La NASA mostra un nuovo prototipo di drone pensato per Marte

02 Luglio 2015 23

L'esplorazione di Marte è già cominciata con i rover da diversi decenni, ma per il futuro la NASA sta pensando a qualcosa di diverso, un drone in grado di volare sopra la superficie del pianeta rosso. Questo velivolo a forma di boomerang prende il nome di Prandtl-m, pare sia già in fase di test presso l'Armstrong Flight Research Center della NASA e sarà costituito per gran parte di fibra di vetro e fibra di carbonio.

Il primo prototipo ha un'apertura alare di soli 24 pollici e un peso di 1.18kg, ma su Marte la gravità è diversa e il modello che ci arriverà potrà così pesare 450g, conservando gli stessi benefici di volo. Anche l'atmosfera è differente su questo pianeta, è molto più rarefatta e per questo la NASA condurrà sulla Terra dei test di Prandtl-m ad altissima quota (oltre 30 km), per provarlo in uno scenario più realistico possibile. In altri test futuri si porterà ulteriormente in quota tramite un pallone, fino a 137 km dalla nostra superficie.

Il drone ripiegabile potrebbe essere integrato già nel prossimo viaggio verso Marte in programma per il 2022-2024, una volta raggiunto il pianeta rosso il Prandtl-m potrebbe così discendere autonomamente e volare sopra la sua superficie a circa 20 km dal suolo, per poi atterrarci. In questo modo si potrebbero raccogliere informazioni importanti a distanza ravvicinata, scovando anche possibili siti d'atterraggio per ipotetiche missioni marziane con astronauti.

Il primo test di volo avverrà già quest'anno, mentre una seconda prova di 5 ore intorno alla Terra è programmata per il 2016


Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da Techberry a 352 euro oppure da Euronics a 599 euro.

23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
L0RE15

finalmente i marziani nascosti dentro alla "grande faccia" potranno organizzare i tornei di boomerang e rilassarsi un po'! ;)

Insider

Spero anch'io che questa tendenza cambi, ma non credo che avverrà nel breve periodo :(
Buono studio ;)

Michele Gurrado

In realtà qualcosa sta cambiando...

Emanuele

Batteria da 600 mah ?

Mister chuk revenge

É compensata abbondantemente dalla minore gravità.

Leo

Sono anche io al primo anno di aerospaziale, e frequento la stessa Università del ragazzo che ha avuto la fortuna di andare negli USA. Penso sia molto triste che in Italia non ci sia posto per un settore tecnologico così avanzato e che tutto lo sforzo delle nostre menti faccia arricchire un paese estero e non la propria patria... anche perché a mio parere la preparazione che danno gli atenei italiani (basti pensare che la Federico II di Napoli ha il dipartimento di ingegneria più antico) non è seconda a nessuna Università degli USA (e lo dimostra il ragazzo)...e quindi sì, hai ragione, bisogna prevedere che un percorso del genere porti all'estero, ma spero che un giorno tutto questo cambi...d'altronde il primo ingegnere aerospaziale è stato un italiano (omonimo), Da Vinci

Insider

È come andare a cercare un lavoro da Alpinista alle Hawuaii.... Come pretendi di trovarlo? :D
Perdonami, ma il tuo amico campano doveva saperlo quando ha intrapreso quel percorso ;)

Tito73

Ma scusa, un certo Renzi è presidente del consiglio,...facente parte del super giusto meritocratico PD!non ricordo che successe quando vu messo a capo, dal padre, di una ditta o municipalizzata a Firenze o comunque in Toscana,...cose poco chiare,...dichiarazioni pre investitura, ...dichiarazioni post investitura (le regole erano capovolte e non valevano più x i suoi ministri, sottosegretari,..... )in un paese così chi ha cervello sa già tutto e,...scappa!

M_90®

beato lui, io non tornerei più

CarBon3

Tutto è pronto ora stanno lavorando sul bluetooth con portata di 300 milioni di km per poterlo usare.

M_90®

mauro quando parli tu io mi inchino sempre

Maurizio Mugelli

fisicamente parlando il peso e' massa*gravita', cambiando la gravita' cambia anche il peso.
altra questione e' la unita' SI di massa espressa in termini di kg - in quel caso c'e' la postilla "kg equivalenti al livello del mare (sulla terra)".

Mister chuk revenge

Questo fa capire come siamo messi nel nostro paese.

Giardiniere Willy

A dir la verità, fisicamente parlando, non esiste che uno stesso corpo passi da 1.18kg a 450 g. È magia, non scienza. Al massimo è la forza peso che sarà paragonabile, una volta su Marte, a un corpo che sulla terra ha una massa di 450 g

Giardiniere Willy

Tanto meglio per lui. Chi ci ha perso alla fine?

Maurizio Mugelli

per questo intendono provarlo in altissima quota dove l'aria e' altrettanto rarefatta e vedere come si comporta.

Eraser85

Infatti han corretto. Su Marte la gravità è circa un terzo di quella terrestre :)

Luca Bonora

Ma se l'aria su Marte è rarefatta rispetto alla Terra,... non serve maggior superfice alare per aumentare il "galleggiamento"? Fermo restando la minor gravità

Mister chuk revenge

O.t un ragazzo campano, laureato in ing. aerospaziale, non è riuscito a trovare uno straccio di lavoro in Italia...però è stato assunto dalla NASA!!! Un grazie al nostro paese, dove evidentemente si basa tutto sulla meritocrazia xD.

Zero FdD

probabilmente volevano dire che manderanno un modello più pesante, tanto su marte la gravità è più debole

oppure hanno sbagliato a scrivere

Francesco Terracotapie Rubino

eh si infatti su Marte la gravità dovrebbe essere inferiore

asd555

Si sono fatti aiutare dagli australiani aborigeni per il design?

M_90®

"Il primo prototipo ha un'apertura alare di soli 24 pollici e un peso al di sotto di 450g, ma su Marte la gravità è diversa e il modello che ci arriverà potrà così pesare 1.18 kg" non è tutto il contrario?

Mobile

Super Green Pass in vigore da oggi: cosa cambia

Articolo

Spider-Man: No Way Home: al via la prevendita dei biglietti in Italia. Subito record!

Tecnologia

C'è un misterioso cubo sul lato nascosto della Luna, presto sapremo di che si tratta

HDMotori.it

Kia UVO, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kia XCeed Plug-in Hybrid