Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Google annuncia la prima API ufficiale per Gmail, più veloce ed ottimizzata rispetto a IMAP

25 Giugno 2014 16

Ottime notizie per tutti coloro che utilizzano applicazioni di terze parti per gestire il proprio indirizzo Gmail. Google ha annunciato direttamente dalla conferenza del GoogleI/O 2014 la prima API ufficiale per Gmail, immediatamente disponibile in versione beta.

Per sviluppatori e programmatori di terze parti, o anche applicazioni che accedono ai dati della posta elettronica, l'API di Gmail rappresenta un enorme passo avanti. In precedenza, gli sviluppatori hanno da sempre dovuto appoggiarsi ad IMAP per interfacciarsi con Gmail, uno standard che per diverse ragioni risulta tutt'altro che attuale. La nuova API di Gmail supporta nativamente etichette, threading, bozze, e include la possibilità di utilizzare solo alcune autorizzazioni per i messaggi nuovi ed esistenti. (Ad esempio, se un'applicazione deve solo inviare un messaggio, essa può chiedere solo l'autorizzazione a "comporre".)

La nuova API permetterà a tutti gli sviluppatori di avere le stesse funzionalità integrate nel client Gmail ufficiale e per chi non utilizza il protocollo TCP/SMTP, l'API di Gmail può essere implementato in praticamente qualsiasi ambiente. Infine risulta anche apparentemente molto più veloce rispetto a IMAP nella maggior parte delle operazioni, in particolare quelle di ricerca.

Maggiori informazioni a questo indirizzo.


16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dario · 753 a.C. .

ok, e da quando potranno inziare a integralo? ahahha

kenzorollo

esattamente. Ora come ora ti leggono le mail e ti riempiono di pubblicita, figuriamoci con quest'altra novita

Yellowt

Speriamo che i software di posta la implementino velocemente. Imap funziona bene ma effettivamente ha qualche problema nelle gestione delle cartelle e delle etichette oltre a essere molto confusionario...

qandrav

la penso anche io così, se lasciano sta roba come api allora va bene, se invece vogliono "creare un nuovo standard" non mi fa molto piacere

ffvv

Qulcuno l'ha compilata?

Squak900O

Quando gli sviluppatori che hanno sviluppato K9 e altri client la integreranno.....

Fez Vrasta

Se iniziano ad usarle per conto loro e poi lo propongono come standard non c'è nulla di male

Matteo Saporiti

Vogliamo parlare della guerra dei tag tra IE e Netscape?
Non è che per un tag utile introdotto dobbiamo dimenticare che per anni abbiamo avuto siti che giravano male su uno dei due browser per via di roba proprietaria fuori-stardard.
Comunque sì, per ora sono API, ma a vedere il video mi pare che in Google siano convinti che uno standard più leggero serva per evitare di dover scomodare ogni volta IMAP.
Mi è sembrato un modo velato di dire che sarebbe il caso di far adottare e standardizzare queste API.

Fez Vrasta

Sai come fu introdotto il tag <img>? Il fondatore di Netscape se lo inventò e lo implementó nel browser.. Oggi è uno standard.
Comunque queste API non vanno a sostituire IMAP, servono solo ad interfacciarsi con gmail

Matteo Saporiti

Presentare il progetto al IETF o all'entità di riferimento e iniziare a sviluppare uno standard che possa essere adottato da tutti (quello che succede con tutti gli altri standard del web, ad esempio vedi alla voce HTML5, anche se chiaramente parliamo di una complessità tutta differente).
Considerando che già SPDY era stato presentato in modo simile a me pare che Google crei solo della frammentazione francamente evitabile.
Poi se questa rimarrà solo un API per accedere a Gmail mi sta anche bene, ma se la propongono come standard più leggero, contrapposto ad IMAP, il tutto inizia anche a sembrarmi l'ennesima operazione unilaterale da parte della grande G.
E la cosa non mi piace.
Mi pare che l'informatica abbia già sofferto abbastanza per via dei monopoli, uno nel web non lo voglio nemmeno considerare (e già Google ha posizioni di assoludo predominio in parecchi ambiti del web, se poi inizia anche a scrivere lei gli standard siamo a posto).

niciz

scusa ma se non esiste nient'altro cosa dovevano fare?

sardanus

Segnalo un errore al sito: il tasto per andare all'articolo precedente (quello verde in alto a dx) porta (ormai da qualche giorno) sempre allo stesso articolo

http:// games . hdblog .it/2014/06/24/Dragon-Ball-Xenoverse-disponibili-nuove-immagini/

Matteo Saporiti

Questo abuso di monopolismo ha anche rotto.
Hanno abbracciato IMAP e hanno creato le loro estensioni obbligando tutti a supportarle, e vabbè, lo si poteva anche capire.
Ora, per l'ennesima volta, introducono un nuovo standard unilateralmente (un nuovo standard per le mail me lo aspettavo dalla IETF, ecco).
Direi anche basta, il web non può essere sempre e solo Google mentre gli altri si adeguano.

xantarmob

Finalmente...

tecnologiaperta

per fortuna

Dario · 753 a.C. .

da quando si potrà utilizzare in k9 e altri client?

Recensione OnePlus Watch 2: sfida a Samsung con Wear OS e un'ottima batteria

Recensione Xiaomi 14, il TOP compatto che vorrei! | VIDEO

Xiaomi 14 ufficiale in Italia. Video anteprima 14 Ultra

Xiaomi Pad S6 Pro, Watch 2, S3 e Smart Band 8 Pro ufficiali in Italia | PREZZI