Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

La Rai vuole investire sui contenuti sportivi replicando il modello Netflix

24 Novembre 2015 69

Il Direttore Generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto, ha idee molto chiare sul futuro della Rai. L'emittente di Stato deve necessariamente aprirsi alle nuove tecnologie, proponendo contenuti in streaming. L'approccio sarebbe duplice ed abbraccerebbe i modelli TVOD (Transactional Video On Demand: si tratta della pay per view, ovvero il pagamento dei singoli contenuti) e SVOD (Subscription Video On Demand: si paga un abbonamento che comprende un pacchetto di titoli; è il modello utilizzato da Netflix).

L'intenzione, dunque, è quella di affiancare, alla tradizionale programmazione televisiva gratuita, una serie di servizi on demand a pagamento, puntando, prima di tutto, sullo sport. Dall'Orto ritiene necessario che la Rai torni a negoziare l'acquisto di eventi interessanti, primo tra tutti il pacchetto E relativo ai diritti della Serie A di Calcio (acquisito, quest'anno, da Infront). Il suddetto pacchetto concede il diritto a trasmettere 114 partite, tre per ciascuna giornata. Al calcio ed allo sport si dovrebbero affiancare anche film e fiction. Lo scoglio da superare, per quelle ultime tipologie di contenuti, risiede nella necessità di ottenere non solo i diritti per trasmettere sul digitale terrestre, ma anche via internet.

Dall'Orto ha anche ammesso l'arretratezza dell'attuale piattaforma web della Rai. Attualmente manca soprattutto uniformità a livello di interfaccia grafica, una lacuna che comporta un'esperienza differente a seconda del dispositivo e del sistema operativo utilizzato. I tempi non saranno brevi: secondo Dall'Orto occorreranno circa 5 anni per completare la piattaforma a pagamento della Rai.


69

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Eolovive

"Guardi come tremo Variale, sto tremando" (cit.)

Eolovive

Bollo auto?
IMU?

Mi pare che gli esempi non manchino.

sgru

che va alla RAI :)

Carlo Altieri

Netflix non è [solamente] un distributore di contenuti, ma li produce. E' ingenuo ridurre tutto ad una questione meramente tecnica, e difatti Netflix non vende connessioni ADSL o in fibra ottica, ma serie TV di qualità in parte in esclusiva. Non ha sport, non ha news, ha pochi film in prima visione. Io sto provando Netflix con una ADSL TeleTu (era la più economica che avevo trovato), quindi una infrastruttura di rete su cui Netflix non ha il minimo controllo eppure riescono ad erogare il servizio senza nessun tentennamenti e senza problemi di applicazione client (su cellulare, su tablet Windows, su Smart TV Samsung).

Repox Ray

Gaudeamus igitur!

Matteo Fabris

ma la rai si pagga già...
sistema italiano, paghi un servizio pubblico, quei soldi vanno sprecati, se puoi vuoi accedere al servizio lo paghi a parte...

Paolo Campi

Adesso su diretta Rai 1 con Linux MInt 17 e Chrome senza alcun problema....

Andhaka

Tutti all'epoca dicevamo la stessa cosa.

I project manager che si occupavano delle linee e dei servizi clienti (ero tra quelli) avevano fatto di tutto per far capire che era una divisione da potenziare e seguire al massimo.

Invece venne deciso di cambiare la strategia, puntare di più sulle ADSL normali (più facili ed economiche da implementare) e demolire la struttura dei servizi.

Ma che ci vuoi fare.. ai tempi ci dissero che noi della parte tecnica non capivamo il mercato. :D

Cheers

ZioGrimmy

e io manco trovo lavoro e una ca.gata simile non l'avrei mai fatta perchè all'epoca avevo circa 13-14 anni e già immaginavo servizi simili a quelli che abbiamo oggi... Ma si sa, oggi giorno trovano lavoro solo gli incompetenti di cui parli tu... Che delusione st'italia, fa davvero venire la depressione.

Neuzzo

"occorreranno circa 5 anni per completare la piattaforma a pagamento della Rai."

quindi tra 5 anni saranno forse al livello di netflix 2015..
innovativi..

mat

Se uno si spostasse su internet non avrebbe più da pagare il canone visto che a quel punto la TV si potrebbe anche buttare.

Rollo Funebre

Chiamala come vuoi ma restano sempre soldi pubblici versati nelle casse rai ed utilizzati per produrre squallidi format, patetiche fiction e talk-show di propaganda politica.

Gigiobis

yep, questo lo si sa, ma mediaset e tutti gli altri non vedono un centesimo, ergo paghi di fatto la Rai (anche la busta col bollettino è loro!).
Di gratuito, quindi, non c'è nulla in Rai.

davidemo89

è una tassa sulla televisione il canone.

Repox Ray

Allora senz'altro non ce ne sono nel mondo.

Davide Mosezon

Non ho mai conosciuto alcun utente Linux che si lamentava dell'assenza di sw di Microsoft su Linux

Gigiobis

"tradizionale programmazione televisiva gratuita" MMMMMMH... NON E' COSI.

Alessio Rossi

privatizziamola poi dopo facciano quel che vogliono...

iclaudio

ne hanno fatto un articolo apposta giorni fa...e abbiamo insultato a dovere la rai e tutti i suoi sostenitori :D oltre che una triste fine tra atroci sofferenze :D

floc

quindi prima chiedono i soldi del canone, poi ne fanno pagare un altro?

Andhaka

Vogliamo parlare di svegliarsi prima?

Fastweb aveva una piattaforma IPtv molto simile a quella di Netflix 10 anni fa!!

Aveva un suo decoder che gestiva trasmissioni in tempo reale con il decoder digitale terrestre, possibilità di registrare su HDD le suddette trsmissioni e una IPTV on demand con svariati contenuti (per l'epoca nemmeno malaccio) sia gratuiti che a pagamento (tipo per film nuovissimi).

Certo, la fibra allora era ancora meno diffusa e via dicendo, ma aevano tutto: la piattaforma, i server, la struttura... aggiornarla per competere con Netflix sarebbe stato un lavoro relativamente semplice, ma cosa hanno fatto questi geni qualche anno fa, proprio mentre Netflix stava ascendendo come Saturn V verso le stelle?

Hanno buttato via tutto svendendo ad un gruppo che ha creato Chilli TV, poi scomparsa sotto il peso dell'anonimato del pessimo servizio.

Ora con la fibra, la fibra al cabinet e via discorrendo non hanno in mano NULLA, quando potevano diventare i primi competitor di Netflix nella distribuzione di contenuti.

E io ci ho lavorato dentro... conosco tutti i top manager geniali che hanno fatto quella scelta.. un branco di paguri che prendono una montagna di soldi per consumare ossigeno.

Questa è la lungimiranza. :D

Cheers

Nicola Pace

RSI pagherà da luglio una genialata...

gil

A me dà fastidio come impiegano i soldi pubblici ma una tv pubblica rimane necessaria

GioB

La vedo difficile la serie A sulla rai (ma nemmeno le partite tra le ultime in classifica)

Io non mi sto a lamentare del canone,ma faccio un piccolo esempio di come la rai gestisce malissimo le sue risorse

Formula E - l'anno scorso c'è stato il primo campionato, belle gare, molto più combattute della formula 1,trasmesse su fox sports (quindi sia sky che premium) tutto in diretta

Quest'anno la rai prende i diritti, penso "hanno appena messo raisport1 hd, ottimo", invece le qualifiche non le trasmettono, la gara in diretta solo in streming sul loro sito con una pessima qualità, e su raisport 1 hd in differita
Inoltre acquisendo i diritti il sito ufficiale non può trasmetterla in diretta in italia, e per vederla in streaming dal sito ufficiale (che ha una qualità nettamente superiore oltre alla regia interattiva) devi usare il proxy
In pratica se la rai non se la comprava ce la vedevamo in diretta gratis sul sito, la rai se l'è comprata e offre un servizio peggiore di quello che ci sarebbe stato se non l'avesse comprata, sembra assurdo ma è cosi

CAIO MARI

Ottimo, speriamo avvenga e non come tutte le cose fatte all'italiana

Davide Lombardini

come mai nessuno commenta sul fatto che e appena passato il disegno di legge che mette il canone in bolletta elettrica? dovrebbe essere il fulcro della conversazione e invece leggo commenti che continuano a dire che loro il canone non lo vogliono pagare

nomecognome

Se togliessero quella tassa ne metterebbero un'altra...anche dell'auto si pagano tasse sia quando si acquista, sia con la benzina, però si paga anche il bollo....non dico che sia giusto, però è così.

capomastro

Io però non ho mai capito perché devo pagare una tassa di possesso per un apparecchio su cui ho già pagato fior di tasse al momento dell'acquisto...
La Rai dovrebbe diventare a pagamento e chi la vuole vedere paga .... Dopo tre mesi o chiude o inizia a produrre roba decente .
Io non ho più nemmeno l'antenna attaccata alla TV e non capito su un canale Rai da quando ho memoria
Eppure mi costa come un anno di netflix

Repox Ray

Le alternative di silverlight non sono di M$ quindi non supportate da M$. Se qualcosa non va, sono kzzi tuoi. Da un servizio pubblico questo non deve succedere, poichè non può (non dovrebbe) vincolare l'utenza ad una piattaforma sw proprietaria e a pagamento (i.e. o hai windows oppure non sei supportato).

Giuliano

ah ah ah tra 5 anni la concorrenza avrà fatto terreno bruciato, e bello vedere come le società nel nostro paese si svegliano solo quando arriva qualcun'altro a fargli competizione, svegliarsi prima no e?

Davide Mosezon

Ci sono alternative di Silverlight su Linux e poi non capisco il problema di Android visto che c'è l'app.

nomecognome

Cioè possiamo discutere quanto volete sugli sprechi, sulla meritocrazia (anche in Rai), sul fatto che oltre al canone si becchino anche gli introiti pubblicitari, sulla qualità dei programmi, ecc... ma basta con questo populismo autodistruttivo.

shein_54

5 anni ? :O

fire_RS

Vaglielo a spiegare a questi che si lamentano sempre...in alcuni Paesi costa addirittura il doppio, e la tv nazionale non trasmette nemmeno la formula 1 (vedi Germania)

nomecognome

Quanta ign0ranza in questi commenti...il canone televisivo c'è in quasi tutta Europa, e il nostro è anche fra i più bassi. E' vero che in alcuni (pochi) paesi non c'è e in altri dove c'è hanno tolto la pubblicità sulle reti pubbliche, ed è altrettanto vero che la qualità dei programmi è quella che è, ma è una tassa sul possesso dell'apparecchio, non sulla fruizione dei servizi.

Antonio Exidor

Modello Netfix... allora come le serie tv messe a disposizione tutte d'un botto ci sarà disponibile l'intero campionato di freccette, di biliardo o di twirling disponibile. Grande!!!

alexdesa

"....Affiancare alla tradizionale programmazione televisiva GRATUITA"????! La Rai è forse, assieme al bollo auto, la tassa più ladra che ci sia! Pagare il canone per un servizio che non uso.... Bah! Fanno schifo e spero davvero che facciano il servizio in streaming come Netflix, solo per vedere fallire il progetto per mancanza di iscritti!

Drak69

La Rai è già una piattaforma a pagamento, quindi se vogliono divertirsi a far finta di fare gli imprenditori devono togliere il canone.

erdarkos

Per poi far commentare il tutto a Variale, Failla e Trapattoni... La RAI e la parodia di un servizio pubblico

Ciccio

Rai visto che vi paghiamo lo stipendio dovreste chiedere a noi cosa fare basta vostre iniziative

Repox Ray

IO VOGLIO I PROGRAMMI FATTI DA RAI (Quark-SuperQuark-LaStoriaSiamoNoi-ecc.) ONLINE ON DEMAND IN TUTTE LE PUNTATE.

E I CANALI RAI IN IPTV DA STREAMARE DA PC (Mediaportal service e KODI) per chi non può avere una czz di antenna riposizionata perchè abita in inkul0nia o in un condominio di vecchi r1ncogl10niti che non vogliono spendere per fare uscire l'antennista a metter a posto un impianto del 1960 dimensionato per 12 utenze quando adesso ci saranno si e no almeno 60 prese in tutto il palazzo.

OVVIAMENTE ENTRAMBI GRATIS (PER CHI PAGA IL CANONE) E SVINCOLATI DA PIATTAFORME PROPRIETARIE (ES. SILVERLIGHT CHE GLI UTENTI ANDROID E LINUX RINGRAZIANO SENTITAMENTE).

IN SOSTANZA VORREI UN SERVIZIO PUBBLICO ALLINEATO (UN MINIMO) CON I TEMPI

GRAZIE

Simtopia23

La Rai guadagna più di Netflix, questa è bella. (a meno che tu non intenda la RAI come "lo stato italiano")

Simtopia23

Ahaahahahahahahah da scompisciarsi proprio.

La Rai neanche in 20 anni realizzerebbe un migliore algoritmo di quello Netflix, e anche se ci riuscissero per un malcapitato caso, la qualità dei servizi RAI fa cosi pena che preferirei quasi una maratona del Grande Fratello ai programmetti insulsi di Enrico Varriale, o le telecronache soporifere di Alberto Rimedio.

GK

"occorreranno circa 5 anni per completare la piattaforma a pagamento della Rai." Piattaforma a pagamento? Stiamo già pagando!!!

Arch Stanton

Col cavolo, se ci obbligano a pagare il canone poi non possono mettere un altro servizio a pagamento per trasmettere ciò che dovrebbe già essere in chiaro.

miccio

Non vedo l'ora di autocertificare che non ho la tv.

Alessandro

Sante parole, ma finché non ce lo addebitano... l'importante è che i 120€ l'anno li usino per qualcosa di più culturale e di ampie vedute (documentari storici, superquark, lezioni di fisica-chimica-biologia in formati godibili così da migliorare il livello medio della popolazione...)

persson

devono sprofondare nelle viscere dell'inferno con tutto quel carrozzone in continua rimessa! ...sti delinquenti e ladri!!!

Andr3a

Avere come cognome "Campo dall'Orto" è veramente da Pro!!

ROY MUSTANG

la rai guadagna più di netflix ma fa pensa...perchè? Mi ricordo che qualche anno fa ricordo che stanziarono tipo 700 milioni per serie tv, film e qualcos'altro...i soldi di certo non mancano

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO

Tra i Mega Schermi, l’IA e i display trasparenti del CES di Las Vegas | VIDEO

Che anno sarà il 2024? Le nostre previsioni sul mondo della tecnologia! | VIDEO

HDblog Awards 2023: i migliori prodotti dell'anno premiati dalla redazione | VIDEO