Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

In Verbis Virtus : Hands-on da HDBlog

14 Luglio 2014 5

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

L'interessante nuovo titolo di Indomitus Games, In Verbis Virtus, come è noto a tutto il mondo videoludico è da qualche settimana disponibile su Steam in versione Accesso Anticipato e ovviamente noi di HdBlog ci siamo subito addentrati nella coinvolgente avventura. Ma, procediamo con ordine e vediamo di analizzare quanto provato.

In Verbis Virtus ci porta a vestire i panni di un mago, all'interno di un titolo con una visuale in prima persona e con un gameplay caratterizzato da innumerevoli enigmi e magie.

La particolarità del titolo risiede senza ombra di dubbio nel modo in cui andiamo a lanciare le magie, infatti sarà la nostra voce a pronunciare le formule magiche per attivare gli incantesimi, utili sia nella risoluzione dei vari enigmi che negli scontri contro i nemici che incontreremo, di conseguenza l'utilizzo di un microfono è indispensabile.


L'avventura inizia nel bel mezzo di un deserto e il nostro obiettivo primario è quello di trovare l'entrata di un misterioso tempio, compito non particolarmente difficile: dopo pochi minuti di gioco capiremo immediatamente la strada da intraprendere e una volta all'interno del mistico luogo inizierà la nostra avventura

In Verbis Virtus è di fatto un puzzle game in prima persona, che riesce a portare il giocatore in un gameplay sicuramente originale e assolutamente coinvolgente, grazie alle ottime ambientazioni di gioco in stile dark fantasy e a un comparto audio decisamente buono.

Gli incantesimi sono il fulcro su cui ruota tutto il gioco e sono di fatto la nostra unica arma, sia negli scontri contro i nemici che nella risoluzione dei molti puzzle, saremo quindi in grado di illuminare zone buie, di curarci, di emanare fasci di luce, utili per attivare vari meccanismi, di usare la telecinesi, che in alcuni casi ci permetterà persino di spostare enormi colonne, di teletrasportarci, di bloccare l'avanza di un nemico e cosi via.


Come anticipato prima, le varie magie possono essere lanciate solo tramite comandi vocali e le formule saranno in lingua Maha’ki.

L'acquisizione dei vari incantesimi è graduale, infatti proseguendo nell'esplorazione del tempio più volte ci troveremo di fronte a dei Totem che, una volta attivati, ci sveleranno le varie formule magiche.

I vari incantesimi sbloccati verranno immediatamente salvati nel diario di gioco, al quale saremo in grado di accedere in qualunque momento e che racchiude al suo interno anche interessanti informazioni sul luogo in cui ci troviamo.

Il sistema dei comandi vocali funziona decisamente bene e nonostante la lingua sia fittizia il tutto risulta decisamente immediato, anche grazie alle varie informazioni che il gioco ci offre sulla pronuncia esatta, di conseguenza non abbiamo riscontrato particolari difficoltà.

Come è facile immaginare, nel momento in cui ci troviamo in determinate situazioni dove la velocità e la rapidità nel lanciare un incantesimo è essenziale il sistema dei comandi vocali può crearci qualche problema, sopratutto durante le prime ore di gioco.

In Verbis Virtus è ricco di enigmi, ogni stanza nasconde infatti puzzle da risolvere, che non sono per nulla scontati e spesso trovarli e risolverli non è un compito semplice, la logica, l'esplorazione e la ricerca di indizi sono elementi fondamentali.


Il gioco non offre aiuti di nessun tipo, di conseguenza trovare i pulsanti da attivare con un fascio di luce per creare dei passaggi o capire che oggetto manipolare per proseguire nel gioco, a volte può risultare non proprio immediato e rimanere bloccati in una zona senza riuscire a proseguire è una situazione che può capitare.

Oltre alla risoluzione dei vari enigmi il titolo offre brevi sessioni di platform, nelle quali spesso e volentieri ci troveremo a compiere una serie di salti su piattaforme sia mobili che fisse, per passare da una stanza all'altra.

In Verbis Virtus è sicuramente un titolo che ha tutte le carte in regola per diventare un ottimo gioco, originale, in grado di offrire ai giocatori un gamplay innovativo e assolutamente coinvolgente.

Gli amanti dei puzzle game sicuramente ameranno il gioco, tuttavia è importante sottolineare che spesso e volentieri i giocatori si troveranno di fronte ad enigmi non proprio di facile risoluzione e la pazienza nel trovare indizi sarà fondamentale.

I meno avvezzi al genere, visto il livello di sfida proposto dal titolo, potrebbero trovare alcune sessioni di gioco abbastanza frustranti, di conseguenza sarebbe buono avere un sistema di aiuti, attivabile nel momento di difficoltà.


Durante le nostre sessioni di gioco, nonostante il titolo sia in versione Accesso Anticipato, non abbiamo riscontrato particolari problemi o bug e il sistema dei comandi vocali funziona in modo ottimale.

Per quanto provato, sicuramente ci sentiamo di consigliare l'acquisto di In Verbis Virtus a tutti gli amanti dei puzzle game: siamo certi che tali giocatori troveranno nel titolo di Indomitus Games un ottimo esponente del genere, impreziosito dalla particolarità di lanciare incantesimi tramite comandi vocali, da un livello di difficoltà in grado di offrirci un ottimo grado di sfida e da un'ambientazione di gioco che riesce a coinvolgere totalmente il giocatore.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ry4n21

Penso sia la cosa migliore farlo solo per pc, perché per chi ha console se nn ha la versione con apparecchiature con microfono dovrebbero comprare o cuffie o altro a meno che nn li forniscano loro, anche se penso sarebbero di scarsa qualità

Roberto Bove

Peccato :(

SketchT

PC

jordynisti

penso sia solo per pc, lo trovi su steam

Roberto Bove

Ma non ho capito...per che piattaforma è????

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Lenovo Legion Go, sfida ROG Ally a viso aperto

Recensione Starfield, parte 2: inizia bene, poi si perde un po'

Giocare su TV senza console: la nostra prova del Samsung Gaming Hub | Video