Android Marshmallow 6.0: la recensione di HDBlog.it

10 Ottobre 2015 1704

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sono passati ormai 4 mesi dal rilascio della prima Developer Preview di Android 6.0, inizialmente chiamato solo Android M e successivamente annunciato come Marshmallow. In questi mesi ne abbiamo seguito lo sviluppo tramite una serie di articoli e qualche video sulle principali novità di questa distribuzione.

Si tratta di una release che sarebbe probabilmente dovuta essere l'iniziale Lollipop visto che si tratta di un affinamento e miglioramento di Android 5 e non di un vero e proprio stravolgimento del sistema mobile di Google.

Marshmallow porta diverse novità all'interno del codice e alcune modifiche estetiche visibili a tutti. Il Material Design non cambia, sono state migliorare le transizioni e le animazioni ma l'essenza della UI è quella di Lollipop. Una scelta giusta e intelligente al fine di consolidare la grafica, renderla standard e sperare che prima o poi tutti gli sviluppatori adottino le linee guida Google, cosa che sta comunque avvenendo quotidianamente con gli aggiornamenti della maggior parte dei software presenti nel Play Store.


Android 6.0 è probabilmente la distribuzione Android con il maggior numero di novità se consideriamo il solo supporto hardware integrato, adesso, a livello di codice. Molti sapranno, infatti, che funzionalità presenti sui Samsung, LG, HTC e altri dispositivi Android, non sono merito di Google ma implementazioni fatte dai produttori al fine di rendere più completi i proprio smartphone.

In particolare, ci riferiamo alla possibilità di utilizzare l'OTG, alla gestione del lettore di impronte, alla connessione con il PC con la scelta del tipo di connessione da utilizzare e ancora la possibilità di sfruttare le memoria SD anche per l'installazione di applicazioni.

Tutte queste caratteristiche sono adesso parte integrante del codice nativo di Android e, dunque, non solo disponibili sui Nexus Device, ma sfruttabili da tutti i produttori con maggiore facilità.

A questo si aggiunge un altro tassello importante in Marshmallow: il miglioramento della sicurezza del sistema. Google ha preso importanti provvedimenti dopo i recenti casi di malware e in Android 6.0 sono state apportate diverse modifiche. Senza scendere troppo nel dettaglio, adesso nelle informazioni di sistema è possibile vedere la data di aggiornamento relativa alle patch di sicurezza, troviamo molti più controlli per le applicazioni con la possibilità non solo di gestire praticamente qualunque permesso, ma anche andare a modificare impostazioni, accessi e notifiche in modo fine per ogni singola voce del sistema.

Google, inoltre, ha cambiato l'approccio con i permessi. Fino a Lollipop l'utente poteva visualizzare quali permessi un'applicazione aveva senza poter intervenire fisicamente sul consenso o meno all'acceso a dati sensibili. In Marshmallow tutto cambia e quando andremo ad installare, utilizzare e muovere applicazioni, saremo "interrotti" da una serie di pop-up di richiesta di accesso a determinate aree del telefono o dati all'interno del nostro dispositivo.

Un approccio alla Apple per certi aspetti e, se da un lato una maggiore sicurezza e sopratutto consapevolezza è ottima, dall'altro un utente non particolarmente informato potrebbe trovarsi indeciso su cosa fare o comunque trovare fastidiosi i continui messaggi. Nelle prime fasi di configurazione, installazione e utilizzo di un prodotto Android, avere a che fare con una 50ina di pop-up non è difficile anche perché per ogni applicazione potreste vedere 2, 3, 4 richieste diverse rendendo un po' "macchinosa" la fase di ambientazione al sistema operativo o al nuovo device.

Passate le prime configurazioni comunque tutto è molto più lineare e “user friendly” anche se rimane un interrogativo importante: nel momento in cui un utente, magari inconsapevolmente, nega un permesso, cosa accade? La risposta varia molto a seconda del programma e a seconda del permesso ma lo scenario possibile è che alcune app non funzionino correttamente o addirittura ci sia un vero e proprio messaggio di errore senza alcuna spiegazione o informazione sul perché quel software, compresi quelli di sistema, non si avvii.

Da questo punto di vista Marshmallow è un passo indietro a Lollipop ed è una distribuzione che richiede maggiore consapevolezza e conoscenza per come Google l'ha pensata. Un messaggio più chiaro, in collegamento ai permessi o una motivazione per un mancato avvio sarebbe la scelta più ovvia al posto di un errore di sistema che potrebbe essere letto come un malfunzionamento del telefono e non come una banale mancanza di un permesso.

Permessi che poi sono troppo facili da raggiungere visto che la gestione app è proprio li, tra le impostazioni principali dello smartphone, insieme a tante voci che sono si completissime ma anche eccessive per la massa. Sapere quanti MB, mAh, minuti, link, notifiche ecc. ha un'applicazione è roba da nerd e “tecnomaniaci” e non certo da fruitori di un sistema operativo mobile. Ci si aspetterebbe che sia Google a decidere cosa è meglio per noi assicurandoci un OS stabile, veloce e completo e magari inserire tra le opzioni di sviluppo o sotto il "sintonizzatore della UI" queste caratteristiche più particolari.


Marshmallow sui dispositivi Nexus, tra libertà massima e tipologia di approccio, sembra voler demandare scelte e compiti all'utente finale il quale deve assumersi la responsabilità di quello che sta facendo potendo, al contempo, trovare la giusta scelta per il proprio utilizzo, ammesso e non concesso che sappia ciò che sta facendo e modificando.

Un argomento che sicuramente torneremo ad affrontare e che probabilmente potrebbe essere modificato dalle personalizzazioni dei produttori che potrebbero scegliere un approccio diverso per questa tipologia di opzioni con messaggi più chiari, gestione dei permessi più semplice o ancora modifiche di questo tipo meno facili da raggiungere per coloro che non ne conoscono le potenzialità o pericolosità.

Detto questo, Android 6.0 ha comunque migliorato anche la gestione dei consumi in stand-by integrando Doze, un'accorgimento che permette di minimizzare i consumi se non utilizzate attivamente il telefono. A conti fatti, la durata a schermo spento è aumentata sensibilmente e questo lo si può notare facilmente nel corso delle ore notturne.

Lasciando Wi-Fi connesso e tutto normale, potreste vedere un calo di pochi punti percentuali e difficilmente superiori al 5% in 8 ore circa. Un risultato impossibile da ottenere con Lollipop. Di contro, nell'utilizzo quotidiano, attivo e dinamico dello smartphone, il miglioramento è davvero poco tangibile. Nexus 5 si scarica come Lollipop se lo usate e solo mettendolo nuovamente in tasca Doze entra in azione.

Morale della favola, in una giornata tipo difficilmente apprezzerete la differenza di autonomia se non quella mezzora o ora in più. Se lo ricaricavate alla 15, arriverete alle 16 probabilmente e i miracoli li lasciamo ad Android Nutella nel 2016.

Chiudiamo le impressione di queste recensione, che non vuole essere una rassegna di tutte le modifiche di Marshmallow rispetto a Lollipop ma un vero e proprio punto di vista da utilizzatore e amante dei Nexus che si pone delle domande dopo aver usato per 5 giorni il Nexus 5 come smartphone principale, parlando di fluidità del sistema.

Negli ultimi 6 mesi ho utilizzato molti smartphone, sia top gamma che di fascia media (la maggior parte) notando come prodotti dotati di Kitkat abbiano spesso una fluidità, durata della batteria e piacevolezza d'uso anche superiore a smartphone con Lollipop, nativo o arrivato con successivo update. Android 5 non va d'accordo con tutti e questo lo diciamo ormai da quasi un anno sperando nell'arrivo di Marshmallow. Android 6.0 è arrivato adesso, ma non ha rispecchiato le aspettative riconfermando come Android sia un sistema eccezionale vista l'enorme flessibilità di HW a cui si adatta ma al tempo stesso l’enorme massa di prodotti in cui deve girare impedisce a Google di rendere "perfetti" i propri prodotti, anche i Nexus.

Vedere lag nello scroll e nell'apertura delle notifiche, imperfezioni nel passaggio tra applicazioni, qualche impuntamento leggero nell'apertura di programmi e altre piccolezze generali, non è piacevole anche se si tratta di inezie e piccole cose. Ma come posso non essere critico davanti ad un prodotto Nexus, ufficiale Google, sul quale è stato anche sviluppato lo stesso Android 6.0 e con un hardware potentissimo e molto equilibrato (batteria a parte) che in teoria dovrebbe essere praticamente perfetto nella gestione di base (intendo quindi che se mi si blocca twitter non do la colpa a Google ma allo sviluppatore dell'applicazione)?

Android 6.0 sarà presto aggiornato alla 6.0.1, 6.0.2 e via dicendo come ormai Google ci ha insegnato e noi “Nexusiani” dobbiamo rassegnarci all'idea di essere beta tester ma d'altra parte è quello che vogliamo se abbiamo scelto un Nexus ed è lo scotto da pagare per avere per primi gli aggiornamenti. Speriamo che sui nuovi 5X e 6P tutto sia davvero "perfetto" e che un architettura 64-bit sia la giusta dimensione per Marshmallow.... sviluppatori di applicazioni permettendo.

Nota: il test è stato effettuato su Nexus 5 formattato e rodato per 5 giorni e dunque al massimo delle sue possibilità.

Recensione scritta da Niccolò Roli

Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Tecnosell a 499 euro oppure da Media World a 548 euro.

1704

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Enrico Di Giulio

Arivoglio il kitkat

Francesco

Non sono tanto appassionato di fotocamere degli smartphone, la uso più
che altro per lavoro e a me sembra già ottima, tieni presente che venivo
dal Nexus 4 che come fotocamera.... beh lasciamo perdere, Ti posso però
dire che appena acquistato lo scorso luglio mi ero pentito, scaldava
come un forno, non arrivavo a sera, non si teneva all'orecchio, laggava
sulla home fino a bloccarsi, con la 6.0 tutto un altro mondo, alle 16
(che sono ora mentre scrivo) ci sono arrivato con il 34% di carica... si
ma l'ho staccato dal caricabatterie ieri mattina alle 9:30! Ma anche il
solo fatto che ora è sempre freddo è una grande soddisfazione, non
sopporto l'idea di che mezza quantità di energia si disperda in calore,
se avessi voluto una stufa mi sarei rivolto a Termozeta e non a
Motorola. Comunque lo apprezzo ogni giorno di più una passato lo shock
iniziale delle dimensioni (in effetti è un po' larghino), I reparti
audio e radiofrequenza non temono confronti e anche il display ti
accorgi di quanto è comodo per la lettura quando torni ad un "normale"
5'.

Gianmarco Ancillotti

Marshmallow 6.0 renderà possibile usare un cavo mhl, o un cavo usb on the go, in dispostivi aggiornabili ad android 6.0, ma assenti in hardware attuale di mhl e usb on the go?

Passionemontagna.it

Ho lo stesso problema. Mi potresti indicare meglio a quale tendina ti riferisci. Grazie.

Cicciput77

1700.... :-D

Diamen91

In effetti tutti questi pop up per l'utente medio saranno una complicazione del tutto e ci avevo già pensato quando hanno presentato questa soluzione...personalmente però sono eccitatissimo da tutte le novità di marshmallow e non vedo l'ora di averle!

Riguardo al video devo dire che con queste inquadrature non si riesce a leggere niente sullo schermo dello smartphone, che riflette anche tanto la luce e non si legge niente...perché non fai la classica inquadratura dall'alto dello smartphone? Anche l'audio è pessimo, specialmente in tutto il discorso che fai al minuto 11 circa...per il resto ottimo video

rasty++

barboni! .. è il launcher che aveva i lag nei widget NON MM.. e han già sistemato ;)

Marco

che poi android marshmallow recensione.......CON NEXUS 5! perchè Gale@zzi non fa una recensione di ios 9 su iphone 5s?????????? Sempre meglio hdblog!

Marco

si ma cavolo io spero per i video 1080@60fps !

Salvo Bilotti

Ciao, i miglioramenti arriveranno dopo... con l'aggiornamento dell'app nativa google camera.... Ma puoi rimediare in maniera decisamente ottima con app terze tipo manual camera

slash 741

La percentuale dentro alla batteria è una genialata....non si vede una cippa!!!

Pippo Gi

È uscito anche l'OTA di Marshmallow per Nexus Player!

Marco

qualcuno ha notato miglioramenti alla propria fotocamera?

Lucone

Aggiornato Nexus 5 ieri sera e ho notato che andando a selezionare ottimizzazione batteria-tutte le app come si vede anche nel video, una volta uscito dal menù e rientrato compare la voce senza ottimizzazione e non tutte le app come avevo selezionato. La batteria rimane ottimizzata per le app selezionate o no quindi??

Rollo Funebre

Con gli aggiornamenti OTA funziona sempre alla stessa maniera, i terminali non vengono aggiornati tutti contemporaneamente ma scaglionati per ovvi motivi.
Possono volerci diversi giorni, ma alla fine l'aggiornamento arriva per tutti.

Piereligio Di Sante

in effetti kitkat è stata una delle più grandi release minori. vero è che stiamo ad un punto stabile, per lo sviluppo dei sistemi operativi, ma mi sembra anche normale. le cose più si perfezionano meno cambiano mano a mano

FrancisGift

Oh, ragazzi. Contenti voi. Capisco che sia un momento di stallo per tutti gli OS, neanche Apple sta facendo miracoli eh. Io rimango un Androidiano convinto ma, secondo me, questo passaggio da Lollipop a Marshmallow equivale al passaggio della 4.3 a KitKat. Il che va bene ma che non me la facciate passare come una major realese, per favore.

Il mio discorso era semplice. A me piace cambiare telefono una volta l'anno circa. Non sono pretenzioso ma, viste le poche novità e considerando che alcune saranno aggiunte con l'aggiornamento delle app Google, onestamente non mi viene da cambiare il mio Nexus 4 per un terminale da 3-400 euro.

Piereligio Di Sante

Non è vero che son sempre sostanziosi. Sono sempre sostanziosi nelle major release, quali sono Lollipop e marshmallow, per l'appunto.

Jackomo

Come non detto, risolto:
Abbassando la tendina - ma non tutta - compare la voce "USB per il trasferimento di file" e da lì ci sono diverse opzioni, tra cui MTP.

Gio Pozzo

ma solo io con un nexus 5 comprato il primo giorno e stock (a parte lo schermo crepato) non ha ricevuto l'OTA?

Jackomo

Due Nexus 5 aggiornati ad Android 6.0 Marshmallow.
Collegamento tramite usb ad un PC Windows 7.
Riconosce il device, si installa pure i driver, ma non visualizza files e cartelle.
Naturalmente entrambi i dispositivi non hanno mai avuto nessun problema del genere.
Che fare?

FrancisGift

L'ho letto e non sono impressionato. I changelog sono sempre sostanziosi e è sempre da vedere se corrispondono a verità (ripeto, vedi Project Volta di Lollipop).

Bauman

Non so cosa ti aspettavi. A me sembra più fluido di Lollipop e anche Doze fa risparmiare qualcosa (forse 1 ora in capo alla giornata ...). Il problema del Nexud 5 è solo la batteria, per il resto va ancora benissimo.

Piereligio Di Sante

Mi riferisco a micro lag, piccoli cali di fluidità che ogni tanto avvengono, ad esempio se capitano due animazioni insieme. Comunque sempre molto più fluido di Lollipop

77fabio

Ciao io ho appena aggiornato (nexus 5) e non noto rallentamenti tu dove li incontri? così verifico se sono io che non li vedo o se effettivamente non ci sono...

77fabio

Se intendi fare l'installazione completamente pulita, devi utilizzare le factory image (non gli OTA) e seguire una guida online che ti porterà a cancellare tutti i tuoi dati personali e tutte le applicazioni scaricate, alla fine avrai un sistema completamente pulito come fosse appena uscito dalla fabrica. Se ti basta essere sicuro di rimuovere le principali cause di errori/rallentamenti, installa l'OTA e poi fai un reset di fabbrica (perderai comunque tutte le app scaricate e tutti i tuoi dati personali). Se vuoi dare una pulita generica, installa l'OTA e pulisci la cache di tutte le app, non perdi niente e sei subito operativo. Cosa ho fatto io? Niente, ho installato l'OTA su Nexus 5 e tutto funziona a meraviglia. Se incontrerò problemi valuterò eventuali pulizie.

Nexus5Marsh

Installato l'OTA di Android Marshmallow. Una sola parola: BAH!

Pasquale Inglese

ho ricevuto l aggiornamento OTA, per un reset ottimale aggiorno ad android M e poi resetto il tutto oppure resetto ora che sono con Lollilop?

lorenzo diana

Casineeeeedddu

maxxxp

Scusate, domanda stupida, come si fa a vedere lo spazio libero , magari in MB?
Con lollipop si poteva, in marshmallow trovo il totale e lo spazio occupato ma non il libero, ok che un meno l'altro dovrebbe fare il libero ma il calcolo è un po' a spanne...

Marco

Insomma nessuno ha un nexus 6....

CLAUCAS

insomma....ancora molte molte cose da migliorare

CLAUCAS

concordo pienamente, totalmente inutile

Wolfinx

E perdere tutto il resto come espandibilità e batterie intercambiabili? Giammai!! E poi con l'aggiornamento successivo ti tornano a "lucchettare "tutto :(

Daniele

Sisi perché la c'è il salvataggio automatico per le bozze

Svasatore

Sulle mail sicuramente, si salvano alla prima modifica.

Daniele

Se hai modo di provare, fai sapere..

Neutron

durante l'uso poco.
nel senso che mi sono guardato il mio solito video di hdblog in pausa pranzo e mi è parso un consumo come con la 5.1

Marco

Scusate ragazzi qualcuno ha installato android M su Nexus 6? Vorrei prendere il nexus 6 e sentivo che ci sono stati notevoli miglioramenti al reparto fotocamera dopo l'aggiornamento. Qualcuno conferma??

piallato

Secondo me avere la possibilità di disattivare o meno permessi è un'ottima cosa. Diciamo che io avrei fatto una scelta diversa, del tipo: Utente avanzato, utente Basic.
Se l'utente vuole fare l'avanzato gli s iabilitano tutte le possibili feawture, altrimenti resta come se avesse lollipop.
Riguardo l'ottimizzazione, mah... Android non sarà mai ottimizzato a dovere. Sono anni che lo diciamo. Certo fewture poi già samsung ed altri le fornivano, evidentemente se ne sono resi conto e le hanno integrate. Se tengo premuto il wifi af esempio samsung mi manda direttamente nelle impostaizoni del wifi, mi sembra ottimo. Era ora che google facesse lo stesso. Il mio sony Z3 ad esempio non lo fa, ma avendo usato samsung mi secca molto.
Si parla sempre di velocità e rapidità e poi ci si perde nelle sciocchezze.
Google non è Apple, facesse le cose per le quali può essere apprezzato.
Certo il fatto che l'app va in crash invece di dirmi il perchè non può funzionare è semplicemente perchè è un eccezione non gestita, ovvero il programmatore non ci ha pensato e pertanto è sinonimo di scarsa attenzione. Spero che migliori.
Vedremo questa storia della memoria SD esterna e delle suo funzionamento.

andrea55

Durante l'uso hai notato un consumo minore o non è cambiato niente?

Gennaro Amura

ma prima della recensione di nic non me ne ero mai accorto, alla fine ho sempre gli stessi widget che ogni volta che formatto si rimettono da soli, sono anni che non vado in quella schermata ormai xD

Piereligio Di Sante

iPhone 4 su iOS 7 è l'essenza delle bestemmie. Inutilizzabile.

Piereligio Di Sante

La schermata dei widget ha sempre laggato, su nexus 5... il motivo è che è semplicemente una schermata pesante per via della sua natura. Google dovrebbe implementare una cache delle immagini dei widget, perchè i lag sono dovuti al ricaricamento degli stessi ad ogni apertura del loro menu.

Piereligio Di Sante

Riguardo i micro lag, penso che sia normale averne, essendo nexus 5 ormai un dispositivo che ha 2 anni..

Neutron

prime impressioni : doze funziona molto bene.
tutta mattina con telefono sulla scrivania collegato a whatsupp web.
sono a poco meno del 90% di batteria.

ieri con la 5.1 ero a 70

Ilgard

Devo ammettere che l'Edge+ mi piace parecchio lato design, cosa che posso dire di pochissimi device.

Massimiliano

Speriamo :-) si ho sempre avuto telefoni android e ho tutt'ora un android come secondo telefono. Ho preso l'IPhone 6 lo scorso anno.

F3NN3clol

non ho ben chiaro di cosa stai parlando...
intendi le icone batteria rete ecc?
e poi cosa intendi tema chiaro?

adorno

Tu hai la status bar con le icone che diventano scure se il tema è chiaro o non funziona solo a me?

Quale Motorola scegliere? Il punto sulla line up a metà 2020 | Video

Recensione Google Pixel 4a: finalmente è arrivato (o forse no)

Recensione OnePlus Nord: sotto i 400 Euro è lui il migliore

Recensione Asus Rog Phone 3: è il miglior Gaming Phone ma convince per altro