OmniVision OV16860: nuovo sensore da 16 Mp con registrazione video 4K a 60 fps

14 Novembre 2015 17

La californiana OmniVision si prepara a dare battaglia nel segmento dei sensori fotografici che andranno ad equipaggiare gli smartphone del prossimo anno, un settore dominato essenzialmente da Sony con oltre il 40% di share. Il nuovo sensore di fascia alta presentato dalla società prende il nome di OV16860, misura 10.5 x 10.5 mm per uno spessore di 5.8 mm, utilizza un'ottica da 1/2.4" in grado di catturare pixel fino a 1,3 micron, più grandi di molti altri sensori, promettendo colori più nitidi e foto migliori in condizioni di scarsa luminosità, con una risoluzione che può arrivare fino a 16 MP.

Nella dotazione tecnica non manca un sistema di autofocus a rilevamento di fase (PDAF), supporto HDR e video in slow motion. Parliamo in modo più approfondito proprio dei video, perchè Omnivision OV16860 è il primo sensore per dispositivi mobili a riuscire a registrare un video in 4K (3840 x 2160) fino a 60 fotogrammi al secondo, valore finora mai raggiunto, ovviamente, da affiancare ad un processore adeguato come il prossimo Snapdragon 820.

<span title="Dubbed the OV16860, we're looking at a relatively large, 1/2.4" sensor="" with="" dimensions="" of="" 10.5="" x="" 10.5mm="" and="" height="" 5.8="" mm,="" making="" it="" suitable="" for="" use="" in="" most="" smartphones.="" the="" packs="" 16="" megapixels,="" meaning="" a="" pixel="" size"="">Omnivision OV16860 lo vedremo sui primi smartphone top di gamma a partire dall'inizio del 2016.


17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
VinnieNicolosi

è cosi poiché cambia l'esposizione minima dei fotogrammi, sul mio muletto (Lumia 620) la differenza è tangibile tra 30 e 24 fps figuriamoci tra 30 e 60, soprattutto di notte.

CAIO MARI

Mai visto differenze di luminosità su iPhone

VinnieNicolosi

Insomma infinitamente no, i video a 30 o a 24 fps saranno meno fluidi ma sono anche più luminosi.

Alessandro Montix

chissà che non venga usato dal prossimo htc, sembra buono, anche se i sony forse in questo momento mi danno più sicurezza

Alessandro Montix

quoto, quanto sono brutti quei video, magari anche ben definiti, in cui appena viene mossa la videocamera non si capisce più neanche cosa di sta inquadrando. i 60 frame dovrebbero diventare uno standard

bliss

Si probabilmente hai ragione, è anche una questione di abitudine..

maxifrancesco

Questo è verissimo, ma ho visto lo hobbit a 24 e 48 fps , stessa risoluzione, ad un giorno di distanza, e il livello di godibilità e dettaglio nelle inquadrature in movimento era su un altro pianeta!!

maxifrancesco

Quello è sicuro ma almeno io dopo 15 min di visione mi ero abituato.

bliss

Eh certo che con Avatar e lo Hobbit hai proprio preso i casi limite..in quei casi l'alto frame rate è una soluzione artistica per rendere due mondi "fantastici" più realistici

Demetrio Marrara

Che io sappia però, solo lo Snapdragon 820 supporta il 4K a 60 fps...

bliss

60fps su un film gli conferiscono troppo un aspetto da "telenovela" imho

maxifrancesco

No guarda che tutti i video normali sono a 60fps, tutta la televisione è a 60fps, lo hobbit al cinema era a 48fps e avatar 2 sarà a 60fps, con 30fps puoi anche girare in 8k ma appena muoversi la telecamera vedrai solo un'accozzaglia di immagini mosse. Evviva i 60fps.

Angelo

Perché definisci un film a 60fps inguardabile? Io lo trovo molto più piacevole e fluido, ma ovviamente questa è solo una sensazione soggettiva.

bliss

Non sono d'accordo. Il pregio dei 60fps è che si può rallrentare di un 2x ed avere un 1080p 30fps. Il pregio di un 4K è che si può "croppare" senza scendere sotto il 1080p.
Un video "normale" è a 30fps, un video "cinematico" a 24fps. Per dirlo chiaramente non si vedrà mai al cinema un film a 60fps, è inguardabile. Un video riprodotto a 60fps si presta più per scene sportive e di azione, non per un video "normale"

Angelo

Esatto, più che la corsa alla risoluzione bisognerebbe fare la corsa ai "FPS" che rendono un'immagine fluidissima e molto più piacevole da guardare. Si vede molto più la differenza tra 30FPS e 60FPS piuttosto che tra FHD e 4K.

Hoyz

Sulla carta pare buono, come anche altri vecchi Omnivision, vedremo nella pratica.

CAIO MARI

Aspettavo questa notizia da tempo, il 4K a 30 fps è inutile in tutti i prodotti presentati finora, poiché la qualità del 1080p a 60 fps è infinitamente migliore

Huawei Watch GT 2 Pro: titanio e vetro zaffiro per diventare elegantissimo

La pandemia ha incentivato i pagamenti digitali: è la fine del contante?

Recensione Nubia Watch: molta forma, poca sostanza

Amazon Fire TV Stick e Cube, guida all'acquisto: modelli, differenze e prezzo