Devialet annuncia Phantom, un diffusore audio multi-room di fascia alta

17 Dicembre 2014 2

Devialet, un marchio francese conosciuto soprattutto per le sue elettroniche, ha annunciato l'uscita di un nuovo diffusore audio multi-room. Il nome del prodotto è Phantom, e sarà disponibile in due versioni: quella standard, con una potenza di picco di 750W, e Phantom Silver, con una potenza di picco di 3.000W (come sempre vi ricordiamo di considerare con prudenza questi dati: il picco non corrisponde all'erogazione reale durante l'uso).

Alla base del diffusori vi sono varie tecnologie: troviamo ADH intelligence, un DSP ibrido analogico/digitale, e Heart Bass Implosion, che regola la riproduzione delle basse frequenze, mediante di due woofer laterali. Il design sferico non ha solo una funzione meramente estetica, ma permette anche di evitare rifrazioni indesiderate.


Phantom sarà dotato di connettività Wi-Fi, Gigabite Ethernet e ingresso ottico, e sarà accompagnato da Dialog, una sorta di centralina che permetterà di realizzare un'installazione multi-room. In questo modo si potranno ascoltare brani differenti in ciascuna stanza dove Phantom sarà presente, oppure si potrà riprodurre lo stesso brano, simultaneamente, in tutta la casa. Ovviamente non poteva mancare l'applicazione per dispositivi mobile, denominata Spark.

Phantom e Dialog saranno disponibili a partire da Febbraio 2015, ai seguenti prezzi:

  • Phantom: 1690 Euro
  • Phantom Silver: 1990 Euro
  • Dialog: 299 Euro
Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus è in offerta oggi su a 450 euro oppure da ePrice a 709 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
andhaka

Ma davvero hanno mercato questo tipo di prodotti a questi prezzi?

Con tutto il gran parlare di crisi, risparmio, problemi... vedere dei diffurosi, per quanto di qualità, a queste cifre mi da da pensare.

Io in casa ho un piccolo "boombox" da 60 euro che mi porto dietro se voglio ascoltare la musica mentre faccio lavori o pulizie... chiavetta USB o gli attacco il cellofono e via... sarò arcaico e fuori mercato, ma diavolo quanto meglio si potranno sentire per giustificare il prezzo?

Cheers

Stefano

e sti cazzi?

Bonus TV 2019: guida agli incentivi per passare al DVB-T2

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi