Metal Gear Solid V The Phantom Pain : risoluzione e frame rate di tutte le versioni

08 Agosto 2015 9

I responsabili di Komani dopo aver pubblicato un serie di immagini comparative, hanno finalmente rivelato risoluzione e frame rate di tutte le versioni dell'atteso Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

I videogiocatori sull'attuale console di Sony, Playstation 4, potranno contare su una risoluzione a 1080p e 60 fps mentre, su Xbox One Metal Gear Solid V: The Phantom Pain girerà a 900p con un frame rate a 60.

Parametri completamente diversi, invece, quelli dedicati alle console di vecchia generazione, Xbox 360 e Playstation 3. L'atteso titolo, infatti, sulle due piattaforme avrà una risoluzione a 720p e 30fps.

I giocatori che decideranno di affrontare il nuovo episodio della celebre serie su Pc, avranno il frame rate bloccato a 60, ma potranno contare sulla risoluzione massima di 3840×2160.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, come ormai è noto a tutti, vedrà il suo debutto il primo settembre e tutti coloro che prenoteranno su Steam la versione Pc dell'atteso titolo riceveranno in regalo anche il popolare Metal Gear Solid V: Gound Zeroes.

Vi ricordiamo che proprio alcuni giorni fa, sono stati inoltre rivelati i requisiti minimi e consigliati necessari per giocare su Pc a Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mako0

Mmm indagherò.. Mi sto informando perché voglio prendere la PS4 in vista di FinalFantasyVII e per Infamous..
Comunque condivido il ragionamento..

Antonio Bifulco

Scusami hai ragione non mi sono spiegato, vedi da possessore di PS4 mi da molto fastidio quando alcuni giochi per la mia console, seppur a risoluzione leggerissimamente più alta girino con un frame rate più altalenante, e questo è successo nel 90% dei casi

Psycho

Vallo a capire... Pero penso che la versione PC può essere giocata tranquillamente con una VGA come la GTX980 o la R9 390X di AMD
Il gioco è talmente scalabile da poter esser giocato con risoluzioni certamente minori ma comunque sia il gioco è quello è.....
Quini la risoluzione + bassa si ifluscise sulla qualità del gioco poco ma sicuro ma se metterete vicine le versioni x-360 e ps3 saranno qualitativamente simili a una One poi c'è la versione PS4 che sicuramente è la + curata versione console... Ed infine la versione PC che per uno che ha una buona VGA 16GB di Ram e Un Processore a 8 core lo potranno giocare tranquillamente in 4K magari su un Monitor curvo di 52 pollici penso che darebbe proprio il massimo!
Il Fox Engine è una bomba di motore scalabile come non ho mai visto altri motori....

Mako0

Cioé??

lurdz

Condivido, preferisco giocare in QHD a 100Hz, piuttosto che a 4K a 60.. che poi, per arrivare a 60Hz con un 4K mi serve una soluzione a doppia scheda.

asd555

Ma ma... È una minchiàta colossale! Non ha senso!
Comunque non ne sapevo niente, non si finisce mai di imparare!

ErCipolla

I giapponesi hanno questa "tradizione" che ancora resiste dai tempi del NES di legare i timer di gioco al contatore di fotogrammi. E' un trucco che al giorno d'oggi è assurdo ma all'epoca aveva senso perchè evitava di dover ricorrere al multithreading (che non esisteva) o ad altre gestioni avanzate di timer separati.

Basti pensare al primo Dark Souls: se sbloccavi "a mano" il framerate tutti i contatori dei danni sballavano e ad esempio ogni colpo infliggeva il doppio dei danni, dato che tale contatore era basato proprio sul numero di frame durante i quali l'arma del giocatore era in contatto con il corpo del nemico.

asd555

Ma è così difficile impostare il framerate per PC a "infinito"?
Se il mio hardware permette mille mila fotogrammi che me li facciano sfruttare!
Sicuramente ci sarà qualche comando da console, si spera.

Antonio Bifulco

Sony deve essere davvero stupida,non capisce che non fa altro che giocarsi titoli importanti cosi'

Recensione Paper Mario: The Origami King: sulla carta, un GDR

Recensione Ghost of Tsushima: l'ultimo samurai (di PlayStation 4)

Recensione Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise. Che passo falso!

Recensione The Last of Us Parte II: l'oscurità dentro