VLC Media Player ora disponibile su Apple TV

12 Gennaio 2016 16

Atteso per la pubblicazione già a dicembre, VLC Media Player è finalmente disponibile gratuitamente anche per Apple TV di quarta generazione. A quanto affermato da Felix Kuhne, lead developer della versione iOS, si tratta di un porting in grado di offrire tutte le funzionalità specifiche della controparte desktop.

Come avviene con Plex e Infuse, anche VLC consente di riprodurre audio e video memorizzati su un'unità di rete connessa ad Apple TV senza la necessità di convertire manualmente i file in formati leggibili da iOS. Tra le chicche presenti nella versione Apple TV troviamo la navigazione dei contenuti video per capitoli, il multi-track audio, la velocità di riproduzione personalizzata ed il supporto ai sottotitoli scaricati tramite OpenSubtittles.org.

VLC Media Player è disponibile gratuitamente nello store di Apple TV, al pari della versione iOS, recentemente aggiornata alla build 2.7.2 che ha introdotto svariati miglioramenti alla stabilità.


16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Felix

Si, ci sono diverse app.

Gabriele

Quello non lo so, ma devi considerare che VLC è un programma opensource cosa che ne infuse ne plex sono, quindi ci sarà qualche conflitto. Ripeto se cerchi nel forum vedrai queste spiegazioni date dallo sviluppatore

KenZen

Ecco che quindi ti sei risposto da solo. Le licenze, dato che si pagano, non c'entrano. La colpa è di vlc.

Saluti

SuperQuark

E allora perchè app come Infuse o Plex (giusto per citare le più famose) permettono di riprodurre il codec nella versione a pagamento?
Per non parlare di RManager che già nella sua versione free permette la riproduzione di video con AC3!!!!

Gabriele

Sul forum di VLC è tutto spiegato. Hanno provato a chiedere la licenza per gli ac3 per poi metterla come acquisto in-app, ma la richiesta è stata rifiutata per via della licenza con cui è rilasciato VLC. Per quanto riguarda android, li c'è il supporto ac3 perchè la licenza è a pagamento solo in usa e quindi hanno pubblicato l'app sul play store in europa dando la possibilità di scaricarla globalmente. Su app store questo non si può fare perchè tutte le app devono rispettare i regolamenti usa. Questo è quello che affermavano sul forum

Ciuz

è possibile inserire indirizzi IPTV?

NaXter24R

Ripeto, su android si puo. iOS non so come funzioni ma penso che le app rimangano esattamente come sono, a meno che non si dia una possibilità di un download in app come hai detto tu

SuperQuark

Le licenze si pagano ed infatti infuse costa circa 10€.
Ma il punto non è questo: se infatti avessero dato la possibilità di attivare il codec con acquisto in app io (e insieme a me altre migliaia di utenti) sicuramente l'avrei fatto!

KenZen

Come mai, se è un problema di licenze, su infuse c'è?

Saluti

SuperQuark

Benissimo però se avessero dato la possibilità di aggiungere tale funzione anche tramite acquisto in app io avrei continuato ad usarla sul mio ipad perchè tutto sommato mi piace come app; invece l'ho dovuta disinstallare e comprare infuse pro...

NaXter24R

Come abbiamo detto, è questione di licenze. Come ben sai, non puoi pubblicare in uno store, Apple o Android che sia, qualcosa che viola una licenza e quel codec ne ha una. Quindi non possono inserirlo direttamente. Ci sarà sicuramente la possibilità di farlo tramite terzi, ma non te lo mettono.
E' un po come gli emulatori, in se non sarebbero illegali, ma non ti dicono dove trovare le rom

Tizio Caio

che faticaccia xd

SuperQuark

Tutto quello che volete ma all'utente finale che magari ha svariati file con quel codec poco importa tutto questo: se l'app non funziona a dovere la disinstalla (o evita di installarla se si informa preventivamente)

NaXter24R

Non è colpa di VLC. E' così quasi ovunque. Su android si aggiunge in un secondo momento un pacchetto codec. E' questione di licenze

7strings

Sicuramente non lo permette, per farlo dovrebbe pagare la licenza al codec non compresa in iOS e non è permesso su iOS pubblicare app che violano licenze di terzi. Su iOS ci sono applicazioni che supportano AC3 ma sono appunto a pagamento . Diverso su osx che non la installi dallo store o su Android che ignora completamente il diritto di licenza, anche se molti brand Android comprendono già la licenza di base

SuperQuark

Su iOS non legge file con codec audio AC3; se su Apple TV fa lo stesso, potevano risparmiarsi la fatica...

AirTag finalmente ufficiali: mai più oggetti smarriti. In Italia dal 23/4 a 35 euro

iPad Pro con Apple M1 è ufficiale: potente come un MacBook!

Apple TV 4K si rinnova con processore A12 Bionic, e c'è anche il nuovo telecomando

iMac M1 con Apple Silicon: rivoluzione ARM multicolore | PREZZI ITALIA