Rise of The Tomb Raider: recensione da HDBlog.it

09 Novembre 2015 36

Tomb Raider è senza ombra di dubbio una delle saghe più amate da tutto il mondo videoludico e tra qualche giorno precisamente il 13 novembre, un nuovo capitolo con protagonista la bella archeologa, Lara Croft, vedrà il suo debutto in esclusiva temporale sulle console di casa Microsoft, Xbox One e Xbox 360.

Rise of the Tomb Raider ci porta all'interno di una vera e propria avventura caratterizzata da un gameplay che ritorna in parte alle origini rendendo le sessioni esplorative parte fondamentale del gioco e mettendo in secondo piano le fasi più shooter. Il tutto viene impreziosito da un comparto grafico in grado di sfruttare la potenza dell'attuale console di Microsoft, Xbox One.

STORYLINE

Rise of the Tomb Raider è di fatto il sequel del reboot realizzato da Crystal Dynamics. La nostra eroina si troverà ancora una volta impegnata in una missione ad alto rischio che la porterà a scoprire incredibili segreti.

A seguito degli eventi che hanno caratterizzato la fine del precedente episodio, troviamo una Lara Croft molto diversa, caratterizzata da un temperamento più forte e da molta più sicurezza in se stessa.

Il gioco ha inizio con una sessione abbastanza guidata la quale ci permette di entrare in confidenza con le principali meccaniche di gioco. Al termine della prima parte un filmato introduttivo ci porta indietro nel tempo di un paio settimane e ci permette di capire cosa realmente sta accedendo e perché la nostra Lara si ritrova nella gelida e insidiosa Siberia.

Non vogliamo rivelarvi nulla, in quanto la storyline è assolutamente coinvolgente e siamo sicuri che non deluderà i fan di Tomb Raider. Vi anticipiamo solo che nostra Lara sarà impegnata nella ricerca del segreto dell'immortalità tuttavia non sarà la sola ad intraprendere questa missione ad alto rischio.


GAMEPLAY

Il gameplay di Rise of The Tomb Raider mantiene parte delle meccaniche di gioco presenti nel suo predecessore, il tutto però viene impreziosito da una serie di aggiunte implementate per l'occasione e davvero convincenti.

Rispetto al capitolo precedente dove l'esplorazione e la risoluzione di enigmi era solo una parte marginale del gioco, nel nuovo titolo di Crystal Dynamics si torna in parte alle origini.

L'esplorazione riveste infatti un ruolo centrale e completare l'intera avventura al 100% significa esplorare attentamente ogni angolo del mondo di gioco e tornare più volte nelle zone già visitate al fine di sbloccare grotte, completare sfide, tombe e missioni secondarie, inizialmente non accessibili.

Rise of The Tomb Raider ci offre sicuramente una buona libertà d'azione, sopratutto per coloro che non si limitano a seguire unicamente la storyline principale che viene come sempre scandita da una serie di obiettivi da portare a termine.

La nostra Lara risulta molto agile, i suo movimenti però sono decisamente più fluidi e realistici rispetto al passato. Abbiamo la possibilità di saltare da un ramo all'altro, di scalare muri, pareti rocciose e anche ghiacciate grazie alle nostre picozze. Il tutto viene accompagnato dalla possibilità di utilizzare attrezzature di tutto rispetto utili per aprire passaggi bloccati, strade secondarie e varchi segreti. Impossibile inoltre non citare l'immancabile arco, fondamentale in innumerevoli situazioni non solo come arma da difesa ma utile anche nella risoluzioni di vari enigmi ambientali.

Tutto l'equipaggiamento della nostra eroina può ovviamente essere potenziato e anche Lara Croft può sbloccare una serie di abilità aggiuntive suddivise in tre categorie principali: Combattimento, Caccia ed Esplorazione.

Al sistema di personalizzazione accediamo tramite i noti Falò, sparsi in varie zone del mondo di gioco. Alcuni verranno sbloccati progredendo nella storyline principale, altri invece li troveremo solo esplorando attentamente ogni angolo delle location.

I Falo oltre ad essere i luoghi dove potenziare la nostra eroina e il suo equipaggiamento, ci permettono di compiere anche i classici viaggi rapidi, utilissimi per tornare nelle zone già visitate in precedenza.

Il mondo di gioco non è tutto esplorabile fin dall'inizio, le varie location si sbloccheranno solo proseguendo con la storyline principale ma una volta sbloccate saremo liberi di girovagare liberamente per i vari luoghi, accotonando anche la missione principale e dedicandoci ad attività secondarie.

In ogni luogo, infatti, oltre ai classici collezionabili da trovare, ci saranno una serie di sfide da portare a compimento, vari elementi da raccogliere, indispensabili per potenziare il nostro equipaggiamento, e una serie di grotte da esplorare. Il tutto viene poi impreziosito dalla raccolta di monete, utili per acquistare armi extra nell'emporio, dalla ricerca delle carte collezionabili, da alcune missioni secondarie, che ci permettono di ottenere alcuni attrezzi indispensabili per completare il gioco al 100%, e dalle Tombe, caratterizzate da enigmi di difficoltà sempre crescente.

Le Tombe sono sparse nelle varie location e la loro entrata non verrà visualizzata sulla mappa di gioco, è infatti nostro compito scoprire la loro ubicazione. Quando ci avviciniamo ai pressi di una Tomba il sistema ci avvertirà, tramite messaggio su schermo, che l'entrata è vicina tuttavia, toccherà a noi scoprire dove si trova. Completare una Tomba significa non solo far ottenere a Lara punti esperienza extra, ma ci permette di entrare in possesso di particolari artefatti.

La nostra eroina può come sempre utilizzare il suo Istinto di Sopravvivenza, attivabile tramite il tasto preposto, che ci permette di visualizzare i nemici, gli elementi di iterazione e risulta molto utile nella ricerca dei vari oggetti e nella risoluzione degli enigmi ambientali.

Lara può inoltre accrescere le sue conoscenze linguistiche al fine di decifrare varie scritture che in alcuni casi ci permetteranno di sbloccare sulla mappa di gioco la posizione esatta dei vari punti di interesse, il luogo di tutte le grotte della zona e di tutti gli oggetti o reliquie da raccogliere.

Il sistema di combattimento di Rise of The Tomb Raider pone maggiore enfasi sull'utilizzo di tecniche stealth, sopratutto se si decide di affrontare il gioco ad un livello di difficoltà più elevato.Non mancheranno tuttavia situazioni in cui lo scontro diretto sarà inevitabile ma dove si potrà scegliere il nostro consiglio è, senza ombra di dubbio, quello di adottare un approccio più stealth valutando bene la situazione, la location e l'equipaggiamento da utilizzare.

L'arco, oltre ad essere utilissimo nelle sessioni di caccia, rivestirà un ruolo centrale anche nei nostri combattimenti. Spesso infatti un buon utilizzo dell'arco ci eviterà ti impugnare pistola e mitra e ci permetterà di eliminare tutti i nemici della zona senza farci scoprire, grazie ai vari tipi di freccia che possiamo costruire con i materiali raccolti.

Le location sono inoltre ricche di elementi e di oggetti che durante le fasi di combattimento possiamo utilizzare a nostro vantaggio. Sbloccando determinate abilità, Lara potrà infatti costruire ordigni artigianali, bombe molotov o fumogene e persino rendere i cadaveri dei veri e propri ordigni.

Ritornano purtroppo i Quick Time Event, sistema che personalmente non apprezzo molto, tuttavia i momenti in cui siamo chiamati a far uso del sistema sono veramente ridotti al minimo e non influiscono sulle ottime meccaniche di gioco.

Il sistema di movimento di Lara rimane pressoché invariato rispetto ai precedenti capitoli della serie, nonostante sia decisamente più fluido e vicino alla realtà, il margine di errore è ridotto al minimo.

Per quanto riguarda le scene d'intermezzo in Rise of The Tomb Raider le cut-scene, oltre ad essere curate nei minimi particolari e ricordare da vicino le produzioni cinematografiche, non sono invasive e non spezzano in nessun modo il gameply inserendosi nei momenti giusti e donando un senso di continuità al gioco. Proprio in merito a ciò è importante sottolineare che Rise of The Tomb Raider non ha nessun tipo di caricamento.

TECNICA


Dal punto di vista tecnico Rise of Tomb Raider è ottimo. Il comparto grafico offre location e paesaggi sensazionali in grado di coinvolgere totalmente il giocatore.

Gli effetti di illuminazione e i giochi di luce e ombre sono praticamente perfetti e rasentano la realtà, sopratutto all'interno di determinate Tombe dove i raggi del sole entrano da alcune fessure.

Le location sono molto più grandi rispetto a quanto visto nell'episodio precedente e gli elementi al loro interno non mancano. I vari NPC e i nemici che incontreremo nel corso della nostra avventura sono assolutamente dettagliati cosi come la stessa Lara Croft, tutti ovviamente caratterizzati da ottime animazioni.

La vera quinta essenza sono senza ombra di dubbio i paesaggi innevati e loro interazione nel gioco. Quando cammineremo nella neve alta le nostre impronte, quelle dei nemici e le orme dei vari animali rinarrano ma alla prima nevicata il tutto lentamente si ricoprirà proprio come avviene nella realtà.

L'impatto visivo è senza ombra di dubbio di altissimo livello e il lavoro svolto dal team di sviluppo è ottimo purtroppo però la perfezione è difficile da raggiungere e le sessioni nelle quali la nostra Lara si trova in acqua non ci hanno convinto come tutto il resto, in quanto presentano alcuni difetti non trascurabili in un titolo di tale livello tecnico.

Per quanto riguarda il Frame Rate durante le nostre sessioni di gioco non abbiamo riscontrato nessun tipo di calo neppure nei momenti di gioco più concitati.

CONCLUSIONE

Rise of The Tomb Raider è senza ombra di dubbio un titolo assolutamente da affrontare.

Il gameplay mantiene i tratti principali della serie ma viene impreziosito da alcune aggiunte decisamente interessanti e il comparto tecnico sfrutta a dovere l'attuale console di casa Microsoft.

Il sistema di combattimento poggia principalmente su basi stealth mettendo da parte il lato più shooter del gioco che caratterizzava il precedente episodio della serie.

Le fasi esplorative non deluderanno in nessun modo i giocatori. Le location sono vaste, ben strutturate e al loro interno nascondono tanti segreti. I vari collezionabili da raccogliere, le grotte da esplorare, le missioni secondarie e le varie sfide allungano notevolmente la longevità del titolo.

Per completare il gioco al 100% sarà necessario tornare più volte nelle varie location in quanto all'inizio non avremo in nostro possesso gli strumenti adatti per sbloccare passaggi e portare a compimento le varie sfide. Il tutto viene poi impreziosito dalle Tombe e dagli enigmi che si celano al loro interno che sapranno appassionare i fan di Tomb Raider.

  • GAMEPLAY 9
  • TECNICA 9
  • LONGEVITA' 8
  • GLOBALE 9


36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Evviva J !!

Siiii! Io ne avevo 10 ma li ho lanciati al cane da riporto di zorro, che però ci ha giocato lui....

marko68

Veramente ce L'ho da una settimana e oggi L'ho venduto perche troppo simile a remastered...

PensieroLeggero

Svegliati !
quando ti ho scritto che Rise non ce l hai è perchè doveva ancora uscire nei circuiti di vendita MONDIALE , infatti la data è il 13\11 ed è WORLDWIDE : ed è evidente da come hai risposta che NON CE L HAI !
Poi pensare che TUTTI i blog\riviste del settore sono corrotte dai soldi di qualcuno è puro e meschino POPULISMO : qualcuna sarà prezzolata , TUTTE non credo e non possiamo saperlo .
Comunque Rise of Tomb Rider è uscito oggi ed è BELLISSIMO

marko68

Che ne sai se ce l'ho oppure no?

PensieroLeggero

che , visto il giudizio globale , non incide negativamente sulla qualitá .
poi , magari , prima giocalo tutto poi commenti

ah...ma forse non hai la One , e allora dovresti rimediare

PensieroLeggero

solo a te , visto che è stato promosso a poeni voto UNANIMAMENTE.

Poi tu non ce l hai quindi ....

PensieroLeggero

ecco un altro pezz 'e core per cui vale la pena comprare la One ( Natal-ONE ! )

marko68

mah a me sembra solo un remaster del remastered...

CarBon3

Ed a noi sonari ci tocca aspettare un annetto per vederlo... non che manchino i titoloni da recuperare eh!

Ngamer

aoo che stai a di ?? lo so bene che per ora è una esclusiva a tempo per xbox

SketchT

Si, la collega ha fatto una diretta su Twitch settimana scorsa. Eccola
cmq www.twitch .tv/hdbloggames/v/23817948 togli lo spazio tra twitch e tv così vedi il link.

Paolo effe

Ecco si a me interessava il gameplay! le vostre dirette sono state registrate e me le posso trovare da qualche parte per caso?

SketchT

Stiamo dando priorità ai gameplay e alle dirette streaming ;)

iclaudio

forse per questioni di tempo

iclaudio

e anche questo lo mettiamo in lista...quanta roba da comprare sto mese :D

iclaudio

è sempre un platform quindi mai difficile

SarDIO

OT: Ci sono dei megasaldi su gog fino a dopodomani.

TiFaccioDelMale

Scusate, ma la difficoltà? Spero non sia come il precedente...

baldanx

????? Pensate che sarà giocabile anche con il gamepad o è meglio usare tastiera e mouse?

Paolo effe

come mai non fate piu' le video recensioni dei giochi ?

Ngamer

pensate che sarà giocabile benissimo anche con tastiera e mouse o è meglio usare il gamepad?

Baronz

Non mi sono mai piaciuti i vari tomb raider, ma con il reboot del 2013 e con questo devo dire che hanno fatto un ottimo lavoro, e il precedente lo ho giocato con soddisfazione !

Giovanni Zappalà

Già preordinato su Amazon circa 2 mesi fa a 49€....

MartinTech

"Lara sarà impegnata nella ricerca del segreto dell'immortalità tuttavia non sarà la sola ad intraprendere questa missione ad alto rischio."

..e quando mai! Ogni volta che c'è qualcosa di interessante si presenta mezza città. Ricordo qualche anno fa quando misero i sottocosto in un centro commerciale, tra la gente in coda e la ressa alle casse si presentò pure il prete.

Ad ogni modo bellissimo titolo, su pc se è ottimizzato bene si riconfermerà uno spettacolo come il precedente, uno dei più bei giochi del 2013.

al404

è possibile salvare un po' ovunque oppure devi fare 45 minuti di gioco prima di arrivare al primo checkpoint e poter salvare?

zampem0

Fantastico! Magari lo svilupperanno anche per PS3 in futuro..

jEsSy

tomb raider ha avuto un declino con l arrivo su ps 2 poi con ps3 è riuscita a fare qualcosa di più ma dall ultimo titolo e direi anche questo, sembra letteralmente rinato!

Sparda

Un ottimo titolo rovinato in parte dall'IA stupida e da qualche script di troppo.

Stefania Costa

errore mio, grazie per la segnalazione :)

Stefania Costa

Ciao esce anche su Xbox360 e il team di sviluppo è Nixxes Software

Stefania Costa

Ciao per completare il gioco al 100% ci vogliono circa trenta ore, se fai solo le missioni della storyline principale una ventina di ore, poi dipende molto dal livello di difficoltà che si imposta.

Giuliano

Ah però, non sono un fan della serie, ma dalla recensione mi pare di capire che è un giorno imperdibile, ottimo :)

al404

su amazon danno come data di uscita il 13 non domani come scritto nell'articolo

zampem0

Anche su Xbox 360? Da quando scusate?

al404

non sos e non è scritto o non ho visto io ma quante ore di gioco ci sono? è possibile salvare in qualsiasi momento o comunque i checkpoint sono molto vicini?

giemme14

bellissimo!!!

LEGO Star Wars: The Skywalker Saga provato: enorme e divertente

Recensione Horizon Forbidden West: un open world ricchissimo

GTA 6, ci siamo: Rockstar lo ha confermato ufficialmente!

Anteprima Ghostwire Tokyo: parola d'ordine originalità