Alcatel annuncia IDOL 3, uno smartphone che si può usare anche a testa in giù

01 Marzo 2015 17

Vi ricordate qualche tempo fa, quando i rumor suggerivano che il Moto X 2014 si sarebbe potuto usare anche "a testa in giù"? Beh, sappiamo che alla fine non è andata così (anzi, non ci sono nemmeno gli speaker stereo frontali), ma evidentemente ad Alcatel l'idea è piaciuta. Ecco quindi che ci presenta, in occasione del MWC 2015, il suo nuovo IDOL 3, in cui non sarà più importante fare attenzione all'orientamento.

La gamma si orienterà su due varianti, con due diverse dimensioni del display - 4.7 (HD 720p) e 5.5" (full HD 1080p), un'ottima scelta in grado di accontentare sia chi ama i dispositivi grandi che per chi preferisce quelli più compatti e maneggevoli. Il device più grande sarà alimentato da un Qualcomm Snapdragon 615, octa-core a 64 bit e 2 GB di RAM, mentre quello da 4.7" monta un S410, quad-core a 64 bit, e un solo GB di RAM. Lo storage interno è di 16 GB per entrambi i modelli, e anche la fotocamera principale è identica, con 13 MP. Per il modello da 5.5" l'anteriore è da 8 MP, l'altro si deve accontentare di 5. La capacità delle batterie è rispettivamente di 2910 e 2000 mAh, ed entrambi hanno connettività LTE.


Gli speaker frontali, stereo, sono realizzati da JBL, e impiegano la tecnologia Clari-Fi per un audio più pulito e cristallino. Entrambi gli speaker dispongono anche di un microfono interno; sarà quindi possibile chiamare e (soprattutto) rispondere senza far caso all'orientamento del device, grazie anche alla rotazione di 180° dell'interfaccia. Non abbiamo notizie circa compatibilità con la fotocamera frontale (e di conseguenza con le videochiamate), anche se a livello tecnico non è impossibile da immaginare - anzi, facilissimo. Infine, i device arriveranno con Android 5.0 Lollipop nativo, con una personalizzazione software che sembra piuttosto leggera e limitata a launcher e icone.

I due IDOL 3 saranno disponibili nel secondo trimestre del 2015, e i prezzi dovrebbero essere tra i 199 e i 249$ (USA, probabile conversione 1:1 per noi). Conoscendo il produttore, è facile immaginare che non saranno particolarmente elevati.


17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Walter

Belin che novità!

Giorgio

Purtroppo quella fine non doveva essere applicata solo a lui! Chissà quanti come te potevano provarla :)

geepat

"Si può usare anche a testa in giù"
Lo smartphone preferito da Mussolini

Nickg126

saranno felici gli australiani

Lorenzo Stefani

Particolarità, magari potrà essere utile addirittura qualche volta. Comunque una batteria da almeno 2300 mah c'è la potevano mettere sul 4.7" (e anche 1GB di RAM in più).

Coso

Alcatel inizia a smettere di usare Mediatek seppur essendo ora franco-cinese... 'mmazza oh.

gianfranco sciuto

Credo ormai si possa innovare ben poco.. Anche i nuovi processori sono una presa in giro con prestazioni simili ai passati..

Francesco

Mi piacciono!

Dany-69

Grandissime novità a questo MWC ..... -.-'

lordchaotic

gli alcatel tutti pessimi alla fine -.-'

matteventu

Svegliato male oggi?

Ezio Crank Saske

si è più grande di uno z3c

ivan26

Criticare il moto X per questa mancanza non ha senso!verament un telefono che è spettacolare in tutto si critica perche non ha gli speaker frontali ma ne ha uno solo!ma avete visto le dimensioni del moto x rispetto agli altri device in rapporto allo schermo! ba! complimenti ottima osservazione!

Yosemite Sam

ai pipistrelli piace questo smartphone :)

Giordi

non male

Raffael

Molto interessante questa funzione.....può essere utile specie quando il telefono è in tasca....

Carl +

L'utilità fatta smartphone

Riprova Vivo X80 Pro con Android 13: una Vivo sempre più intrigante | Video

Confrontone tra i quasi top 2022, 9 smartphone uno contro l'altro | Video

Rog vs Rog vs Batman: Mediatek 9000 o Snapdragon 8+ gen.1 | Video

Recensione Motorola Razr 2022: finalmente moderno, non per nostalgici