Il mio primo Windows Phone: un mese di consigli e riflessioni per veterani Android | Sett. 1

25 Agosto 2015 1890

Introduzione

Benché Android e iOS dominino in modo pressoché totalitario il mercato Smartphone mondiale, alcuni mercati si stanno dimostrando sempre più interessati a Windows Phone - incluso quello italiano. Ci sono molti presupposti per ipotizzare che la situazione non farà altro che migliorare, nel breve periodo: non solo il nuovo Windows 10 Mobile è alle porte, ma la simbiosi con Windows 10 (quello per PC) promette una crescita dell'ecosistema davvero interessante.

Sono certo che molti irriducibili Android, negli ultimi tempi, siano rimasti almeno incuriositi dal mondo Windows Phone. Il 2015 non è stato uno degli anni migliori per il sistema di Google: un Lollipop troppo carico di bug e poco rifinito, i flagship di ultima generazione che in molti aspetti non hanno portato miglioramenti rispetto ai predecessori; anzi, in certi casi le cose sono addirittura peggiorate.

Ci sono tanti dubbi, è vero: tagliare i ponti con i servizi Google non è cosa da poco e bisogna fare i conti con un'interfaccia, un approccio, un ecosistema tutto nuovo. E poi c'è la solita storia delle "poche app", che ormai si recita come una litania.

Ma un vantaggio innegabile è che provarlo costa poco. Windows Phone gira alla grande anche su dispositivi modesti e con meno di 200€ si riesce ad acquistare terminali in grado di regalare un'esperienza d'uso di primissimo ordine (con qualche attenzione).

Così, ho deciso di lanciarmi e di portarmi a casa un bel Lumia 640 XL arancione. L'occasione per fare un esperimento con voi lettori di HDblog era troppo ghiotta per farsela scappare.


L'idea è di riportarvi, settimana per settimana, le mie impressioni "da niubbo" su un po' qualsiasi aspetto del sistema che mi colpisca particolarmente. A parte casi estremi, non voglio ricorrere troppo a Internet per cercare soluzioni, guide e app alternative. Voglio cercare di conoscere e usare il telefono come farebbe un utente qualsiasi, il classico parente/amico tecnoavverso che vuole spendere poco per un telefono (insomma, il tipo che vi butta lì la solita "tanto, per quello che ci devo fare io..."). Essere ignorante sull'argomento Windows Phone mi regala l'opportunità di indagare meglio su tutta l'esperienza di primo approccio al sistema, e - si spera - dare una mano a chi vuole ripetere il mio esperimento.

Anche voi lettori avrete un ruolo in questo piccolo esperimento, ovvero quello degli "amici smanettoni" a cui il tecnoavverso non manca mai di appoggiarsi. Se avete un'app, un qualche trucco da suggerirmi o qualsiasi altra cosa, vi invito a scriverlo nei commenti qui sotto.

Lo stesso vale per altri veterani Android curiosi del sistema; se avete qualche dubbio, cercheremo di venirne a capo. Vediamo che cosa salterà fuori tra un mese.

Cominciamo.



Settimana 1. L'affiancamento

Il primissimo approccio è andato molto liscio. Il setup è stato relativamente semplice, anche se non veloce a causa dei tanti update a catena che ho dovuto effettuare prima di essere pronto a esplorare il device. Una rapida occhiata in giro per familiarizzare con il sistema e poi subito all'opera:

Prima sfida: trasportare i vecchi dati sul nuovo sistema.

Una volta connesso alla rete, per importare i dati fondamentali - rubrica, eventi del calendario - è stato sufficiente inserire le credenziali di accesso Google. Per altri tipi di file - SMS, foto, video e musica - c'è l'app precaricata Transfer My Data, che si connette tramite Bluetooth e funziona come ci si aspetta. È un processo lento, ma i risultati valgono l'attesa.

Purtroppo, per alcuni tipi di file non c'è stato nulla da fare. Eventuali documenti di produttività varia (anche in formato Office) non sono riconosciuti dal tool di Microsoft. Quando capita così cosa si può fare?

  • In rari casi, è questione di app e non ci si può far niente (è un fenomeno praticamente onnipresente nei giochi: il trasferimento dei salvataggi e progressi da una piattaforma all'altra è ancora un miraggio distante).
  • Altre volte bisogna ricorrere a strumenti di importazione/esportazione proprietari, come la funzione backup di WhatsApp.
  • Negli altri casi, la soluzione più banale è caricare tutto sulla scheda SD e metterla sul Windows Phone, ma c'è sempre il problema dei telefoni senza lo slot.
  • In quel caso non resta che rivolgersi ai servizi di cloud storage. Butti tutto su Dropbox e via, basta scaricare l'apposita app. Meglio ancora sfruttare OneDrive: l'app è già inclusa, e comunque un account Microsoft lo dovete creare per forza se volete scaricare app dallo Store. Piccola osservazione: quale che sia il servizio di cloud storage che decidete di usare, è meglio cercarlo prima su Windows Phone. Il motivo, molto semplicemente, è che non ci sono proprio tutti. Tra le assenze eccellenti, diciamo così, manca anche Google Drive, il che ci porta alla...

Seconda sfida: fare a meno di Google.

In campo mobile uso esclusivamente Android dai tempi dell'HTC Desire originale, quindi Google per me è una porzione molto importante della mia esperienza d'uso digitale. Non solo per la ricerca in Rete: uso Google Keep per le note, Drive per lo storage, il nuovo Foto per le immagini, Maps per la navigazione, Chrome come browser. Tutto questo è disponibile non solo su smartphone e tablet, ma anche sui miei PC e Mac. La mole (a tratti inquietante, ammettiamolo) di dati che Google ha raccolto automaticamente su di me, unita a quella che ho fornito io in prima persona, mi rende la vita più comoda in un sacco di modi diversi. Non è solo una questione di accesso alle note di Google Keep o ai file office di Drive. Ci sono le località preferite di Maps, i commenti su YouTube, le Storie di Foto, la cronologia di ricerche e tutti i dati di Chrome - password, bookmark, schede recenti da altri dispositivi.

Su Windows Phone non c'è assolutamente NIENTE marchiato Google. Eccezion fatta per un'app di ricerca che rispetto alla controparte Android (ma anche iOS, a ben vedere) è francamente imbarazzante. Alcuni servizi possono essere raggiunti tramite browser Web, come Maps e Drive, ma con delle limitazioni pesantissime. Impensabile cercare di usare Maps per la navigazione turn-by-turn via browser, per esempio. E anche l'esplorazione delle mappe è tremenda rispetto all'app: il pinch to zoom funziona una volta sì e cinque no, manca la vista 3D, aprire commenti e recensioni è un macello se la connettività di rete non è ottimale.

Non se ne esce. Se si decide di provare Windows Phone, bisogna accettare di lasciarsi alle spalle i servizi Google e quasi ricominciare la nostra vita digitale da capo.

Un nuovo inizio può essere una buona cosa. Ma questo di solito si scopre solo più avanti. Sul subito, in genere, significa affrontare tanti inconvenienti, specialmente quando i cambiamenti non interessano solo noi. L'esempio più lampante è quello dei contatti che usano Hangouts, o gli amici di Google+. Ognuno ha le sue motivazioni per usare un servizio piuttosto che un altro e forzare le scelte di qualcun altro non è il massimo.

Insomma, una cosa stupida come cambiare telefono può arrivare a modificare le relazioni interpersonali. Anche qui, se in bene o in male resta da stabilire. La mia idea iniziale era spegnere completamente il telefono Android già dal day one, ma ho realizzato piuttosto in fretta che mi sarebbe servito un periodo di affiancamento iniziale. Andare in giro con due telefoni è un'abitudine che non mi è mai piaciuta, ma è stato inevitabile.


Terza sfida: trovare tutte le app, o delle valide alternative.

La mia esplorazione iniziale dello Store è stata un mix di reazioni positive e negative. A sentire ciò che si dice ti aspetti di trovare uno store con quattro giochini stantii e WhatsApp, mentre in realtà di app ce ne sono - anche di nicchia. Se un servizio è conosciuto, l'app WP c'è, anche se spesso non ufficiale. Per esempio, in questi pochi giorni ho trovato un telecomando per il mio HTPC con Kodi, un client RSS compatibile con Feedly, l'app ufficiale di TripAdvisor, Facebook Messenger, svariati client YouTube di terze parti - persino un client per accedere a Google Play Music, ma non l'ho ancora provata.

Il rovescio della medaglia è che spesso le controparti Windows Phone non sono all'altezza delle app Android. Facebook e Facebook Messenger non sempre sincronizzano tutti i dati (in particolare, alcuni pezzi di conversazione su Messenger si ostinano a non apparire sull'app WP), e le notifiche arrivano un po' quando hanno voglia. Il telecomando per Kodi permette di esplorare la libreria e inviare comandi al sistema, ma non ha il meraviglioso mirroring delle notifiche sulla TV o la pausa automatica all'arrivo di una chiamata che adoro in Yatse. Una volta abituato a Google Inbox, il client Google Mail di Windows Phone è davvero troppo scarno.

Le cose non migliorano per quanto riguarda le app integrate che ho avuto modo di provare, anche se ancora superficialmente. Outlook non regge il confronto con Inbox, HERE Maps non ha il database fornito del servizio di Google. Le mie prime rapide prove di navigazione in aree limitrofe mi hanno portato in strade atipiche; negozi e luoghi d'interesse presenti su Google Maps sono completamente sconosciuti in HERE.

Incredibilmente, la parte che mi ha convinto meno al primo impatto è stata la suite Office. Google Docs è ben lungi dall'avere la potenza di editing di Office e anche la selezione e manipolazione del testo è più semplice su Word. Ma per quanto riguarda la sincronizzazione online, Google ha una marcia in più. Con Docs tutte le modifiche al documento vengono salvate praticamente in tempo reale, mentre con Word bisogna ancora fare affidamento sul "Salva" manuale. Mi è capitato più di una volta di perdere consistenti parti di testo semplicemente facendo un po' di multitasking - può capitare spesso, con un GB solo di RAM, che Word venga scaricato dalla memoria. In quel caso tutto ciò che non è stato salvato verrà perso. Ho ricevuto anche diversi messaggi di errore circa l'impossibilità di caricare il documento su OneDrive, perché "il telefono non è connesso al server", nonostante avessi un'ottima copertura di rete.


Settimana 1: considerazioni

In sintesi, la prima settimana d'uso di Windows Phone è stata un po' traumatica, non del tutto positiva. Il principale cruccio rimane relativo alle app. Non tanto per la minor quantità disponibile, ma per la qualità generalmente inferiore. Anche l'assenza dei servizi Google è difficile da accettare per un Android User come me, tanto che su PC e altre piattaforme li uso ancora regolarmente.

Tra gli aspetti positivi, invece, tutto ciò che riguarda il device in sé: ottima costruzione, bel feeling in mano nonostante le grandi dimensioni, ottima autonomia, fluidità sempre al top. Vedremo come si comporterà il sistema la prossima settimana, in vacanza all'estero.


1890

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Supertecnico

Tada, app Facebook, Fb Messenger e Instagram totalmente rinnovate disponibili per Windows 10 Mobile

Supertecnico

La suoneria la puoi mettere con il programma "Creazione suoneria"

Loris Lorenzi

Hai letto l'ultima notizia? Here abbandona Microsoft

Yuto Arrapato

non ci avevo mai pensato... vero. Grazie mille. Sempre più incuriosito dai WP cmq, aspetto con ansia la recensione dei nuovi usciti e spero faranno un medio di gamma

Luca Serri

Ma NON sono spenti, sono accesi senza sistema operativo avviato. Altrimenti non si accenderebbe il display per mostrarti l'icona della batteria.
Per rimediare basta mettere in modalità aereo, che in una notte intera consuma 1-2% al massimo quindi in pratica è come se fosse spento.

Yuto Arrapato

che io sappia i telefoni è sempre meglio caricarli da spenti per salvaguardare la batteria, e velocizzare la ricarica... i miei android li ho sempre spenti per caricarli.

Luca Serri

Non so se si potranno caricare da "spenti" (virgolette perchè non sono propriamente spenti), io spero di no. Pensa per esempio a quanti 520/620 si sono salvati dalla rottura del tasto di accensione grazie a questa cosa...

Yuto Arrapato

Grazie. Con w10 si potranno caricare da spenti, giusto?

Luca Serri

Sì, se lo metti in carica quando è spento oppure provi a spegnerlo durante la carica si avvia da solo. Ma alla fine cambia poco, perchè come ho già scritto anche gli altri due OS si caricano da accesi.

Yuto Arrapato

scusa cado dalle nuvole... i WP si possono ricaricare solo da accesi???

mauro morichetta

Se posso permettermi diamo un minimo di tempo anche per fare più belle quelle esistenti.

sonodio

se te arrivano 15 e' il segnale che dovresti leggerle.
ahahahahaah

Mr. Nobody

Anche le altre le sposti... Le tiles sono dei widgrt meno interattivi. Se ti arrivano 15 notifiche le tiles te ne mostrano sempre una alla volta, a rotazione... Per quello hanno copiato il centro notifiche.. Le tiles sono stup|de

sonodio

le tiles sono interarttive sono vive mica quelle cagate di icone che anno gli altri,le sposti e le metti come vuoi tu .....ma che blateri uno per volta?
ahahahhaaha
le vedi tutte insieme come vuoi e quando vuoi.
ahahahahah

Mr. Nobody

Si ma ne visualizzi una per volta sulle tiles.. Es è quello il punto

sonodio

si chiamano live tiles.
e le notifiche arrivano su qualsiasi app che ho intsallata sui miei due wp.....bravoH

fire_RS

parlavo di android.

Mr. Nobody

haha si basta rimanere a guardare la hme per 50 minuti aspettando la notifica giusta

sonodio

e' un troll lascialo perdere.

sonodio

"Fb su android non lo vedo lento dal 2012"
forse su 850 euro di telefono...forse...sul resto fa pena.

sonodio

aahhahahaaha
tutti comici qui?

sonodio

il centro notifiche non serve a wp...lo hanno messo per i poracci che vengono da android o ios.

sonodio

rallemtare tutto?
su wp?
ahahahahhahahhahaahahahahhahahahahahaahhahahhahahahahhahahahahahhaha

Sisonoio

Bravissimo, concordo su tutto , da possessore di 1520 non posso che essere d'accordo. Volendo spezzare una lancia a favore dell'autore dell'articolo vorrei dire che forse l'intento é quello di simulare un'utente google a secco di nozioni sul mondo WP. Sinceramente nel passaggio a wp ( era arrivato da poco wp8 e le differenze e limitazioni rispetto ad android erano maggiori) ho avuto un minimo di problemi anch'io, in soccorso mi é venne un app molto utile che consiglio anche all'autore dell'articolo : Wp answers

sonodio

"Il setup è stato relativamente semplice, anche se non veloce a causa dei tanti update a catena che ho dovuto effettuare prima di essere pronto a esplorare il device"
perdonami..quali sono i tanti update che hai dovuto fare?
il lumia 640xl ha installato la versione 8.1.2 di serie...quindi non capisco.

Luca Serri

Alla fine ogni OS è ottimo con l'approccio giusto ;) ma dato che l'utente medio non sta a perderci tempo e vuole la pappa pronta, Microsoft dovrebbe cercare di facilitarlo ove possibile. Un esempio è la grafica ed il funzionamento più simile ad Android in Win10 che in WP8.

Pinko Maxfrata Pallino

Concordo con Anna... l'approccio è sbagliato. Non si può pensare di passare a wp e poi cercare di utilizzare i servizi google come se fosse Android. Andiamo.... è folle!!! Microsoft ha dovuto ritagliarsi il suo spazio poichè sia google che Apple hanno snobbato questo os. Pertanto ha dovuto rivoluzionare tutto, cominciando dal suo windows. Ma per un uso professionale, come lo uso io, wp è perfetto, poichè ha un'ottima integrazione con windows grazie a onedrive, onenote e office. Ho tutti i miei documenti in cloud, e non ho mai "perso" niente, al contrario del redattore. Inoltre, non avendo un piano dati corposo, il navigatore HERE offline è perfetto. Insomma, come vedi, con l'approccio corretto, windows phone è un ottimo os, con pochi difetti.

Marco

ho letto diverse imprecisioni o commenti che mi hanno fatto sorridere.

1- Prima diciamo addio a google, e poi ci lamentiamo del client mail google su windows phone? ma usare outlook ?

2- "a per quanto riguarda la sincronizzazione online, Google ha una marcia in più."

Ma anche no... i docs di outlook sono anni luce avanti, sincronizzi tutto in automatico con one drive, nessun salvataggio manuale (questa non riesco neanche a capire dove l'avete vista)

3- here maps non ha un database degno di google? forse per i POI e nomi di negozi/attività, ma come navigatore è da sempre migliore rispetto a maps di google. tra l'altro ha la navigazione offline..

aspettiamo la seconda settimana va...

Giuseppe Fratantonio

......colpa del fuso e non quello orario :-)
Quindi oggi sapremo l'esito della disperazione dopo due settimane?? :-)

Francesco R

meglio se risincronizzi! Martedì 25 -> martedì 1 :D
posponi di 24h al limite :D

Giuseppe Fratantonio

...........ho come l'impressione che all'estero senza il tuo caro Google/Android ti si perso.............anche il calendario! Infatti oggi è il 31 agosto 2015 e la seconda settima di commenti su WP tardano :-) :-)
Scherzo ovviamente

MioNonno

se fossero uguali probabilmente anche io windows, anche se sto provando alcune app su windows 10 pc e non sono il massimo: foto è inutilizzabile e posta abbastanza scomodo il passaggio da un account all'altro e da un messaggio all'altro.

Sto provando one note ma impiega tempi lunghissimi per la sincronizzazione, mi dice che non posso cancellare le cose perchè sta sincronizzando.

mauro morichetta

Con l'avvento di windows 10 questo gap sarà minimizzato al momento bisogna riconoscere a Microsoft che non ha copiato niente da nessuno, nella prima edizione del suo sistema poi bisogna amalgamarsi al mercato.
Trovo importante inoltre che il portino delle app google metta fine al predominio di un os rispetto ad un'altro. In fine mi permetto di porti una domanda con un market identico sia in numero che qualità di applicazioni quale sistema operativo mobile sceglieresti? Io Windows 10 con le universal app.

GasNonGas Gabriele

"hangout lo uso moltissimo io perchè è uno dei pochi che va su pc, telefono, tablet, pc di casa ecc tutto sincronizzato."
mai provato Telegram?;-)

GasNonGas Gabriele

Passi ad Iphone 6 e ti perdi l'anno di Wp??
rimanda di un anno..
:-D

giorkio

purtoppo però Android e IoS sono i leader, e chi insegue (MS) deve fare in modo che la mirazione sia il più indolore possibile, per stimolare il cambiamento.
Chi cambia telefono non ha voglia di impazzire a capiere percè alcuni contatti non vengono importati nella rubrica, perchè nel 99% dei casi la stessa app che gira su Windows phone è inferiore alle app per ios o android, etc...
Poi il numero di app per windows phone è davvero minimo rispetto agli altri due sistemi.
Sinceramente però apprezzo il fatto che propongano smartphone dalle buone prestazioni a prezzi molto più concorrenziali della media dei cellulari Andorid sopratutto nella fascia ultra "economica" (bhe lasciamo peredere Apple).

clintuco

utilizzare dei servizi su un sistema che non ne prevede l'accesso. è inevitabile il giudizio negativo, è una logica conseguenza. per me non è il giusto punto di vista, assolutamente. bisognerebbe invece ripartire da 0. wp ha tantissimi pro, e tantissimi contro. le esigenze individuali fanno la differenza. ho usato wp per 5-6 mesi: grandissima fluidità, mai un impuntamento, universo office grandioso, meglio di google. wp ha tutto quello che ha google. ha solo un nome diverso, per alcuni aspetti funziona meglio, per altri no. sta alle esigenze di ognuno. personalmente, ho trovato difficoltà solo con la sincronizzazione degli eventi del calendario google. per le altre cose, non usi drive e lo sostituisci con onedrive. non usi keep, lo sostituisci con onenote. semplice.

Emanuele

Credo che mr.nobody per "inbox" intenda google inbox per android, non inbox di wp

SergioF

Ho il 4g e lo uso (quando è disponibile).

Michele Giordan

3g o 4g?

Le Onzio

Non hai tutti i torti

azi_muth

Si puo' rinunciare ai servizi di Google. Alcuni sono per alcuni aspetti migliori. Outlook per esempio offre delle regole "ricorsive"molto utili nella gestione dello spam per esempio. Ma l'elemento fondamentale è l' abitudine. Imparare cose nuove è faticoso ed in fondo non necessario. E qui sta il problema a meno di avere dei vantaggi consistenti in fondo a nessuno piace cambiare sistema.
Per me le pecche più gravi di WP risiedono nelle condivisioni.
Allegare un file ad una mail o condividere un filmato su youtube da app come whatsup è tutto un copia incolla tutt'altro che intuitivo. So che verranno "sanate" con wp 10 ma sono terribilmente in ritardo.

azi_muth

Per me le pecche più gravi risiedono nelle condivisioni. Allegare un file ad una mail o condividere un filmato su youtube da app come whatsup è tutto un copia incolla tutt'altro che intuitivo. Dovevano essere funzioni già presenti in WP 8
Hai provato HERE transit? Da informazioni sul trasporto pubblico...

Le Onzio

No, ha margini di miglioramento perché ora si potrà appoggiare su milioni di utenti che condividono lo stesso o.s., mi riferisco naturalmente a W10.

Gabriele Di Bari

No, ma ovviamente ha quelle che si può permettere, cio non di meno rimane il fatto che ho il supporto anche dopo 4 anni mentre il galaxy S2 è un cesso che devo terner spento con android 4.1.2

Gabriele Di Bari

Bah con iOS 8.4 va meglio che con iOS6, ma va beh tu parli di sentito dire!

Gabriele Di Bari

Eh cosa centra con android? E Samsung?

VitoM

Ha margini superiori perché non cresce mai.

Sputasentenze

si il mio discorso era molto più ampio, e si incentrava sul fatto che chi possiede ios o android, ha una maggiore probabilità di diventare dipendente dal telefono, questo non lo dico io ma un recente sondaggio, e dalla mia eperienza confermo che è vero, cioè android non c'era giorno che non aggiornava almeno un app, e spesso invece di sistemare i problemi della relativa app, funzionava peggio o non funzionava proprio, stessa cosa può avvenire anche con windows per carità, ma la cosa più scandalosa è stato lollipop, avevo un bellissimo moto g con kitkat che andava divinamente, tranne le solite incertezze che android inevitabilmente ha, come ho gia detto se non lo formattavo almeno una volta ogni due mesi, il telefono cominciava a dare i numeri, arriva lollipop dopo mesi e mesi di attesa, e va che è uno schifo, tu giustamente dirai, allora perchè non tornare a kitkat?, io ti rispondo, no grazie! preferisco provare altro.
Io sto giustificando le mie risposte, ti sto spiegando come la penso, e tu a corto di argomentazione, mi accusi addirittura di insultarti, solo perchè ti ho detto di farti curare nel caso in cui ti crea problemi se un essere umano decide di scegliere qualcosa di diverso dalla massa.
Evidentemente non lo hai mai provato fino in fondo, e per favore non cominciare a farmi l'elenco di tutti i tuoi parenti che hanno un wp, dicendomi che lo conosci, perchè solo utilizzandola una cosa ne capisci tutti i pro ed i contro, android non è il paradiso e nemmeno windows, ios ancora lo devo provare ma è probabile che sarà il prossimo step se windows non imbocca la strada giusta, io per il momento ho tutte le app di cui necessito, il telefono è fluido e ho installata la technical preview del 10 che va gia più che bene, per quale sacrosanto motivo ne dovrei parlare male e non consigliarlo ad un amico?.
Non faccio il tifo per nessuno domani potrei ritornare ad android senza problemi, oppure scegliere ancora una volta altro, come ios, e ne sono fermamente convinto che il 90% dei telefoni android sono SPAZZATURA, pochi modelli si salvano.

Simuleso

Quoto in pieno quanto scritto, purtroppo non si parla solo di mondo google per quanto riguarda le app, ma in generale c'è carenza di quantità ma soprattutto di qualità. È sicuramente il prezzo più grosso che sta pagando microsoft per essere arrivata tardi.
Plauso comunque al sistema operativo, può non piacere ma funziona bene, senza appuntamenti anche sui sistemi più economici.

Recensione Asus VivoBook Pro X 14, OLED concreto!

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Windows 11 disponibile da oggi: tutto ciò che bisogna sapere

Windows 11, Microsoft cambia idea sui requisiti: solo sistemi recenti