HDblog intervista Daniele De Grandis, Executive Director Huawei Device Italia

07 Maggio 2014 16

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Si conclude la giornata di presentazioni Parigine che ha visto il brand Huawei in grande spolvero. Non solo smartphone ma anche la riconferma del raggiungimento del 3 posto all'interno del panorama dei produttori di smartphone al mondo.

Dopo aver visto la video anteprima del nuovo Huawei Ascend P7, vi proponiamo la nostra intervista a Daniele De Grandis, Executive Director Huawei Device Italia. Un'occasione per parlare sia del nuovo Huawei Ascend P7, sia del brand che, con 4 milioni di P6, continua la conquista dell'Europa.

Ricordiamo che Ascend P7 sarà disponibile da fine Maggio al prezzo ufficiale di 399€ in Italia.

Il meglior rapporto qualità/prezzo del 2020? Xiaomi Mi 10 Lite, in offerta oggi da Mobzilla a 248 euro oppure da Amazon a 289 euro.

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
qandrav

che doveva dire che era colpevole?poi sinceramente odio ms5/rocco casalino però la bignardi ha un'onestà morale "discutibile"

Flavio

Esatto, XIaomi è un discorso a parte perché almeno tra gli appassionati è molto popolare sebbene non abbia ancora varcato ufficialmente il mercato cinese (non parlatemi di XIaomi Italia o Xiaomi Shop, sono chiapperelle...). Sul resto dei marchi citati, Meizu sta cominciando ora, Ekoore e iOcean sono soltanto importatori, Zopo secondo me è un gradino sotto e Pipo è un'azienda cinese che vende in Cina, non ha motivo di avere una rete di assistenza e distribuzione in Europa :)

Oliver Thomas Cervera

Esiste davvero Huawei Italia? :D
Scherzo lol

c1p8HD

Questo con quel sorrisetto mi restava sul ca22o già ai tempi di quando lavorava ancora per Htc...

Uazu

No è sposata con Luca Sofri, il cui padre, Adriano Sofri, era un leader di lotta continua ed è stato condannato come mandante dell'omicidio del commissario Calabresi(lui si è sempre dichiarato innocente).

qandrav

esatto devono mettere cartelloni nei centri commerciali e non a caso...a londra 2012 c'erano samsung dappertutto anche sott'acqua ancora un po'....
ottima idea quella degli stand esclusivi,alla fine li fa solo samsung (e apple vabbè ovvio)
di htc ho visto una pubblicità da qualche parte in tv/streaming (non ricordo) e c'era solo la scritta "htc"....ma che cavolo sarebbe? non si chiamano apple/google/ms (forse era una gara di superbike ma non sono sicurissimo, so che comunque non c'entrava na beneamata mazza)

edit ma disqus sta facendo casino solo a me? clicco per leggere la notifica e mi porta alla home di hdblog...

matteventu

Ah boh o_O

diavol90

Quella sposata con il mafioso?

ZioGrimmy

èèèèèè eeeeeeee èèèèèè mmmmmm eeeeeee èèèèèèèè.... manco balotelli parla così male...

Demetrio Marrara

era il discorso che facevo nell'altra notizia. Huawei ormai è un top brand, terza a livello mondiale. E' normale che i suoi device abbiano prezzi più alti perchè l'azienda deve sostenere costi piu alti. Definirla classica azienda cinese ormai è riduttivo. Poi HTC e Sony si chiedono perchè sono indietro. Z2 è un miraggio ed è stato presentato due mesi fa, l'M8 nei negozi è introvabile. Al MWC quando hanno presentato l'816 se ne sono usciti con i mockup del device. Punto prezzo alle stelle. Sony quantomeno pubblicizza i propri prodotti in modo decente, ma lo deve alla sua esperienza decennale. HTC spende soldi a caso per mettere i cartelloni negli stadi da calcio che nessuno guarderà mai anzichè fare dei mega stand nei centri commerciali o piazzare i suoi prodotti ovunque.

Io quando entro in un negozio vedo sempre le solite marche. Samsung, Apple stand esclusivi e giganteschi e nelle vetrine LG e Huawei, qualche Sony ogni tanto.

Ci sono altri produttori cinesi che nel settore smartphone potrebbero fare tanto se uscissero dal loro orticello: vedi ZTE e Lenovo, che rispetto alle altre hanno esperienza in altri settori e grande capacità produttiva. Xiaomi un passo alla volta arriverà, ma sono troppo lenti. Leggermente meglio stanno facendo Oppo e Meizu che quantomeno sono presenti in Europa, seppur a livello internazionale e non in ogni singola nazione.

Fausto Anzalone

Ha la stessa faccia di Schettino

qandrav

per me "- presenza capillare sul territorio con assistenza italiana, stand nei centri commerciali"

è il punto centrale...i vari zopo xiaomi meizu pipo ekoore iocean (ok smetto qua) finché non evolvono come huawei rimarranno (in europa) di nicchia
[ok forse xiaomi è un discorso a parte...]

matteventu

Ma che catso ha da sghignazzare sotto i baffi?

Starà già pensando "poveri idi0ti che compreranno sto smartphone che verrà abbandonato dopo qualche mese..." lol

matteventu

Ma ti pare?

O ti chiami Daria Bignardi o non ti puoi permettere di fare interviste che mettono in difficoltà l'intervistato xD

Nico Ds

Intervista un po' telefonata, però, scusate. perché non fare qualche domanda sulle perplessità sul dispositivo, in particolare sul SoC, sulla scelta di fatto di non avere un top di gamma (tegra 4 o snapdragon 800-801 che sia), sugli aggiornamenti che non sempre arrivano e quando lo fanno tardano? quando ha detto che le priorità non sono nel prezzo ma nell'avere un prodotto tecnologicamente avanzato l'obiezione in pratica ha quasi chiesto lui di farla.

Demetrio Marrara

Ecco perché Huawei è al terzo posto:
- buon punto prezzo
- disponibilità immediata sul mercato
- presenza capillare sul territorio con assistenza italiana, stand nei centri commerciali
- ottimo comparto marketing che ha stabilito partnership importanti
- ottimo rapporto con la stampa

Aziende come HTC e Sony dovrebbero imparare.

Abbiamo messo alla prova la Flip camera di Zenfone 7 Pro e questo è il risultato | Video

Recensione Samsung Galaxy Note 20: S-Pen, schermo piatto e qualche "ma"

Recensione Asus Zenfone 7 Pro: Flip Camera con OIS e prestazioni al top!

Recensione Samsung Galaxy Tab S7 Plus: il miglior Tablet ad un prezzo per pochi