Brevetti Google: Android Wear potrà riconoscere se l'utente è l'autista o il passeggero di un veicolo

26 Ottobre 2015 8

Da qualche anno Google è attivamente coinvolta nello sviluppo di prodotti legati al mondo delle auto, a cominciare dalle sue Google Car, sino a tantissime diverse soluzioni automotive tra cui Android Auto. In un settore nel quale la sicurezza è di primaria importanza, è logico attendersi che Google lavori assiduamente anche in questa direzione e la conferma di ciò arriva attraverso un nuovo brevetto dedicato all'interazione degli smartwatch Android Wear con il mondo dell'automobilismo.

Nello specifico si tratta di un brevetto che permetterà all'indossabile di riuscire a distinguere se il suo proprietario si trova in una macchina con il ruolo di autista o passeggero. Questo avviene tramite la rilevazione di dati sul movimento del braccio e sulla posizione dell'utente all'interno del mezzo; effettuare una sterzata o il cambio di una marcia sono alcune delle "gesture" in grado di determinare la differenza di ruolo all'interno del veicolo. Tutto ciò ha lo scopo di ridurre le distrazioni per il guidatore, disabilitando notifiche e quant'altro nel caso in cui il possessore dell'indossabile sia alla guida del mezzo.

Il sistema brevettato riesce a superare alcuni dei limiti attuali presenti nei dispositivi in commercio, i quali possono rilevare se l'utente si trova in una macchina in movimento ma non sono in grado di distinguerne il ruolo: attualmente, infatti, sarebbe impossibile bloccare l'accesso a determinate funzioni esclusivamente per il guidatore. Naturalmente, trattandosi di un brevetto, non ci è dato sapere come e quando questa soluzione verrà resa disponibile sul mercato.



8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
BadFox

Infatti in quelli montati di serie su vetture recenti non è possibile fare determinate operazioni con il veicolo in movimento. Come vedi qualcuno ha già pensato anche alle autoradio ed ai navigatori satellitari.

matiu2

Allora togliamo anche le radio e i navigatori satellitari che sono anche peggio ;)

BadFox

Se guardi solo l'ora sì ma se controlli la notifica, apri il messaggio, lo leggi e magari rispondi anche allora no. In ogni caso sono tutte cose che distraggono dalla guida e possono causare incidenti e quindi, secondo me, se esiste un sistema che vieti di farlo non può far altro che bene a tutti.

matiu2

beh guardare le cose su uno smartwatch è ben diverso che guardarle prendendo in mano il telefono mentre si guida....

BadFox

Ovvio, per questo ci vorrebbe lo stesso sistema sul cellulare.

xbros

Come idea di base é ottima ma nella pratica la vedo poco applicabile.
La persona "scorretra" a quel punto vedrà le notifiche dal telefono se le vuole vedere.

BadFox

Mi sembra giusto: dopo i messaggi, le telefonate e le chat sul cellulare mentre si guida, ci mancano solo quelli che guardano lo smart watch e fanno le stesse cose che facevano prima col cellulare.

Bubbasaur

Figata... Aspettiamo M per smartwatch...

HDMotori.it

Recensione Carplay2droid 4G: lo schermo dell'auto diventa un mini PC Android | Video

Recensione Samsung Galaxy S21 FE: ottimo smartphone ma al giusto prezzo

Samsung Galaxy S21 FE in prova. Le nostre prime impressioni | VIDEO

OPPO Find N ufficiale: il pieghevole compatto che mancava