143g. Il dispositivo è interamente realizzato in materiali plastici e offre una cura particolare dedicata ad alcuni aspetti specifici, come il frame laterale o la texture che riveste la cover posteriore, la quale, unita ai bordi rastremati, ci permette di avere un grip sempre solido e saldo. Il retro offre alloggiamento alla fotocamera principale, leggermente sporgente, da 16 MegaPixel e al triplo flash led, mentre il bilanciere del volume e il tasto di accensione si dividono rispettivamente il lato sinistro e destro dello smartphone: una scelta davvero comoda se fate molti screenshot!

La parte inferiore è purtroppo occupata esclusivamente dalla cassa principale e dal primo microfono, quindi il jack delle cuffie, la microUSB e la porta IR sono alloggiati nella parte superiore. La parte frontale di PhonePad, oltre al display, ci offre la fotocamera principale da 5 MegaPixel, i sensori di luminosità e prossimità ed un potente led di notifica, esclusivamente blu, collocato nella parte bassa. A completare la dotazione hardware troviamo un comparto radio che include bluetooth, WiFi b/g/n e radio FM, mentre manca il chip NFC.

Display:


Lo schermo è un’unità da 5.5” LCD con risoluzione FullHD e densità di 401 PPI. Si tratta di un pannello abbastanza oleofobico, senza infamia e senza lode, che riesce a rappresentare un valore aggiunto vista la fascia di prezzo in cui è collocato il terminale, grazie anche ad una buona riproduzione dei colori, che può essere modificata tramite l’app MiraVision presente nel menù dedicato nelle impostazioni.

Purtroppo gli angoli di visuale non sono particolarmente buoni e tendono a far variare i colori se visti di taglio, tuttavia la buona luminosità del display permette di utilizzarlo senza problemi sotto la luce del sole, complice anche il sensore di luminosità che svolge abbastanza bene il suo lavoro. All’interno della sua personalizzazione Mediacom ha dimenticato di inserire una gesture rapida per il risveglio, quindi niente doppio tap per lo sblocco rapido; dobbiamo affidarci esclusivamente al tasto fisico.

Batteria, Audio e Ricezione:

La batteria è uno degli aspetti che più mi ha deluso di questo PhonePad, anche se i problemi potrebbero essere risolvibili con un futuro aggiornamento. Infatti, sebbene sotto la scocca troviamo un’unità rimovibile da 3000 mAh, il dispositivo è affetto da un bug legato alla rete WiFi che viene sempre mantenuta attiva, anche quando è completamente disattivata. Questo fa si che la prima voce tra i consumi sia sempre il WiFi, arrivando ad incidere per praticamente metà del consumo totale dello smartphone. Di conseguenza si superano a fatica le 3 ore di display e il terminale è sempre leggermente più caldo di quello che dovrebbe essere.

Purtroppo il caricabatterie da 1A non ci viene incontro e occorreranno oltre 3 ore per ricaricare completamente lo smartphone, anche se spesso ho avuto a che fare con tempi di ricarica estremamente più lunghi proprio a causa del bug segnalato. I sistemi di risparmio energetico sono quelli classici di Android Marshmallow.

Mediacom PhonePad Duo X555U non mi ha deluso, invece, per quanto riguarda la qualità dell’audio in capsula durante le chiamate. Il dialer presente è quello stock Google e la voce dell’interlocutore è sempre chiara e il volume raggiunge un buon livello, cosa che invece non si può dire dello speaker principale quando si utilizza il vivavoce. Il posizionamento della cassa fa in modo che l’audio non venga attutito quando lo si posiziona su una qualsiasi superficie, tuttavia il volume non è molto alto anche in fase di riproduzione musicale; un vero peccato visto che la qualità generale è abbastanza buona. Inoltre, proprio a causa del posizionamento, sarà estremamente facile coprire la cassa durante le fasi di gioco.

Trattandosi di uno smartphone dual sim, dotato di due slot Micro sim dedicati, troviamo la classica gestione dual sim presente sui dispositivi Mediatek, con la possibilità di scegliere quale sim utilizzare come predefinita per i dati 4G LTE, chiamate e messaggi, mentre manca la possibilità di impostare suonerie diversificate.

Software:

Ed è proprio nella personalizzazione del software che troviamo i più grandi difetti di questo PhonePad Duo X555U. Mediacom ha infatti scelto Android 6.0, non 6.0.1, Marshmallow come base per il suo sistema operativo e il suo intervento è stato minimo per quanto riguarda l’aspetto della home, del drawer e dei menù; se non fosse per l’icona a forma di tartaruga non lo si sarebbe distinto da una versione stock. Almeno al primo sguardo.

Infatti, una volta che si cominciano a frugare i menù, alla scoperta delle funzioni del phablet Mediacom, troviamo subito molte impostazioni introdotte dal produttore, come ad esempio il Turbo Download, le Multi Gesture, la possibilità di applicare i temi, la già citata app MiraVision, App Manager e la possibilità di modificare la navigation bar.

Molte di queste funzioni ci mostrano la poca cura con cui Mediacom le ha implementate, dal momento che spesso troviamo menù in inglese, a fronte di una localizzazione quasi completamente in italiano, oppure capita di imbattersi in vere e proprie applicazioni inserite in posizioni inaspettate, come nel caso di App Manager. Purtroppo l’interfaccia di queste e molte altre app, come ad esempio il lettore musicale, la galleria e la fotocamera, proviene direttamente da versioni Android ormai superate, che mal si sposa con il Material Design che caratterizza Android Marshmallow. La sensazione è quella di trovarsi davanti all’implementazione frettolosa di funzionalità e app di terze parti, inserite come in un collage con il solo scopo di fare numero. Ci riferiamo, per esempio, ad app come GPS Test Plus, Gesture e allo stesso Mediacom Desk, il quale ci offre funzioni ridondanti già presenti in altri menù.

In ogni caso, nonostante le critiche relative a questi aspetti del software, il telefono è sempre scattante e reattivo e il SoC Mediatek MT6753 octa core da 1.3GHz non presenta mai alcuna incertezza e ci permette di godere di un’esperienza d’uso piacevole e mai problematica. Le app si aprono abbastanza velocemente e non si ha mai la sensazione di avere tra le mani un dispositivo di fascia medio-bassa. Mediacom ha equipaggiato il suo PhonePad X555U con ben 3GB di memoria RAM i quali, uniti alla personalizzazione poco invasiva, ci permettono di godere di un’ottima esperienza multitasking, a patto che vi ricordiate di disattivare, o impostare secondo i vostri bisogni, la funzione Smart Clean up che altrimenti provvederà alla chiusura forzata delle app in background dopo poco tempo.

Per quanto riguarda la memoria interna, il dispositivo è dotato di 16GB, di cui circa una decina liberi, che possono essere ulteriormente espansi e, grazie a Marshmallow, è possibile impostare la memoria esterna come predefinita. Naturalmente la navigazione web è impeccabile se si sceglie di utilizzare Chrome, anche se segnaliamo la presenza del vecchio browser stock di Android, una reliquia del passato che rientra all’interno del discorso relativo alla poca cura del software presente di serie.

Gaming:

Mediatek MT6753 non è certamente un SoC dedicato al gaming e la sua GPU Mali-T720 MP3 a 450 MHz non riesce ad essere di gran supporto, proprio a causa della presenza di un display FullHD. Di conseguenza i nostri titoli di riferimento, Asphalt 8 e Real Racing 3, non sono in grado di offrirci un’esperienza di gioco fluida e appagante, anche se comunque restiamo all’interno dei limiti di giocabilità. Anche i benchmark di riferimento, sopratutto AnTuTu, ci mostrano come l’accoppiata tra la GPU adottata e il display FullHD non sia tra le più felici.

Per quanto riguarda i tempi di avvio, segnaliamo che Real Racing 3 impiega 33 secondi ad avviarsi, mentre Asphalt 8 appena 16, tempistiche sicuramente accettabili rispetto ad altri concorrenti di pari fascia.

Fotocamera e Multimedia:

La fotocamera principale è un’unità da 16 MegaPixel, assistita da un grande triplo flash led che, a differenza di quanto ci si potrebbe aspettare, non è poi così potente. L'applicazione fotocamera è quella stock Mediatek e ha un comportamento decisamente poco adatto al punta e scatta; la messa a fuoco è estremamente pigra e spesso dovremo agire manualmente per ottenere risultati utilizzabili. Di contro gli scatti non sono poi così male e le foto contengono un buon livello di dettaglio e colori naturali. La fotocamera frontale da 5 MegaPixel produce scatti passabili, ma di qualità inferiore rispetto a quelli catturati con il modulo principale. Troviamo comunque le classiche funzionalità tra cui lo scatto HDR, smile shot, per scattare con un sorriso, e il classico bellezza volto.

I video possono essere girati a 1080p a 30fps e vengono salvati nell’ormai antico formato 3gp. La qualità dei filmati è accettabile, anche se la stabilizzazione elettronica, vista l’assenza di una ottica, tende a distorcere leggermente le immagini sui lati. Presente anche la possibilità di girare filmati in slow motion, anche se in questo caso la qualità peggiora ulteriormente.

Conclusioni:

Utilizzando questo Mediacom PhonePad Duo X555U, sono giunto alla conclusione che il Duo nel nome non indichi tanto la funzionalità Dual Sim, quanto la doppia natura di questo device. Infatti, a fronte di un display grande e definito, un’esperienza d’uso piacevole e prestazioni sempre di ottimo livello, ci scontriamo con alcuni aspetti negativi che sono il segnale di una progettazione del software poco curata, tra applicazioni fuori contesto, traduzioni parziali e il grave bug che vanifica la presenza di una batteria sulla carta promettente.

Insomma, PhonePad Duo X555U, anche a fronte dei 199 Euro richiesti di listino, è un terminale che si scontra con una concorrenza agguerrita che non perdona anche se l'hardware è ottimo. Vedremo se con qualche aggiornamento migliorerà.

Prestazioni generali di ottimo livelloDual Sim e memoria espandibileBatteria rimovibileBuona qualità delle chiamateSchermo definito e luminoso per la fascia di prezzo ma...
bug legato alla gestione WiFiPoca cura nel software con traduzioni incompleteNiente NFC

Voto: 6.4

Mediacom PhonePad Duo X555U è disponibile online da Bell3 a 133 euro. Il rapporto qualità prezzo è discreto. Ci sono 98 modelli migliori.
(aggiornamento del 16 luglio 2020, ore 12:07)

115

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luigi Sulla

Sul mio Mediacom X555U la batteria arriva a fine giornata senza problemi.Sul mio dispositivo la rete Wi-Fi si può disattivare e le foto sono di medio-alta qualità. L'unica pecca è l'interfaccia, ma per 179 euro (Euronics) non si può desiderare altro. Questo smartphone meriterebbe senza ombra di dubbio almeno 8. A 179 euro non c'è niente di meglio. Al rapporto qualità prezzo darei 9.8 - 10.

Antonio Mariani

è il loro lavoro :P

Pistacchio

Pistacchio

Gark121

Sul 2015 si :)

Felix

Ma giusto un pochino...lol.

Andrew23

In realtà sul Moto G non c'è più scritto nemmeno Motorola sopra... :(

LastSnake

Beh il flex 2 con marshmallow è un capolavoro assoluto in questa fascia, è ancora probabilmente il miglior acquisto in assoluto. Se proprio devi toglierlo prendi assolutamente xiaomi redmi note 3 pro, altro capolavoro, praticamente un top di gamma in tutto, tranne che nella camera (comunque buona), oltre ad essere i 2 migliori telefoni in questa fascia sono 2 dei miei telefoni preferiti in assoluto, e ne ho avuti di top di gamma. Cadi in piedi comunque.

Alex'99

Sono nella tua stessa situazione ahahah :D
Cambio idea ogni giorno e specialmente sul nexus,vedremo come andrá a finire xD

aleandroid14

Secondo me i migliori tra quelli che hai elencato sono il nexus e lo zuk. Dipende da cosa cerchi per fotocamera e aggiornamenti nexus senza pensarci per potenza che dura per anni e per autonomia zuk anche io avevo pensato al nexus tempo fa ma tra commenti discordanti e autonomia non eccelsa ho lasciato stare.
Io non riesco a dormire la notte ahaha è una scelta troppo difficile da fare :D

Gark121

179€ il fever in negozio contro 299€ in negozio (che poi sono 230 online). ancora combattuta.
per i power user, naturalmente, la cina è una soluzione :)

Mario

Complimenti Gabri bellissimo video; voce molto gradevole e recensione ben studiata. Sei un ragazzo promettente!!

Alex'99

Sto in palla xD
Un po di tutto: m3 note,5x,z2,htc a9.
Zuk ottimo ma ho paura che per N aspetteremo tanto,e poi niente..vedo il 5X e penso che devo prendere quello :D

aleandroid14

Te tra quali smartphone sei indeciso?

aleandroid14

Hei alex, si anche io indeciso, mi sembra ottimo per il prezzo, ha qualche difetto quale i materiali non al top oppure una fotocamera con apertura non ampissima ma per il resto aa 300€ circa non credo si trovi di meglio, poi ha un soc al top e un'ottima autonomia. In alternativa pensavo allo Sony z5 ma costa troppo rispetto allo zuk e non offre tanto di più se non per una fotocamera migliore e materiali migliori.
Sì ottimo lo speaker e da quel che ha detto l'Innominabil3 ha anche un ottimo suono in cuffia.
Aspetto ancora la rece di Hd blog e degli altri siti italiani e poi decido.

Liuk

Glielo ricordo tutti i giorni.
(^__^)

Luigi L

Neanche se me lo regalassero

Tiwi

o il p9lite per esempio

Tiwi

peccato che a scuola gli insegnanti non erano cosi buoni :D

Tiwi

interfaccia poco curata e antiquata, problemi software che non verranno mai risolti o verranno risolti tardi..batteria di breve durata e caricatore da SOLO 1A..per 200 euro, c'è altro..

Boots Boot

bravo, hai toccato il punto: i giudizi andrebbero dati in funzione del rapporto qualità prezzo. Ma per fortuna ci pensa già il comparatore di smartphone: pensa che a questo mediacom ha assegnato un 7.5 alla voce "Qualità Prezzo"

Felk

Ridi in faccia a lui anche un po' da parte mia :D

Liuk

Un mio collega credendo di fare un affare, si è comprato un Mediacom Phone Pad.
Sta bestemmiando ancora adesso.

LastSnake

Ma infatti non sto assolutamente dicendo che la mia scelta sia valida per tutti, assolutamente d'accordo. Lo xiaomi se non sei un power user e non prendi quello con la rom global europea già messa, non ti sai sistemare i permessi per le notifiche, e soprattutto hai wind, non lo consiglio. Ma in questo blog credo ci siano più power user che non, è per gente come noi che in senso assoluto lo xiaomi è più completo, poi è ovvio che il wiko, appunto, per i telefoni da 199€ all'euronics è forse la miglior scelta di sempre.

LastSnake

Ma assolutamente soggettivo, io ho detestato il design del fever, la cover posteriore è davvero ridicola. Ho invece apprezzato quello dello xiaomi. lo stesso vale per il display, che comunque non è una discriminante essendo entrambi buoni, semmai lo è la dimensione. Per quanto riguarda la garanzia c'è quello a 199€ su grossoshop che si offre di ritirarlo col corriere per qualsiasi problema.
per me è inutile continuare a paragonarli, è evidente che lo xiaomi sia superiore, poi ognuno faccia le sue scelte.

Yuto Arrapato

si ma a questo prezzo chi mai lo prenderebbe?
alla metà pure pure

fire_RS

Come display e design è meglio il fever. E per il redmi note 3 con una garanzia accettabile ci vogliono almeno 220€

Danny #Mainagioia

E' chiaro, tranquillo :)

Alex'99

Anche tu in indecisione? Io probabilmente alla fine lo prendo,è potente e comunque non ha difetti gravi

Gark121

1) immagine che resta in sovrimpressione per qualche istante = schermo difettoso. avere la garanzia, significa anche rimediare a questo. io no ho fatti comprare 3 ad amici con poche esigenze e nessuno ha quel problema, quindi ti sarà capitata una unità fallata. NON è la norma, e soprattutto non è burn in.
2) il microfono c'è.
io l'audio l'ho sempre sentito, applicazioni orrende e inguardabili ci sono galleria e musica. si disattivano senza nessun problema dalle impostazioni, e si usa altro dallo store, idem per tutte le altre app derivate dall'aosp. l'unica app aggiunta da wiko rispetto ad una aosp è il launcher, da rimuovere d1 perchè orrendo.
se invece comincio un elenco delle app orrende e indecenti della miui credo di non riuscire a finire prima di settembre.... però boh, quelli son gusti.
l'unico difetto che ho riscontrato anch'io NON è la lentezza se messo in difficoltà, ma la carica lenta. problema imho minore visto che a sera arriva sempre, e poi si carica tranquillamente la notte. però è vero, è lento a caricarsi.
dovessi consigliare un telefono "per tutti", sarebbe sempre e comunque il wiko, lo xiaomi NON è per il nostro mercato, e se un power user può adattarlo alle proprie esigenze, un utente normale alla prima roba in cinese va in difficoltà, e chiunque con wind in pratica vive in 3g...
se invece dovessi consigliare un telefono per un power user boh, posso comprendere (anche se detesto la miui e piuttosto sto senza telefono) la scelta del redmi.

LastSnake

1)Di burn in ne ha sofferto il mio personalmente, se stavo troppo in schermate fisse rimanevano impresse le immagini, per poi sparire. altri in rete se scrivi su Google. anche su hdblog trovi esperienze simili, ti lascio uno screen.
2)il secondo microfono in quel posto onestamente non lo avevo visto, comunque non sono l'unico a cui è sfuggito, su hdblog nella casella "microfono soppressione rumore" vi era una X, ora hanno tolto proprio la casella, non saprei. Audio comunque indecente, a mala pena senti le suonerie. la back cover è quanto di più scadente mai visto, scricchiola solo a sfiorarla. l'interfaccia wiko è piena di app orrende, inguardabili, sei costretto a fare il root per toglierle. le prestazioni non sono un gran che, se lo sforzi mostra il fianco. Lo xiaomi è su un'altro pianeta e la differenza del soc si sente tutta. Anzi più ci penso più mi ricordo di difetti, ad esempio un'altro è che è lentissimo a caricare la batteria, ma non la carica rapida, proprio è più lento del normale! insomma è uno dei peggiori telefoni mai avuti, a differenza dello xiaomi, è che è uno dei migliori che ho avuto. soprattutto a quel prezzo! grande qualità.
https://uploads.disquscdn.com/...

capitanouncino

dejan stankovic...sei tu?

Gark121

assolutamente mai sulla batteria, e comunque sinceramente eviterei pure davanti. meglio il riso e la pazienza

Gark121

6 mesi fa tra l'altro... XD

Gark121

scusa ma adesso vorrei che mi spiegassi un paio delle cose che hai detto
1) del burn in dove hai letto?
2) il secondo microfono, dove te lo sei sognato che manca? (che poi basta prendere una foto e vedere che sta tra la fotocamera posteriore e il flash, ma vabbe, troppa fatica)

poi beh, che il fever non l'hai mai visto nemmeno in foto ok, l'abbiamo capito, ma quelle due me le devi spiegare

Boots Boot

C'è il bug ma se guardi lo screenshot è arrivato fino a sera.. Sono d'accordo con te che un bug da fastidio ma il telefono non si è spento alle 14 come è successo ad altri prodotti recensiti in questo blog. Secondo me bisognerebbe cambiare il metodo di valutazione perchè, a parte qualche cinesata, tutti i telefoni raggiungono la sufficienza poichè garantiscono egregiamente le funzioni base

Gark121

grazie mister chuck, almeno qualcuno ha capito XD
era così oscuro e complesso da decifrare come messaggio? boh, pensavo fosse chiaro :/

Gark121

scusa ma... hai letto il commento a cui hai risposto? c

1) il bug del wifi non c'entra UN CAZZ0 con il processore. ci sono almeno 20 telefoni con mt6753/3gb di ram/schermo FHD, e nessuno ha quel bug...
2) dove avrei detto che è accettabile? ho detto "invece è un mediacom e fa cagare", mi spieghi dove stracazzo avrei detto che è accettabile?
3) il processore gira benissimo, il motivo per cui rr3 girava benissimo sul nexus 7 2012 è che a) rr3 del 2012 pesava 1/10 di adesso b) hai META' della risoluzione
4) dove mi sarei lamentato della recensione? l'unica critica che puoi trovare nel commento è al 6.4 invece di un 4.6 che sarebbe il voto giusto.

detto questo, alla stessa cifra prendi un moto g che fa altrettanto cagare, lagga da spento e non vale 50€ ma qua continuiamo a lodarlo solo perchè c'è scritto motorola sopra, come se fosse indice di altro che di telefoni di m3rda.
oppure ci prendi un wiko fever che camera a parte parcheggia un camion di m3rda sulla testa sia del moto g (telefono ottimo 3 anni fa... ma sono passati 3 anni) sia del nexus 5x che è un bidone unico, tra schermo, batteria, costruzione, ram e quant'altro non vale minimamente 200€. ha la fotocamera (ottima quella per la fascia) e nient'altro.

chiudo con una domanda che riprende quella iniziale: mi spieghi che hai letto nel mio commento a cui hai risposto?

LastSnake

Il display del fever soffre di burn in e di diversi problemi vari descritti in rete, io preferisco quello dello xiaomi personalmente, ma al massimo sono alla pari. Ergonomia ok meglio fever ma oltre ad avere materiali scadenti(back cover orrenda) ha comunque un display più piccolo, io lo preferisco più grande. Multitasking devi disattivare l'impostazione che killa le app della miui , non ricarica mai e in questo modo.
Cam anteriore preferisco quella dello xiaomi e posteriore pure, autonomia è comunque meglio xiaomi. rimane banda 800 e garanzia, come ho detto, ma se te ne freghi di questi due aspetti, il fever per me è troppo inferiore. Inoltre il fever ha un audio davvero penoso, nemmeno sufficiente e manca di secondo microfono. Mi dispiace, ma non c'è proprio paragone fra i 2, il fever è inferiore in tutto, salvo appunto esigenze particolari. Al posto tuo lo venderei di corsa, io non l'ho amato proprio.

Gios

Non andare di phone eeee ossida i circuiti e localmente innalza le temperature e può danneggiare u componenti.

Asciuga con un panno e poi riso

Gios

L'autonomia non c'è, c'è un bug al wifi che la mina e aumenta la temperatura del cellulare rovinando batteria e componenti.....
Nemmeno così si prende una insufficienza?

Francesco El principe milito

La sufficienza ormai la raggiungono quasi tutti gli smartphone dato che la tecnologia in tale settore è ormai giunta a una completa maturazione e anche un entry level nel complesso le funzioni base le svolge egregiamente. Comunque leggendo tutta la recensione si capisce che c'è di meglio. Gabriele non lo dice chiaramente ma lo fa intuire.

Mister chuk revenge

-display? Meglio quello del Fever
-ergonomia meglio Fever
-cam anteriore meglio Fever
- multitasking molto meglio fever
-banda 800 meglio Fever
-garanzia meglio Fever

- cam posteriore pari, sono entrambe discrete.
-autonomia meglio quella dello xiaomi ma è un 5.5 pollici mentre il Fever 5.2 e in ogni caso è relativo visto che l'autonomia del Wiko è eccezionale.

Ripeto, a parte il Soc (che non è poco lo so) non trovo nulla in cui il redmi faccia meglio, non a caso nelle recensioni a parità di prezzo il Fever ottiene ovunque voti complessivamente superiori rispetto allo xiaomi.

Mister chuk revenge

Mi sa che non hai capito nulla di quello che ha scritto xD
In ogni caso quel Soc è eccellente e per farlo girare male devi ottimizzare da capra , semplice il concetto.

Boots Boot

Le funzione base ci sono tutte: chiamate, fotografie,internet e durata batteria. E nessuna di queste impatta in maniera tale da pregiudicarne l'utilizzo. Perchè il voto non dovrebbe essere sufficiente?

Francesco Cipullo

Come gia' ho scritto altre volte sotto recensioni troppo buone, continuando cosi' fate perdere credibilita' al blog. Meno marchette ai produttori e piu' consigli onesti ai consumatori se non volete finire nel dimenticatoio (non mi riferisco al recensore, ovviamente, ma alla redazione che definisce le linee guida per i voti): non si capisce perche' non viene assegnato MAI un voto inferiore alla sufficienza, possibile che siano tutti sufficienti i telefoni prodotti? io non credo.

boosook

scusa, ma... hai letto la recensione? E' accettabile mettere in commercio un telefono con un bug tale che il wifi sia la prima voce di consumo e stronchi una batteria da 3000 mAh? E' accettabile avere un software basato su MM 6.0? Vuol dire che non si sono neanche presi la briga di aggiornare una minor release, quante speranze ci sono che fixino i bug? E' accettabile avere app non localizzate? Il processore poi non fa affatto girare decentemente qualunque m3rda, visto che dice esplicitamente che non fa girare decentemente neanche real racing 3, che vorrei sottolineare girava alla perfezione sul mio nexus 7 del 2012!
Il punto e' che alla stessa cifra si prende moto g, per poco di piu' si prende nexus 5x. A me la recensione pare molto onesta, e anzi forse fin troppo equilibrata perche' io l'avrei stroncato.

LordRed

Se non ricordo male quello era solo un esperimento

Mister chuk revenge

Scusami eh, ho avuto il redmi e ho il Fever, in cosa oltre al Soc sarebbe superiore il primo?

Felix

Gabriele, se non inizi a stangare 'ste zozzerie, quando recensirai uno smartphone decente dovrai dargli 12.

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video

Recensione LG Velvet: il nuovo design ci piace ma serve un rinnovamento software

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua