Sharp annuncia i prezzi Usa dei TV Quattron+

07 Marzo 2014 7


Sharp ha annunciato i prezzi ufficiali, relativi al mercato Usa, dei suoi nuovi TV Quattron+. Prima di passare al listino, riepiloghiamo brevemente i punti di forza di questa nuova linea. I Quattron+ altro non sono se non un'evoluzione della tecnologia LCD a LED sviluppata da Sharp, i TV Quattron. Questa particolare soluzione proprietaria prevede, in luogo della canonica struttura con tre sub-pixel per ogni pixel (rosso-verde e blu), un sub-pixel supplementare di colore giallo, che porta il computo totale a quattro (rosso, verde, blu e giallo).I nuovi modelli differiscono per il numero di sub-pixel: Sharp ha creato un’ulteriore suddivisione per ogni pixelche viene in questo modo a comporsi di due gruppi di sub-pixelper un totale di 16 milioni di sub-pixel su tutto il pannello. Si tratta di un numero molto superiore a quello di un tradizionale Full HD, che presenta 6 milioni di sub-pixel.


Questo accorgimento porta un aumento della risoluzione percepita (quindi non nativa), che passerebbe da 2 a 4 megapixel. La suddetta tecnologia, che prende il nome di Revelation, permette ai Quattron+ di accettare in ingresso segnali a risoluzione Ultra HD, applicando anche tutte le necessarie operazioni di scaling.

Le serie Quattron+ sono due, UQ e SQ. Prezzi e specifiche sono i seguenti:

Serie UQ

  • Tagli disponibili: 60, 70 e 80
  • Design con cornice in alluminio
  • Risoluzione superiore al Full HD, con Quattron+ e tecnologia Revelation
  • Upscaler per i contenuti a risoluzione HD
  • Piattaforma Smart TV SmartCentral 3 con Miracast
  • Tecnologia SuperBright (eleva la luminosità del pannello)
  • Compensazione del moto AquoMotion 960 con pannello a 240Hz
  • 3D con due paia di occhiali Bluetooth attivi
  • 4 HDMI (compatibili con segnali Ultra HD) e 2 porte USB
  • Certificazione THX
  • Subwoofer da 15W
  • Bluetooth Audio
  • Processore dual-core
  • Modalità wallpaper
  • Split-screen TV/Web
  • Prezzi di listino: LC-80UQ17U a 5.999 DollariLC-70UQ17U a 3.299 DollariLC-60UQ17U a 2.499 Dollari

Serie SQ

  • Tagli disponibili: 60 e 70
  • Design con cornice in plastica
  • Risoluzione superiore al Full HD, con Quattron+ e tecnologia Revelation
  • Upscaler per i contenuti a risoluzione HD
  • Piattaforma Smart TV SmartCentral 3 con Miracast
  • Pannello a 240Hz
  • 3D ready (occhiali non inclusi)
  • 4 HDMI (compatibili con segnali Ultra HD) e 2 porte USB
  • Bluetooth Audio
  • Processore dual-core
  • Modalità wallpaper
  • Split-screen TV/Web
  • Prezzi di listino: LC-70SQ15U a 2.699 DollariLC-60SQ15U a 1.999 Dollari

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Torpilla

Guarda che questi 400/800hz non sono legati alla frequenza di refresh dell'immagine visualizzata......le frequenze massime per i monitor in commercio per la massa sono massimo 144hz (come i monitor per PC per intendersi), quella che citi te e che citano i produttori è una'altra cosa che comunque pubblicizzano perché fa fico vedere scritto "800hz" in locandina

Nicola Buriani

Attento a non farti confondere: purtroppo c'è sempre tanta confusione su queste diciture.
In realtà i pannelli oltre i 200-240Hz (a seconda dell'unità di misura presa, se 50 o 60Hz) non vanno, il resto lo si ottiene utilizzando scanning backlight/backlight blinking, black frame insertion e frame interpolation.
Per la verità c'è persino chi somma il local dimming (sì, non ha molto senso) ed altro ancora, ma atteniamoci a quello che è inerente al frame rate e/o al dettaglio in movimento.
Il tutto sta poi nel valutare come funzionano tutte queste tecnologie, quanto dettaglio recuperano, quanto input lag e quanti artefatti introducono.

Nicola Buriani

Ops! grazie per la segnalazione!

Tizio Caio

in teoria i 400,600 800 non sono altro che più ripetizioni della stessa immagine e danno l'effetto di maggiore fluidità soprattutto in situazioni molto movimentate (vedi uno sport o azioni molto veloci di certi film). La differenza si percepisce eccome! Certo se il tutto è fatto bene rende meglio , altrimenti viene una schifezza

hakan9878

"Design con cornice in lastica" vi siete mangiati una p

Assetto Corsa

400, 600, 800hz.....tutti specchietti per le allodole.

Sai a quanto girano i film? a 24fps e TALE devono rimanere (quindi 50hz)
Sei sicuro che sia bello vedere un film in stile soap opera?

Poi, ogni produttore usa algoritmi di interpolazioni dei fotogrammi differenti

Nelle tv a 100hz il processore si inventa una immagine tra due originali
Nelle tv a 200hz il processore si inventa tre immagini tra due originali

STOP

Eventuali 400/800 sono solo uno "specchio per le allodole" perché non esistono (sono sistemi diversi che non c'entrano con la fluidità delle immagini).

Per farla breve: alcuni funzionano meglio di altri.Un sony/toshiba da 100 funziona meglio di un samsung da 200 per intenderci, poiché l'algoritmo (proprietario del produttore della tv) è fatto meglio: genera meno artefatti ed è più pulito (sul samsung d7000 di mio cognato con l'interpolazione al massimo i nomi dei giocatori sbavano dalle magliette durante la corsa).

Questo uso di elettronica alza l'inputlag (un male se giochi) e genere un effetto soap opera innaturale alle immagini (molti lo tengono spento e lo accendono solo nello sport)

Discorso a parte per il plasma che usa i subfiled e funziona meglio (è la scelta migliore per le immagini in movimento, soprattutto senza uso di elettronica)

Tizio Caio

per quei tagli 240hz sono pochini! e poi per quel prezzo!

Recensione nuove Amazon Fire TV Stick 2020 e Lite: un gadget indispensabile

Recensione Amazon Fire TV Cube: utile, versatile ma quanti limiti

Amazon sorprende: Telecamera drone, Fire TV, nuovi Echo, Ring Car e Eero 6

Recensione GoPro Hero 9 Black, doppio display per la migliore delle action cam!