MXGP 2: recensione da HDBlog

02 Maggio 2016 8

MXGP 2 è il nuovo titolo di casa Milestone che porta i giocatori a gareggiare in entusiasmanti tracciati a bordo di bolidi a due ruote.

Solitamente la maggior parte dei giochi di guida sono titoli difficili da padroneggiare e coloro che si affacciano per la prima volta al genere hanno diverse difficoltà e non riescono a divertirsi immediatamente. MXGP 2 invece riesce a farsi apprezzare da tutti i tipi di giocatore grazie ad un gameplay che offre un giusto mix tra arcade e simulazione con un sistema di controllo facile da imparare.

Ricordatevi però che, per padroneggiare al meglio le meccaniche di gioco e affrontare il titolo senza l'ausilio degli aiuti e ad un livello di difficoltà elevato, bisognerà imparare ogni segreto del motocross, studiare i tracciati e scegliere la moto più giusta per diventare la nuove stella di MXGP.

MODALITA'

MXGP 2 ci porta ovviamente ad affrontare una serie di modalità sia dedicate al comparto online che al single player ed è importante sottolineare che il titolo include al suo interno il roster completo dei piloti e i 18 tracciati ufficiali della stagione 2015 delle categorie MXGP ed MX2.

La modalità cardine per coloro che prediligono il gioco in solitaria è senza ombra di dubbio la classica Carriera che ci permette di creare sia il nostro pilota che il nostro team e incominciare la nostra scalata verso il successo. Ottenere buoni risultati nelle varie gare è praticamente indispensabile in quanto, a seconda delle nostre performance, otterremo sponsor ed ingaggi dalle scuderie.

Per raggiungere il successo non sarà comunque obbligatorio entrare in un team ufficiale, possiamo infatti decidere di continuare la nostra avventura con il team personalizzato creato ad inizio gioco. Indispensabili invece sono gli sponsor tramite i quali guadagneremo crediti utili per potenziare, abbellire dal punto di vista estetico la nostro moto ed eventualmente comprarne una nuove e più potente.

La modalità Carriera di MXGP 2 è senza ombra di dubbio coinvolgente e riesce ad appassionare e divertire i videogiocatori anche grazie al buon sistema di relazione pubbliche. Nonostante ciò, alcuni aspetti potevano essere sviluppati meglio, tra cui l'editor di creazione del nostro alter ego virtuale e del team che non brilla sicuramente dal punto di vista delle opzioni disponibili. Tuttavia è bene sottolineare che questo rimane comunque un aspetto secondario in un gioco del genere.

Buono invece il sistema che ci permette di personalizzare la nostra moto: le possibilità sono infatti diverse e coi crediti guadagnati vincendo le gare possiamo abbellire il nostro bolide e potenziarlo per migliorare le sue prestazioni.


La modalità Carriera viene inoltre affiancata da altre interessanti possibilità, tra cui la divertente Stadium Series, che ci porta a gareggiare all'interno di diverse location indoor e compiere spettacolari salti per raggiungere il podio. Altra interessante modalità è la Monster Energy Fim MXOM, l'evento che ci permette di gareggiare per la nostra nazione contro i migliori piloti del mondo. Il tutto viene inoltre accompagnato dalla modalità Eventi reali, che ci propone una serie di gare da portare a temine rispettando determinate condizioni, e dal comparto online che ci porta a competere con altri videogiocatori.

Durante le nostre prove nel comparto online, l'infrastruttura si è rivelata assolutamente stabile anche se, purtroppo, i server di gioco non sono molto popolati di conseguenza bisognerà attendere qualche minuto prima di poter partecipare alle partite pubbliche. In alternativa possiamo comunque creare match privati e sfidare un nostro amico.

GAMEPLAY

MXGP 2 senza ombra di dubbio offre un gameplay divertente, simulativo al punto giusto con un sistema di controllo immediato che tuttavia richiederà tempo per padroneggiarlo al meglio. Il titolo di casa Milestone è adatto a tutti i giocatori. Riesce, infatti, a farsi apprezzare immediatamente da tutti coloro che si affacciano per la prima volta al genere grazie ai vari aiuti disponibili, alla funzione di Rewind e a ai controlli user-friendly.

I giocatori più esperti non rimarranno comunque delusi in quanto, disabilitando i vari aiuti e impostando il gioco ad un livello di difficoltà elevato, i piloti più competitivi si troveranno di fronte ad un titolo che li metterà davvero alla prova.

Vincere, senza aiuti, non è per nulla semplice e per raggiungere il podio dobbiamo padroneggiare al meglio il sistema di controllo facendo particolare attenzione a vari elementi che portano il gameplay di MXGP 2 ad un buon livello di simulazione.

I tracciati risultano abbastanza variegati, con dossi, curve a gomito, rampe e salti, ed è bene tener presente che ad ogni giro il terreno si usura e nelle curve più ostiche compariranno profondi solchi che renderanno la nostra corsa verso la vittoria sempre più difficile. Saper gestire al meglio il peso del pilota e la sua postura saranno elementi fondamentali per riuscire a compiere salti e atterraggi perfetti e non dimentichiamoci della frizione e dei freni: capire quando usare il freno anteriore rispetto a quello posteriore ci permetterà di eseguire curve praticamente impeccabili.

Ad un livello di difficoltà più moderato e con i vari aiuti abilitati, MXGP 2 risulta invece un titolo che riesce a divertire immediatamente in quanto anche il giocatore meno esperto riuscirà ad affrontare i vari tracciati senza troppe difficoltà; ovviamente con tali impostazioni l'esperienza di gioco risulta meno realistica e molto più arcade. Con gli aiuti attivati, ad esempio, non dobbiamo gestire separatamente i freni.

Ottimo il sistema di Rewind, presente anche in altri titoli di guida, che ci permette di tornare indietro nel tempo per alcuni secondi e rimediare agli errori fatti in gara che potrebbero allontanarci dal podio. Tale funzione non piacerà particolarmente ai giocatori più esperti mentre risulta ideale per i neofiti del gioco che riusciranno in questo modo a padroneggiare al meglio le varie meccaniche del gameplay.

Il sistema di collisione invece non ci ha entusiasmato particolarmente in quanto il tutto sembra essere totalmente gestito dalla casualità, non ci sono infatti regole precise e l'entità del danno non è basata sul tipo di impatto. Altro difetto consiste nell'AI che non brilla particolarmente e che in vari situazioni, sopratutto ai livelli di gioco più elevati, potrebbe creare più di qualche problema al giocatore.

TECNICA

Il titolo di casa Milestone offre un comparto grafico abbastanza buono sia dal punto di vista delle location che da quello dei piloti e delle moto, fedeli alla realtà.

Come anticipato precedentemente, l'editor che troviamo ad inizio gioco poteva essere arricchito di opzioni al fine di dare maggiori possibilità al giocatori di personalizzare il proprio alter ego virtuale. Tuttavia, vincendo le gare e accumulando crediti, il gioco ci mette a disposizione una buona varietà di caschi e tute per l'outfit del nostro pilota.

I vari tracciati riescono a coinvolgere il giocatore e tutte le location sono caratterizzate da vari elementi di contorno che riescono a differenziare l'ambientazione, inoltre l'ottimo uso del sistema di illuminazione aggiunge quel qualcosa in più ad ogni tracciato. Qualche piccolo difetto si riscontra invece negli elementi di contorno come ad esempio il pubblico o i mezzi di soccorso che soffrono di varie imprecisioni.

Buono invece il sistema di usura del terreno che riesce a donare varietà al gameplay costringendo il giocatore a modificare sempre il suo stile di guida anche sullo stesso tracciato. Nulla da segnalare sul comparto audio, il quale risulta ottimo grazie ai vari effetti audio delle moto che rispecchiano la realtà.

CONCLUSIONE

MXGP 2 è senza ombra di dubbio un titolo che sentiamo di consigliare a tutti gli appassionati del motocross e a tutti i videogiocatori che vogliono provare la brezza di gareggiare sulle due ruote.

Il titolo di casa Milestone propone un gameplay che ci porta all'interno di mix tra arcade e simulazione, riuscendo ad entusiasmare sia i giocatori più esperti, che disabilitando gli aiuti e impostando il gioco ad una difficoltà elevata troveranno pane per i loro denti, che i neofiti del genere.

I contenuti di gioco non mancano e anche l'aspetto tecnico non delude, nonostante qualche difetto legato all'AI e al sistema di collisione, elementi che non brillano particolarmente.

PRO E CONTRO

Buona quantità di contenutiIl Gameplay è un ottimo mix tra arcade e simulazioneDivertente e appagante per tutti i tipi di giocatore
L'AI non brilla particolarmenteSistema di collisione troppo casuale Piccoli difetti nel comparto grafico
  • GAMEPLAY 7,5
  • TECNICA 7.5
  • LONGEVITA' 8
  • MULTIPLAYER 7,5
  • GLOBALE 7,5

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
fausto madrepavia

Salto dritto alla conclusione e mi leggo 'che vogliono provare la brezza', ho i brividi

iclaudio

COMUNQUE
la demo del gioco è disponibile sullo store microsoft xbox one :D
peso 4,98 gb

nexusprime

Ho letto le recensioni e non erano positive. Poi é sempre simulativo tipo motogp.
Ad esempio le moto come sono in gta v (che posseggo) non mi dispiacciono.

Assetto Corsa ©

Ride?

nexusprime

io motogp non sono riuscito a farmelo piacere, non l' ho trovato divertente proprio per la guidabilità, sistema di collisione, uscita verso l' esterno ecc
sai se su ps3 ci sono giochi di moto tipo arcade buoni?
sempre tipo arcade altri giochi d'acuto?

Abarth89

Per essere bello è molto bello, ma per esempio il fatto che appena esci dalla linea della pista ti fa entrare lui partendo da fermo è veramente una palla, e il sistema di collisione è gestito malissimo, 99 volte su 100 stai tranquillo che o che ti vengano addosso, o che vai addosso tu, quello che cade sei sempre tu. Il miglioramento rispetto al primo è notevole, ma secondo me bisogna lavorare ancora molto per renderlo ottimo, soprattutto nella gestione sui salti con scrub e whip..

AlphAtomix

milestone fa giochi decenti, il problema è sempre l'IA...Nel primo praticamente gareggiavo da solo, nella serie moto gp pure (a meno di prendere le peggiori moto che mi permettono di stare nei primi).

iclaudio

con il primo mi pare reso e dato gratis sul live della 360 ci giocai online ...molto divertente come arcade

PS5, Xbox Series X|S e Nintendo Switch: la console war che non esiste | Live alle 21

Xbox Series X e Series S disponibili preordini in Italia: anche Amazon

PlayStation 5 vs Xbox Series X e Series S: quale scegliere | Video

PlayStation 5: scopriamo date e prezzi ufficiali | Live dalle 21:30