Yashi TabletBook Mini A1 e Note X1: la recensione di HDblog

22 Novembre 2014 322

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Adesso possiamo dirlo: Intel Bay Trail è stata una vera rivoluzione. Ci ha permesso di avere ottimi tablet Windows, ci ha portato ottimi Chromebook e altrettanto validi ibridi 2-in-1. Processori così versatili, economici, spinti da Intel con incentivi e rimborsi, hanno risvegliato una categoria e ridato un nome ad una piattaforma destinata al rebrand. Ma hanno anche fatto scendere i prezzi. E di parecchio.

I due tablet Yashi Italia oggetto di questa recensione costano 229 e 329 euro, e sono entrambi dotati di configurazione 3G. Sono listini che l'anno scorso era difficile immaginare. Mini A1 e Note X1 fanno parte della linea TabletBook dell'azienda italiana. Possono essere acquistati online, su Amazon o in alcuni negozi fisici - presto anche dal sito ufficiale yashiweb.com. Hanno dei (buoni) schermi da 8 e 10 pollici e configurazioni che non è sempre possibile trovare sui rivali. Iniziamo a parlarne dalla parte tecnica, per poi cercare di capirne il funzionamento e tirare le somme con pregi e difetti di ognuno.

Yashi TabletBook Mini A1

È un 8 pollici IPS con schermo 1280 x 800 pixel e rivestimento in vetro, molto luminoso ma quasi del tutto privo di trattamento anti-impronta. Usa la CPU Atom Z3735F con 1 GB di RAM e 32 GB di memoria eMMC. Lo spazio a disposizione è uno dei suoi vanti, perché i rivali hanno 16 GB, non 32. Gli altri (vanti) sono la connettività 3G/HSPA integrata, con vano per microSIM a fondo telaio, e l'uscita video mini-HDMI per il collegamento di un monitor esterno o di una TV.


Per il resto Yashi Mini A1 ha una configurazione standard. Le fotocamere sono delle 2+2 megapixel di qualità media (ok la frontale, male la posteriore), la microUSB OTG è una 2.0, il lettore microSD, il microfono, il jack cuffia da 3.5 mm e le connettività WiFi N e Bluetooth 4.0 sono proprio quel che ci aspetta di trovare in un prodotto così. Sulla carta c'è una buona batteria da 5000 mAh, ma come vedremo più avanti l'autonomia non è di altissimo livello. Per i più esperti: questo modello si basa sul reference EMDOOR EM-I8080, come tra l'altro dimostra la dicitura che sta all'interno del telaio.

Yashi YT108 (il suo nome in codice) si carica attraverso un connettore dedicato, non via microUSB. Questo facilita l'uso a mo' di pc desktop, perché si può sfruttare la microUSB per inserire un hard disk o che altro mentre il tablet è in carica, ma di contro obbliga a portarsi dietro un alimentatore separato, e questo è uno svantaggio per un prodotto di tale dimensioni. Con schermo al 60% (molto luminoso) Yashi TabletBook Mini A1 mi ha restituito 6 ore e 39 minuti di autonomia in navigazione wifi continua, una durata che probabilmente non riesce a coprire una giornata piena fuori dall'ufficio o una trasferta in treno. Ecco perché la ricarica microUSB sarebbe stata migliore.


È un tablet molto comodo da tenere in mano. La finitura posteriore ha un effetto liscio opaco davvero riuscito, qui abbinato a bordi molto arrotondati. I 371 grammi di peso superano la media del settore di 20 grammi abbondanti, ma TabletBook Mini A1 resta piacevole da muovere tra le mani. Yashi lo immagina per un utilizzo orizzontale, in landscape (e questo è il motivo che ha portato i tasti del volume ad essere invertiti quando usato in verticale) ma si fa apprezzare anche quando stretto da una sola mano.

Costruzione e qualità dei materiali rispecchiano il prezzo di vendita, e questo significa che non sono di livello eccelso. Il tablet non flette e non scricchiola anche per via della robustezza aggiunta dal pannello in vetro, ma basta aprire il posteriore (più facile del previsto, basta fare un po' di pressione ai bordi - vedi foto) per notare l'assemblaggio interno, i pulsanti in plastica e l'assenza di una struttura metallica.

Sono considerazioni normali per un tablet che fa del rapporto prezzo/prestazioni il suo punto di forza. A 229 euro, con questa dotazione, non bisogna aspettarsi chissà quali finezze, ma resto dell'idea che ridurre le dimensioni del brand Yashi sul retro e rimuovere del tutto le indicazioni delle porte, lo avrebbero reso più elegante e più raffinato.


Questioni di compromessi, comunque, gli stessi che hanno obbligato l'azienda ad installare 1 GB di RAM a favore di 32 GB di spazio interno. Scegliere tra prestazioni (con 2 GB sarebbe stato più reattivo) e comodità di archiviazione (con 16 GB di spazio sarebbe stato un incubo) non è semplice, a maggior ragione quando devi far rientrare nel tutto anche la connettività 3G. La domanda è: meglio 1GB/32GB/3G o 2GB/16GB/3G? Ne parleremo dopo.

Yashi TabletBook Note X1

Il nome non deve ingannare: non c'è un digitalizzatore attivo qui. È un 10.1 pollici IPS con risoluzione di 1280 x 800 pixel, 2 GB di RAM e 32 GB di spazio interno. Ha CPU Atom Z3740 e connettività 3G/HSPA. Caratteristiche come il GPS integrato e il modem Huawei E1220 di tipo Ultrastick, quindi sostituibile ed estraibile, rendono Yashi Note X1 (codice YT110) un tablet più adatto al settore business, all'uso in azienda. Costa 329 euro.

Ma il resto della scheda tecnica non è diverso dal più piccolo Mini A1. Ci sono WiFi N e Bluetooth 4.0, un lettore microSD, l'uscita video mini-HDMI, microUSB con funzioni OTG e due fotocamere da 2 e 2 megapixel. Anche queste, non sono camere memorabili. Resta il difetto di A1, ovvero la necessità di caricare la batteria interna attraverso un alimentatore dedicato, niente microUSB, ma si peggiora un aspetto che io ritengo importantissimo: la protezione del display.

Qui Yashi ha installato un pannello in plastica, non in vetro, e questo oltre a rendere più visibili i riflessi (perché c'è più spazio tra display e strato superiore) fa sì che si corra seriamente il rischio di rigarlo, di danneggiarlo. Il mio modello, ad esempio, ha proprio un rigo di 1 cm in basso a sinistra, graffio che non c'era quando ho aperto la confezione e che di conseguenza è stato fatto da me, qui a casa o in ufficio, e questo non è esattamente rassicurante.

Display che resta, comunque, un IPS molto luminoso e dalla poca distorsione ai bordi, il più delle volte sprecato da tenere alla massima luminosità. Yashi ha usato dei buoni schermi, del tipo che non è semplice trovare su modelli così economici. Peccato che costruzione e robustezza non siano altrettanto di livello. Note X1 è meno rigido e solido di Mini A1, le dimensioni rendono il suo telaio scricchiolante quando messo sotto pressione, per una sensazione che, al tatto, non è delle migliori.


La finitura posteriore è come Mini A1, liscia, comoda, piacevole, e lo stesso vale per il bilanciamento dei 600 grammi dovuti sopratutto alla batteria da 8000 mAh. Insomma sa un po' di cheap, di economico, ma se non altro ha un'autonomia degna di tale nome. Nel mio solito, test, con luminosità al 60%, sono arrivato a 7 ore e 46 minuti in navigazione WiFi continua. E un ottimo risultato per un tablet pc che, durante l'uso offline, magari per scrivere o guardare un film, può sfiorare le 10 ore reali. Il meglio, infatti, lo dà una volta acceso.

Prestazioni ed esempi di utilizzo

Conosciamo bene la piattaforma Intel Bay Trail. Nei mesi, l'abbiamo vista muovere agevolmente i tablet Windows di Asus, Acer, Dell, Toshiba e Lenovo. Yashi ha optato per un SoC Z3735F su Mini A1 e per un Z3740 su Note X1. Il primo è la versione economica dell'altro, ma le loro prestazioni sono pressappoco identiche. Si tratta di differenze sulla tipologia e sul quantitativo di RAM, sulla capacità della banda passante, sulla presenza o meno delle istruzioni multimediali e di sicurezza e, un poco, sulla frequenza della GPU. Ecco il confronto tra Z3735F e Z3740.

Ma nell'uso di tutti i giorni, nell'uso reale intendo, non si notano differenze. Entrambi riproducono video 4K e 1080p con Windows Media Player (qualche problema con VLC e MP-HC), muovono app Metro e giochi stile Asphalt, così come Office 2013 Personal (gratuito per 1 anno, e poi rinnovabile per due lire) e lo streaming web stile SkyGo e Mediaset Premium. In condizioni basilari, sono identici ed entrambi piacevoli. Buone anche le temperature. I punti caldi sono ben localizzati e soprattutto non fastidiosi.


Dove Note X1 vince, è nell'utilizzo più spinto, più pro. Mini A1 ha un grosso limite sui 1000 MB di RAM a disposizione (in realtà poco più di 850 MB vista al memoria dedicata alla GPU). Aprire più di 7 tab di Internet Explorer significa mettere il tablet alle strette, così come lanciare due installazioni o provare a fare qualsiasi cosa durante la riproduzione di un 1080p.

Il ritardo, i rallentamenti nel passare da un'app all'altra, da una finestra all'altra, non dipendono da poca potenza di calcolo, ma dalla RAM esaurita e dal conseguente bisogno di liberarla, spostarla su swap e via dicendo. Più volte mi sono trovato con meno di 50 MB di RAM a disposizione.

Ora, c'è da dire che tenere 7/8 tab aperti su uno schermo da 8 pollici non è una grande idea, così come non lo è usare l'interfaccia desktop in operazioni multi-finestra. Ma 1 GB di RAM significa anche castrare le potenzialità offerte dal SoC, rendere la connessione ad un secondo monitor un'operazione possibile ma poco gratificante e, in breve, limitare l'uso del tablet.

Yashi Note X1, per quanto il suo schermo sia in plastica e per quanto il suo telaio sia meno solido dell'altro, è molto più adatto all'utilizzo "spinto" grazie ai suoi 2 GB di RAM. È una considerazione da tenere a mente se state valutando l'acquisto di tablet Windows moderni: 1 GB di RAM non basta più.

Le custodie con tastiera abbinate

Yashi abbina a ciascun tablet delle custodie con tastiera capaci di avvolgere lo schermo quando chiuse e di fare da base di appoggio quando aperte. Si chiamano Origami Cover perché uno dei loro lembi sfrutta un piccolo magnete per piegarsi a mo' di supporto e fare, appunto, da base di appoggio.

La Yashi Origami Cover per Mini A1 (8 pollici) è Bluetooth. Si ricarica via microUSB ed ha un interruttore on/off al lato. Non integra, per forza di cose, un touchpad. Yashi Origami Cover per Note X1 si collega al tablet attraverso un serie di PIN posizionati sul fondo. Ha touchpad ed è magnetica, con una buona presa. La loro qualità costruttiva è accettabile, sono robuste. Da chiuse, sono molto gradevoli da toccare e da vedere.

Ma usarle per lavorare è tutto un altro discorso. La 8 pollici ha nel lembo magnetico il suo principale difetto, perché finisce per essere sempre in mezzo ai piedi quando si usa. Guardate il video per farvi un'idea di cosa intendo. La 10 pollici ha tasti ok, anche dedicati alla gestione di Windows, ma il suo touchpad senza click è inutilizzabile.

Visti i prezzi, 29 e 34 euro sul sito Yashi Italia, possono essere prese in considerazione anche solo come custodie protettive con il plus per scrivere una email o un testo - se mai dovesse servire. Ma non le consiglio se il vostro obiettivo è usarle seriamente per ore. Meglio una tastiera esterna o qualcosa come la Logitech K480 che ho recensito - proprio usando questi tablet - pochi giorni fa.


Considerazioni finali

Il vanto dei tablet Yashi è la connettività 3G/HSPA. A poco prezzo, entrambi, riescono ad essere più flessibili e adatti alla produttività in movimento dei rivali famosi. È un discorso che vale soprattutto per Note X1, il 10 pollici, dove si abbina una scheda tecnica collaudata al modem removibile e sostituibile - piccola chicca. Il più piccolo sarebbe ottimo per qualità costruttiva e schermo, ma il limite nella memoria RAM lo mette a rischio. Non che sia lento o impacciato quando lo accendete, ma finisce per diventarlo dopo qualche ora di utilizzo.

Se state pensando a quale scegliere, valutate prima cosa dovete fare, a cosa vi servono. Note X1 vi risolve il problema del pc da viaggio o da weekend, magari da portare alla casa in montagna dove non avete ADSL e da collegare a mouse, tastiera e schermo esterno. Riesce a farlo, nessun problema. Mini A1, per quanto possa suonare strano definirlo così, è per esperti o utenti un po' più avanzati; è ok, ma bisogna saperlo gestire.

Con 12 mesi di abbonamento ad Office 365 Personal, possibilità di rinnovo agevolata e doppia licenza tablet+desktop inclusa, con 60 minuti di chiamate Skype e 1000 GB (!) di estensione dello spazio cloud OneDrive, l'offerta Yashi Italia merita considerazione. Dovete solo capire quale tra i due modelli fa per voi. Trovate altri dettagli, le schede tecniche complete e tutto il resto, su yashiweb.com.


322

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
max

il link è proprio quello. ora dice di acquistarlo in negozio perchè sullo store online attualmente non sono più disponibili. Ieri avevo notato che li avevano rimessi in vendita, ma oggi sono terminati di nuovo...l'unico consiglio che posso darti è di controllare spesso

max

farò così, grazie mille :)

Antonio_lovy

Come ho già avuto modo di rispondere, dubito sia una cosa possibile (è come collegare un portatile ad un pc tramite usb)... Ma non è una mancanza grave! Fai come me: procurati un cavo usb host e usa le pennette usb per effettuare scambi di file

max

si ho provato..il tablet la riconosce, ma se lo collego al pc non succede niente e vas olo in carica...a te funziona? Non essendo esperto di tablet windows non so se sia normale o meno

Antonio_lovy

Hai provato ad inserire una micro sd nel tablet e poi a collegarlo al pc? Credo che così dovrebbe andare

max

versione wifi only, 199+ 18 spedizione. Noto però con piacere che era inclusa la versione di office home & student, quindi con licenza perpetua :) questo prodotto nella fascia di offerta a 199 euro rimane sicuramente il best buy attuale (servizio vendita a parte).
l'unica cosa in cui sono rimasto deluso (ma è stata una mia leggerezza) è che ho scoperto mio malgrado che questi tab non si possono connettere a pc direttamente con il cavo usb, ma posso solo scambiare file via wifi (procedimento più lento)

Antonio_lovy

284 (versione lte). Quindi 15 € di spedizione

Heisenberg

Alla fine quanto ti è venuto a costare comprese le spese di spedizione?

Antonio_lovy

È come se colleghi un portatile ad un pc... credo sia normale

max

ma quando collego il tablet al pc tramite cavo usb, non viene riconosciuto...si carica solo la batteria. E' normale? Come faccio a farlo riconoscere?

Antonio_lovy

La confezione lasciava molto a desiderare (era praticamente quella del tab, senza carta da imballaggio), ma i sigilli erano intatti, sia quelli di lenovo che quelli del contenitore. Niente da segnalare a mio avviso

max

ciao, il prodotto ti è arrivato con i sigilli lenovo intatti? il mio era aperto...sempre acquistato su cyberport

max

Oggi mi è arrivato il thinkpad 8 preso in offerta su Cyberport. Che dire, il prodotto è ottimo, ma sono rimasto deluso dal servizio dello store: Mi hanno mandato un prodotto già aperto con i sigilli lenovo infranti (sarà un precedente reso o un ricondizionato...chissà) anche il cellophane del tablet era stato aperto. Il prodotto è per me quindi sorvolo con malavoglia...ma se fosse stato un regalo?

Rik Bon

Il Mediacom IPROW810...
Certo, é un mediacom!!

Nuanda

io 'ho comprato e devo dire che sono i 129 euro meglio spesi in vita mia, quella tavoletta da due soldi fa cose che l'Ipad e i tablet Android da 300 euro si sognano la notte, inoltre il singolo gb di ram non è per niente un collo di bottiglia a mio avviso

Heisenberg

a quel prezzo è un affare, facci sapere quando ti arriva!

Tito73

tab S samsung è ottimo,...vai tranquillo,...certo un Windows os non spiacerebbe,...

Antonio_lovy

Ho preso la versione LTE del tab, dovrebbe arrivarmi tra oggi e domani. Il sito è affidabile, dunque non penso si tratti di una fregatura

Colera

No, mi dispiace.

max

piccolo OT: ho preso su Cyberport il Lenovo thinkpad 8 a 199 euro...visto che di listino sta dappertutto a 400 euro, mi devo aspettare una fregatura?? Poi una domanda urgente a chi possiede un tab 8 pollici windows: con uno schermo del genere risulta davvero frustrante usare la modalità desktopo con le dita? grazie!

Gio

Chiamaci tuo padre in quel modo, e cmq dopo la figura di mer*a che hai fatto vuoi pure rispondere? ma sei proprio un idi0ta totale allora.

Flavio

Vabbè ritardato... manco ti rispondo.....

Emanuele

contro ogni pronostico, buona recensione.

pinga

Mi ricorda quello della ONKIO ma senza la qualità di esso....

pinga

Pazienza per il 3g... dove lo hai trovato a 110??? ciao!

pinga

Vorrei trovarlo online sto benedetto emdoor!!!! (mi sai mica aiutare?)

Giovanni Garifo

Questi li conoscevo, non esiste un'alternativa low cost?

Gio

boh, ritorna a win7, l'utilizzo stabile e funzionale viene prima di tutto....

Gark121

giurin giurello, ho dato l'iso ufficiale in pasto a bootcamp, fatto la chiavetta, messo i driver, collegato e installato tutti gli update (per altro pochissimi). per ora sta così, il cad funziona, altro non lo uso. sperando in w10 a questo punto.

Gio

non centra che si sia accesa, ma che i driver installati potrebbero darti problemi, così come quelli audio...però se dici che hai aggiornato tutto non so che dire.

Gark121

Tutto aggiornato e tutto ufficiale. La gpu Nvidia nemmeno si è ancora mai accesa, per installare 3 programmi e 2 utility banali non serve certo la gpu discreta, la iris basta e avanza

Srnicek

Non è che siano tantissimi i tablet Win8 con 3G integrato, ci sarebbero i Dell Venue Pro (sia da 8 che da 11").

Gio

io uso win8.1 su mac mini del 2012, core i7, 8 giga e ssd...strano che a te dia problemi.
hai messo il disco di osx con tutti i driver dopo aver installato win8? prima di avergli fatto fare gli aggiornamenti?
guarda anche leggendo in rete tranne qualche incompatibilità con certi hw di chiavette per tv non trovo nulla di che parli di problemi gravi al netto dell'aggiornamento di un paio di mesi fa che hanno subito risolto....non sarà la gpu nvidia?o i driver audio? magari i driver non ultimi che possono creare bluscreen? hai tutto aggiornato?

Gieffe22

sono pochini si ma sugli fps ci si gioca discretamente dai 20 ai 25 fps... cmq mi tiro subito fuori dall'argomento visto che a differenza di altri non ho voglia di mettermi a spammare

Gark121

beh, oddio, 20 fps sono pochini eh... imho sotto i 30 non si può giocare. ;)

Gieffe22

giusto per curiosità mi inserisco leggendo il tuo commento in cui ho letto crysis... beh, sappi che crysis su questi affarini ci gira in 1280x800(quindi res nativa quasi sempre) con tutto su low a circa 20fps...il che lo rende persino giocabile ahahah

Gark121

Il mio hw è semplice: macbook pro late 2013 modello con CPU da 2.3 Ghz e Nvidia 750m, 16gb di ram. Direi che dovrebbe bastare no? Non capisco da cosa derivi questa instabilità, ho fatto tutto come avevo fatto col 7, ma i risultati sono quelli che ho detto. Sinceramente se non ci fossero problemi sarebbe tanto di guadagnato, perché avere uno schermo 3k e lavorare a 1050p mi irrita pure un po'... Sembra tutto sfocato... (cosa che con w8.1 sparisce perché permette di ingrandire di più i caratteri e quindi tenerlo in modo usabile a risoluzione nativa) . Ho anche pensato di provare sul fisso se il problema è nella compatibilità dei driver o cosa, ma non ho un HD libero in questo momento, e resettare quello con w7 al momento mi è impossibile. Ieri ho reinstallato 8.1 di nuovo su una installazione pulita, vediamo se cambia qualcosa... Non vi guadagno a diffamare nessuno, né a mentire. Ho un macbook solo perché ho pagato il modello indicato 1579€. Altrimenti probabilmente avrei un xps 15. Non sono partito prevenuto, ma ci sono diventato a causa di ciò che mi è capitato.

Coso

Appunto io non ho esigenze serie voglio un tablet per cazzeggiare

Rieducational Channel

Il tab S l'ho fatto acquistare al mio nipotino di 9 anni che non poteva permettersi Apple, a mio modesto avviso per i ragazzini Apple per chi se lo può permettere o sennò Android, per una fascia più adulta e per esigenze più "serie" Windows.

Coso

Mah l'interfaccia e W8.1 (app tablet/metro incluse) non mi fanno tanto sentire di avere un tablet per il relax e lo svago. Poi sono punti di vista. Penso che fra un annetto o 2 passerò ad un Sony da 10 pollici o a un Tab S 2nd generation

Gio

Seriamente se hai tutti questi problemi c'è qualcosa che non va con il tuo hw...altrimenti non si spiega.
Io parlo sempre di cose che ho e uso, uno dei motivi per cui non mi vedi in sezione android a dare giudizi su tutto...ho un nexus che fortunatamente uso pochissimo, quindi tranne i problemi congeniti di quel'os ho poco altro da dire.
No non sono d'accordo a sentire le solite boiate su MS e windows, quindi dico quello che sembrate...non sei d'accordo? Sinceramente c@zzi tuoi.

Oliver Thomas Cervera

No, la mia versione è Wifi da 64GB, è la seconda da sx con l'Atom più potente. La versione 4G costa uno sproposito.

Gark121

Ho letto per secoli che Win 8. 1 era la panacea. L'ho provato, e finora mi è sembrato peggio di vista, altro che w7. Blue screen non ne vedevo da un anno, file danneggiati sul disco di sistema (e ineliminabili, in nessun modo) mai visti nella vita, e diversi altri problemi. Grandissima delusione, e sono partito assolutamente senza pregiudizi. Tu parli parli parli, libero di farlo. Io provo con mano e poi decido per me. Non sei d'accordo? Sinceramente c@zzi tuoi.

Gio

win7 migliore di win8 lo dice solo chi non ha mai provato win8....ma si sa che su internet tutti parlano di cose che manco sanno dove stanno di casa.

Rieducational Channel

Per uso cazzeggio il problema sono le app, mancano molti giochini di tendenza e questo incide, per uso consumer intendi questo? Perché per il resto io non noto differenze con la concorrenza, anzi l'interfaccia per me è la più comoda delle tre.

Igor Mishin

su Amazon a 330 con spedizione gratis: http://goo .gl/KWf4MB (cancella lo spazio dopo il goo per copiare il link)

Igor Mishin

l'Huawei Mediapad X1 potrebbe essere un buon compromesso.

Gark121

lollipop? ma per carità, ad oggi è inusabile e oltretutto inguardabile. se e quando sarà decente mi preoccuperò di aggiornare. per ora viva i downgrade, kk, mavericks e windows 7. tutti migliori dei successori.

Gio

goditi lollipop che di schermate blu non ne ha...passa direttamente a quelle nere con i pallini colorati che roteano per il riavvio...vai vai che dopo un po uno si stanca di replicare ai soliti anti-qualcosa inutili che devono dire che android è piu stabile di win8.1.

Antonio_lovy

Non dovrebbero supportare le chiamate

Recensione NVIDIA GeForce RTX 4070 Ti: consuma poco e vola nel gaming a 1440P

Recensione Gigabyte GeForce RTX 4080 AERO OC: Potente e imponente

Recensione Intel Core i5-13600K: Core i7 sei tu? Test con DDR4 e DDR5

Recensione AMD Ryzen 9 7950X e Ryzen 7 7700X: ecco i nostri test con ECO MODE