Cyanogen Platform SDK presentata ufficialmente insieme alle nuove API per i Quick Setting

21 Maggio 2015 5

Cyanogen Inc. pronta ad attirare l'attenzione degli sviluppatori di tutto il mondo con il lancio ufficiale avvenuto nel corso delle ultime ore del primo SDK proprietario, Cyanogen Platform SDK. La volontà del team è sempre stata quella di realizzare un vero e proprio set di strumenti di sviluppo che potessero partire da richieste ed esigenze degli sviluppatori stessi, ecco il motivo per il quale Cyanogen Inc. ha prima organizzato un evento con oltre 500 sviluppatori per capire da dove ripartire con le fondamenta di un SDK proprietario e quando ha capito che un punto fondamentale potesse risiedere nelle API, ha dato vita ad un SDK open source che permette agli sviluppatori di usare API già esistenti facenti parte del quadro CyanogenMod, o contribuire con API realizzate da sviluppatori di terze parti per sfruttare un qualsiasi altro tipo di applicazione.

Da questo punto in punto in poi entra in gioco il concetto di API per i Quick Setting, una funzione completamente innovativa che permette agli sviluppatori di terze parti, di realizzare mini toggle in grado di attivare funzionalità specifiche all'interno delle proprie applicazioni. Il concetto è quello di far contribuire a nuove API aggiuntive che possono poi essere aggiunte all'interno delle ROM CyanogenMod, consentendo agli utenti di attivare comodamente una funzione on/off di un'applicazione e di fornire collegamenti alle funzioni più comunemente utilizzate.

Vediamo in breve come funzionerà la nuova API per i Quick Setting:

Bike O'Clock (app dedicata all'attività in bicicletta) utilizza Platform SDK per la creazione dell'icona all'interno delle impostazioni rapide, in modo da attivare o disattivare la registrazione dei progressi durante il suo utilizzo.


Il passo successivo permette in poche righe di codice di trasformare l'icona in un toggle da piazzare nel menù delle impostazioni rapide a tendina, permettendo di fare lo swtich on/off tra la modalità bike, ovvero quella che serve all'utente per registrare i propri progressi.


Platform SDK è stato concepito nel modo più aperto possibile alla community, al fine di permettere a chiunque fosse interessato ad utilizzare l'SDK può poi approfittare di queste API aperte per creare applicazioni. Certo, fornire un SDK per un progetto open source potrebbe non essere così semplice da comprendere, ma il team ritiene che gli sviluppatori potranno beneficiare immensamente da questo approccio, che permette crescita ed evoluzione di pari passo con la stessa community.


Per presentare una nuova API o la modifica di un'API esistente ed altre modifiche, gli sviluppatori dovranno prima ottenere l'approvazione da parte del Cyanogen CTS, un test finale che garantisce la funzionalità e la compatibilità con il codice. Ulteriori informazioni sul processo di testing e la sua presentazione sarà aggiunto alla documentazione nelle prossime settimane.

Cyanogen Platform SDK è attualmente in fase alpha, già disponibile al download tramite GitHub correlato da informazioni su come iniziare, esempi di codice e documentazione.

Download disponibile a questo indirizzo.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
glukosio

secondo me cyano non è paragonabile ad ubuntu, semmai google android sta ad aosp come ubuntu a debian. la cyano secondo me è qualcosa tipo linux mint o elementaryos

Ci@cKi

Ubuntu però non s'è mai fatto piazzare niente nel didietro da microsoft (a memoria mia)!

Ermy_sti

percorso già visto nel mondo linux: cyano sta a google come ubuntu sta a debian. Tutto grazie al sistema open source.

Lorenzo Caner

Bellissima idea! Vai Cyano!

Alessio.C

ecco questa è una figata

Huawei Mate Xs ufficiale: in Italia a 2.599 euro | Video Anteprima

Recensione Samsung Galaxy Z Flip, il futuro ha questa (doppia) faccia

24H con Samsung Galaxy S20 Ultra: e il gioco si fa serio

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO