Wiko: gli smartphone Android al MWC 2014 | video e immagini

25 Febbraio 2014 2

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Wiko presenta diversi modelli di smartphone Android al MWC 2014 con varie gamme per tutte le tasche. Si parte dalla Adrenaline tra cui ad esempio il Wax (Android 4.3, meno di 200€) con processore quad-core Tegra 4i (1.7 GHz di clock, 1 GB di RAM), LTE, 4.7 pollici e  fotocamere da 8 e 5 megapixel. Si tratta dell'unico modello della gamma con una sola sim, tutti gli altri sono dual-sim.

Rainbow e Bloom sono due smartphone da 149/159€, con quad-core Mediatek da 1.3 GHz e Android 4.2.2. La differenza per i due modelli la fanno le altre caratteristiche con il Rainbow che monta 1 GB di RAM e fotocamera da 8 Mpx e il Bloom che scende rispettivamente a 512 MB e 5 Mpx.

Il top di gamma è invece Mazing, un top di gamma LTE con display HD da 5.2 pollici, Gorilla Glass 2, octa-core da GHz, fotocamere da 20 Mpx sul posteriore e 8 Mpx davanti, tutto previsto con Android Kitkat.

Proseguendo la panoramica vediamo poi la linea Heaven con vetro sul posteriore e cornice in alluminio, 16 Mpx, spessore ridotto (7.7 mm), display IPS Full HD da 5 pollici, octa-core da 2 GHz e 2 GB di RAM, prezzo intorno ai 300€. Berry rappresenterà infine un entry.-level da 129€ con display IPS 5 pollici 480x854 pixel, fotocamere da 5 e 1.3 Mpx, 512 MB di RAM e dual-core.

Video per versione mobile:

Wiko Darkmoon è disponibile su a 228 euro.
(aggiornamento del 17 ottobre 2020, ore 20:07)

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Enrico Maria Dal Compare

se l'heaven è davvero a 300 euro non c'è partita

Wandroid

Bene bene bene
Che giustificazione hanno htc, samsung ed lg per giustificare i prezzi dei loro "mini"?

Recensione Realme 7 Pro: c'è di più oltre ai 65 Watt di ricarica

Recensione Samsung Galaxy Z Fold2: quello che non vi hanno detto, un mese dopo

Recensione Motorola Razr 5G: lo smartphone per distinguersi

Riprova Pixel 4 XL: Google anticonformista