Due grandi agenzie spaziali verso la fusione, la competizione si fa più serrata

09 Settembre 2015 12

La Aerojet Rocketdyne è una compagnia impegnata nella realizzazione di motori, un gigante che ha appena inviato un'offerta di 2 miliardi di dollari per l'acquisizione della United Launch Alliance (ULA), una joint-venture messa in piedi da Lockheed Martin e Boeing, con contratti importanti stilati a fianco del Pentagono ed Air Force. Da questa presunta acquisizione potrebbe nascere un'entità dalle grande potenzialità, tali da poter competere con tutta la concorrenza.

La ULA vanta una grande affidabilità nel campo ma deve sottostare a costi estremamente alti per ogni singolo lancio, un aspetto su cui sta lavorando SpaceX con i suoi Falcon 9, ma anche Airbus con un progetto simile di razzi (semi-)riutilizzabili. Fino adesso ULA ha utilizzato motori 'economici' di fattura russa, ma dopo le ultime tensioni tra Washington e Mosca questa finestra si è parzialmente chiusa, aprendo la strada ad aziende statunitensi come la Blue Origin di Jeff Bezos o altri con base in USA.

Ma il competitor più pericoloso della ULA rimane la SpaceX, spesso critica con la Air Force per i costi altissimi pagati a questa joint-venture, Elon Musk si può oltretutto giocare sempre la carta della fabbricazione americana, vista di buon occhio di questi tempi. Ad ogni modo, una eventuale fusione con la Aerojet Rocketdyne cambierebbe le carte in tavola, spostando investimenti ed equilibri in tutto il settore spaziale privato.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andhaka

Su quello lo spero anche io... sarebbe ottimo poter implementare il loro progetto di vettore riutilizzabile... oltre al fatto che è fiochissimo da vedere in atterraggio. :)

Cheers

Francesco

a me elon musk mi sta sulle pelotas

Virkash

Fusione di aziende, non agenzie, mi stava prendendo un colpo...

SteDS

E' assurdo che al giorno d'oggi gli unici razzi che davvero funzionano siano quelli russi, con tecnologia datata. Ormai per i lanci sicuri (trasporto astronauti sulla iSS) usano solo quelli, lo shuttle è ormai estinto e le aziende private sono lontane dal garantire adeguata sicurezza.

Kryohi

Hai idea di quanti satelliti vengono messi in orbita ogni anno, dalle più svariate aziende e agenzie spaziali di tutto il mondo?

kharonte

il mercato primario sono la nasa e le varie agenzie spaziali sparse nel mondo che già da sole rappresentano un mercato da parecchi miliardi,se poi riescono a fare quello che dicono(portare la gente nello spazio) il mercato è mondiale e se lo divideranno 2-3 aziende

Marco Moraschi

Questo é sicuramente vero. Però considerato che la SpaceX era nata come un'azienda innovativa e si contrappone alla Orbital Sciences, l'attenzione é puntata sul progetto Falcon. Poi c'è anche da dire che nonostante la pubblicità di corsa allo spazio da parte dei privati, in realtà Elon Musk si sta facendo mantenere dai contratti della NASA. Insomma, speriamo che il progetto Falcon dia presto i risultati sperati!

Roberto

L'LG G Flex? Già arrivato... XD

Alessio Rossi

inesistente finche non arriverà la curvatura...

MICHELIN

La competizione... Ma il mercato dove sta?

Andhaka

Il rientro dei Falcon non ha dato ancora buoni risultati, ma mi pare che i carichi verso la stazione siano stati parecchi... intendo carichi arrivati ok.

Cheers

Marco Moraschi

Lo spavaldo Elon Musk deve prima rendersi conto che lo spazio é una cosa difficile: a suon di promesse ha portato a casa pochi risultati finora.

Mobile

Samsung Galaxy Buds Pro con ANC: che qualità! | Recensione

Android

Samsung Galaxy S21 e S21 Ultra: Live Unboxing e prime impressioni | Replay

Android

Samsung Galaxy S21, S21 Plus e Ultra: tutti 5G, nuovi colori e c'è la S Pen | Video

Android

Galaxy S21, variante Plus e Ultra ufficiali: caratteristiche, immagini e prezzi Italia