Google nel mirino del fisco italiano: deve pagare 300 milioni di euro

28 Gennaio 2016 143

Il fisco italiano ha dichiarato ufficialmente guerra ai grandi evasori. Dopo Apple, costretta a pagare 318 milioni di euro per coprire parte del buco di 800 milioni per l’Ires evasa tra il 2008 e il 2013, anche Google cade nella rete della Procura di Milano. Il pm Francesco Greco e il procuratore aggiunto Isidoro Palma hanno infatti notificato oggi ai manager italiani del gigante di Mountain View la richiesta di pagamento di 300 milioni di euro a parziale copertura del fisco evaso nel quinquennio 2008-2013 pari a 800 milioni.

Secondo i complessi calcoli effettuati dalla Finanza, un terzo dei 300 milioni equivarrebbe all’ “imponibile sottratto a tassazione”, mentre la rimanente parte alle “ritenute non operate". Partono così ufficialmente il contenzioso penale e quello amministrativo, e alla fine della lunga strada ancora da percorrere, lo Stato potrebbe “accontentarsi” di ricevere una cifra pari a circa 220-270 milioni di euro. Nel caso in cui Google non accettasse il compromesso, la cifra finale potrebbe essere nettamente superiore per il carico di penali e interessi maturati.

Così come nel caso di Apple, lo Stato italiano richiede a Google di versare le tasse nel Paese in cui l’azienda californiana vende i propri prodotti, e dunque non in Irlanda in cui è ubicata la sede legale. In gergo si parla di “esterovestizioni”, ovvero di casi in cui la localizzazione (più o meno reale) all’estero della sede fiscale di un’azienda giustifica il pagamento delle tasse in Paesi in cui il regime fiscale è più “morbido” che altrove (in Irlanda la tassazione è pari al 12%).

Diversamente da Apple, però, al momento non è ancora stato trovato alcun accordo, e questo potrebbe inasprire la sanzione finale.

“Google rispetta le normative fiscali in tutti i Paesi in cui opera”, ha recentemente affermato un portavoce di Google. “Continuiamo a lavorare con le autorità competenti.

In realtà il caso italiano non è l’unico in corso, poiché Google ha dovuto recentemente accettare il pagamento di 130 milioni di sterline nel Regno Unito a fronte di un imponibile evaso di 4 miliardi ed ha un contenzioso ancora aperto in Francia per una posta di circa 500 milioni di euro.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 585 euro oppure da ePrice a 660 euro.

143

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giuseppe

In questo caso il problema è la clausola del "solve et repete", è tipica di molte richieste di pagamento

a'ndre 'ci

beh no dai xD
il mio ragionamento è semplice...
per dar lavoro a 600 persone, nel settore istruzione... quante persone vuoi istruire? xD 10000? poco probabile in una città xD
ormai le vedo tutte come notizie per attirare lettori.... scrivendo cose così tanto per..

Giacomo

tranquilli...a breve dichiareranno di voler aprire anche loro un centro di sviluppo App qui in Italia...e gli condoneranno il 70% dei debiti.......... ;)

M3r71n0

E allora lo dovrò dire ai banchieri/amministratori e personaggi vari con cui ho a che fare tutto il giorno
XD XD XD
Qualcosa del tipo: "Guardi, a'ndr 'ci ha dimostrato che sono ciarlatani"
XD

Tizio Caio

sarai pure ironico ma la fine della maggior parte dei soldi è quella XD

Tizio Caio

infatti è molto più difficile riconoscere una elusione rispetto a una evasione

Tizio Caio

manca windows e siamo a posto XD

a'ndre 'ci

nop, non lo è più da un pezzo xD

Desmond Hume

Una trollata ben riuscita dunque :D

Desmond Hume

Lol ma l hai letto fino in fondo il commento cr3tino? Era una trollata...

SteDS

No la storiella della elusione è finita, oggi ci sono accuse di evasione, vedere le formulazioni dei PM.
Che poi, elusione alla fin fine vuol dire soltanto "evasione non ancora certificata", dovevano pagare X, hanno pagato X/100, si son tenuti in tasca X - X/100, questo è quanto.

M3r71n0

http://apple. hdblog. it/2016/01/27/Apple-Napoli-Centro-app-600-studenti-noni-lavoro/

Evidentemente neanche ilsole24ore è più cosi autorevole.
Pardon. Hai proprio ragione tu.

M3r71n0

Io manco l'avevo letta quà la notizia XD
Lo aprirà, lo aprirà. Servirà per dare ausilio agli insegnanti, etc (università), ma un centro operativo con 600 persone a lavoro, ci sarà
http://www. ilsole24ore. com/art/tecnologie/2016-01-22/a-napoli-centro-ricerca-apple-105942.shtml?uuid=ACX1NIFC

Antonio Guacci

Guarda, a parte i dettagli tipo "IVA sì o IVA no?" ti do perfettamente ragione: questi "giochetti" multimiliardari ci saranno sempre.

P.S. per il dettaglio "IVA", io continuo a crederci diversamente da te per 2 motivi:

- il primo (e minore) è perché la cosa viene riferita da molti analisti, la cui parola credo sia più valevole di quella di noi 2;

- Il secondo scaturisce da un semplice esercizio di logica: è vero che le tasse si pagano laddove si generano profitti, ma è anche vero che un'azienda italiana (che acquista ad esempio spazio pubblicitario da Google) in effetti non paga in Italia, ma paga a Google Bermuda o Google Irlanda (la quale poi trasferisce il profitto a Google Bermuda attraverso il giro che ho sopra riportato), quindi è vero che la fruizione avviene qui in Italia, ma il profitto alla fine è stato generato in Irlanda/Bermuda, e non sul nostro suolo nazionale.

Può sembrare "tirato per i capelli", quasi un semplice esercizio di dialettica che gioca coi difetti legali sulla territorialità, ed in effetti lo è, ma per molti anni ha funzionato: d'altronde solo ORA i vari Stati hanno trovato il modo di dare scacco a questo esercizio e di battere cassa.

a'ndre 'ci

si, non leggere quello che i blog riportano per fare notizia.... cerca quello che faranno veramente...
all'interno di una università... dei corsi....

Davide

Le tasse societarie sono più basse, mi pare che oltretutto nel 2014 le hanno pure diminuite.

M3r71n0

dici???

feelingblue

Si ma i posti di lavoro te li dovrebbe dare lo stato.
E li dovrebbe creare con i soldi delle tasse che Google e Aplle dovrebbero pagare.
facendo concorsi gratuiti accessibili tramite bandi.

Nel mondo che non esiste ovviamente..

d_eagle

Ancora con questa str0nz4ta delle macchinette e dei 100 miliardi? Guardate che non è che tutto quello che scrive l'insetto stellato sul suo blog corrisponde al vero...

a'ndre 'ci

" sicuramente più bassa della nostra"
NO, proprio per un ca... anzi......

a'ndre 'ci

il bello è che non apre niente...

a'ndre 'ci

no, eludono.. non evadono... è questo il problema

Squak9000

Incassare milioni (ma anche Miliardi) senza fare pulci è difficile.

Ognuno fa pulci nel suo piccolo... anche chi scarica un MP3 per risparmiare 1 euro...

Naturalmente alla multinazionale non interessa l'MP3 ognuno fa le pulci che sono alla sua portata.

Squak9000

GOMBLODDO!

Squak9000

Vabbè... se non altro una multinazionale che apre in Italia è sempre qualcosa di buono.

Io l'avrei aperta in Polonia.

OK per gli studenti... devono da pagare e quindi non è questo grande miracolo... ma sicuramente la struttura porterá qualche posto di lavoro in più sicuramente... non tanti... ma comunque li porterà.

Sta roba genera comunque "movimento" e prestigio.

E sicuramente daranno qualcce possibilità a qualcuno... senza dover trasferirsi in chissà quale parte del mondo.

Squak9000

Giusto se ha sbagliato.
Male se è solo un metodo per fare cassa da parte dello stato.
In questo modo le aziende si allontanano dal territorio...
...e poi fanno uscire gli update prima in Polonia... LOL

feelingblue

Apriranno anche loro un centro formazione in Italia come Apple.
Sbandiereranno centinaia di posti di lavoro poi si scopre che:

Una bufala, in linea con la propaganda piddina di dire sempre il contrario della verità. Apple infatti non assumerà nessuno: "Le 600 persone sono il numero di studenti che il centro può formare in un anno. Non si tratta di un centro costruito da Apple, ma la sponsorizzazione di corsi in un istituto partner. Le prime indiscrezioni, inoltre, vogliono che l’Università Federico II sia questo partner. È probabile che l’università utilizzi docenti che ha già nel suo organico per gestirli, o al massimo ne assumerà qualcun altro. Inoltre i corsi saranno a pagamento, come quelli universitari, quindi i 600 studenti dovranno ovviamente pagare."

ma sono cogli0ne io che continuo a dare i soldi a ste aziende qua..

R2-D2

Sull'iva ci credo poco... Sui giri di denaro per pagare il meno possibile invece c'è certezza... Guarda su come funzionano consulenze e back office relativi qualcosa so... Come spesso accade parli con un venditore (front) che passa la palla al manager di turno che ha l'unico scopo di raggiungere gli obiettivi in termini di numero di pratiche.. Tirocinanti con tool scalcinati fanno il resto...
I manager hanno la responsabilità, ma finché sono un combutta con società senza alcuna responsabilità legale a mio parere queste cose accadranno sempre...
Anche perché trattando alla fine dei conti anche con la multa ci guadagnano tutti

Squak9000

Ma infati 'sti siti hanno sempre i minuti contati....

Michele M.

Una cosa che poi ulteriormente infastidisce è vedere loro evadere tasse per cifre astronomiche e lo stato che si accontenta di riceverne una frazione come accordo. Quando poi ai piccoli individui il trattamento riservato è da Gestapo.

Antonio Guacci

Infatti è tra quanto la UE sta discutendo in questo momento: regolamentare in modo che le aziende paghino quanto dovuto.

Per quanto riguarda l'accollarsi le responsabilità agli studi di consulenza, dicendo che poi fan tutto loro: mica vero, ovviamente hanno fior fiori di consulenti, ma certe operazioni e ristrutturazioni dell'azienda sono prerogative dei dirigenti, quindi è presa in causa pure la loro piena consapevolezza, cosa a cui tu sembri voler offrire un attenuante.

Visto che non ti funziona il link:

- si parla sempre e solo della sede di Google in Irlanda, ma in verità le sedi sono 3: Irlanda controllata da Olanda, a sua volta sussidiaria di Bermuda;

- In Irlanda Google paga solo le tasse su dipendenti e strutture, gli utili fanno tutt'altro giro;

- tale giro è: visto che il trasferimento di utili da Irlanda a Bermuda viene tassato, dall'Irlanda il trasferimento viene fatto senza costi (essendo Inter UE) verso Olanda (dove la sede Google è solo una "scatola vuota"), la quale non prevede tassazione per il trasferimento fiscale extra UE.

- Raggiunte le Bermuda, agli utili d'impresa si applica l'aliquota lì prevista, pari a 0.

- A chi replica che Google dovrebbe pagare le tasse dove genera profitti, Google stessa risponde che i suoi profitti sono generati dalle sue innovazioni in campo tecnologico, e tutti i suoi brevetti sono registrati alle Bermuda. Quindi non paga neppure IVA: non paga proprio nulla.

L'autore di questa analisi (Jim Stewart docente di Finanza al Trinity College di Dublino) sostiene quindi che Google non paga neppure il 12,5% delle tasse dovute all'Irlanda, come fa Apple: egli arriva a calcolare che sommando tra i passaggi e le tasse "secondarie" (come appunto in Irlanda) Google perde per strada sì e no solo il 2,5% di tutti gli utili.

L0RE15

...e ti sei dimenticato degli interessi...le multe dei poveri raddopiano o tropliche, quelle per i colossi si dimezzano...due pesi e due misure...ma la legge non era.........ehm, come dovrebbe essere che proprio..non ricordo?!

Artorias

Non pagare...

Francesco

Maledètto...

SteDS

O forse in pochi hanno letto fino alla fine il commento

feelingblue

Pochi hanno capito che sei ironico..

LOL

DevHunter

Se perdessero la metà del tempo a controllare tutti i siti e-commerce che non pagano l'iva... recupero il doppio dei soldi in un paio di mesi

SteDS

E che paghino! possiamo fare tutti i discorsi deliranti di questo mondo (fanno bene, meglio Google che lo stato, vergogna Italia, ecc.) ma la realtà rimane, queste aziende evadono le tasse. Io che guadagno cifre irrisorie rispetto loro e pago fino all'ultimo centesimo mi sento offeso da questo comportamento da truffatori, si esattamente come quelli che ti "tirano i pacchi", ma su grande scala.

caffeine666

Un medico nella sua carriera salva decine di vite umane... E paga le tasse... Un ingegnere magari costruisce il palazzo dove lavorano i dipendenti google (che senza i muratori, lavorerebbero in mezzo ad un terreno) e pagano le tasse... Insomma, tutti in un modo o nell'altro migliorano la vita di altri...

R2-D2

Guarda il link mi va a vuoto ma sarà il solito trucco... E ti dirò di più.. Mica li hanno inventato loro... Vanno da chi si occupa di consulenze che gli dice come risparmiare, pagano un botto la consulenza che le fa tutto e se e quando saltano fuori i problemi alza le mani... Alla fine è come quando vai dal commercialista, è bravo e buono ma i caxxi sono tuoi
XD
Non che queste aziende siano in buona fede, per carità, vanno dove risparmiano però il manager/associato o chi per lui va sempre dove paga meno di tasse, produce dove costa meno l'assemblaggio ecc...
È sbagliato ma finché lo si lascia fare lo fanno tutti... Da Google al vicino di casa... Quindi ben vengano le multe (che poi tanto trattano e pagano 1/10) però bisogna anche regolare le cose dal punto di vista europeo almeno...

CAIO MARI

ma quelle lo fanno per sopravvivere e lo stato dovrebbe incentivarle a tornare in italia al posto di farle chiudere o farle scappare, qui parliamo di multinazionali, piene di miliardi che potrebbero tranquillamente pagare le tasse richieste

Gef

Se loro non pagano poi tocca a noi, con i soldi in tasse, colmare il vuoto lasciato, quindi è giusto che paghino loro, e non noi, per un'evasione fatta da loro.

CAIO MARI

E' una questione di principio, se lavori e fai i soldi in italia paghi come tutti i cittadini italiani, quindi iOS e faccio i soldi ma miglioro la vita delle persone a differenza dello stato ladro italiano non dovrei pagare le tasse? ma le hai rilette le cavolate che hai scritto?

Antonio Guacci

Mi sono in questi minuti documentato in merito, il meccanismo usato da Google è contorto e, purtroppo, puzza di truffa da tutti i pori.

Ecco uno degli articoli più dettagliati in merito:

www .panorama. it/economia/tech-social/google-risparmia-tasse-irlanda/

Mattia_Krav

Gioite studenti! Tra poco anche Big G aprirà la sua scuola per sviluppatori proprio qui in Italia

R2-D2

Guarda mi sa strano... Più che altro perché trattandosi di soli pagamenti telematici sarebbe proprio da polli...
Spiegherebbe comunque come mai ne stiamo parlando...

Davide Lembo

Certo ha "migliorato il mondo" quindi può continuare tranquillamente a eludere le tasse che tano fa niente... Certo che sei un genio! E sapere che in italia il corpo elettorale è composto da individui con capacità intellettive così elevate mi fa dormire sereno la notte.

Antonio Guacci

Ma non direi proprio: in tutti gli articoli in merito, anche di testate finanziarie, si parla di IVA non versata.

Che poi l'IVA sia solo una parte delle tasse che Google non ha pagato è altro discorso, ed è una cosa che ho sempre pensato.

...Sempre che ogni singola testata non abbia riportato un errore davvero grossolano.

Desmond Hume

Non mi pare una cosa di cui andare fieri
Google ed apple hanno cambiato il mondo ed il nostro modo di vivere
Questi sono soldi che vengono sottratti ad aziende che migliorano il pianeta.
Cosa c e da essere orgogliosi di sottrarre risorse all innovazione, per dirottarli adesso in mano ad uno stato sprecone?
Secondo me se restavano nelle casse di google ne avremmo visto un ritorno in qualita di vita.
Ora finiranno nelle tasche di politici corrotti e ladri.
I paesi anglosassoni sono piu avanzati perche non depredano le aziende.
Lo stato qua rappresenta un cancro ed un parassita.
Un cancro che uccide le aziende che grazie alla genialita rendono migliore il pianeta.
Google andrebbe premiata e ringraziata. Altro che tassata.
Senza google saremmo ancora negli anni 90.
Vergogna italia. Vergogna!!!

E' una vergogna che lo stato pretenda questi soldi, ben sapendo che finiranno per buona parte in ruberie.
Google ha migliorato il mondo.
Lo stato cosa ci fa: li convoglia in appalti truccati, mazzette, tangenti, attici di politici......
Meglio in mano a Google che in mano allo stato.
Se siete diventati invidiosi di google, al punto da gioire di questa notizia siete arrivati ad un punto oscuro della vita.
Siete in cima al dirupo: avete un solo colpo in canna: sparate a google o allo stato?
Io non avrei dubbi.

se siete arrivati a leggere fino a questo punto e dandomi anche ragione siete dei googlefag

R2-D2

La questione è che l'IVA la versi nella nazione in cui vendi, sono tutte le altre tasse che ti porti nella nazione dove "vivi". Queste aziende sono in tutto il mondo e mettono la sede dove gli conviene...
Però l'IVA fidati che anche loro l'hanno sempre pagata

Tecnologia

#HDonAir Come lavoriamo da casa: le nostre postazioni | Video

Mobile

Coronavirus e 5G: rischi reali e fake news, facciamo chiarezza | Video

Android

Cambiate smartphone ogni anno? Riprova Mate 20 Pro: 18 mesi e non sentirli

Mobile

Spesa online: la nostra esperienza a Bergamo, Milano, Roma, Reggio Emilia e Palermo