Il razzo riutilizzabile di Blue Origin è il primo nella storia ad essere atterrato senza problemi

24 Novembre 2015 30

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Jeff Bezos (CEO Amazon) è giunto dove Elon Musk ancora non è ancora arrivato, la sua compagnia spaziale privata Blue Origin è stata infatti in grado di far riatterrare in tutta sicurezza il suo razzo New Shepard, ma non prima di aver raggiunto quota 329,839 piedi (circa 100 km) in un volo sub orbitale. Non è un successo definitivo, seppur si tratta di un traguardo importante è bene ricordare che la difficoltà affrontata dai Falcon 9 della SpaceX era ben più elevata, lo ha ricordato anche Musk in un suo tweet e spiegheremo il perchè fra un attimo.

Bisogna infatti ricordare quale sia l'importanza di questo esperimento: in tanti stanno provando ad abbattere i costi per le spedizioni spaziali, con i razzi riutilizzabili e in grado di riatterrare sulla superficie del pianeta che pare siano la scelta più immediata. Tutti gli attuali razzi vanno distrutti dopo il lancio, si disintegrano nel rientro sull'atmosfera o rimangono inerti e vaganti intorno al globo sotto forma di spazzatura spaziale. Blue Origin ha però dimostrato in queste ore che un'alternativa è possibile, con New Shepard in grado di rientrare sfruttando i retrorazzi ed essere teoricamente pronto per una successiva partenza.

Lo abbiamo definito un successo parziale, perchè per sfuggire alla forza di gravità terrestre, e raggiungere lo spazio (non la sola orbita), serve una velocità pari a Mach 30, mentre per arrivare sui 100 km come Blue Origin ha mostrato basta una spinta Mach 3. La differenza è notevole, ricordiamo tutti che fine abbia fatto l'ultimo Falcon 9 della SpaceX nel corso del lancio verso la Stazione Spaziale Internazionale, con il razzo che si è disintegrato a causa di un'anomalia creatasi per le fortissime pressioni.

La sfida è quindi più che aperta, una competizione tra miliardari che sta dando un'accelerazione notevole allo sviluppo di questi razzi, un giorno raggiungere l'orbita e lo spazio sarà quindi molto più facile e costi ridotti apriranno scenari inediti.


30

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Everything in its right place.

MOAR BOOSTER
L'atterraggio è una cosa da orgasmo.

RavenSlayer

aspetto che scende in campo anche la ryanair per i voli nello spazio a 20 euro dallo spazio porto di orio al serio

Steve

wow

vincitek

Io vedo solo computer grafica e un cosino scendere che "dicono" sia arrivato a 100km di altezza, ma una videocamera montata sul razzo per vederne il decollo e l'atterraggio nonchè la terra a a 100Km di altezza non la vedo, ma che strano..

Maurizio Mugelli

o pacchi suborbitali dall'america in 45 minuti (con il 5% di probabilita' che vengano interpretati come lanci di icbm dalla russia e scatenino la terza guerra mondiale cumolativi per ogni pacco)

GianlucaA

Da prossima settimana pacchi entro 3 giorni sulla luna con amazon prime

SteDS

SI bravi non c'è dubbio. Però il Falcon è un vero razzo e fa la spola fra la terra e la stazione spaziale. Questo per ora è solo un esercizio di stile, nessuna utilità al momento ma buone prospettive.

Maurizio Mugelli

uno su 19 lanci di successo.

Neuzzo

non sono un esperto di razzi.. ma il falcon è esploso.. -.-''
questo è rientrato alla base.
lungi da me da dire se è un progetto più ambizioso l'uno o l'altro, ma questo è rientrato.
bravi, figo stop

M.5.0 il

Wow! Bravi, grandissimi :D

Maurizio Mugelli

beh a parte il singolo incidente per il momento il falcon ha sempre consegnato il suo carico dove doveva, che poi non sia riuscito a recuperare gli stadi inferiori e' un peccato ma hanno calcolato i costi in modo da rientrarci comunque, se riuscissero a recuperarli aumenterebbero soltanto i guadagni.

Maurizio Mugelli

in parte hai ragione, pero' mentre il falcon fino a quell'altitudine ci porta il secondo stadio e payload (che ovviamente pesano e richiedono molta piu' spinta) questo in orbita non ci manda niente, spara soltanto la capsula ad altitudine suborbitale e la fa ricadere balisticamente.
comunque molto interessante il diverso approccio ai sistemi di frenaggio.

Neuzzo

Figherrimo!!!! passi avanti nell'uso commerciale della cosa.. anche se altri progetti sembravano con delle buone basi e poi.. booom

Maurizio Mugelli

come c'e' scritto sull'articolo questo e' arrivato a solo 100km di altezza e non a velocita' orbitale (il problema non e' arrivare all'altitudine dove inizia lo spazio ma e' girare attorno alla terra a velocita' tale da controbilanciare la forza di gravita'), la differenza in termini di spinta (e quindi di carburante necessario) e' abissale.

Maurizio Mugelli

perche' manca la parte del missile superiore, questo e' solo lo stadio inferiore.

Ganymed

Gran cosa, davvero! Però non so perché questo razzo "Blue Origin" mi porta alla mente la scena finale di Austin Power...

Joel-TLoU

Non ho capito perché i dipendenti dell'Apple Store brindano alla fine.

miccio

parcheggio peeeeeerfetto!

Virkash

In realtà Musk bara un po' nei suoi tweet... E' vero si che per andare in orbita servono velocità molto maggiori, ma il primo stadio del Falcon 9, quello riutilizzabile, NON va in orbita, ma segue un profilo di volo con velocità (più o meno) simili a quelle di New Shepard. La differenza sostanziale è che il primo stadio del Falcon 9 ha praticamente tutta la sua velocità orizzontale, che deve eliminare completamente per poter atterrare, mentre New Shepard atterra in verticale esattamente da dove è partito.

Marco A.

Stupendo, un piccolo grande passo che sicuramente segna l'era di una nuova fase per l'esplorazione spaziale, wow!

Emanuele

Ma solo a me sembra ci siano delle immagino troppo f4ke nel video? Mi riferisco soprattutto alla seconda fase quella che interessa di più, l'atterraggio...

Renato ®

In estrema sintesi potremmo dire che a loro (Bezos & C) non si è rotto il razzo.

Andhaka

Immagino che Bezos, concluso l'esperimento, abbia chiamato Musk e gli abbia fondamentalmente fatto vedere le chiappe di Skype. :D

Vero che al momento non ha raggiunto un orbita stabile per un eventuale rifornimento, ma di certo è un bel risultato e accenderà una forte competizione.

Congratulazioni a Bezos e, soprattutto, al team dietro al progetto.

Cheers

P.S Il video è proprio montato in stile Amazon, quasi fosse il trailer di un film. E non ho molto apprezzato la parte din CG sull'eventuale crew umana, ma un gran bel risultato in ogni caso.

Andhaka

E per contratti con cifre a 9 zeri. ;)

Cheers

Andhaka

Onestamente quel muso in alto pare tanto una pipe di Super Mario. :D

Cheers

Maurizio Mugelli

anche per tanti, tanti soldi....

Maurizio Mugelli

da un cilindro come tutti gli altri dalla v2 tedesca in poi?

al404

chissà da cosa ha preso ispirazione il progettista di questo razzo

ciro

Figata

AlphAtomix

era ora che la sfida si accendesse. Questi giocano per l'epenis in primis.

Android

Lo smartphone in bici (e altri sport) per tracciare e pianificare uscite: i consigli

HDMotori.it

Tesla Model 3: autostrada e viaggio da 1.500 km | Quanto tempo, quanto costa

Tecnologia

SpaceX Mechazilla catturerà in volo Starship! Super Heavy ora monta 29 Raptor

Articolo

Ducati MotoGP: tanto cuore, tecnica e Lenovo