Il nuovo tester del DNA (Juno) è facile da usare, rapido e bello

14 Novembre 2014 19

Alzi la mano chi ha detto che i macchinari da laboratorio debbano essere essenzialmente funzionali. Non è della stessa idea la Fluidigm, azienda con base a San Francisco che ha ideato un nuovo tester del DNA in collaborazione con il designer Yves Behar, il risutato si chiama Juno (Giunone) ed è un terminale di altissima qualità capace di effettuare un test approfondito in pochi passi.

Il nuovo sistema integrato in questo macchinario permette l'estrazione del DNA partendo da un piccolissimo campione. A Juno servono infatti soltanto 5.5 nanogrammi di DNA per poterlo pre amplificare, rendendo più facile la lettura dei genomi. In un solo step viene testato il campione con precisione accurata, producendo risultati nel giro di sole tre ore anzichè le canoniche cinque. Servono delle ovvie competenze tecniche per poter utilizzarlo, ma l'intero processo è stato semplificato al massimo e gestibile tramite la semplice interfaccia touch screen integrata nel macchinario.

Non abbiamo idea di quanto Juno possa costare, ma non è questo il punto, il progresso e la ricerca avanzano e devono farlo di pari passo con gli strumenti a disposizione. Medici e ricercatori potranno adesso ridurre i tempi di elaborazione ed avere un 'pezzo di design' in laboratorio. Questo il nuovo motto della Fluidigm, che si è affidata a Behar e alla sua Fuseproject (adesso in gran parte posseduta dai cinesi della BlueFocus) per avere anche un nuovo sito web e logo. Nel campo scientifico si guarda alla sostanza, da adesso anche alla forma.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da atpservicepomezia a 715 euro oppure da Unieuro a 779 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pester

Immaginavo vista la tecnicità della spiegazione :) Dilungato? ma figurati, va benissimo, preferisco due parole in più che due in meno. Purtroppo la prassi di cui parli non sempre si verifica....spesso, anzi, vista la persuasività della prova in questione, il convincimento "oltre ogni ragionevole dubbio" è fondato in via principale su di essa. Riguardo la contaminazione comunque non mi riferivo a quanto riportato da alcuni media, ma parlavo del fatto (correggimi se sbaglio) che il test a basso numero di copie mi sembra richieda alcune precauzioni in più rispetto a quello "normale", riguardanti la salubrità dell'ambiente e le apparacchiature. In ogni caso ti ringrazio per le delucidazioni, sei stato molto gentile.

sirbastian80

È presto detto; come già ti ho scritto le ripetute amplificazioni genomiche (parliamo di circa 3 miliardi di basi) portano a numerose mutazioni puntiformi (di fatto una variazione di un solo nucleotide, snp appunto) oltre a defezioni alterando di fatto la sequenza genomica in analisi. Ora visto che tutti siamo biologicamente uguali appartenendo alla stessa specie è facile arrivare alla conclusione (vera) che le differenze tra gli individui sono esigue. Ecco che una forzatura del sistema fatta con ripetute amplificazioni per via della quantità sub-minimale di DNA ottenuta in prima istanza altera la sequenza genomica fino a renderla scientificamente inattendibile (qualche giornale ha parlato di contaminazione). Se poi aggiungiamo che il "riconoscimento genomico" viene effettuato attraverso lo studio di alcune sequenze (microsatelliti) e non l'intero genoma capisci quale sia l'impatto della ampligicazione whole genome su questo sistema. Aggiungo che per prassi, e sempre per gli stessi motivi, la prova del DNA va usata solo per escludere e mai come prova principale a carico del giudicando. Perdonami se mi sono dilungato troppo. P. S. Sono ricercatore all'università di Catanzaro.

Pester

Se l'investimento nel fattore strettamente tecnologico (non nel caso di specie, parlo in generale) può aprire a nuove possibilità o comunque apportare migliorie a quelle gia esistenti, in tal caso non sono contraria.
Ciononostante, se posti così, in un rapporto di alternatività, sono d'accordo con te, il capitale umano è sicuramente meritevole di maggior valorizzazione, anche perché è proprio quello che si pone alla base di ricerche, scoperte e progresso (tecnologico compreso).
Tornando un attimo al discorso del DNA, in particolare della pre-amplificazione, posso chiederti una cosa (mi sembri del campo)? :) Se si, espongo il quesito: nel caso si abbia a disposizione un quantitativo esiguo di DNA, non si procede "mai in nessun caso" ad una eventuale pre amplificazione visto che questa metodologia non consente risultanze "accurate" (hai parlato di snp) o ci sono dei metodi anche per questo esame che lo rendono più preciso? Mi incuriosisce perché ad esempio, nel caso Knox (se non sbaglio, nonostante i profili LCN DNA non siano ammessi probatoriamente), è stata proprio questa la metodica utilizzata sul campione tratto dal coltello...poi contestata come prova, ma perché si sosteneva vi fossero state delle contaminazioni da laboratorio o qualcosa di simile.

franky29

Beh io ho fatto la collezione di un robot perché mi piace e volevo montarlo io per imparare.

franky29

Peccato che non possiamo ancora leggere il DNA in tutto,, forse li è scritto il segreto della nostra vita.

Il@ri@

io sono una collezionista di prime uscite...e di "piano dell'opera"...poi alla fine mi diverto a vedere a quanto vendono il progetto finito su ebay,perchè alcuni lo fanno x venderlo!Mi piaceva così tanto il planetario...

sirbastian80

Purtroppo oggi succede che ci si focalizzi (mi riferisco alle istituzioni) troppo sulla tecnologia e poco sul "capitale umano" ergo si spendono milioni in macchine spesso inutili e pochissimo in personale qualificato e formazione (certamente più utile).

The medic is a spy

e nonostante ciò, ogni anno escono sempre delle nuove serie... Io mi chiedo, chi è che si compera queste cose, pagandole più del loro costo in un qualsiasi negozio, aspettando pure 1 anno o forse più prima di avere l'oggetto completo e funzionale...

Peppe15

Esatto :D

Tony_the_only

Quante volte ho visto in edicola e anche in pubblicità auto, barche, aerei ecc...telecomandati che venivano annunciati a SOLE 1-2-3-4-5 euro ad uscita....poi però per completare tutti i pezzi andavi a spendere il doppio se non il triplo.

Truffe legalizzate, concordo :)

Pester

Semplice: mi smorzi l'entusiasmo che mi era venuto pensando astrattamente alle possibilità (proiettate in una dimensione processuale, sotto il profilo probatorio), che il macchinario poteva portare e che, stando alle tue precisazioni tecnico-scientifiche sicuramente piu concrete, non hanno ragion d'essere. :)

baldanx

Più che l'incremento del prezzo delle uscite il problema è che durano 15 anni queste raccolte......quando uno riuscirà a completare la stampante 3D che c'è ora in edicola se ne troveranno di migliori in negozio a 40 euro (e quella te ne sarà costati 2000) :)

Peppe15

Aspetto che inizi in edicola la raccolta "Costruisci il tuo tester DNA".
Prima uscita a soli 1€. Dalla seconda uscita 100€.

Christopher Mendillo

In effetti, sembra un gaming pc xD

Tony_the_only

Io non so perché mi venuto in mene un pc desktop Hp :D

sirbastian80

Ah si? E se ti dicessi che:
1) che la pre amplificazione è (per definizione) poco accurata ed introduce snp's?
2) Che i campioni che arrivano ai lab del RIS devono essere abbondantemente amplificati per arrivare a 5.5 ng?
3) Che in biologia forense non si usano tecniche whole genome?
4) Che queste macchine servono solo per far "girare moneta"?
5) Che con i soldi spesi per una macchina di questo tipo si paga un ricercatore per 3 anni?

Pester

Interessantissimo questo apparecchio! *____* Se necessita di un quantitativo minore per l'esecuzione il test
1) verrebbero diminuiti i casi di DNA LCN, con conseguente aumento delle possibilità di eseguire una corretta e univoca definizione del profilo genetico
2) il residuo restante del reperto da cui il campione viene estratto, se ancora sufficiente, potrebbe essere impiegato per altri accertamenti scientifici
Chissà se arriverà anche al RIS dei carabinieri....

Fabrizio Vassallo

Aspettiamo integrino il sensore DNA nel Galaxy S19

Christopher Mendillo

Fa molto stile covenant di halo

Apple

Recensione Apple iPad Mini 2021: piccolo è bello, ma a chi serve davvero?

Alta definizione

Recensione Fire TV Stick 4K Max: piccolo upgrade, solito ottimo prezzo | Video

Mobile

Green Pass obbligatorio per tutti i lavoratori da oggi | FAQ

Vodafone

Come funziona un operatore virtuale? Il caso di ho. Mobile