Yamaha presenta MusicCast, l'ecosistema audio multi-room disponibile su 23 prodotti

20 Agosto 2015 4

La diffusione della musica "liquida" ha portato grandi cambiamenti, nella fruizione della musica. Oltre a comportare uno spostamento verso i dispositivi mobile, la "smaterializzazione" dei brani musicali, passati dai supporti fisici (vinili / cassette / CD) a file di vario tipo, ha rivoluzionato anche l'ambito domestico. La tendenza è quella di decentralizzare l'impianto audio, creando sistemi multi-room. L'ascolto non avviene più in una sola stanza, caratterizzata dalla presenza di un impianto che accentra e vincola all'ascolto in un solo ambiente. Grazie alla connettività wireless è ormai possibile trasformare l'intera abitazione in un sistema musicale, in grado di riprodurre gli stessi brani in più stanze, oppure di differenziare i contenuti a piacimento, ricorrendo ad un ecosistema generalmente disponibile su una molteplicità di prodotti.

L'ultima a proporre una soluzione multi-room, in ordine di tempo, è Yamaha. La casa dei tre diapason ha infatti annunciato MusicCast, un ecosistema che si differenzia dai concorrenti per alcune caratteristiche che potremmo definire come "DNA Yamaha".

MusicCast: il multi-room con AirPlay, Bluetooth, Wi-Fi, CD e Spotify


MusicCast permette di utilizzare la riproduzione multi-room con qualsiasi sorgente disponibile. Tutti i componenti possono infatti divenire una sorgente audio, grazie alla connessione Bluetooth bidirezionale. E' proprio questa una delle novità proposte dal sistema Yamaha: generalmente i componenti audio integrano un ricevitore Bluetooth, in modo da consentire di inviare uno streaming audio da una sorgente compatibile verso il dispositivo utilizzato per la riproduzione della musica.


La novità introdotta da MusicCast consiste nella presenza (oltre al canonico ricevitore) di un trasmettitore Bluetooth. Questa caratteristica apre la via a molteplici potenzialità, rendendo i sistemi Yamaha non semplici riproduttori, ma anche sorgenti audio. Tutto ciò che può essere riprodotto dai sistemi MusicCast è quindi parte del sistema multi-room, sia che si tratti di un CD, dei file contenuti su una chiavetta USB, dello streaming da uno smartphone via Bluetooth, dello streaming via AirPlay (pienamente supportato da MultiCast) o di un brano riprodotto tramite Spotify.


Alcune applicazioni pratiche possono consistere nella possibilità di inviare l'audio a cuffie Bluetooth, oppure l'inclusione di uno speaker portatile, come estensione dell'impianto (ad esempio dal salone alla cucina). La versatilità, dunque, è notevole, poiché il trasmettitore Bluetooth, non essendo un protocollo proprietario, consente di integrare anche componenti di altri produttori, permettendo di espandere il proprio impianto.


Se si dispone di connettività Wi-Fi, sulle sorgenti che si intende utilizzare, è inoltre possibile ricorrere alla tecnologia Wireless-Direct Streaming, disponibile su molti dei prodotti MusicCast. In questo caso il collegamento avviene tramite la creazione di una WLAN diretta, tra sorgente e sistema audio. Non è quindi necessaria la presenza di un router. La Wireless-Direct Streaming consente la trasmissione di file audio in alta risoluzione. Sono supportati i seguenti formati:

  • MP3, WMA, MPEG4 AAC a 48kHz
  • Apple Lossless a 96kHz
  • WAV, FLAC, AIFF a 192kHz
  • DSD a 5,6MHz (questi file sono supportati dagli amplificatori home cinema serie RX-V79 e Aventage 2015, dall'amplificatore stereo R-N602 e dai diffusori attivi NX-N500)

L'applicazione per dispositivi mobile


Yamaha sostiene che smartphone e tablet sono, ormai, i nuovi telecomandi universali del mondo digitale. Non poteva mancare, dunque, la possibilità di integrarli nell'ecosistema MusicCast, tramite il ricorso ad un'apposita applicazione per dispositivi iOS e Android. L'app MusicCast permette di selezionare rapidamente la sorgente di riproduzione, i sistemi audio MusicCast e gli ambienti. E' inoltre possibile modificare individualmente il volume, su ciascun componente.

23 prodotti già compatibili


A differenza di molti altri ecosistemi multi-room, MusicCast non è disponibile solo su una ristretta gamma di prodotti, appositamente progettati. L'intento di Yamaha è chiaro: MusicCast è una funzionalità che diverrà sempre più presente su tutti i prodotti realizzati dal marchio giapponese. Al momento sono già 23 i prodotti (disponibili od in uscita) compatibili, una lista che si amplierà nel prossimo futuro. I risvolti positivi sono evidenti: MusicCast permette di costituire il proprio impianto multi-room gradatamente, grazie all'ampio supporto, garantito da dispositivi di varia natura (troviamo praticamente di tutto, dai diffusori attivi all'amplificatore, dagli speaker alle soundbar, passando anche per i componenti Hi-Fi).

Si può quindi iniziare da un singolo componente, scelto per le sue doti come prodotto a sé stante, per poi aggiungerne altri in seguito, senza dover necessariamente optare per una gamma più ristretta e specifica di opzioni. La lista di prodotti compatibili è la seguente:

  • Desktop Audio: ISX-80, WX-030
  • Soundbar: YSP-1600, YSP-5600
  • Sound Base: SRT-1500
  • Amplificatori Home Cinema: RX-V479, RX-V579, RX-V679, RX-V779, RX-V1079, RX-V2079, RX-V3079, RX-A550, RX-A750, RX-A850, RX-A1050, RX-A2050, RX-A3050, RX-S601, RX-S601D, RX-AS710, RX-AS710D, CX-A5100
  • Componenti Hi-Fi: R-N602, MCR-N870, MCR-N670, NX-N500

Restio Mini ISX-80


Restio Mini ISX-80 è un sistema compatto che misura 30x30 centimetri, realizzato interamente in metallo. L'audio viene riprodotto in suono stereo, con in più un sintonizzatore radio integrato, un orologio a LED con sveglia ed un ingresso AUX, per utilizzare le sorgenti audio che non possono essere collegate tramite Bluetooth o WLAN. Restio Mini può essere installato utilizzando la base in metallo in dotazione, oppure può essere posizionato a parete, senza la necessità di utilizzare appositi accessori.

Il Restio Mini ISX-80 sarà disponibile da Settembre 2015, nei colori nero, bianco e lilla.


WX-030


Lo speaker di rete WX-030 è pensato come un componente per completare l'impianto multi-room. Le dimensioni sono 24,3 x 15,6 x 11,5 centimetri. Il suono viene diffuso tramite un tweeter da 4cm ed un midrange da 9cm. WX-030 viene indicato come particolarmente indicato per gli ambienti piccoli, ad esempio il bagno o la cucina.

WX-030 sarà disponibile da Settembre 2015, nei colori argento e nero. WX-030 e ISX-80 saranno anche disponibili in abbinamento, con il pacchetto Duo.

SRT-1500

SRT-1500 è una Sound Base, ovvero una base per TV provvista di un impianto audio integrato. Lo sviluppo in altezza è molto contenuto, con un ingombro di 8cm. Il suono viene riprodotto tramite una funzione capace di ricreare un surround virtuale, in modo da incrementare il coinvolgimento.

SRT-1500 sarà disponibile da Agosto 2015, nei colori argento e nero.

YSP-1600

YSP-1600 fa parte della gamma Digital Sound Projector di Yamaha. Si tratta, dunque, non di una semplice soundbar, ma di un sistema in grado di riprodurre un suono surround reale, grazie alla riflessione delle onde sonore su pareti, pavimento e soffitto. L'audio viene diffuso tramite due woofer, rivolti verso l'altro, abbinati ad otto altoparlanti Beam. Completano la dotazione gli ingressi HDMI 2.0 con HDCP 2.2.

YSP-1600 sarà disponibile da Agosto 2015, nei colori argento e nero. E' inoltre possibile optare per il pacchetto Trio, che include la YSP-1600, un Restio Mini ISX-80 ed uno speaker WX-030.

R-N602


R-N602 è un amplificatore stereo, dotato di una doppia sezione di amplificazione discreta da 100W ciascuna. I segnali audio giungono all'R-N602 mediante uno dei sei ingressi (ottico, coassiale, phono e tre analogici). Tutte le sorgenti audio collegate sono a disposizione della rete MusicCast.

R-N602 sarà disponibile da Ottobre 2015.

Grand PianoCraft MCR-670 e MCR-870

La serie PianoCraft, composta da sistemi audio Hi-Fi compatti, si arricchisce con due nuovi Grand PianoCraft. I modelli compatibili con MusicCast sono MCR-670 e MCR-870 (ritratto nelle immagini qui sopra). I sistemi sono composti da un amplificatore ed un lettore CD, contenuti in due unità separate, per escludere eventuali interferenze reciproche. Sono presenti un sintonizzatore FM, un ingresso ottico ed ingressi stereo. La differenza tra i due prodotti è la presenza, su MCR-870, di un DAC (convertitore digitale-analogico) USB, capace di supportare frequenze di campionamento fino a 384kHz/32bit. MCR-870, inoltre, è fornito con i diffusori acustici NS-BP401.

I sistemi Hi-Fi Grand PianoCraft saranno disponibili da Ottobre 2015.

Amplificatori Aventage e RX-V79


Tutti i nuovi amplificatori home cinema Yamaha, appartenenti alla gamma 2015, offriranno il supporto a MusicCast. Sono quindi compresi sia i prodotti di fascia bassa e media, la serie RX-V79, sia i prodotti di fascia alta, i nuovi Aventage.

NX-N500


Gli NX-N500 sono diffusori acustici attivi, dotati di due amplificatori discreti integrati (per ciascun diffusore). Le due unità dispongono di un Bi-Ampling interno e sono collegate tra loro tramite una connessione XLR. Le sorgenti possono essere connesse tramite un ingresso ottico od un ingresso su jack da 3,5mm. Segnaliamo anche la presenza di un DAC USB Steinberg, capace di supportare frequenze di campionamento fino a 384kHz/32 bit.

I diffusori acustici NX-N500 saranno disponibili da Agosto 2015.

YSP-5600


YSP-5600, come YSP-1600, è un Digital Sound Projector, capace di creare un suono surround reale. La particolarità di questo prodotto consiste nel supporto al formato audio Dolby Atmos, una novità assoluta, per questa tipologia di prodotti. Le configurazioni Dolby Atmos richiedono, normalmente, diffusori acustici collocati sul soffitto, oppure sistemi che possano simularne la presenza (come i diffusori con uno speaker collocato sul lato superiore, in modo da sfruttare la riflessione delle onde sonore sul soffitto). YSP-5600 utilizza due woofer e 44 speaker, 12 dei quali sono riservati alla riproduzione dei canali normalmente collocati sul soffitto.


La riproduzione delle basse frequenze è affidata ad un subwoofer wireless, mentre l'audio viene ottimizzato tramite la tecnologia proprietaria Intellibeam, con un sistema di calibrazione completamente automatico (si basa sulle caratteristiche dell'ambiente). Un aggiornamento firmware dovrebbe garantire anche la compatibilità con il DTS:X.

YSP-5600 sarà disponibile da Settembre 2015.

CX-A5100


CX-A5100 è il nuovo pre-amplificatore Yamaha top di gamma, successore diretto di CX-A5000. Questo modello è in grado di gestire 11.2 canali, con la possibilità di gestire Dolby Atmos, DTS:X e tutti gli altri formati audio più diffusi. La conversione digitale-analogico è affidata ad un DAC ESS Sabre ES9016 per ciascun canale, capace di supportare frequenze di campionamento fino a 192kHz/32bit.

CX-A5100 integra il sistema di calibrazione automatica YPAO 3D, che utilizza tre procedimenti di misurazione multipunto separati, per regolare l'acustica dei singoli canali. Yamaha sostiene che YPAO 3D è particolarmente efficace per la riproduzione dei nuovi formati audio (Dolby Atmos e DTS:X) in funzione dell'ambiente. La riproduzione di file audio è assolutamente completa: tutte le tipologie supportata dal sistema MusicCast sono qui presenti (ovviamente sono compatibili anche i file in alta risoluzione).


CX-A5100 può gestire segnali video fino alla risoluzione Ultra HD a 60 fotogrammi al secondo, grazie agli otto ingressi e due uscite HDMI 2.0a, compatibili con il nuovo sistema di protezione HDCP 2.2. La connettività è molto ricca, con le uscite analogiche 11.2, l'ingresso audio stereo bilanciato su XLR, l'ingresso phono, tre ingressi ottici e tre digitali coassiali, tre ingressi ed un'uscita component, quattro ingressi ed un'uscita composito, numerosi ingressi analogici su RCA, una porta Ethernet, una porta USB ed una porta RS-232C.

CX-A5100 sarà disponibile da Settembre 2015.

Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 401 euro oppure da Media World a 479 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Elisa Cotelli

Buongiorno, sono alla ricerca di un impianto che possa farmi sia da home cinema che da Hi-Fi multiroom. Sono stata in un negozio di elettronica e mi hanno consigliato la soundbar Yamaha yas 306, qui non è elencata ma dovrebbe fare anche lei parte del sistema music cast. Mi piace l'idea di un impianto espandibile nel tempo così Da non spendere subito cifre incredibili. Vorrei sapere se come primo pezzo può essere l'idea giusta o se è meglio optare prima per altro. Grazie

Max72

Si ma provale e poi capirai la differenza di prezzo, ma sopratutto in termini di prestazioni e qualità del suono, rispetto al resto del prodotti che trovi di Sony, Samsung, LG etc..

gatano

Ho un HT Yamaha (della generazione precedente ovvio) e in wifi con il dlna uso tranquillamente i player musicali Android nativi di Samsung e di Sony per ascoltare la musica dagli smartphone sull'HT, anche flac a 24bit 192Khz, che con il BT ovviamente non potrebbe esser ascoltato in forma nativa senza perdita, mi sa che Yamaha a reinventato la ruota ;)

P.S. proprio oggi l'app nativa Yamaha si vuole aggiornare da Play Store per aggiungere la nuova "feature" :)

Fabio Pelliciari

prezzi stellari per le soundbar e soundstage..

Dal lockdown al calcio senza spettatori: l'analisi di DAZN sul nuovo sport in TV

Recensione Sonos Arc: oltre al Dolby Atmos c’è di più

Appunti fotografici: i segreti del ritratto con Amedeo Novelli

DVB-T2: chi, come e quando dovrà cambiare TV? | #HDonAir oggi ore 17