Lo stesso razzo Blue Origin parte e atterra per la terza volta

04 Aprile 2016 14

La gara alla conquista spaziale corre rapida, rapidissima, perchè a spingere sull'acceleratore ci sono diverse compagnie private con lauti fondi a disposizione, tra queste le più note sono sicuramente SpaceX, Boeing, Spaceship (Virgin) e Blue Origin. Quest'ultima, con a capo il CEO di Amazon, Jeff Bezos, è stata la prima a far atterrare un razzo riutilizzabile, anche se le frecciate camuffate da complimenti non sono mancati dalla concorrenza, d'altronde il razzo Blue Shepard è molto più piccolo rispetto ai Falcon 9 lanciati dagli uomini di Elon Musk.

Ad ogni modo, l'idea di razzo riutilizzabile è più che un sogno per Blue Origin: l'agenzia spaziale ha infatti completato con successo nei giorni scorsi la terza missione di fila con il medesimo razzo New Shepard. Il veicolo, con capsula collegata, dopo aver raggiunto quota 103 Km di altezza è rientrata quindi in tutta sicurezza sfruttando i propulsori per un atterraggio morbido ed estrema precisione.

L'obiettivo è il trasporto in orbita di materiali, ma anche la possibilità di effettuare esperimenti a gravità zero senza dover affrontare costosi viaggi verso la ISS (Stazione Spaziale Internazionale). Blue Origin è a buon punto ma non ha ancora condiviso molti dei dettagli legati ai costi e alle operazioni di lancio; oltretutto, la società guidata da Bezos ha affrontato fino adesso viaggi che non vanno la cosiddetta linea di Karman (100 km sopra il livello del mare), quella che segna il passaggio dai voli aeronautici a quelli astronautici. Pare che nel corso dell'ultimo test siano stati svolti degli esperimenti automatici a gravità zero all'interno della capsula, atterrata separatamente con l'ausilio dei paracadute.

Rappresentazione grafica delle due traiettorie

SpaceX ha quindi fallito molti dei rientri programmati, soltanto in un caso è riuscita a far rientrare tutto d'un pezzo il Falcon 9 e dopo un volo in orbita ben più complesso e lontano.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Pace

è più complesso, ma anche meno efficace al momento...questi hanno pensato prima a farlo atterrare in sicurezza più volte, che mi sembra la cosa più sensata da fare come primo step..

capitanharlock

Mi vuoi togliere il divertimento?
Cattivo!

Elias Koch

ottima la competizione..Continuate cosí e si otterrá l'esperienza e la tecnologia matura per questi viaggi a costi adeguati

Lonza

se non sbaglio, il problema di Blue Origin è che al momento non si capovolge. Nel senso: lo lanciano, va fino a su e torna giù nella stessa identica posizione e senza cambiarla. Insomma: un candelotto che va su e giù stando dritto
SpaceX ha fatto invece tutti i lanci con la navicella che cambia assetto il che è mooooolto più complicato

Bryanzell

Figata l'atterraggio!! O_O'

Ikaro

Magari se li portasse tutti appresso nello spazio senza possibilità di ritorno :D

Everything in its right place.

Suicide burn in un certo gergo.

delpinsky

Esattamente! Sarebbe superfigo avere un metodo propulsivo tipo "Plasma" o elettromagnetico, ma comunque è spettacolare come frena all'ultimo, un razzo del genere.

Alex4nder

Fantastico, questa nuova corsa allo spazio mi piace davvero tanto!

Nax

A risparmiare fottilioni di dollari ad ogni lancio...

Masterpol

consegne amazon agli astronauti

AleW1S3

Ma è la navicella di Men In Black II! hahahaa

Helix

Pensavo si chiamasse "Blue Klein"

Giuliano

Spettacolo, sembra di vedere un film di fantascienza xd

Curiosità

Netflix, le principali novità in arrivo a novembre 2021

Apple

Tanti auguri iPod: il lettore musicale di Apple compie 20 anni

Android

HyperCharge 120 W, la ricarica ultrarapida di Xiaomi che cambia tutto | Video

Curiosità

Disney+, tutte le novità in arrivo a novembre 2021