Sony svela la fotocamera compatta RX100 IV con sensore stacked e video in Ultra HD

11 Giugno 2015 63

Sony ha annunciato la nuova RX100 IV, una fotocamera compatta di fascia alta. La dotazione comprende un sensore Exmor RS CMOS da 1", con una risoluzione di 20,1 megapixel. Questo sensore ha due particolarità: la prima è inerente alla tipologia. Si tratta, infatti, di un sensore "stacked". Cosa cambia rispetto ad un sensore tradizionale? Normalmente la porzione fotosensibile del sensore ed i circuiti sono collocati all'interno dello stesso substrato. In un sensore "stacked" questo non avviene: i componenti sono posti su substrati separati ed impilati l'uno sull'altro (stacked, per l'appunto). Questa soluzione consente di ottenere vari vantaggi, come ad esempio un maggiore spazio per la parte sensibile alla luce di ciascun pixel.

La seconda particolarità riguarda la presenza di un chip DRAM, accoppiato al sensore per permettere una lettura più veloce dei dati. Sony segnala, in particolare, un miglioramento significativo nella capacità di catturare soggetti in rapido movimento. L'azione combinata del chip DRAM e del processore Bionz X permette di scattare raffiche a 16 fotogrammi al secondo.


L'obiettivo è uno ZEISS Vario-Sonnar T 24 - 70mm equivalente, con F1.8 - F2.8. La funzione Ant-Distorsion Shutter permette di ottenere tempo di esposizione di 1/32.000 di secondo, mentre la sensibilità è compresa tra ISO 125 e ISO 12.800. I soggetti possono essere inquadrati tramite il mirino elettronico OLED (a scomparsa), dotato di una risoluzione pari a 2.359.296 punti, un ingrandimento 0,59x ed una copertura pari al 100%. Il display sul retro è un WhiteMagic TFT LCD, un 3" orientabile con una risoluzione pari a 1.228.800 punti.


RX100 IV offre prestazioni interessanti anche per quanto riguarda la ripresa di video. Si possono realizzare filmati in slow motion, catturando le immagini a 960fps, 480fps e 240fps. E' inoltre possibile la registrazione a risoluzione Ultra HD, fino a 30fps, oppure Full HD, fino a 60fps. I formati supportati per i video sono MPEG-4, AVCHD e XAVC S.

Completano la dotazione il Wi-Fi integrato (permette anche di controllare la fotocamera in remoto) e la tecnologia NFC.


RX100 IV sarà disponibile a Luglio, con un listino prossimo ai 1.000 dollari.

Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 154 euro oppure da Amazon a 421 euro.

63

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MirkoZ87

Buonasera a tutti, prima di tutto complimenti per la recensione!

In secondo luogo, io sono interessato a foto, ma ancora di più ai video e vorrei utilizzarla come camera di supporto; vorrei oltretutto utilizzarla anche per video continui, ma ho letto in altri commenti che questa potrebbe essere appunto una sua pecca.

Fin'ora ero indeciso tra una lx100 e la suddetta rx100 iv, e volevo capire quanto fosse giustificato il salto di prezzo (di solito viene viene rimarcata la lx100 per le foto ma nei video? quanto si distacca?).

Ultima curiosità: mentre la rx100 iv carica tramite usb, può registrare video in contemporanea? oppure durante la carica usb è inutilizzabile?

Grazie

FedeC6603Z

se la vuoi FF prendi la RX1

FedeC6603Z

esistono gli adattatori con i contatti che non fanno perdere gli automatismi.
gli adattatori economici sono solo dei pezzi di plastica e per questo non mantengono alcune funzioni come l'autofocus.

stuck_788

e sicuramente una delle migliori compatte in circolazione, se non la migliore... materiali e componentistica di altissimo livello....

Smartgianphone

Be, anche la Canon g7x ci sta in questo confronto..

Bat13

non è vero che tutti gli adattatori fanno perdere l'Af

capitanharlock

No,
non credo.
Quello 0,59x tiene già conto del crop factor.
Tant'è che Sony dichiara 0,77x per la nuova fullframe.
Il crop factor qui, rispetto ad un fullframe è addirittura 6x.

capitanharlock

Che ti devo dire,
le Leica "compatte" le hai citate tu, facendo un paragone fra questa compattina da 1" e Leica FF da 4mila euro e obbiettivi Zeiss Sony parimenti FF.
Io mi sono limitato a dire che per questa Sony per quello che è e offre costa troppo.
Non sono io quello che ha iniziato tutta una serie di paragoni improponibili con Leica (quella vera, all'inizio pensavo ti riferissi alle compatte Leica/Panasonic), Nikon (anche qui non sono io quello che ha detto che questa compattina massacra le reflex entry level), e obbiettivi Zeiss/Sony.
Nè ho detto che sotto il ff i sensori fanno schifo, ho fatto notare che un sensore così piccolo non si può permettere sfocati degni di questo nome per la grande profondità di campo.

Una compattina così per me è utile da portarsi in tasca, certo, se costa mille euro qualche dubbio mi viene.

Il futuro è delle mirrorless, le reflex sono troppo ingombranti, e pure il full frame vincola a obbiettivi troppo pesanti e voluminosi.

Ma 1 pollice è un sensore troppo piccolo per tutta una serie di motivi (almeno allo stato dell'arte).

Se torno con la memoria alla fotografia analogica, una compatta della categoria di questa Sony non poteva permettersi di costare un paio di milionate, tanto più è vero ora per una macchinetta ad ottica fissa, che sarà obsoleta fra due mesi.

Inutile dire che si è liberissimi di spenderli, come si è liberi di spendere i 4mila euro della Leica Q.
:-)

italba

Come c'è scritto nel sito che hai linkato "Because of the way viewfinders are measured (using a fixed lens, rather
than a lens of equivalent magnification), you also need to take the
sensor size into account, so the numbers in the diagram below are the
manufacturer's specified magnifications divided by the respective 'crop
factors' and divided by their coverage." Lo 0,59x, in sostanza, va aumentato del "crop factor" del sensore per confrontarlo con il fattore d'ingrandimento di una macchina con un sensore diverso. Qui http://www. aristidetorrelli. it/Articoli/MirinoReflex/IlMirinoReflex. html è spiegato più chiaramente.

Bat13

V5?! non si erano fermati alla 3?

marco.versus

Si hai perfettamente ragione, SOLO le Leica D-Lux e V-Lux sono Panasonic rebrandizzate, ma mi spieghi cosa centra con il discorso che stavamo facendo? E soprattutto cosa centrano i modelli appena citati con le Q Typ e la serie M? Per quello non riuscivo a capire il nesso con il rebranding, non le avevo nemmeno prese in considerazione perchè quelle sono le entry level, quindi non vedo cosa abbiano a che fare con la linea top? Senza contare che comunque le ottiche sono prodotte da Leica anche per Panasonic, e alla fine è quello che fa la differenza su una compattina dato che i sensori sono ancora più piccoli di 1". Aggiungici poi che i materiali sono più pregiati nelle Leica e il firmware usato è differente (ecco l'articolo: macitynet . it/leica-panasonic-partnership/ ), quindi non vedo dove sia il problema. In ogni caso oltre ad essere andato completamente fuori tema dato che anche la serie X (APS-C) non ha nulla a che vedere con Panasonic e non sono comunque FF come dicevi te.

Tanto per farti un'idea, guarda questo confronto (magari con un monitor tarato) tra la primissima RX100 e la X100: flickr . com/photos/garycruz/sets/72157631800210513/ chiaramente la resa cromatica è migliore e più fedele nella RX100 senza contare la ricchezza di dettaglio in più, davvero notevole. Le foto della X100 non sono male di primo impatto, ma soffermandosi qualche secondo in più si può notare un contrasto davvero troppo elevato e disturbante nei JPEG, e soprattutto la mancanza di dettaglio nei particolari se confrontata con la RX100. Ciò che non mi piace di quest'ultima è la tendenza a sovraesporre in condizioni di forte luce, ma se scatti in RAW (ma anche in JPEG ovviamente) puoi correggere il tutto con un semplice click.

Avere un fps più elevato in condizioni incerte e variabili come lo è la street photo (che può essere sia statica che dinamica, dipende sempre dal tipo di fotografia che ti piace). Se devi fotografare dei bambini al parco non sono utili 16fps? E' un plus da buttare via?
Non vedo perchè questa Sony non dovrebbe essere quindi usata per tale tipo di fotografia, saresti così gentile da spiegarmelo? Sinceramente non riesco a capire il senso di quello che stai dicendo, faccio fatica a seguirti, mi sembra che ti stai cercando di arrampicare sugli specchi sinceramente. Mi sembra ovvio che se uno ha 4000 euro da investire e vuole una cosa super compatta con una qualità ecezzionale, può andare di Leica Q Typ senza rinunciare a niente. Discorso diverso per chi ha budget più limitato e vuole fare street photo, reportage oppure magari viaggia molto spesso e vuole immortalare dei momenti con una certa qualità. E poi se sai già che in futuro non vorrai cambiare ottiche ma vuoi qualcosa comunque di una certa qualità e che duri negli anni, Sony mi sembra la scelta migliore. Poi continui a tirarmi fuori sta D5500 che è una validissima macchina, ma prova a portarla in giro in mano (o al collo, come preferisci) tutto il giorno insieme alla sacca degli obbiettivi e tutto quello che ci va dietro per ore (perchè questa è street photo di fatto oppure un viaggio), e poi magari ne riparliamo. Se hai già una Reflex perchè ti piace la fotografia e ti capita qualche volta di portarla via, allora ci sta, ma se quello è il tuo genere di fotografia o tipo di vita, allora forse è meglio scegliere qualcosa di diverso dalla 5500 dato che il mercato oggi lo permette.

Io personalmente per la street photo opterei per una Olympus OM EM-D5 Mark II, secondo me rimane una delle migliori per questo genere (ma tanto fa schifo perchè ha un sensore M4/3 e non può niente contro le FF), ma ormai ho già la A7S.

Questo è il bello di internet, ognuno può dire la sua e avere una visione diversa dalla tua :D (mannaggia anche a internet che ci dà questa possibilità)

Svasatore

Grande fotocamera dal prezzo spropositato.

italba

E per quale misteriosa ragione? Nelle reflex lo schermo di messa a fuoco deve essere grande come il sensore, per avere una copertura 100%, nei mirini elettronici no! Puoi avere benissimo un display OLED, nel mirino, grande più del sensore, o di meno. Il tuo confronto non ha nessun senso, la dimensione percepita nel mirino non può essere identificata da quello "0,59x" se non sai quanto è grande il display interno!

capitanharlock

Mirino.
Il diagramma sopra si riferisce alla grandezza percepita dei vari mirini.

capitanharlock

Ho espresso concetti chiari.
Al di là delle full frame (che pesano dai sei etti in su solo corpo, e pertanto non sono compatte), Leica rimarchia Panasonic. Basta guglare.
Anche i concetti sul sensore sono chiari, un sensore piccolo abbisogna di meno luce, ergo avrai zoom luminosissimi sulle compattine e meno sulle full frame.
I confronti colazione-pranzo-cena te li lascio tutti.
Così come la convinzione che per catturare l'attimo per strada servano 16 frame al secondo.

E che i fotografi che fanno street usino le compatte Sony anzichè Nikon e Leica.
E' il bello di internet, ognuno può scrivere ciò che gli garba.
Poi la realtà è sempre quella.
:-)

marco.versus

Non è questione di avercelo più lungo (cosa che non metto in dubbio ahah <3) ma è questione di parlare con cognizione di causa e avendo qualche minima conoscenza in materia. Che fotografo sei tu che giudichi la qualità di una macchina dalle dimensioni del suo sensore? O fai le foto alla domenica perchè non sai come perdere tempo o non hai capito niente della fotografia, oppure entrambe (senza offesa, io mi reputo un ignorantone perchè non si finisce mai di imparare, ma cerco perlomeno di dare un senso a ciò che dico). Avere un sensore più piccolo significa i fatto avere un crop factor più elevato, il che non significa necessariamente perdita di qualità perchè se scatti con un 18-55 da una APS-C non è che ottieni tutta sta gran qualità di foto.
E sicuramente questa è indirizzata ad un pubblico diverso rispetto alle APS-C e FF, portati via una reflex e i rispettivi obiettivi per fare steet photo o reportage, poi ne riparliamo :D
Comunque cerca di argomentare un pochino la prossima volta e di guardarti magari prima qualche recensione delle sue sorelle precedenti prima di giudicare, perchè così rischi di cadere nel banale e insensato! Prendilo come un consiglio, non come una critica :)

Ma quali compiti, vorrei tanto averceli, adesso ho solo esami per i prossimi mesi, mannaggia a questa Università chi me l'ha fatto fare? :(

marco.versus

Hai ragione, le Leica non sono così compatte. Soprattutto la Q Typ 116: 130x80x93mm contro i 102x58x41 mm della RX100M3, sono proprio uno sproposito! Maledetti quelli di Leica che non riescono ad andare contro le leggi della fisica moderna: perchè non devono riuscirci a farci stare un sensore enorme in una macchina così tanto grande rispetto alla Sony?! Valli a capire te. Sono quasi grandi quanto una Canon 5DM3 o una D800..... maddai per piacere, almeno cercare di adattare le affermazioni ad un contesto? Troppo difficile? Senza contare che inoltre "troppo piccolo" e "maneggevole/piacevole da impugnare" non vanno troppo d'accordo. Correggimi se sbaglio eh.

Hai ragione, non ho mai impugnato una Leica Q Typ, ma ho avuto modo di spremere bene e passare molto tempo insieme a una Leica M Monochrom (anche questa immagino rimarchiata sempre da Panasonic, ovviamente) e qualcosina ne so di quello che stiamo parlando. Tu invece li hai provati tutti i modelli super economici della Leica? O forse stai facendo confusione con le compatte Hasslebad che sono Sony rimarchiate con l'aggiunta di una impugnatura in legno e di un migliaio di euro in più?

So benissimo che l'obbiettivo è diverso dallo ZA (sempre per motivi fisici) dato che questo è ad estrazione ed è leggerissimo. Cambia la disposizione delle lenti interna (non mi ricordo se anche il numero delle lenti) e i vari meccanismi, ma la qualità rimane eccelsa proprio se paragonata alle dimensioni dell'obbiettivo: le lenti sono sempre della stessa qualità e fattura. Quindi niente di comparabile rispetto ai classici 18-55 e menate varie.

La luminosità va sicuramente rapportata al sensore, ma se hai un'obbiettivo che non si apre più di 2.8 non è che puoi farci un buco per farci entrare più luce eh! Ovviamente questa avrà una lunghezza focale equivalente molto diversa da 20-70mm ma ciò non toglie che al minimo della sua lunghezza e al massimo abbia rispettivamente f/1.8 e f/2.8, c'è poco da fare ragazzo mio. E' giusto il discorso che ad un sensore piccolo serve meno luce, ma lasciami dire che non centrava proprio niente in questo contesto, sei andato completamente fuori. L'ottica è quella, l'apertura a cui può arrivare è quella. La luminosità percepita dal sensore è un altro parametro, non confondiamo le cose per piacere.
Dimmi perchè dovrebbe essere piccolo questo mirino? In che senso è piccolo? Il refresh rate e le scie non ci sono più da un pezzo si mirini digitali di qualità, consiglio ancora una volta di guardarsi le recensioni delle sorelle precedenti e poi giudicare, almeno quello.

La D5500 costa meno di street price e solo corpo, è una validissima reflex ma chi sarebbe disposto ad usarla per reportage o street life? Perchè è di questo che stavamo parlando, è a questo pubblico che si rivolge la categoria RX100, sei tu che sei andato fuori tema paragonandola ad una 5500. Poi magari fammi sapere se riesci a trovare un obbiettivo di qualità a 300 euro, mi interesserebbe molto.
Guardati la comparazione fatta su DXOmark, non mi sembra per niente che il sensore della RX100III si sia comportato male in confronto alle altre due, anzi le ha dato del filo da torcere contanto che non si rivolge assolutamente a chi ha bisogno di scattare ad alti ISO e che questa nuova versione integra un nuove processore d'immagine (ultima revisione). Poi se con la D5500 per strada riesci ad arrivare ad una raffica di 16fps (utili in questo tipo di fotografia per catturare il giusto attimo) o video super slow motion, fammi un fischio che sono interessato.

MAI giudicare una macchina dalle dimensioni del suo sensore, piuttosto è molto più sensato confrontarla con quelle della sua stessa fascia (la X100T se la mangia a colazione pranzo e cena, come ha fatto del resto la sua vecchia sorella, e ci sono molti confronti online se vuoi controllare) e rispettivamente al pubblico/utilizzo a cui è destinata.
Goodbye CapitainHarlock

6BlndT

ok Marco, ce l'hai più lungo l'abbiamo capito.. ora vai a fare i compiti

6BlndT

bravo Harlock.. l'unico che parla sensato qua

capitanharlock

Dear Marco,
le Leica full frame NON sono compatte.
Se ne avessi mai presa in mano una lo sapresti. ;-)
Le altre compatte Leica sono Panasonic rimarchiate.
Non ho capito il resto del tuo discorso, qui si parla del Sonnar di questa Sony, non degli altri obbiettivi intercambiabili Sony.
E questo obbiettivo, essendo stato sviluppato per un micro sensore NON c'entra nulla con il Sony Vario Sonnar T* 24-70mm F2.8 ZA, che è un'ottica FF che pesa svariate volte da sola tutta questa compattina.
La luminosità, ahinoi, la fa il sensore, nel senso che un sensore piccolo necessita di molta meno luce rispetto a uno più grande, è intuitivo.
Ecco perchè non esistono zoom per ff con luminosità 1.8 come questo, mentre un telefonino può arrivarci senza sforzo.
Ovvio poi che la lente deve lasciar passare la luce necessaria.
Il mirino può essere definito finchè vuoi, ma in questo caso è piccolo, ed è elettronico, con refresh e scie tutte da verificare.

Il confronto con la 5500 è solo per dire che a minor prezzo posso ottenere una signora reflex, che poi l'obbiettivo di questa sia migliore di quello del kit è tutto da verificare.

Più confrontabile la Fuji X-100t, che costa sui 1000.

italba

Ma stai parlando del mirino o del sensore? Guarda che questa non è mica una reflex!

capitanharlock

?
In questo caso l'ingrandimento è 0,5x (leggi l'articolo), ergo il mirino è piccolissimo.
Ti faccio un disegno, così ci capiamo :) :
Come vedi il mirino di una full frame è MOLTO più grande (circa 0,77x) di quello delle aps-c di fascia bassa, e di questa Sony, che ha l'aggravante di averlo elettronico, quindi con un refresh video.
Per mille euro mi aspetto di meglio.

marco.versus

Ho fatto presente che son due ottiche diverse, ma la qualità delle lenti è sempre quella, ciò che cambia è la struttura e disposizione interna di queste.
Avevo trovato un articolo dove avevano smontato il Sonnar della RX100M3 e quello "normale" ad innesto A: la struttura era completamente diversa, la qualità delle lenti al microscopio invece sembrava la stessa. All'atto pratico non cambiava nulla in termini di immagini sfornate, c'era un crop factor maggiore ovviamente (quindi minor dettaglio ad elevati crop) ma la resa cromatica è la stessa identica. Se trovo l'articolo te lo linko, ma non ricordo più dove l'avevo visto!

italba

Cinque giri? Ma su che macchina? Hai mai usato un obiettivo con fuoco manuale?

marco.versus

Le Fuji X30 non penso abbiano nulla a che vedere con la serie RX100 di Sony: ho letto molte recensioni su internet e non ne hanno mai parlato bene delle X20-X30. Poi basta guardarsi attorno, nei mercati dell'usato le compatte Fuji (soprattutto la serie X, anche le ultime) si trovano a quantità industriali, e questo può significare solo una cosa: macchina al di sotto delle aspettative della gente (e non parliamo di un pubblico che non se ne intende, perchè comunque non costano pochissimo e non si trovano nei classici supermercati). Di Sony RX100 invece ne ho trovate pochissime in mesi e mesi di costante ricerca nell'usato e ogni volta spariscono dopo poche ore.

Anf3t4m1n

Infatti ero indeciso tra la 6000 e la Nikon d5300, e scartai la 6000 proprio per questo problema... È un peccato, Sony fa dei GRAN corpi macchina ma non ha le lenti da metterci sopra

italba

Stai confrontando le mele con le patate. Obiettivi professionali come quelli che hai citato non hanno niente a che vedere con quelli "consumer" montati su una compatta, anche se hanno lo stesso nome.

Mattia Lentini

quando ho venduto io (4 mesi fa) c'erano troppo poche ottiche sony e gli adattatori per lenti canon/nikon/sigma ecc, fanno tutti perdere l'autofocus. Poi leggendo recensioni delle ottiche sony, tante sono palesemente evitate dal pubblico perchè di scarsa qualità, altre sono consigliate ma hanno tutte prezzi davvero alti e secondo me mancano alcune lunghezze focali importanti (oltre che mancare quasi completamente ottiche utili a buone aperture E prezzi decenti, escludendo il 50mm f1.8).

capitanharlock

Vedo che l'ultima Nikon 1 V5 costa molto meno, ha obiettivi intercambiabili e non ha il mirino (Nella Sony c'è ma è microscopico).
Ergo per me il prezzo è eccessivo.
Per mille euro piglio una Fuji X-100t, tutta altra cosa..

Magari lo street price diminuirà drasticamente, vedremo.

italba

Anch'io, e quando appoggio l'occhio ci sono delle apposite lenti che lo fanno apparire grande! Quello che conta è la risoluzione, non la grandezza fisica.

italba

La nikon1 V3 più il mirino elettronico costa più o meno lo stesso.

marco.versus

Ah quindi la nuova Leica Q (Typ 116) (tanto per fare un esempio, potrei tirarti in ballo altri modelli) che è una compatta con sensore FF con ottica abbinata Summilux 28mm F1.7 APSH, sarebbe rimarchiata da Panasonic? Questa mi è nuova, non avrei mai pensato di paragonarla alle compattine Panasonic :)

L'ottica avrà pure scritto Sonnar ma non è migliore delle corrispettive Canon/Nikon? No no, il Sony Vario Sonnar T* 24-70mm F2.8 ZA è solo una delle migliori ottiche compatte presenti in commercio e la versione SSM con innesto A costa SOLO 1900 euro su Amazon. Sicuramente è paragonabile a un corrispettivo Canon e Nikon, è vero, ma se ci aggiungi che il SOLO obbiettivo originale costa 2000 euro senza corpo macchina ed è il doppio più grande di questo, non so quanto valga la pena confrontarle (?). Senza contare che il 24-70 si ferma a 2.8 nelle reflex, se vuoi a andare a 1.8 prenditi pure il 50ino, poi mi dici se è lontanamente confrontabile a questo.
E la luminosità non la fa il sensore, è l'ottica che fa la differenza a prescindere dal sensore in cui viene montata quindi non diciamo fesserie.
Il mirino inoltre è molto definito, e alcuni digitali sono sicuramente molto meglio dei classici anche per la loro copertura assoluta, ed è grande quanto quello di una reflex (non è che se dalle immagini sembra piccolo lo è anche nella realtà: le reflex ce l'hanno rialzato perchè devo incastrarci il pentaprimsa!).

La 5500 è tutt'altra cosa, è una buona reflex ma col cavolo che a 1000 euro te la danno con un buon obbiettivo come questo. Perchè mi confronti un corpo macchina dal costo di 730 euro senza ottica (o con un fenomenale 18-55) con una macchina già completa e con un'ottica invidiabile? Poi una 5500 è consigliabilissima ad uno che fa street photo con i suoi obbiettivi leggerissimi e compattissimi (senza tener conto del corpo macchina, ovviamente). Ma dai, le macchina vanno rapportate al loro possibile utilizzo, che senso ha confrontare macchine così diverse?
Poi che 1000 euro siano tanti son d'accordo, ma deve ancora uscire e questo è il prezzo di listino, quindi lo street price (come è successo alle sue sorelle) sarà di 800 euro circa, che è già più sensato.

Anf3t4m1n

Come siamo messi per le ottiche per la 6000? Interessava molto anche a me

capitanharlock

Il mirino è piccolissimo, per cui difficilmente utilizzabile, io di solito scatto inquadrando nel mirino, non so voi..

Anf3t4m1n

Puoi ovviamente variare la zona di fuoco, la mia (prima versione) ha una funzione dove scegli un qualsiasi punto sullo schermo tramite pulsanti direzionali. Questa ha un mirino elettronico, credo abbia comunque qualcosa di simile ma più funzionale.

Mattia Lentini

no perchè la ghiera non ha una velocità regolabile e servono cinque giri per spostare di venti metri il fuoco

Mattia Lentini

ho avute entrambe (non m3 ma m2). Se ti interessa il form factor vai di M3. Se ti interessa autofocus davvero ottimo e poter cambiare obiettivi vai di 6000. Io andrei di 6000 in ogni caso, considerando i prezzi. E' una macchina che non a caso ha vinto vari awards.

italba

Girando la ghiera a mano!

Mattia Lentini

e come faccio un'inquadratura con camera fissa dove varia solo il fuoco così?...magari in modo graduale e "cinematico"? Con la Sony A5100 lo facevo tranquillamente (touch to focus) ma le ottiche erano troppo poche per i miei gusti.

Ric

piccolo OT: premetto che non capisco niente di fotografia ma che comunque vorrei farmi una macchina che mi duri. cosa mi consigliereste la alpha 6000 o la rx100 m3? preciso che comunque mi piacerebbe anche smanettarci un po'.

italba

Per fare buone foto una macchina deve avere un buon sensore, grande, ed una buona ottica. Se poi il mirino è reflex, elettronico o a telemetro(!) non cambia assolutamente niente. Questo mirino, poi, ha una risoluzione relativamente alta e, penso, dovrebbe essere possibile ingrandire la parte che si sta mettendo a fuoco.

Anf3t4m1n

Avendo un mirino in cui puoi scegliere esattamente dove mettere a fuoco, il tap to focus non è poi così utile se ci pensi.. va bene appunto su un cellulare che non vale nemmeno la metà di una compatta normale.

italba

Più che Leica mi sembra che vogliano fare concorrenza alla Fuji X30, che però costa meno della metà...

Mattia Lentini

per i video il tap to focus è una trovata favolosa. Anche per l'usabilità e navigabilita menu il touch è molto funzionale. Poi se a uno fa schifo può anche disabilitarlo..per 1000 euro doveva esserci

Bat13

vai a vedere le nikon 1 e dimmi se il prezzo di questa non è giustificato ;)

Anf3t4m1n

La devi provare per giudicarla, credimi.. poi sul fatto del prezzo ti do ragione, 1000 euro non sono noccioline, ma se compri le versioni precedenti sono molto meno costose e hanno una qualità immagine sempre eccezionale. La prima versione rimane la migliore a mio avviso, la prendi nuova a 250-300 euro, come rapporto qualità prezzo è allucinante.

P.s. forse andrebbe paragonata più alla serie 3 di Nikon, la serie 5 è uno spettacolo e se non sbaglio monta lo stesso sensore presente sulla serie 7.

Voglio prendermi una 5300 :(

italba

Il "tap to focus" è semplicemente inaccettabile per chiunque voglia fare una foto decente. Bisogna scegliere accuratamente l'inquadratura, la profondità di campo, l'esposizione, cosa mettere a fuoco e come (il soggetto ed il primissimo piano oppure il soggetto e lo sfondo), tutte cose che non può decidere la macchina per te. Per questo ci vuole un buon mirino (dalla descrizione questo mi sembra ottimo) ed un po' di tempo, invece di scattare a raffica non si sa cosa. Quello che non capisco, tuttavia, è come sperano di conciliare queste caratteristiche (ed il prezzo) con l'obiettivo fisso ed il sensore da 1"...

J.K.Red

Bellissima, ma 1000 € non li vale proprio.

capitanharlock

Posto che le Leica compatte sono Panasonic rimarchiate, posto che il full frame non c'azzecca perchè una reflex compatta come la Nikon 5500 ha un sensore aps-c (che comunque è sempre 3 volte più grande di questo), la qualità di una compattina rispetto a una reflex compatta non è paragonabile, e proprio le recensioni online che citi (vedi dpreview) lo confermano.
Parliamo poi della velocità di scatto e dell'autofocus, del mirino microscopico, dello sfocato che con un sensore così è davvero relativo...
L'ottica, avrà pure scritto Sonnar, ma di certo non è migliore di un Canon o Nikon corrispondente.
E' molto più luminosa, per forza, il sensore è un microbo.

Certo, è piccola.
Fa buone foto.
Ma 1000 euro, dai...

Mattia Lentini

per il punta e scatta basta una compatta da 80-120 euro. E sono eccezionali comunque per qualità/prezzo (come una WX80)

Appunti fotografici: i segreti del ritratto con Amedeo Novelli

DVB-T2: chi, come e quando dovrà cambiare TV? | #HDonAir oggi ore 17

Recensione DJI Mavic Air 2: divertimento e riprese imbattibili

Regolamento europeo droni: tutto quello che bisogna sapere