SpaceX ce l'ha fatta! Il razzo Falcon 9 atterra sull'oceano

09 Aprile 2016 125

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Giornata storica per SpaceX e per l'intero settore spaziale, dopo diversi tentativi falliti, la compagnia di Elon Musk è infatti riuscita nell'impresa di far atterrare il suo primo razzo riutilizzabile sulla chiatta drone in mezzo all'oceano. Non è la prima volta che un Falcon 9 rientra con successo da una missione, il primo vero successo risale ad un paio di mesi fa, ma in quel caso l'atterraggio è avvenuto a Cape Canaveral, sulla terraferma, con un numero di variabili sensibilmente minore.

L'importanza dell'atterraggio di oggi è duplice, perchè SpaceX ha dimostrato di aver affinato quanto basta il sistema di navigazione da permettere il rientro del primo stadio sulla superficie, poco importa se si parla di un sito sul continente o una piccola chiatta in mezzo all'oceano. Il successo è certamente più rilevante rispetto a quello ottenuto (anche di recente) da Blue Origin, il loro razzo New Shepard, oltre che molto più piccolo, non è mai andato oltre i 100 km di altezza durante i suoi test (210 km per SpaceX).

Il Falcon 9 è invece rientrato due volte (non è lo stesso) nel corso di missioni reali di lancio: è prima sfuggito all'atmosfera terrestre schizzando a 8000 km/h, ha così rilasciato in orbita il suo importante carico e fatto rotta verso la zona di atterraggio sulla Terra.


C'è da dire che gli atterraggi sull'oceano hanno anche dei vantaggi, con la chiatta che può permettersi degli spostamenti (piccoli) che vadano incontro alla traiettoria del razzo che sta atterrando.

Il motivo di tale interesse attorno ai razzi riutilizzabile, qualora ve lo stiate chiedendo, ruota tutto attorno il risparmio economico dei prossimi lanci in orbita e viaggi spaziali. Costruire un Falcon 9 costa circa 60 milioni di dollari e a questi vanno aggiunti 200 mila dollari di carburante, se togliamo i costi di realizzazione grazie ai razzi riutilizzabili e aggiungiamo solo un'ovvia manutenzione, allora sembra chiaro che il risparmio possa essere enorme ed aprire così ad una nuova era spaziale.


125

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Clippoz

Le agevolazioni sono calcolate ovviamente sui modelli attuali, per mercati che non includono quello Italiano.
Purtroppo l'Italia e' uno dei mercati piu' confusionari al mondo (lo dico da Italiano che non vive piu' in Italia e che lavora su prodotti venduti globalmente)
C'avessi la sfera di cristallo la userei per la lotteria ahahah
Niente di offensivo eh, ma spero che le agevolazioni in tutto il mondo tengano sempre queste cifre, che e' cosa buona e giusta. (Ricordiamoci sempre che io sono pro auto elettrica...piu' ne vendono, piu' le future generazioni hanno possibilita' di continuare a vivere in un pianeta sostenibile!)

LaVeraVerità

Non sai quello che dici. Non conosci il sottoscritto e nemmeno l'impegno, anche politico, che lo ha contraddistinto.
Il fatto è che è abbastanza comunque l'idea (falsa) di vivere in democrazia e il tuo commento scaturisce forse proprio da questa idea. Purtroppo ti devo deludere: l'apparente qualunquismo della parte iniziale del mio commento deriva da una presa di coscienza netta e dalla consapevolezza che viviamo in una dittatura mascherata da democrazia dove non è più solo uno a decidere del destino di tutti ma una ristretta oligarchia nella quale a quelli come te e come me spetta il ruolo di vacca da mungere.
Siamo funzionali solo al reperimento di risorse che poi, come in una moderna schiavitù ci vengono sottratte a beneficio delle solite famiglie e degli amici degli amici. Non rendersi conto di questo, di come non ci sia ormai alcuna differenza tra centro (ipotetico), destra e sinistra significa solo cecità intellettuale. Tutte le leggi varate negli ultimi (almeno) venti anni sono state improntate ad un impoverimento economico della classe media e ad un annullamento di quello che un tempo era chiamato il proletariato. La forbice si allarga sempre di più e l'ascensore sociale è fermo, bloccato forse per sempre.
Probabilmente tu hai scelto di prendere la "pillola blu" e ti sta bene il mondo virtuale in cui ti fanno vivere, tanto basta la macchina pulita, il cellulare nuovo e il viaggetto alle isole tropicali e stai felice, convinto di essere l'artefice del tuo destino.
Purtroppo la realtà è ben diversa e quando la vedrai forse capirai.

Ratchet

Non si sa mai :)

Norman Tyler

hai dimenticato : quelli che si sentono la società civile superiore alla "società politica " e sotto sotto nei comportamenti quotidiani sono peggio dei politici contro cui urlano nei forum

Andhaka

Un piccolo dettaglio per i nerd... il nome della piattaforma mobile di atterraggio: Of course I still love you. ;)

Cheers

Andhaka

In tempesta nemmeno li lanciano i razzi. ;)

Cheers

Andhaka

Posso aggiungere quelli che usano il cellulare mentre guidano? Ho proprio l'odio per quella categoria!!

Cheers

Lonza

gombloddo

losteagle17

Tanto di cappello, ma le condizioni del mare cambiano nel tempo ed il problema è la replicabilità degli atterraggi, non avendo una base fissa su terra. Gli auguro di riuscire sempre.

gioka

1) Durata missioni spaziali Apollo per la luna: circa 10 giorni (Apollo 11 8 giorni).

2) come ho detto sulla iss gli astronauti sono in parte schermati dal campo magnetico terrestre che a 400 km di distanza dalla superficie è ancora nettamente presente

3) sono allo studio diversi sistemi avanzati di schermatura, cdella tipologia on materiali a sandwich (i polimeri che tu nomini contenuti all'interno di due fasce di altro materiale per assorbire e riflettere la radiazione) o attivi (con dei magneti, però qui il problema attuale è che si sono dimostrati i più validi per ora, ma i campi magnetici emessi dagli stessi sono tutt'altro che irrilevanti).

4) Ripeto, con le tecnologie attuali e del prossimo futuro è IMPOSSIBILE tornare da Marte VIVI, non c'è solo il viaggio di andata ma anche quello di ritorno, durata complessiva a/r, di solo viaggio, circa 3 anni (senza dilungarmi troppo, sappi solo che il tempo di andata e ritorno è diverso, e se si ottimizza uno si penalizza l'altro, anche se l'andata è sempre più breve del ritorno). Si morirebbe durante il viaggio di ritorno allo stato attuale.

FONTE: Tenente Colonnello Walter Villadei, ho avuto la fortuna di averlo come professore universitario per un corso (ti consiglio di vedere qualche info sulla sua bio).

Boots Boot

NO, l'atteraggio di Philea resta al primo posto!!

Paolo Zamparutti

per marte il viaggio durerà 9 mesi circa di andata, ma non è un problema enorme quello delle radiazioni, gli studi sulla ISS servono anche a quello. E poi attenzione che la Beam della Begalow portata dalla dragon della space x sperimenterà proprio questo, polimeri in grado di resistere alla radiazione in modo molto superiore ai metalli usati fino ad ora. Il problema per marte è tutto quello che devono portarsi dietro per sopravvivere, il peso è semplicemente spaventoso, e con esso i costi. Per questo il lavoro sui razzi riusabili della Space X è importante. Da notarsi che gli equipaggi che sono andati sulla luna, con tempi anche superiori alla settimana, o sono attualmente ancora vivi, o sono morti di vecchiaia, non per problem legati alle radiazioni.

Repox Ray

Certo che i calcoli li fa lui, ma solo quando non è impegnato a sc0reggi4r3 nei tubi per le prove col prototipo dell'Hyperloop!

Repox Ray

Mi son cotto il razzo

Aniene

Ti sei dimenticato che per atterrare su terra ci vuole una serie di autorizzazione burocratiche non indifferenti, è possibile farlo solo in alcuni siti dedicati, sull'oceano invece atterri dove vuoi.

iclaudio

si i rom

iclaudio

scusate ma non riesco a vedere miwa che lancia i componenti

Ratchet

Ma non era in tempesta..

Ratchet

Mi sembra una razzia!

Gark121

sono stati 5 gli atv lanciati eh...
se mi capita ancora chiedo a cosa serve il 6°, ma probabilmente è stato usato per collaudare il metodo di saldatura, se ricordo giusto gli atv sono i più grandi oggetti saldati per friction steer welding, potrebbe pure darsi che prima di lanciarli abbiano deciso di realizzarne uno di prova. sta di fatto che è nello stabilimento di torino in un capannone tutto suo XD

gioka

Tutto vero, inoltre aggiungo che nonostante il vettore sia atterrato perfettamente si deve ancora verificare la sua integrità strutturale per altri lanci (e poi quanti lanci, perfet, riuscirà a fare).

Comunque su Marte, eliminati discorsi economici, per ora é impossibile andare on personale umano. Considerando anche l'irrealistica permanenza sul piane di 1 solo giorno, tutto l'equipago morirebbe a causa delle radiazioni solari poco dopo settimane dalla ripartenza dal pianeta rosso. Gli attuali sistemi schermanti non sono sufficienti ad una permanenza nello spazio di 3 anni (durata del viaggio a/r) , considerando che sulla iss in 1 giorno, nonostante una parziale schermatura del campo magnetico terrestre, beccano livelli di radiazioni di diversi mesi (se ricordo bene, ma comunque l'ordine di grandezza é quello) sulla terra. Si stanno studiando diverse soluzioni, ma siamo abbastanza lontani.
Per questo, da quello che so, ragionano piu sul risparmio a breve termine con questi vettori (quindi iss, che comunque dovrà operare ufficialmente fino al 2024 ma che probabilmente andrà oltre, satelliti e altri campi di applicazione "vicino" la terra)

Gark121

ok, si, diciamo la seconda dopo rosetta XD

gioka

Se non sbaglio il programma é piú in una sorta di stand-by piuttosto che chiuso, proprio perché, in teoria, si potrebbero produrre ancora altri moduli.
Non sapevo ce ne fosse un quinto (forse destinato all'uso in caso di malfunzionamenti di uno dei quattro usati) ma credo lo doneranno volentieri per una giusta causa.. ahah

Gark121

spreco di carburante? tutt'altro. non metto nemmeno quello necessario per raggiungere la iss, così fanno 2-3 orbite e bruciano tranquilli e sereni XD

Gark121

beh, che il committente siano gli stati uniti (principalmente) non è una novità e non è nemmeno inatteso, nessun altro a parte poche agenzie spaziali ha le risorse per sviluppare una cosa del genere, ma l'idea e il rischio, una volta tanto, sono state di un privato, e quindi complimenti a loro.

viaggi sub orbitali sinceramente non li vedo probabili. non si riescono a pagare i costi di un liner supersonico, figuriamoci di un viaggio in cui il carico costa qualcosa nell'ordine dei 5000$ al kg. è dai tempi della seconda guerra mondiale che si studiano i voli suborbitali, i tedeschi avevano pure iniziato a studiare un bombardiere capace di rimbalzare sull'atmosfera e colpire gli usa per poi atterrare in giappone partendo dalla germania, ma se non si è fatto nulla in 70 anni (ed essenzialmente negli ultimi 40 il limite non era tecnico, ma economico) a maggior ragione non lo vedremo ora. ricorda che si, di questo razzo il primo stadio ha dimostrato (1 volta) di poter essere recuperato, ma gli altri stadi no, il carburante costa svariate centinaia di migliaia di dollari etc etc.
invece un calo del costo di accesso allo spazio è qualcosa che dopo 40 anni di tentativi forse riusciremo a raggiungere, e questo è sicuramente un progresso. d'altronde se la nasa davvero vuole andare su marte poco ma sicuro che dovranno abbassare il costo per i lanci, l'epoca in cui avevano come budget il 5-6% dell'intero bilancio federale è finita.

Gark121

in alenia ne dovrebbero avere ancora 1 (anche se il programma è ufficialmente chiuso per qualche ragione ne avevano costruito uno in più, che fa bella mostra di sè nello stabilimente dove è stato costruito), e soprattutto hanno ancora tutti i macchinari (che realmente, visti dal vivo sono molto impressionanti) quindi sono sicuro che per una operazione così importante per il bene dell'umanità non avrebbero problemi a rimetterli in produzione XD

gioka

Se non sbaglio gli ATV, purtroppo, erano solo 4 e già tut prodotti e utilizzati

gioka

È nella concezione stessa della ISS essere rifornita anche da compagnie private, per fortuna il principio ha funzionato anche all'atto pratico.
Comunque SpaceX é si privata ma riceve fortissimi finanziamenti dal governo USA e collaborazioni, anche se non vitali, dalla Nasa, in questo modo gli USA sperano di eliminare la dipendenza il prima possibile dalla Russia per il lancio di vettori in grado di trasportare persone (oltre che in magor numero, perché la Soyuz e il relativo razzo possono portare su massimo 3 persone e 100/150 kg di carico utile).

Tornando all'impresa:risultato incredibile e stupefacente. Questo potrà davvero portare in futuro a viaggi sub orbitali per spostarsi da un punto all'altro della terra in pochi minuti (se non sbaglio Cape Canaveral Singapore in 8 minuti, era anche una manovra, mai utilizzata, di aborto in sicurezza di missioni con lo Space Shuttle) oltre che di abbattimento dei costi per missioni nello spazio, di qualsiasi tipo (oltre che per iss anche lancio di satelliti, ecc)

Mister chuk revenge

Non se hai il big shooter!

devil93

Per me è la cipolla...

supertux

Lo sapevo che sarebbe saltato fuori...jobs faceva computer nello stesso modo in cui musk fa razzi. Oppure credi che musk si metta ad avvitare i pannelli dei razzi e fare tutti i calcoli per i lanci?

tulipanonero1990

Vabbè qui non si ha minima cognizione di causa vedo.

Repox Ray

Con tempesta e mare mosso non lanci nemmeno il razzo. :-P

Repox Ray

Povero Woz, adesso era Jobs che faceva i computer....

Echoing

Non era cosi calma piatta, se guardi bene le onde inclinano la chiatta non di poco.

Echoing

Tecnologia pura !!!

supertux

Jobs ha iniziato a fare computer quando manca poco ancora non si sapeva a cosa servissero e perché uno dovesse acquistarli. SpaceX sta mettendo le basi uno sviluppo dell'esplorazione spaziale quindi di fatto sta creando un mercato "ex novo"...come è stato fatto con la nascita dei pc.
Lungi da me lo sminuire progetti come questo che sono ai limiti dell'incredibile, però rapportiamo tutto ai tempi storici. Se no è come dare dell'imb3c1ll3 a James Watt perché ha fatto "solo" la macchina a vapore

robertogl

Come difficoltà siamo lì. Entrambe le 'missioni' avevano le loro difficoltà.

Repox Ray

Jobs ha venduto computer e telefoni, in un mercato di computer e telefoni.

Qui c'è un razzo che parte, porta lo stadio 2 quasi in orbita e poi ritona a terra dritto, senza equipaggio, su una chiatta larga meno del doppio della base della gambe del suddetto razzo. E anche la chiatta è senza equipaggio.
Non confrontiamo mele con pere (e che pere!).

Repox Ray

Quella farfalla arriva giù ad una velocità da paura, è alta quasi 50 mt ed è sostanzialmente fragile come un gavettone, pieno però di ossigeno liquido e carburante con l'estremità inferiore che butta fuori fiamme. La minima frattura implica una bellissima palla di fuoco....

Repox Ray

"C'è da dire che gli atterraggi sull'oceano hanno anche dei vantaggi, con la chiatta che può permettersi degli spostamenti (piccoli) che vadano incontro alla traiettoria del razzo che sta atterrando."

Eh si, in effetti la chiatta quanto farà? 10 Km/h? 20 Km/h? E chissà che agilità nel correggere la rotta...

Facciamo che la chiatta ha (forse) quanto basta per riuscire a mantenere la posizione alla faccia di correnti e venti. Alla traiettoria lasciamo che ci pensi il Falcon stesso, che secondo me è lui che corregge la sua traiettoria di discesa per centrare la chiatta.

tulipanonero1990

Per carità, sarebbe la fine della competizione. Molto meglio la gara attualmente in corso tra varie agenzie.

tulipanonero1990

Veramente bastano qualche anno....

tulipanonero1990

Non diciamo castronerie. Ricordiamoci della missione Rosetta e l'atterraggio di Philae

LaVeraVerità

Però così non consideri lo spreco di carburante necessario per il rientro

Kevin

In poche parole i geni erano Martin Eberhard (ha anche inventato i primi ereader) e un suo amico (adesso mi sfugge il nome), sono loro che hanno ideato di portare la tecnologia delle batterie acquisite con l'informatica alla scala dell'automobile. Musk era il principale finanziatore ma visto la sua personalità megalomane chiedeva di essere citato non più in fondo pagina come finanziatore ma allo stesso livello dei due fondatori. I due lo accontentano perché sanno che senza soldi non andrebbero lontano ma invece di ringraziarli Musk usa come scusa i ritardi della coupé sport per "convincerli" a lasciare il loro posto(erano i PDG!) e si trova quindi "costretto ad assumersi l'oneroso" compito di risollevare la situazione critica della marca. In realtà aveva già discusso con Eberhard PRIMA dell'inizio della produzione, obbligandolo a partire e ottenendo la promessa di non parlare mai pubblicamente dei fatti!
Per avere un idea della pressione che l'inventore di Tesla subisce ancora, nell'intervista non ha mai osato dire il nome Musk ma si riferiva a lui solo con allusioni ed è arrivato perfino a fargli (ovviamente controvoglia) dei complimeti!

Gark121

unica condizione per l'invio però è che facciano un bel rientro controllato con combustione sopra l'oceano pacifico, un po' come accade per gli ATV. sono sicuro che in alenia sarebbero più che felici di produrre qualche modulo per lo scopo.

supertux

Con le debite proporzioni, quando jobs ha iniziato si è lanciato in un mondo che stava muovendo i primi passi e nessuno sapeva ciò che sarebbe diventato con il passare dei decenni. Oggi stiamo iniziando la corsa allo spazio non solo da un punto di vista di ricerca...per cui direi che, seppur in modo diverso, ma di fatto sono due visionari. Sono due persone simili (disposti a dare tutto per ciò in cui credono) ma diversissime (jobs vendeva il ghiaccio agli eschimesi, musk è un "pazzo" che cambierà il mondo)

LaVeraVerità

Sono d'accordo. Un piccolo elenco non esaustivo delle persone da mandare nello spazio (sola andata):

- La nostra classe politica (governo e opposizione)
- Quelli che "i telefoni hanno cornici troooppo ampie"
- Quelli che "meglio motog, meglio apple, meglio samsung, lagsung,,,," e tutti i luoghi comuni usati a sproposito per dare aria alla bocca
- Quelli che "il mio telefono di tre anni non viene aggiornato ed è una vera indecenza"
- Quelli che "accidenti, è uscito il applesung 10 e costa millemila euro. E' una vera ladrata!"
- Quelli che "ma visto che lui parcheggia in doppia fila perchè non dovrei farlo io?"
- Quelli che "fermiamo le trivelle" e poi a casa hanno anche il pettine elettrico per i peli del pube
- Quelli che la Domenica sono in prima fila a messa e il Lunedì pronti a sputare veleno alle spalle di chiunque
- Quelli che "Gli Stati Uniti si che sono un paese fantastico dove lo stato è poco invasivo ed ognuno pensa per se"

ma forse anche quelli che scrivono post come questo

deepdark

Ma va?

Video recensione

Recensione Honor MagicBook, al pari di MateBook D14 ma costa meno!

HDMotori.it

Recensione Segway Ninebot Max G30: il miglior monopattino elettrico su piazza

Alta definizione

Appunti fotografici: i segreti del ritratto con Amedeo Novelli

Android

Recensione e Confronto tra Redmi Note 9, 9 Pro, 9S: quale scegliere? Video