Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

ARM presenta i nuovi processori Cortex-A35, super efficienti e con bassissimi consumi energetici

10 Novembre 2015 31

ARM ha annunciato direttamente dalla conferenza TechCon, il lancio dei nuovi processori Cortex-A35, presentando per la prima volta un tipo di architettura quad-core a 64-bit destinata a trovare posto su smartphone di fascia molto economica (e non solo), offrendo fino al 40% in più di prestazioni rispetto alle precedenti soluzioni Cortex-A7 ma soprattutto consumi energetici bassissimi e il supporto all'architettura a 64-bit anche per dispositivi dal prezzo estremamente contenuto.

In termini di capacità e prestazioni, Cortex-A35 utilizza circa il 10% di energia in meno rispetto alle soluzioni Cortex-A7, offrendo tra il 6 e il 40% in più di prestazioni con dimensioni ridotte del 25%.

Cortex-A35 è compatibile anche con la tecnologia big.LITTLE, può quindi essere utilizzato in combinazione con un Cortex-A72 o anche con un Cortex-A57, in modo da distribuire il carico di lavoro, risparmiando sui consumi senza incidere sulle prestazioni. Importanti novità anche dal punto di vista del design, ARM ha reso questo processore altamente scalabile, il che significa che i propri partner potranno riprogettarlo in una sequenza quad-core (32 KB di cache L1 ed 1MB di cache L2 insieme al NEON Engine) oppure ottenere anche una cpu single core, con appena 8K di cache L1 e senza cache L2.

In versione quad-core Cortex-A35 può arrivare a meno di 90mW ad una frequenza di 1.0GHz, mentre in configurazione single core riesce a scendere al di sotto dei 6mW a 100MHz. Sebbene in ambito smartphone parlare di una frequenza così bassa sia del tutto impossibile, 100 MHz possono essere ampiamente utilizzati su dispositivi dedicati al mondo dell'Internet of Things o ancora su device indossabili, beneficiando del supporto completo ai 64-bit e di consumi estremamente ridotti.


Per ARM si tratta di un passo importante, augurandosi che i prossimi processori basati su Cortex-A35 saranno utilizzati su quei dispositivi che andranno a raggiungere il prossimo miliardo di persone che devono ancora unirsi alla rivoluzione smartphone e smart device. ARM Cortex-A35 arriverà sui primi dispositivi non prima della fine del 2016, toccando nuove frontiere dal punto di vista delle prestazioni e dei consumi energetici.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
giacomo

appunto, quindi come pensavo è solo un fatto di compatibilità con gli standard attuali, nessun reale beneficio

Mongomeri

Ottimi per gli smartphone: utilizzi questi A35 quando il telefono è in standby o richiede basse prestazioni e Cortex migliori una volta che serve potenza. Ad esempio nella configurazione big.LITTLE

Mongomeri

ARM non li produce, li progetta. Come poi vengono implementati, non è certamente un fattore secondario.

RobyMax1

Capito.
Comunque si sente molto meno parlare di ARM rispetto a Qualcomm.
Dovrebbe essere il contrario O_o

Lucaaa

bisognerebbe capire quanto si differenziano dai ca53
perchè se son li, e consumano meno, ben vengano!!

giangio87

Utilissimi per i base di gamma dove porteranno i 64 bit a prezzo inferiore rispetto ai soc arm a53

giangio87

Yes... per la fascia media e bassa qualcomm usa soc arm stock.

RobyMax1

Ma nella pratica Qualcomm prende gli ARM e ci fa gli Sanpdragon?
E, in parallelo, MTK prende gli stessi ARM e ci fa gli Helio?

maxifrancesco

Io ho un quadro A7 con android 5.1.1 e non va male per nulla! Se poi questi sono fino al 40% meglio!!

maxifrancesco

Perché gli a53 consumano molto più degli a7! Penso che con questo paragone si capisca di più il loro reale potenziale!

maxifrancesco

Se sono il 40% migliori degli A7 perché dovrebbero essere inutili su smartphone?

Lorenzo Caner

perfetto, facciamo un kickstarter!

andrea55

Un paio di questi + a53 o a57 sugli smartwatch potrebbero prolungare di parecchio la durata della batteria

Cesoia

E' incredibile.Ho visto nascere i 64bit nei MIPS R4000 del 1991.Oggi sono negli orologini elettronici....

hasolenonghiaccio

ne basta solo una di ragione: la ISA Arm V8 è solo a 64 bit*

*(esclusa la V8r per applicazioni realtime dedicata ai controlli dinamici industriali, che cmq esiste solo sulla carta per ora)

matteventu

Inutilissimi per gli smartphone... utili solo in dispositivi embedded (dove mai li vedremo, perchè costano troppo) e negli smartwatch.

Maurizio Mugelli

un bel po' di librerie recenti richiedono i 64bit, specie setup grafico, (de)crittazione, compressione dati ecc. altrimenti vanno in fallback alle librerie vecchie molto piu' lente.

ste

Era che si vedesse qualcosa di nuovo per la fascia bassa

giacomo

ma che benefici possono portare i 64bit in un processore di questa fascia?? immagino solo per compatibilità con le applicazioni sempre più spesso sviluppate per i 64 bit, perché altre ragioni non me ne vengono

Felk

Si può fare! ;)

TecSS

Interessante il fatto che li confrontino con gli a7 invece che con gli a53, considerati al momento il riferimento per il risparmio; facile dedurre che saranno meno prestanti di quest'ultimi, quindi direi fascia bassissima..

Gef

Fine 2016, hai voglia ad aspettare...

Fabrizio La Daga

Smartwatch

Giardiniere Willy

Batteria da 500mah, senza antenna, senza display e senza SoC= telefono inutilizzabile ma che dura 2 anni

Felk

Questi + una batteria da 4000 mah = Telefono inchiodato ma che dura 4 mesi.

sMattoZ1

Nuovi snapdragon 4xx in arrivo?

Maurizio Mugelli

leggermente piu' lenti degli a 53 ma considerando che un a53 consuma circa due volte un a7 il risparmio energetico dovrebbe essere considerevole.

Ezio Crank Saske

Non si sa mai xD l'810 va peggio dell'801

Panzone

illuminati is coming...

Drak69

ed è solo un caso se hanno invertito il 5 ed il 3 per dare un nome a questo cortex? xD

Ezio Crank Saske

Ma sono più prestanti degli a53 o solo meno energivori?

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città